Mister Chocolat, l'emozionante biopic su Rafael Padilla con Omar Sy
3.5Overall Score
Regia
Sceneggiatura
Cast
Colonna Sonora
Reader Rating 1 Vote

Dopo una lunga carriera da attore e quattro film da regista Roschdy Zem torna dietro la macchina da presa con Mister Chocolat, l’emozionante storia vera del clown Chocolat (Omar Sy). Interpretato da Omar Sy e James Thierrèe, Mister Chocolat svela le origini del duo comico nato da un’idea di Footit (James Thierrée). Il clown, non sapendo come catturare l’attenzione del pubblico, decise di mettersi in coppia con Chocolat, un circense costretto a spaventare i più piccoli per il colore della sua pelle. Dopo lo scetticismo iniziale i due conquistarono le platee e si esibirono in uno dei più importanti teatri di Parigi ma il successo e la popolarità non diedero a Chocolat l’unica cosa veramente importante: il rispetto.

3

La storia di Rafael Padilla, l’elegante regia di Roschdy Zem e il talento di Omar Sy e James Thierrèe sono i punti di forza di Mister Chocolat, un’opera che, bilanciando elegantemente realismo e finzione, diverte ed emoziona come uno dei tanti spettacoli di Footit e Chocolat. Lo sguardo da biopic non impedisce a Zem di delineare la gioia, la positività e i lati buii di un uomo che, già alla fine del 1800, non accettava di essere trattato come diverso e di un attore che, contro tutto e tutti, arrivò a recitare Shakespeare a teatro: Uno storico francese ha scritto un libro su Padilla – ha rivelato il regista – il mio obiettivo non era vittimizzarlo ma ricordare i suoi punti di forza e le sue debolezze. Abbiamo scritto la storia sui pochi fatti che conoscevamo. Il film non è un documentario ma spero susciti una riflessione in tutti. Effettivamente Mister Chocolat apre una dura analisi sul razzismo all’inizio del ventesimo secolo: le illustrazioni che lo raffiguravano simile a un primate e gli sketch che evidenziavano il dominio dell’Occidente divertivano umiliando il personaggio che dà nome al film. Eppure il cuore dell’opera non è Omar Sy ma James Thierrèe che inaspettatamente ruba la scena all’interprete di Quasi amici con le sue doti da mimo e i suoi sguardi pieni di emozioni. Mister Chocolat, tra buchi di sceneggiatura e un pizzico di furbizia, è un’opera imperfetta; eppure la sensazione finale è di aver visto un film in grado di raccontare con intelligenza e sentimento l’incredibile storia del primo artista nero in Francia.

Mister Chocolat verrà distribuito da Videa in tutti i cinema italiani il 7 aprile 2016.

TRAILER