Per serie basata sull’arte della sopravvivenza durante un apocalisse zombie, non si può essere davvero arrabbiati con i produttori per le persone fatte fuori in The Walking Dead. È una cosa inevitabile. Ma l’unica cosa che si può fare è lamentarsi del personaggio che muore rispetto ad altri personaggi che hanno chiaramente l’esigenza di morire presto. E dopo questa pressa, ecco una lista di alcuni morti della serie The Walking Dead che la maggior parte di noi può condividere oppure no.

Andrea

Quando Andrea iniziò la serie, sembrava un personaggio perfettamente ragionevole. Siamo solidali con lei quando le muore la sorella, abbiamo fatto il tifo per lei quando impara a dare calci agli zombie. Ma poi incontra il Governatore e perde apparentemente la testa. Un uomo pazzo con un mucchio di acquari pieni di teste di zombie, una figlia non morta incatenata nella stanza sul retro, ed un debole per orchestrare combattimenti in un’ arena, in qualche modo la convince a voltare le spalle ai suoi amici e a chiudere gli occhi per ogni atrocità che questo mostro deciderà di commettere. Cosa ne verrà fuori? Un letto comodo e qualcuno con cui dormire. Il colpo di grazia arriva quando Andrea volta le spalle a Michonne in favore del Governatore. A quel punto Andrea avrebbe dovuto perdere la vita, ma invece resta in zona per far impazzire il pubblico ad ogni sua stupida decisione.

dead3

Lori

Lori sarebbe dovuta essere un personaggio simpatico, ma non ha mai rispecchiato quanto è stato scritto. Invece di essere una buona madre, una moglie, una sopravvissuta, una fonte di forza ed ispirazione nella terra dei morti, lei è una donna che tradisce il marito dopo tre settimane dalla fine del mondo. L serie cerca di giustificare in qualche modo il suo comportamento, ma in un mondo ormai letteralmente finito lei cerca solo di proteggere suo figlio. Forse mettersi in contatto con il migliore amico del marito avrebbe potuto essere d’aiuto? Per non parlare di quando una volta Rick, tornato da lei, fu un po’ prepotente verso Carl. Rick sembrava attaccato come una ventosa ad una donna che in realtà sembrava maledirlo.

dead5

Il governatore

Il Governatore è in un villain infernale e diventa una parodia del buon cattivo, con una figlia zombie di nome Penny che si rifiuta semplicemente di morire in un’ apocalisse zombie. Se nella terza stagione fosse servito a qualcosa, sarebbe andato più che bene, ma poi, per qualche motivo si protrae fino a metà della quarta stagione. Con il tempo l’uomo finalmente muore, anche perché ormai i fan erano praticamente in procinto di trasferirsi in Georgia per ucciderlo. Non vuol dire che il governatore non sia degno di una lunga storia. Il mix snervante del personaggio  affascinante ma robusto, eroico capo città che protegge i suoi cittadini ed è completamente psicopatico, è una grande aggiunta alla serie. Lui stesso dimostra di essere veramente pazzo molto spesso, e nessuno fa nulla. Egli ha il coraggio di presentarsi di nuovo nella quarta stagione, facendo la stessa roba esattamente folle, ed un omicidio durante la seconda metà della terza stagione.

dead4

Shane

Shane inizia come un bravo ragazzo, a quanto pare. Perché gli autori hanno deciso di fare così con il suo personaggio buio, trasformando il buon amico e partner di Rick con il cuore spezzato per aver lasciato il suo amico in coma in un ospedale, nell’amico e amante della moglie. Una volta tornato Rick, in ogni episodio successivo in cui Shane è ancora in vita il pubblico si aspettava  qualche coltello nella schiena dell’ eroe per il modo con il quale Shane diventa sempre più insidioso. Certo, Rick ha finalmente iniziato a prendersi cura di un uomo, ma ciò sarebbe dovuto accadere molto prima e in maniera molto più limpida. Shane avrebbe dovuto avere il tatto di cercare ed ottenere per se stesso un po’ di redenzione.

dead

Nicholas

Nicholas non appare in molti episodi e, a parità di condizioni, non merita di essere in mezzo a quelli che sopravvivono. L’uomo da solo non può uccidere Glenn, e Glenn non può smettere di lasciarlo. In primo luogo Nicholas corre come un scalmanato e abbandona Glenn e Noah, con la conseguente tragica e brutale fine di Noah davanti agli occhi di Glenn. Come se la morte di Noah non fosse già abbastanza grave, Nicholas va fuori dalla sua strada per cercare di uccidere Glenn e per salvarsi. Glenn gli permette di farla franca, forse sperando che ci sia una sorta di redenzione per lui. Ma Nicholas finisce per farsi saltare il cervello e cadere su Glenn, causando la sua caduta in un pozzo zombie. Glenn aveva deciso di eliminare il ragazzo quando ne aveva avuto la possibilità, quando era pratico – le seconde possibilità sono troppo rischiose in un’ apocalisse zombie – e forse niente di tutto questo sarebbe successo.

Fonte: CinemaBlend