Connect with us

Box Office

Box Office Italia Usa della settimana

Published

on

hunger

Con 3.7 milioni nel weekend e 4.3 in totale, il secondo capitolo di Hunger Games conquista la prima posizione nei botteghi italiani, battendo la fortissima concorrenza e certificando un altro successo per la saga tratta dai libri di Gary Ross. Ebbene sì. Mentre Hunger Games trionfa, al secondo posto troviamo Thor – The Dark World, che si difende molto bene e che arriva a toccare i 6.7 milioni nel totale (quasi 1.6 nel weekend). Il lungometraggio di Alan Taylor potrebbe raggiungere e superare i 10 milioni con il risultato delle prossime settimane.
Per vedere in classifica un film italiano bisogna aspettare la terza posizione, nella quale Fuga di cervelli, prima pellicola da regista di Paolo Ruffini, conquista un altro milioni e raggiunge così i 3.5 nel totale, spodestando dal podio la corazzata Zalone. Difatti, Sole a catinelle scende al quarto posto, ma sfiora, con il risultato del weekend (1.2 milione), i 50 milioni totali. Se riuscisse in questa impresa, che risulta molto probabile proprio in questi giorni, potrebbe diventare il secondo incasso di sempre superando Titanic di James Cameron (50.217.865). Sempre per quanto riguarda il box-office in Italia, infine, da segnalare il buon esordio per Pif e La mafia uccide solo d’estate (760.000 circa), mentre deludono i Tacchini in fuga, che incassano appena poco più di mezzo milione di euro nel weekend.

BOX-OFFICE ITALIA (TOP 5)

1) Hunger Games – La ragazza di fuoco / 3.713.073 (tot. 4.362.009)
2) Thor – The Dark World / 1.593.877 (tot. 6.784.718)
3) Fuga di cervelli / 1.265.595 (tot. 3.582.106)
4) Sole a catinelle / 1.246.587 (tot. 49.874.835)
5) La mafia uccide solo d’estate / 756.949 (tot. 756.949)

thor-and-jane-foster-thor-the-dark-world-23132-1920x1080

Come del resto in Italia, anche in America, grazie anche al ricchissimo weekend del Giorno del Ringraziamento e del Black Friday nei negozi, il vincitore del box-office è Hunger Games – La ragazza di fuoco. Il secondo capitolo della saga incassa 74 milioni e arriva allo spettacolare totale di 296 milioni in dieci giorni: il film, alla fine dell’anno, potrebbe essere il più visto dell’anno e dovrebbe chiudere la propria corsa attorno ai 450 milioni nei soli Stati Uniti. Anche il nuovo lungometraggio di animazione, Frozen, parte molto bene e raggiunge i 66 milioni in America (secondo “migliore esordio senza raggiungere la prima posizione”, dietro ad esso L’alba del giorno dopo, leader da quasi una decina d’anni in questa particolare classifica). Thor inizia, invece, a perdere colpi e si posiziona terzo con altri 11 milioni che portano il suo totale a 186 milioni negli Usa e ben 591 in tutto il mondo, dove è andato molto meglio del primo episodio. Partenza falsa invece sia per Homefront che per Black Nativity, altre new entry della settimana. Che dire. La prossima settimana, come da tradizione in tutta America, non c’è alcuna uscita di grande rilievo. Il tutto in attesa del periodo natalizio, il quale partirà il 13 dicembre con Lo Hobbit – La desolazione di Smaug.

BOX-OFFICE USA (TOP 5)

1) Hunger Games – La ragazza di fuoco / 74.500.000 (tot. 296.500.000)
2) Frozen / 66.713.000 (tot. 93.356.000)
3) Thor – The Dark World / 11.108.000 (tot. 186.712.000)
4) The Best Man Holiday / 8.491.000 (tot. 63.414.000)
5) Homefront / 6.970.000 (tot. 9.795.000)

Fonte: MyMovies

Nato il 20 settembre 1992 a Torino, grazie alle scuole superiori, ho scoperto la mia passione per il giornalismo. Subito sono riuscito a coltivare grandi esperienze e mi sono sempre più avvicinato al mondo della musica, del cinema e dello spettacolo. Il mio sogno? Rendere questa passione il mio lavoro.

Box Office

The Tax Collector | il film con Shia LaBeouf conquista il boxoffice

Published

on

the tax collector newscinema compressed

Un weekend davvero di fuoco quello che si è appena concluso, in America nel quale il vincitore assoluto sembra essere l’attore Shia LaBeouf con il thriller The Tax Collector. Scopriamo quali sono stati i film più visti e che meritano di essere presi in considerazione anche in Italia, in attesa che arrivino da noi.

L’imperdibile thriller The Tax Collector

Nonostante il periodo nel quale stiamo vivendo non è dei migliori per ovvie ragioni, il pubblico non vuole rinunciare al piacere di andare al cinema, per godersi un bel film. A quanto, tra i titoli a disposizione, il thriller The Tax Collector sembra aver convinto la maggior parte degli spettatori americani. A quanto pare, nel solo weekend, ha conquistato qualcosa come 317 mila dollari in 129 sale.

Sebbene manchi la classifica definitiva di chi ha demolito il boxoffice, ci sono ottime possibilità che il vincitore sia proprio il film con Shia LaBeouf. Disney aveva Star Wars – L’Impero colpisce ancora della 20th Century Studios nelle classifiche con 260 sale, e il suo bottino da venerdì a sabato segnava $ 174.000, il che proverebbe un guadagno che oscilla tra i 225 e 240 mila dollari.

La sinossi di The Tax Collector

Il thriller d’azione diretto da David Ayer segue David (Bobby Soto) e Creeper (Shia LaBeouf) nei panni di due “esattori delle tasse” per Wizard, il signore del crimine. Il loro compito è molto facile, raccogliere la sua parte di profitti, derivanti da traffici illeciti con le bande limitrofe. Quando il vecchio rivale di Wizard torna a Los Angeles dal Messico, gli affari vengono ribaltati e David si trova alla disperata ricerca di ciò che conta più per lui di ogni altra cosa: la sua famiglia.

Ieri si è sparsa la voce che questo film stesse andando abbastanza bene, incassando 115 mila dollari in una giornata. Il film riprodotto al Vineland Drive-In appena fuori Los Angeles, ha registrato sia il maggior numero di incassi per il sabato che per il venerdì, da quando c’è stata la riapertura.

Leggi anche: The Tax Collector, Shia LaBeouf come non lo avete mai visto

Leggi anche: Venezia 77 | Il programma ufficiale dell’edizione influenzata dalla pandemia

Qual è la classifica finale per il weekend?

Al terzo posto c’è Jurassic Park della Universal del 1993 con circa $ 138.000 in 235 località. Il quarto appartiene al terzo fine settimana di IFC di The Rental di Dave Franco, che ha ottenuto un totale di $ 1.178 milioni di dollari da una 3 giorni di $ 123,7 mila dollari. IFC aveva anche la commedia di James D’Arcy diretta da Liam Neeson intitolata Made in Italy che ha incassato 34,4 mila dollari in 111 siti e mantenendo i primi posti su ITunes.

Il numero 5 è stato Inside Out della Disney Pixar con circa $ 120.000 in 100 siti. L’apertura di questo fine settimana è stata anche Train to Busan Presents Peninsula in Canada con 47 proiezioni e un introito da venerdì a sabato di 83 mila dollari Anche se quella ripresa non è buona quanto la commedia del film in Corea del Sud, dove ha superato i 27 milioni di dollari, i cinema Cineplex hanno mostrato segni di vita a Toronto, Vancouver, Calgary e Edmunton Canada.

Continue Reading

Box Office

Arrivederci professore, il film con Johnny Depp primo in classifica al box office

Published

on

arrivederci professoreok



Arrivederci Professore ha mantenuto la promessa e, come si preannunciava dal risultato di giovedì scorso, è primo in classifica al box office del week end con 516.568 euro e 79.265 admissions. Il film, distribuito da Notorious Pictures vede protagonista un carismatico, eclettico, unico, Johnny Depp che torna sul grande schermo nel ruolo di un insegnante controcorrente che riscopre il valore della vita con Arrivederci professore, una storia poetica ed emozionante per la regia di Wayne Roberts. 

Leggi anche: La recensione di Arrivederci Professore

Ha dichiarato Guglielmo Marcheti CEO di Notorious Pictures:  “Siamo entusiasti della performance di Arrivederci professore, migliore incasso nel weekend. Questo risultato conferma la  bontà della strategia che portiamo avanti da anni. Mettere film importanti nel periodo estivo supportati da significativi investimenti per il lancio trova il consenso e il gradimento del pubblico. Non ci si deve spaventare di fronte a qualche apparente inciampo nel box Office dobbiamo tutti continuare a sostenere l’estate e la campagna Movie-ment. Per creare consapevolezza nel pubblico rispetto alla bellezza del cinema d’estate servono tempo, risorse, coraggio e soprattutto grandi film. Arrivederci professore è un bel film che può dare ancora tanto a tutti quegli esercenti che riusciranno a tenerlo ancora in sala, il nostro supporto in termini di comunicazione unito al passa parola porterà certamente ancora grandi soddisfazioni”.

Il film uscito nelle sale il 20 giugno è il terzo di sette titoli che Notorious ha posizionato a sostegno dell’iniziativa Movie-ment  – Il Cinema tutto L’anno, volto a rilanciare il cinema come forma di intrattenimento culturale anche nel periodo estivo.

arrivederci professore recensione film johnny depp recensione v4 44285 1280x16

Arrivederci Professore

I prossimi titoli usciranno tra luglio ed agosto, in ordine di uscita: la commedia romantica Ti presento Patrick (4 Luglio), Birba  – Micio Combinaguai (18 Luglio) animation per i più piccoli, Annabelle– L’ultima evocazione (1 agosto) per gli appassionati del genere horror e Teen Spirit – A un passo dal sogno (29 agosto), teen drama.

Tornando al film campione al box office, il protagonista di Arrivederci professore è Richard (Johnny Depp), un professore universitario che, quando scopre di avere un cancro e poco tempo ancora a disposizione, decide di sfruttarlo al meglio e di cogliere ogni occasione che incontra sulla sua strada. La vita di Richard, grigia e ripetitiva fino a quel momento, tra un rapporto complicato con la moglie e un lavoro poco appagante, si trasforma improvvisamente e si colora di leggerezza, entusiasmo, autenticità. Il ritratto commovente e allo stesso tempo ironico di un professore fuori dagli schemi che impara ad amare la vita e trasmette questa lezione ai suoi studenti, incoraggiandoli a vivere a pieno e a non sprecare neanche un attimo.

La rivoluzione personale di un uomo che sceglie di vivere come più gli piace e dedicare tutto sé stesso a ciò che ama davvero: la figlia, l’amicizia e la libertà di esprimere fino in fondo se stessi. Il film vede nel cast anche Rosemarie DeWitt, Danny Huston, Zoey Deutch, Ron Livingston, Odessa Young.

 

 

Continue Reading

Box Office

Ma cosa ci dice il cervello con Paola Cortellesi è il film più visto di Pasqua

Published

on

Ma cosa ci dice il cervello



La nuova commedia di Riccardo MilaniMa cosa ci dice il cervello (leggi qui la recensione) con Paola Cortellesi protagonista, è il film più visto nel weekend di Pasqua con 1.775.852 euro per 266.372 spettatori. Numeri davvero importanti, tanto da considerarlo il miglior incasso di un film italiano nel periodo pasquale dal 2010.

Grandi applausi anche per Vision Distribution e Wildside, che hanno scelto di scommettere su un weekend non tradizionale per il cinema italiano come quello delle festività pasquali. Dopo il biglietto d’oro per la commedia Come un gatto in tangenziale, sempre con la Cortellesi in coppia con Antonio Albanese, il più grande incasso del natale 2017 (oltre 10 milioni al botteghino), Vision e Wildside, continuano a scommettere – e a vincere – con la coppia Milani e Cortellesi. Ricco e divertente il cast del film, che, accanto a Paola Cortellesi, conta su Stefano Fresi, Remo Girone, Vinicio Marchioni, Lucia Mascino, Ricky Memphis, Paola Minaccioni, Giampaolo Morelli, Claudia Pandolfi, Alessandro Roia, Carla Signoris, Tomas Arana, Teco Celio. Qui sotto la nostra video recensione.

Il produttore Mario Gianani ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di lavorare con Paola Cortellesi, protagonista del cinema italiano, attrice poliedrica, una grande artista. Felici di questo nuovo successo al quale hanno lavorato gli sceneggiatori, un grande cast e tutti i reparti brillantemente diretti da Riccardo Milani, che ancora una volta ha saputo raccontare i nostri tempi con il linguaggio della commedia”. Il COO di Vision Distribution Massimiliano Orfei ha dichiarato: “Questo risultato dimostra che il cinema italiano è in grado di sfidare con successo date di programmazione tradizionalmente riservate ai film americani ed è un segnale importante non solo per Vision, che continua a consolidare la sua posizione sul mercato vedendo premiata una strategia distributiva innovativa e coraggiosa, ma anche per tutta l’industria nazionale. Sappiamo quanto sia decisivo riuscire a valorizzare ogni momento della stagione distributiva, e ciò è possibile solo se si è disposti a credere fino in fondo alla forza del nostro cinema e dei suoi migliori talenti. Il nostro ringraziamento va prima di tutto a Riccardo Milani e a Paola Cortellesi, che ci hanno voluto regalare un altro gioiello, a Mario Gianani e alla Wildside, con cui abbiamo coprodotto il film, e a tutta la straordinaria squadra di Vision”.

Continue Reading
Advertisement

Facebook

Advertisement

Popolari