La Sony Pictures e la Image Entertainment della ditta Howard/Grazer, stanno preparando la trasposizione cinematografica di “The Lost Symbol” (Mondadori, 2009), ultimo thriller dello scrittore Dan Brown, e nuova avventura del professor Robert Langdon, già protagonista di “Angeli e Demoni” e del “Codice Da Vinci”. Come terzo capitolo della fortunata serie di romanzi di Brown, questo adattamento purtroppo non verrà diretto come i due precedenti da Ron Howard. Mantenendo il ruolo di produttore, Howard ha dichiarato di non volersi legare troppo agli stessi personaggi e alle stesse storie. Rimane comunque confermato come protagonista Tom Hanks.

C’è da dire che, anche se non saranno stati i suoi film più riusciti, “Il Codice Da Vinci” e “Angeli e Demoni” sono stati i suoi successi d’incasso più grandi, e che “The Dilemma”, la sua ultima commedia uscita nelle sale pochi mesi fa non ha riscosso grandi consensi di pubblico. Forse Howard era più interessato alla realizzazione dell’ambizioso adattamento della serie di racconti “The Dark Tower” ( La torre nera –  Paperback / Sperling & Kupfer 2003) di Stephen King, ma recentemente la Universal Pictures pare abbia rinunciato alla collaborazione. Altra delusione per il regista viene dalla stessa Sony che ha preferito Paul Greengrass ad Howard per dirigere un film sui pirati tratto dal libro “A Captain’s Duty”, con Tom Hanks come nei panni del capitano Richard Phillips.

Ma recentemente, la Image Entertainment ha stipulato un accordo con la Warner Bros. per due nuovi progetti che dirigerà Howard: un adattamento di “Under the banner of heaven” (In nome del cielo: una storia di fede violenta – Corbaccio, 2003) di Jon Krakauer, e la trasposizione delle strisce di fumetti “Spy vs. Spy” della rivista Mad Magazine.