Connect with us

News

Michael C. Hall parla di Dexter in occasione della uscita della quarta stagione in Dvd

Published

on

In occasione della uscita in Dvd della quarta stagione completa di Dexter in un cofanetto edito da Universal, andiamo ad analizzare un interessante botta e risposta con il suo inimitabile protagonista Michael C. Hall. C. Hall, dopo essere stato apprezzato da pubblico e critica per la sua struggente performance nel telefilm cult Six Feet Under, ha reinventato se stesso in un ruolo completamente opposto al fragile e introverso David Fisher : il serial killer Dexter Morgan. Dexter, caratterizzato da due parti caratteriali completamente opposte tra loro, essendo un padre di famiglia di giorno e un crudele serial killer giustiziere di notte, ha rappresentato una forte sfida per l’attore, vinta con grande successo.

In questa eccellente quarta stagione Dexter si ritrova a confrontarsi oltre che con sua moglie e la sua numerosa famiglia anche con uno spietato serial killer interpretato da John Lithgow, vero villain della serie nonché vero osso duro da giustiziare. La quarta stagione completa di Dexter è disponibile in Dvd a partire dal 22 giugno 2011. Qui di seguito l’intervista al suo protagonista Michael C. Hall:

La quarta stagione di Dexter descrive il confronto tra Dexter e lo spaventoso Trinity Killer, e la vita matrimoniale del serial killer.
Già, nella quarta stagione Dexter si ritrova in una nuova e sconosciuta dimensione: è nato suo figlio e ne ha altri due adottati: non sta più giocando a fare l’uomo di famiglia, lo è diventato veramente. Questi sviluppi naturalmente rendono difficile per lui mantenere la sua doppia vita.

Come l’hai presa quando ti hanno detto che Dexter sarebbe diventato papà?
Ho riposto molta fiducia nel team di sceneggiatori che avevano il compito delicato di rendere il personaggio di Dexter sempre più umano, o perlomeno in grado di fare una vita il più possibile simile a quella delle altre persone, mantenendo comunque la sua compulsione all’omicidio.

Pensi che Dexter sia maturato?
Credo di sì, ma penso anche che il personaggio mantenga un atteggiamento fondamentalmente ingenuo nei confronti della vita.

Com’è lavorare con John Lithgow?
È un uomo fenomenale ed è stato contento di entrare a far parte della nostra piccola famiglia. Il suo personaggio è un uomo terrificante e dal sangue gelido che non può non scontrarsi con Dexter.

Che tipo di ricerca hai fatto per interpretare un serial killer?
Ho letto le trascrizioni di resoconti di cosa hanno fatto e come lo hanno fatto. Ho trovato molto utili i testi dei profiler dell’FBI dove raccontano come hanno dedicato la loro vita a definire i diversi schemi comportamentali che permettono di individuare i potenziali serial killer. Credo che anche Dexter abbia dovuto familiarizzare con questi testi per eludere i profili. Comunque con un personaggio come lui un salto nell’ignoto è inevitabile, a meno che non si voglia infrangere la legge!

Quando hai accettato la parte ti aspettavi, o speravi, che un lato del tuo personaggio avrebbe mostrato umanità anche se è un serial killer?
Credo che l’unico modo che Dexter avesse per evolversi conquistando il pubblico fosse facendogli vivere esperienze in modi che fossero innegabilmente umani. Allo stesso tempo deve mantenere un elemento intrinseco di sociopatia, altrimenti come riuscirebbe a continuare ad ammazzare la gente? Inoltre non penso che Dexter sia così affidabile come narratore quando afferma all’inizio della serie che non è in grado di provare emozioni umane, che finge su tutto, e che tutto quello che coltiva nella vita in termini di relazioni sia solo per opportunismo.

Pensi che il tuo ruolo in Six Feet Under ti abbia aiutato per Dexter visto che entrambi i personaggi convivono con la morte?
Sapevo che avrei continuato a essere circondato da (finti) cadaveri! E anche vantare ben cinque anni al servizio di una canale via cavo, conoscerne i ritmi e i metodi, mi ha preparato a incrementare la mole di lavoro che andava di pari passo con l’interpretazione di Dexter, che è presente praticamente in ogni scena dello show.

Perché Dexter attrae così tanto il pubblico?
Non lo so, penso che ognuno sia attratto da aspetti diversi. Tuttavia, credo che ciò che attira il pubblico è il fatto che si condivida il senso di disagio e insoddisfazione che provoca una compulsione o il peso di dover mantenere dei segreti, anche se molto difficilmente sono della portata di quelli di Dexter. Gli spettatori tifano per lui perché è alla ricerca del suo vero io, anche se è quello di un omicida, e lo ammirano per aver convertito la sua compulsione in un modo che non lo porta a uccidere indiscriminatamente: sa che togliere la vita solo alle persone che “se lo meritano” non è sufficiente a riabilitarlo, ma almeno è riuscito a limitare gli omicidi ai cattivi. E poi è un buon marito e padre e fratello, ed è bravo nella sua professione “diurna”.

Segnato da un amore incondizionato per la settima arte, cresciuto a pane e cinema e sopravvissuto ai Festival Internazionali di Venezia, Berlino e Cannes. Sono sufficienti poche parole per classificare il mio lavoro, diviso tra l’attenta redazione di approfondimenti su cinema, tv e musica e interviste a grandi personalità come Robert Downey Jr., Hugh Laurie, Tom Hiddleston e tanti altri.

Advertisement
1 Comment

1 Comment

  1. Pingback: DEXTER COMPIE 10 ANNI: 5 MOTIVI PER CUI CI MANCA L’OSCURO PASSEGGERO – ET WEB TV

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Ryan Gosling entra nella grande famiglia Marvel? | Un posto per lui nelle Fasi 5 e 6

Published

on

By

Ryan Gosling alla Marvel

Ryan Gosling – Foto: Ansa

Si vocifera che Ryan Gosling si unisca al Marvel Cinematic Universe per un ruolo nel film I Fantastici Quattro. La Fase Cinque sta per iniziare con Ant-Man and the Wasp: Quantumania, che continuerà la Multiverse Saga in corso.

I Fantastici Quattro stanno arrivando. Dopo essere stati con la Fox per quasi due decenni, i Marvel Studios hanno finalmente ottenuto i diritti sul progetto quando la Disney ha acquisito i 20th Century Studios.

Reed Richards è apparso in Doctor Strange nel Multiverso della Follia, come una variante di Mister Fantastic e non l’iterazione Earth-616. Nella Fase 6, i Fantastici Quattro faranno parte della famiglia Marvel mentre si preparano per i principali film degli Avengers in arrivo.

Il ritorno dei Fantastici Quattro

Anche se il reboot dei Fantastici Quattro non inizierà presto la produzione, ci sono state continue speculazioni su chi reciterà nei panni degli eroi iconici. Inizialmente era previsto che l’annuncio del cast sarebbe avvenuto al D23 nel 2022, poiché il film ha messo insieme il suo nuovo team creativo.

Tuttavia, sembra che un’enorme star di Hollywood si stia dirigendo verso l’MCU. Durante l’ultimo episodio di The Hot Mic Podcast, Jeff Sneider ha affermato di aver sentito voci secondo cui Gosling potrebbe essere pronto per un ruolo in Fantastici Quattro. Al momento della pubblicazione di questa storia, i Marvel Studios o qualcuno del team di Gosling ha commentato le voci.

Poi c’è la voce di Ryan Gosling che interpreta Sentry nell’MCU. La gente mi dice che è come un [personaggio] simile a Superman. Non ho sentito niente del genere, ovviamente. Avevo sentito alcune cose sui Fantastici Quattro di Gosling .. .”

gosling

Ryan Gosling – Foto: Ansa

Ryan Gosling nei Fantastici Quattro

Ryan Gosling per i fan sarebbe più adatto come Mister Fantastic, la Torcia Umana o persino La Cosa. Dato che i Fantastici Quattro saranno una parte importante dell’MCU in futuro, avrebbe senso se i Marvel Studios scegliessero alcuni nomi importanti per questi personaggi iconici.

Anche se allo stesso tempo, possono fare un tipo ibrido di casting in cui lanciano alcune incognite per due degli eroi mentre gli altri due vengono interpretati da alcuni nomi di prima categoria. Gosling, che è stato persino immaginato come Ghost Rider dell’MCU, sarebbe un grande successo se si unisse al film dei Fantastici Quattro.

Il reboot di Fantastici Quattro

Simile alla maggior parte dei film MCU, i Marvel Studios hanno tenuto i dettagli nascosti sul reboot dei Fantastici Quattro. Il film originariamente doveva essere diretto dal regista di Spider-Man Jon Watts prima che uscisse dal progetto.

Matt Shakman di WandaVision è stato ufficialmente scelto nel 2022 per dare vita ai Fantastici Quattro. Jeff Kaplan e Ian Springer sono stati successivamente scelti dai Marvel Studios come sceneggiatori. Kevin Feige, che è il produttore esecutivo del reboot, ha dichiarato che mentre questa sarà una nuova interpretazione degli eroi, non sarà una storia sulle origini.

Dato che Fox ha tentato di raccontare nuovamente la storia delle origini nel 2015, ha senso il motivo per cui i Marvel Studios vorrebbero evitarlo per le iterazioni dell’MCU. Ciò significa che ovunque si trovino Reed, Sue Storm, Johnny Storm e Ben Grimm, probabilmente sono stati una squadra per un bel po’ di tempo. Anche se ha avuto il suo cameo, John Krasinski non dovrebbe interpretare Reed di Earth-616.

Continue Reading

News

Harry Potter: Rupert Grint parla di un suo ritorno nei panni di Ron

Published

on

Rupert Grint

Rupert Grint in Harry Potter – Foto: Warner Bros.

La saga di Harry Potter è stata formativa per chi è cresciuto vedendo quei film, ma anche per chi ci ha lavorato come Daniel Radcliffe, Emma Watson e Rupert Grint.

Al cast di Harry Potter verrà probabilmente sempre chiesto di recitare di nuovo nei panni dei maghi di Hogwarts con cui sono cresciuti. I film hanno avuto un incredibile successo e l’autrice J.K. Rowling ha persino scritto una storia aggiuntiva che è diventata una rappresentazione teatrale.

The Cursed Child è un’avventura ambientata dopo gli eventi del romanzo e dell’ultimo film, in cui Harry e i suoi amici sono adulti. Ospite a This Morning nel Regno Unito Rupert Grint ha dichiarato che sarebbe tornato nel mondo magico, ma solo alle stesse condizioni. Poi si è spiegato meglio dicendo:

Penso che se il tempismo fosse giusto e tutti tornassero lo farei anche io. Ron è un personaggio importante per me, siamo diventati la stessa persona“.

Harry Potter film

Harry Potter – Foto: Ansa

Rupert Grint tornerebbe in Harry Potter?

Presumibilmente i “tutti” a cui fa riferimento Grint nella sua dichiarazione sono Daniel Radcliffe ed Emma Watson. I tre hanno vissuto l’esperienza di realizzare quei film insieme e le star di Harry Potter si sono chiaramente legate in quel periodo. L’attore non vorrebbe realizzare nessun progetto futuro senza di loro, e lo stesso vale probabilmente per Watson e Radcliffe.

Sicuramente si è parlato della possibilità di più avventure per Harry, Ron e Hermione nel corso degli anni. La Warner Bros. ha chiarito che intende fare di più con il più grande franchise di Hogwarts, ma con i film di Animali fantastici probabilmente giunti al termine, quel franchise ha bisogno di una direzione. Il ritorno del cast originale porterebbe sicuramente nella giusta direzione e darebbe al progetto un senso di stabilità.

Il futuro di Harry Potter

Nessuna delle tre star ha mai dato escluso del tutto il ritorno alla saga magica. Sono tornati tutti per lo speciale della reunion di HBO Max, per esempio, quindi nessuno di loro ha chiuso definitivamente con Hogwarts.

Non sarebbe così sorprendente, considerando ciò che questi attori hanno attraversato nel corso di un decennio, se dicessero di non tornare a Harry Potter. Ma il fatto che nessuno di loro lo abbia ancora detto, sembra lasciare la porta aperta.

Intanto Grint, Watson e Radcliffe stanno portando avanti le loro carriere di attori tra grande e piccolo schermo. Rupert Grint in particolare lo vedremo al cinema dal 2 Febbraio nel film Bussano alla Porta ed è attualmente protagonista della quarta stagione di Servant su Apple TV+

Continue Reading

News

Channing Tatum rivela quando parlerà alla figlia del suo passato da spogliarellista

Published

on

By

Channing Tatum in Magic Mike

Channing Tatum in Magic Mike The Last Dance – Foto: WB

Channing Tatum sta pensando al fatto che un giorno racconterà a sua figlia del suo passato da spogliarellista mentre è in arrivo al cinema il nuovo film di Magic Mike.

In un’intervista pubblicata pochi giorni fa la star di Magic Mike’s Last Dance, Channing Tatum, ha dichiarato a Entertainment Tonight che quando sua figlia di 9 anni, Everly, sarà “abbastanza grande” per guardare il film esplicito e sensuale, “affronteremo l’argomento“.

Quando sarà il momento le dirò: ‘Papà non le faceva solo nei film quelle cose, era un vero spogliarellista’“, ha detto. “Non le mentirò.”

Il passato da spogliarellista di Channing Tatum

Il personaggio di Magic Mike di Tatum, Mike Lane, è vagamente ispirato al breve periodo in cui l’attore lavorava come spogliarellista a 18 anni a Tampa, in Florida, prima di trovare il successo a Hollywood.

L’attore ha dichiarato all’Hollywood Reporter nel 2014 di aver guadagnato “150 dollari in una buona notte” come spogliarellista. “In una brutta notte, 70 dollari – anche 50 a volte… Non così bene come pensi.

Channing Tatum

Channing Tatum – Foto: WB

La vita privata di Channing Tatum

Tatum, che attualmente sta frequentando l’attrice Zoë Kravitz, ha sposato la sua co-protagonista di Step Up Jenna Dewan nel 2009, e la coppia ha dato il benvenuto a Everly nel 2013 prima di finalizzare il divorzio nel 2019.

Il primo Magic Mike è stato un successo a sorpresa, incassando 167 milioni di dollari al botteghino e portando all’uscita successiva del sequel del 2015, Magic Mike XXL. 

Magic Mike’s Last Dance

Magic Mike’s Last Dance segna il terzo e ultimo capitolo della serie cinematografica. Diretto da Steven Soderbergh, il film è interpretato anche da Ayub Khan-Din, Gavin Spokes, Caitlin Gerard, Juliette Motamed, Jemelia Georg e Vicki Pepperdine.

Dopo una lunga pausa e in seguito ad un affare fallito che lo ha lasciato al verde, costringendolo a lavorare come bar tender nei locali della Florida, per “Magic” Mike Lane è giunta l’ora di tornare sul palco.

Con la speranza di partecipare a quello che considera l’ultimo show della sua carriera, Mike si dirige a Londra con una donna ricca e altolocata che lo attira con un’offerta che non può rifiutare… e un’agenda già pianificata.

La posta in gioco è altissima quando Mike scopre cosa ha veramente in mente la donna: riuscirà, insieme ad un nuovo gruppo di ballerini da rimettere in carreggiata, ad essere in grado di farcela?

Continue Reading

iscriviti al nostro canale YouTube

Facebook

Recensioni

Popolari