Connettiti a NewsCinema!

Netflix

Una Mamma per Amica: Di Nuovo Insieme, la recensione del primo episodio

Pubblicato

:

Finalmente le ragazze Gilmore sono tornate! È disponibile su Netflix da questa mattina, per il pubblico italiano, Una Mamma per Amica: di nuovo insieme la miniserie evento che riporta sul piccolo schermo i celebri personaggi della storica serie tv americana creata da Amy-Sherman Palladino. A dieci anni dalla trasmissione dell’ultimo episodio – era il maggio del 2007 – si realizza finalmente il sogno di milioni di fan, ovvero tornare nella cittadina di Stars Hollow e rimanere di nuovo imbrigliati nelle amorevoli vicende di Lorelai e Rory.

Per festeggiare un successo immutato nel tempo, la piattaforma streaming, ha preparato 4 episodi, 4 mini-film tv della durata di 90/100 minuti ciascuno, scritti dalla storica creatrice della serie, per cercare di regalare il degno finale a tutti i personaggi di Una Mamma per Amica. Non è certo un’impresa facile da realizzare, anche perchè da 10 anni a questa parte i gusti del pubblico sono letteralmente cambiati eppure, dopo aver visto il primo episodio, siamo sicuri di una cosa: la serie non ha perso il suo fascino, brilla ancora per qualità, ricercatezza, e le battute sono graffianti e citazioniste più che mai. In poche parole, Una Mamma per amica: di nuovo insieme sembrerebbe essere il revival perfetto, costruito a misura di fan.

Gilmore girls revival

Stars Hollow dieci anni dopo

Rory continua ad inseguire il sogno di diventare giornalista mentre Lorelai guarda al futuro della sua relazione con Luke. Basterebbero queste poche parole per descrivere quanto accaduto in Winter, il primo dei 4 episodi del revival. In una Stars Hollow innevata e cristallizzata nel tempo, le due ragazze Gilmore si abbracciano di nuovo ed, immediatamente, rendono partecipare il pubblico di cosa è accaduto in questi ultimi 10 anni. Rory continua a rincorrere il sogno di diventare una giornalista ed ancora non realizza il fatto che un suo articolo è stato pubblicato sull’autorevole New Yorker, ha un fidanzato anonimo anche se il suo cuore è legato (per ora) al caro Logan, e gira il mondo alla ricerca dello scoop perfetto.

Lorelai invece è felicemente accasata con Luke (per fortuna), lavora ancora al Dragon Fly Inn, affronta a testa alta tutte le crisi d’ansia di Michel, e cerca in tutti i modi di recuperare il rapporto con sua madre Emily che, dopo la morte del marito, fatica a trovare una  stabilità. Il tutto servito con la solita dose di musiche melanconiche, battute al fulmicotone ed abili citazioni da cultura pop di oggi. Senza nessuna forzatura narrativa, il revival, non solo ha trovato la forza di far dimenticare istantaneamente quell’assurda e pasticciata stagione 7 – tanto criticata dal fan più fedele – ma trova fin da subito la sua strada, costruendo un ponte fra il passato ed il presente senza dimenticare di rivolgere uno sguardo al futuro.

Gilmore Girls

Un revival perfetto

La storia è fluida e ben arzigogolata, è sferzante, fresca, molto attuale, è commuovente quanto basta e diverte senza strafare. In poche parole ci troviamo di fronte ad un sequel perfetto. Sarà perché al timone della storia è tornata la mitica Amy-Sherman Palladino, o perché i personaggi hanno riposato per ben 10 anni, eppure il primo episodio non delude le aspettative prefissate. Il motivo di questo successo? La serie non ha dimenticato la forza dei personaggi e le sue stesse tradizioni. Il revival funziona quindi non solo per questa trama perfetta in ogni dettaglio, ma soprattutto brilla grazie all’appeal di un cast variegato.  Lorelai è ancora una mamma amorevole, piena di insicurezze e con la battuta sempre pronta; Luke è di nuovo il compagno che tutti abbiamo apprezzato, è scontroso con gli abitanti della città ed è legato fortemente a Lorelai;  Rory la troviamo cresciuta, più energica, ma con una parlantina sferzante, ancora indecisa in campo sentimentale e speranzosa nei riguardi di un futuro radioso;  Emily è di nuovo una madre borghese la cui perdita di Richard ha cambiato le sue  abitudini, e poi c’è Paris (una donna in carriera con i fiocchi), Lane, lo stralunato Kirk  e tutti i personaggi più celebri dello show.

Non si poteva aspirare ad un inizio migliore per Una Mamma per Amica e, mentre la maratona continua (sarà un lungo week-end di emozioni), siamo sicuri che i restanti episodi non deluderanno le nostre aspettative. Gli anni passano, le mode cambiano, ma le ragazze Gilmore sono la nostra costante: deliziose come una fetta di pane con burro di arachidi, sferzanti e folli come una tazza di caffè.

 

Carlo è un trent’enne con un cuore che batte per il cinema, le serie TV, i romanzi fantasy e la musica anni ’90. È un Maveliano D.O.C. ed è #TeamCap per scelta. Si è laureato in Giurisprudenza ma non è un avvocato, sogna di vivere a Londra e di intervistare David Tennant.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Netflix

Iron Fist cancellata da Netflix: le reazioni di Finn Jones e Jessica Henwick

Pubblicato

:

Qualche giorno fa, Netflix e Marvel hanno pubblicato un annuncio congiunto che conferma la cancellazione della serie Iron Fist dopo due stagioni. In una dichiarazione, hanno detto: “Marvel Iron Fist non tornerà per una terza stagione su Netflix. Tutti alla Marvel Television e Netflix sono orgogliosi della serie e grati per tutto il duro lavoro fatto dal nostro incredibile cast, troupe e showrunner. Siamo grati ai fan che hanno visto queste due stagioni e alla partnership che abbiamo condiviso su questa serie. Mentre la serie su Netflix è finita, l’immortale Iron Fist vivrà. “

Dopo questa notizia, arrivata come un fulmine a ciel sereno, non è tardata ad arrivare la reazione di Finn Jones, protagonista nella serie Iron Fist e nel crossover The Defenders. Un post pubblicato sul suo account Instagram ha parlato per lui, esprimendo gratitudine per aver avuto l’opportunità di far parte di un cast del genere.

Post di “addio” alla serie Iron Fist dell’attore Finn Jones

Insieme a quella di Finn Jones si è unita la dedica di addio, anche dell’attrice Jessica Henwick, co- protagonista di Iron Fist, sempre attraverso un post sul suo account Instagram: “Due stagioni di Fist, una di The Defenders e una di Cage … grazie al cast, alla troupe e ai fan per questo viaggio. Interpretare Colleen mi ha cambiato la vita” .

La notizia di questo improvviso annullamento non è piaciuta solo ai fan. Per questo motivo, come riporta Deadline, il servizio di streaming della Disney sta valutando se prendere sotto la proprio ala protettiva, una terza stagione di Iron Fist. L’idea per ora ancora non ufficiale, vorrebbe una combinazione tra il cast della serie cancellata con Luke Cage per una potenziale serie di Heroes For Hire.

Iron Fist è stata una delle quattro serie iniziali che la Marvel nel 2013 riuscì a vendere a Netflix. Sebbene la prima stagione fu presa di mira dalla critica, la seconda ebbe un’accoglienza totalmente diversa dalla precedente, elogiata e apprezzata da pubblico e critica. Nonostante questo, Netflix ha preferito fare un passo indietro.

Voi cosa ne pensate su questa brusca cancellazione di Iron Fist ed una possibile terza stagione prodotta dalla Disney?

Continua a leggere

Cinema

Netflix: ottenuti i diritti sul film John Henry and The Statesmen con Dwayne Johnson

Pubblicato

:

Il regista Jake Kasdan, già noto per aver diretto il film Jumanji: Welcome to the Jungle è stato scelto per dirigere il film John Henry and The Statesmen interpretato da Dwayne Johnson e tratto dalla penna dello scrittore Tom Wheeler. Netflix è riuscito ad ottenere i diritti dopo un’accesa guerra di offerte che ha attirato in ballo molti concorrenti, tra i principali studios cinematografici.
Questo che sarà il primo lungometraggio di Johnson con Netflix, assegna un’altra importante vittoria al gigante dello streaming, che in questo periodo si sta occupando anche della produzione di altri progetti con Mark Wahlberg e Ryan Reynolds.

“Netflix è il partner e la piattaforma perfetta per continuare a intrattenere il nostro pubblico globale in modo dirompente”, ha affermato Johnson“Questi personaggi diversi parlano di un’eredità di narrazione che è più che mai attuale e si estende attraverso un pubblico mondiale indipendentemente dall’ età, dal sesso, dalla razza o dall’ appartenenza geografica”.

Dwayne Johnson “The Rock” insieme al regista Jake Kasdan durante un evento

Johnson sarà anche produttore del film insieme a Dany Garcia della Seven Bucks Productions il quale ha detto: “Saremo impegnati in un modello di storytelling internazionale per oltre un decennio. La nostra partnership con Netflix ci offre un’incredibile opportunità per raggiungere un pubblico ampio e diversificato nel modo più accessibile e intimo. Siamo assolutamente entusiasti di questa opportunità.”

Il capo del film di Netflix, Scott Stuber ha aggiunto: “Dwayne è una superstar mondiale, indiscutibilmente uno degli attori più famosi al mondo. Lui e Jake sono una coppia incredibile con una comprovata esperienza nel sapere intrattenere il pubblico di tutte le età. Siamo lieti di poter collaborare con loro e collaborare con la Seven Bucks Productions e FPC. Questa è una storia dall’appeal universale e non vediamo l’ora di portare questi personaggi alle famiglie in tutto il mondo”.

Continua a leggere

Cinema

Wonderland: il rapper Post Malone entra nel cast con Mark Wahlberg

Pubblicato

:

Netflix ha completato il cast del film Wonderland con Mark Wahlberg  includendo anche il musicista Post Malone , Alan Arkin , Iliza Shlesinger, Bookem Woodbine, Hope Wilson e James DuMont.

Importante sottolineare che Peter Berg si occuperà della direzione del film, segnando la quinta collaborazione con l’attore Wahlberg. Il produttore Neal H. Moritz si sta occupando della produzione attraverso la sua Original Film, e al contempo, Wahlberg, Stephen Levinson e Berg, con la società Film 44.

Il film è stato adattato dal romanzo “Robert B. Parker’s Wonderland “, scritto da Ace Atkins. Il libro fa parte della serie Spenser – dal nome di un personaggio immaginario nella serie di romanzi polizieschi inizialmente scritti dallo scrittore di gialli americani Parker e in seguito da Atkins.

Il regista Peter Berg e Mark Wahlberg

La storia segue il personaggio di Spenser mentre scopre la verità su un omicidio sensazionale ed una contorta cospirazione dietro di esso.

Il personaggio di Parker Spenser è stato il protagonista di ben 48 romanzi, tutti best seller del New York Times. Sean O’Keefe sta adattando la sceneggiatura mentre Toby Ascher sarà produttore esecutivo insieme a John Logan Pierson con la Film 44.

Questo è il primo ruolo da attore per Post Malone, noto per la sua carriera di cantante rap e per aver pubblicato recentemente “Beerpongs & Bentleys”.

Woodbine oltre a vederlo nelle foto della Seconda Guerra Mondiale Overlord di JJ Abrams, attualmente è impegnato nelle riprese del film In the Shadow of the Moon per Netflix.

Continua a leggere

Facebook

Film in uscita

Ottobre, 2018

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Novembre

Nessun Film

Recensioni

Nuvola dei Tag

Popolari

X