Connettiti a NewsCinema!

Horror Mania

L’Armata delle Tenebre 2 si farà?

Pubblicato

:

Schermata-2013-10-29-alle-10.08.19

Dopo la recente uscita in sala del remake La Casa firmato Fede Alvarez, girano voci riguardo ad un possibile sequel del famoso L’Armata delle Tenebre, l’indimenticabile horror comedy diretta da Sam Raimi e interpretata da Bruce Campbell nel 1992. Quest’ultimo, pochi giorni fa, sembra aver confermato l’ipotesi di questo nuovo progetto, in cui tornare a vestire i panni del coraggioso Ash che, dal XX secolo viene mandato indietro nel tempo, nel Medioevo, a combattere contro un’armata di morti viventi spietati.

L’ultimo film risale ormai a 22 anni fa. Non ho fretta di farne un altro. Sam Raimi è molto impegnato a fare solo i più grandi film di Hollywood. Io sono sempre occupato. Ora non lo sono. Vedremo in futuro. Ash dovrebbe fermarsi a prendere respiro tra una caccia mortale e l’altra. Forse lo rivedremo, Sarebbe eccitante. Fingere di avere un infarto, distrarre uno zombie. Mi piace l’idea. Magari lo farò” ha dichiarato Bruce Campbell, protagonista della trilogia degli anni ’90 e produttore insieme a Sam Raimi. L’interesse per questo nuovo possibile progetto cinematografico è nato pochi giorni fa su Twitter, quando un fan ha chiesto ad Alvarez se avesse diretto un possibile quarto capitolo della trilogia e quest’ultimo ha riposto che, se questo film si farà, sarà Sam Raimi a sedere dietro la macchina da presa. Non ci resta che attendere nuovi aggiornamenti.

Il cinema e la scrittura sono le compagne di viaggio di cui non posso fare a meno. Quando sono in sala, si spengono le luci e il proiettore inizia a girare, sono nella mia dimensione :)! Discepola dell' indimenticabile Nora Ephron, tra i miei registi preferiti posso menzionare Steven Spielberg, Tim Burton, Ferzan Ozpetek, Quentin Tarantino, Hitchcock e Robert Zemeckis. Oltre il cinema, l'altra mia droga? Le serie tv, lo ammetto!

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cinema

La llorona – Le lacrime del male collegato a The Conjuring

Pubblicato

:

La llorona - Le lacrime del male

I fan del franchise horror di James Wan, hanno ipotizzato un collegamento tra il prossimo film La llorona – Le lacrime del maleThe Conjuring. I fan hanno notato la presenza di Tony Amendola nei panni di Padre Perez nel trailer del film, con lo stesso nome del suo personaggio nel primo spin-off di The Conjuring, Annabelle, scatenando un dibattito sul fatto che avrebbe interpretato lo stesso prete che si è scagliato contro la bambola posseduta o se il personaggio avrà solo lo stesso nome. Ma quelli che sono riusciti a vedere il film di SXSW, tra cui Megan Navarro di Bloody Disgusting, hanno confermato che lui interpreta lo stesso ruolo, con un riferimento verbale al film precedente, ma anche un flashback al suo tentativo di portare la bambola indemoniata nella sua Chiesa.

L’ultima volta che i fan hanno visto Perez, egli viveva alla fine degli anni ’60 a Pasadena come prete di una chiesa frequentata da Mia e John Form, la giovane coppia terrorizzata da un demone all’interno di una bambola di nome Annabelle dopo un attacco da un culto satanico. Nel tentativo di aiutare la coppia, Perez ha preso la bambola dalla coppia e ha cercato di trasportarla nella sua chiesa, sperimentando visioni del demone lungo la strada, prima di essere violentemente attaccato e ricoverato in ospedale prima di entrare in chiesa. Mentre era in ospedale, il suo corpo è stato preso dal demone per ingannare Mia e prendere lei e l’anima del suo bambino, ma dopo aver superato con successo la prova, Perez è stato visto alla fine del film dopo quello che sembrava essere il battesimo del bambino dei Form vivo e vegeto.

Diretto da Michael Chaves (Chase Champion) e scritto da Mikki Daughtry e Tobias Iaconis nei loro debutti teatrali, La Llorona – Le Lacrime del male vede la partecipazione di Jaynee-Lynne Kinchen, Roman Christou, Linda Cardellini (Avengers: Age of Ultron), Patricia Velasquez (The Mummy ), Sean Patrick Thomas (Barbershop: Back in Business) e Raymond Cruz (Better Call Saul).

Consigliati dalla redazione

Continua a leggere

Cinema

Escape Room recensione: il gioco è bello quando dura poco

Pubblicato

:

escape room

Dopo Insidious – L’Ultima Chiave Adam Robitel dirige Escape Room, al cinema dal 14 Marzo con la Warner Bros. Il regista sfrutta il successo della nuova forma di intrattenimento che si è diffusa in tutto il mondo, le escape room, ovvero un gioco organizzato in varie stanze a tema in cui un gruppo di amici deve risolvere enigmi e decifrare indizi per raggiungere la soluzione.

escape room film

Sei sconosciuti con un diverso background ed estrazione sociale ricevono un misterioso invito a partecipare a una escape room esclusiva, al termine della quale si vince una importante somma di denaro. Quando si ritrovano all’interno della prima stanza e il gioco inizia non passa molto tempo prima che i sei malcapitati si accorgono che quella non è una semplice escape room, ma la loro vita è in pericolo e devono usare la logica e le loro capacità deduttive per sopravvivere e tornare alle loro vite. Ci sono tutti gli ingredienti per un thriller psicologico coinvolgente e spassoso e Robitel gioca bene le sue carte, anche se la formula di base non è propriamente originale. Infatti già dalle prime scene è facile il paragone con Saw – L’Enigmista, The Belko Experiment o Cube, in cui i protagonisti sono rinchiusi e messi alla prova con trucchi di abilità ed enigmi apparentemente irrisolvibili. Ma Escape Room non rientra nel genere horror poiché la componente gore e splatter è molto limitata, anche quasi inesistente. Scelta condivisibile o meno, ma il film funziona anche così, più elegante e divertente nello stile di narrazione.

room

Robitel ha puntato molto sull’estetica e il film è visivamente interessante, con inquadrature dove pulsano il rosso e il blu per una fotografia moderna e suggestiva. Ogni stanza del gioco è curata nel dettaglio e la scenografia è una co-protagonista invadente ma necessaria. Dal fuoco al ghiaccio fino a un’avventura sottosopra, i protagonisti vivono tante esperienze diverse. Pareti mobili, pavimenti che si sfaldano sotto i piedi dei più sfortunati del gruppo, l’assoluto silenzio da parte di eventuali guide o moderatori, aiutano a donare il ritmo al film e a creare quella giusta dose di suspance che incuriosisce il pubblico e lo tiene incollato allo schermo fino alla fine. Nel cast non si trovano molti volti familiari a parte Deborah Ann Woll reduce dalla serie tv True Blood. Escape Room è un film di puro intrattenimento con una sceneggiatura lineare che si perde solo un po’ nel finale, volutamente aperto.

Escape Room recensione: il gioco è bello quando dura poco
3 Punteggio
Pro
Suspance, divertimento, fotografia
Contro
Finale debole, non tutti i personaggi ben scritti
Riepilogo Recensione
Escape Room è uno di quei thriller per cui l'ansia si trasforma in puro divertimento, soprattutto se visto in compagnia degli amici. Ricorda molto Saw-L'Enigmista ma in versione più soft, assolutamente non horror.
Regia
Sceneggiatura
Cast
Colonna Sonora
Continua a leggere

Cinema

The Banana Splits, la serie animata diventa un film horror

Pubblicato

:

the banana splits

Non è ancora il 1° aprile, ma la Warner Bros. Home Entertainment e SYFY hanno annunciato che il programma per bambini cult The Banana Splits tornerà sullo schermo come un film originale con un tocco horror. Il film riporterà i personaggi classici introdotti per la prima volta al pubblico nel 1968 con il programma di varietà The Banana Splits Adventure Hour.

Nell’imminente thriller horror, un ragazzo di nome Harley e la sua famiglia (fratello Austin, madre Beth e padre Mitch) partecipano a una registrazione di The Banana Splits TV, per quello che dovrebbe essere un compleanno pieno di divertimento. Ma le cose prendono una svolta inaspettata e Harley, sua madre e i loro nuovi amici possono fuggire in sicurezza?

Le star di The Banana Splits sono Dani Kind (Wyonna Earp) nei panni di Beth, Finlay Wojtak-Hissong (The Kindness of Strangers) nei panni di Harley, Romeo Carere nei panni di Austin, Steve Lund (Street Legal, Schitt’s Creek) nei panni di Mitch e Sara Canning (The Vampire Diaries , Una serie di sfortunati eventi, La guerra per il pianeta delle scimmie) come Rebecca. Appariranno anche gli amati Bingo, Fleegle, Snorky e Drooper della serie originale. Il nuovo film è stato scritto da Jed Elinoff e Scott Thomas (La casa di Raven, My Super Psycho Sweet 16) e diretto da Danishka Esterhazy (livello 16). The Banana Splits è prodotto da Blue Ribbon Content in associazione con Warner Bros. Home Entertainment e SYFY.

Il film di The Banana Splits farà il suo debutto nei negozi e nei media domestici dalla Warner Bros. Home Entertainment prima del suo debutto televisivo su SYFY.

Continua a leggere

Iscriviti al nostro canale!

Film in uscita

Marzo, 2019

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Aprile

Nessun Film

Pubblicità

Facebook

Recensioni

Nuvola dei Tag

Pubblicità

Popolari

X