Connect with us

Serie tv

Tutto quello che c’è da sapere su The Walking Dead 6: Negan, I Salvatori e tanto altro

Published

on

È quasi ora di tornare nel mondo cupo di The Walking Dead, dove Rick e gli abitanti di Alessandria sono nel bel mezzo dell’ennesima catastrofe. Circondati dagli aggressivissimi Wolves a due zampe, walkers assetati di sangue e avversari senza nome, diciamo che darli per spacciati sembra sempre la prospettiva più scontata. A quali escamotage ricorreranno gli autori per trovare – sempre che la trovino – una via d’uscita? Le risposte potrebbero essere celate nel fumetto di Robert Kirkman.

Scott Gimple è stato sempre abbastanza fedele ai fumetti – pertanto, sulla base di questo, ecco un prospetto di quello che potrebbe accadere nella seconda fase della sesta stagione. Abbiamo già conferma di alcune importanti new entry: Paul “Jesus” Monroe, Gregory e Negan – le quali influiranno considerevolmente sullo sviluppo della storia. Da questo punto in poi potremmo svelare alcune scottanti anticipazioni – Attenzione SPOILER. Riprendiamo da dove li abbiamo lasciati: Rick, Jessie, Sam, Ron, Carl e Michonne stanno cercando di sgattaiolare fuori dai confini della città, coperti di budella zombie per ingannare i loro sgraditi ospiti. Sentiamo Sam chiamare la mamma – il che ci porta a credere che Jessie e i suoi figli seguiranno le orme dei loro corrispettivi comics, e quindi diventeranno buffet per zombie. Qualora gli autori si sentissero particolarmente in vena di brutalità, ripercorreranno anche la scena che vede Rick costretto ad amputare la mano di Jessie con un’ascia per liberarla dalla stretta di Carl. Del resto una delle immagini teaser rilasciate poche settimane fa mostra come soggetto in primo piano proprio una stretta di mano – in questo caso è palese che una delle due mani appartenga a Morgan, ma potrebbe tranquillamente essere l’ennesimo tentativo di depistaggio da parte della produzione.

the2

A proposito di Morgan, muore nel fumetto numero #83, durante l’attacco degli walkers ad Alexandria, tuttavia Gimple ha pensato che far morire un personaggio del suo calibro durante la prima metà della stagione sarebbe stato uno spreco. Dobbiamo prepararci a dire addio all’uomo convertito al pacifismo? Torniamo ai nostri protagonisti in fuga dalla città. A questo punto Carl avrebbe dovuto perdere un occhio, colpito dal proiettile vagante sparato accidentalmente da Deanna – alla quale però, è toccato un altro destino.  Carl si approprierà del look da Governatore con benda sull’occhio, oppure rimarrà ai margini dell’azione, senza mai assumere un ruolo determinante? Per il momento passiamo oltre – che ne sarà di Daryl, Abraham e Sasha? Innanzitutto, tirate un sospiro di sollievo: la AMC non potrà mai uccidere l’uomo con la balestra.

Concentriamoci però un attimo sui Salvatori. Probabilmente assisteremo a qualcosa di molto simile al fumetto numero #97: Rick, Michonne, Andrea (che nel fumetto è ancora viva), Glenn e Carl vengono fermati dai Salvatori mentre sono di ritorno alla ex Safe-Zone – Alexandria: il pericoloso gruppo con a capo Negan, intima i nostri beniamini a consegnare tutto ciò che hanno come tributo al loro capo. Rick si rifiuta di obbedire al comando – avevate qualche dubbio? – e le cose iniziano a prendere una brutta piega. In sostanza i nostri eroi hanno la meglio e lasciano in vita un ragazzo con l’unico scopo di consegnare un lapidario messaggio a Negan: “Lasciateci soli”. Questo monito convincerà il villain a non incrociare mai più la loro strada? Non credo ci sia bisogno che vi dia io la risposta. Ma torniamo un attimo su Carl – anche se gli autori dello show decidessero di seguire le orme fumettistiche, la vita del ragazzo verrebbe comunque salvata da Denise che, del resto, rimane l’unico medico che conosciamo. L’AMC non è ancora pronta a dire addio a Carl, il quale potrebbe rimanere in coma per un po’, il tempo necessario per permettere a suo padre di riflettere sulle decisioni – soprattutto azzardate – prese fin’ora. Sembra quindi che il periodo da “psycho” rassegnato e in preda ad un panico omicida, senza prospettive per il futuro, sia destinato a lasciare spazio alla scelta di tornare a essere finalmente un leader. Molto probabilmente, quindi, vedremo il nostro Rick alle prese con la ricostruzione della Safe-Zone Alexandria, motivato a renderla più sicura e fortificata: un vero e proprio nido da cui ricominciare.

the4

La scoperta, da parte degli abitanti di Alexandria di non essere l’unico insediamento superstite nella zona di Washington destabilizzerà un po’ l’equilibrio così faticosamente riconquistato. Tale rivelazione verrà sancita dalla prima apparizione di Paul “Jesus” Monroe interpretato da Tom PayneBreve focus sulla new entry Paul Monroe, meglio noto sotto lo pseudonimo di “Jesus”, a causa di capelli e barba lunghi e incolti, è un reclutatore della Hilltop Colony, che si trova a circa venti miglia da Alexandria. Il personaggio è stato introdotto ai lettori in modo abbastanza enigmatico: un tizio misterioso che spia la Safe-Zone da lontano con un binocolo … non promette niente di buono. E le cose vanno anche peggio quando si rivela a Michonne e Abraham, poiché prende in ostaggio l’omone e invia, tramite Michonne, un messaggio a Rick: vuole incontrarlo – e noi sappiamo che dietro la finta benevolenza della volontà di negoziare un commercio tra i due insediamenti si celano intenzioni sinistre.

In seguito vedremo un piccolo gruppo capeggiato da Rick recarsi proprio a Hilltop – lasciando, tra l’altro, Alexandria in condizione di vulnerabilità. Il luogo pare tranquillo, senza armi e il gruppo fa la conoscenza di Gregory, leader locale. Quest’ultimo meriterà sicuramente la nostra attenzione nel susseguirsi delle puntate. Ci saranno due grandi morti nell’episodio “Something to Fear”: il primo è Abraham, colpito fatalmente dalla freccia di uno dei Salvatori – di nome Dwight, al di là delle mura della Safe-Zone. L’altro, purtroppo, potrebbe essere Glenn – ucciso dalla mazza da baseball ricoperta di filo spinato di Negan, in una delle scene più raccapriccianti del fumetto. Tuttavia, dopo averci fatto quello scherzetto a inizio stagione sulla presunta morte di Glenn, sbranato dagli zombie, le possibilità che questi muoia davvero sono davvero molto remote. Che scelga di seguire il fumetto o di discostarsene, di condannare a morte uno dei principali o più di uno, una cosa è certa: siamo totalmente nelle mani di Gimple (e del suo buon senso).

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Serie tv

Shrinking: trama, cast e trailer della serie Apple Tv+

Published

on

By

Shrinking

Shrinking – Foto: AppleTv+

Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla nuova serie tv comedy-drama visibile su Apple Tv+ dal 27 gennaio 2023, stiamo parlando di Shrinking. Trama, cast e trailer.

Cosa ci fanno Jason Segel e Harrison Ford insieme nella stessa stanza? Semplice, sono i nuovi protagonisti della serie tv disponibile su Apple Tv+, Shrinking.

Questa comedy-drama, a volte un po’ cinica, darà allo spettatore un nuovo punto di vista su temi delicati quali lutto, Parkinson, burnout, mariti violenti, ecc.

In onda dal 27 gennaio su Apple Tv+, Shrinking merita di essere visto all’istante. Preparate i fazzoletti per piangere e “morire dal ridere” allo stesso tempo.

Shrinking: la trama

Shrinking è una serie tv di 10 episodi, disponibile dal 27 gennaio sulla piattaforma di streaming Apple Tv+. I primi due episodi sono stati già caricati, mentre per gli altri c’è una sorta di ritorno alle origini.

Le nuove generazioni rimarranno scioccate, ma dovranno aspettare un episodio a settimana, precisamente il venerdì, per vedere la fine della storia. Molte piattaforme infatti non caricano più tutti gli episodi in un’unica soluzione, ma si torna di nuovo a “morire d’ansia” di settimana in settimana per vedere un’intera stagione.

Questa nuova serie tv comedy-drama è stata creata da Brett Goldstein, Bill Lawrence e Jason Segel e si concentra su di un gruppo di psicoterapeuti che segnati dalla vita affrontano la loro professione come meglio possono. In primis si vedrà come il terapeuta Jimmy, dopo aver vissuto un terribile lutto, inizi a “dire in faccia” ai suoi pazienti tutto quello che pensa di loro e quello che dovrebbero fare.

Ovviamente questa nuova scelta di metodo, gli farà infrangere ogni principio di etica finora da lui sostenuto. Aiuterà veramente i suoi pazienti ad affrontare i loro problemi con questa sorta di “brutalità di metodo”.

Shriking cast

Harrison Ford in Shrinking – Foto: AppleTv+

Il cast di Shrinking

Il cast che ha preso parte alle riprese della prima stagione di Shrinking è veramente di qualità, troviamo infatti Harrison Ford, Jason Segel, Jessica Williams, Christa Miller, Michael Urie, Luke Tennie e Lukita Maxwell.

La serie è stata prodotta dalla Warner Bros Television e dalla Doozer Productions, la particolarità di Shrinking è quella di cambiare regista per ogni episodio, in modo che ogni puntata abbia uno stile diverso da quello precedente.

Il trailer di Shrinking

Il Rotten Tomatoes ha valutato positivamente Shrinking, dandogli un 81% di indice di approvazione ed un punteggio di 7 su 10 come media. Secondo il parere dei critici, questa serie: “…ha idee più oscure nella sua mente di quanto il suo approccio serio possa spesso tradurre, ma le svolte scintillanti di Jason Segel e Harrison Ford rendono questi personaggi degni di un’attenta analisi”.

Continue Reading

Serie tv

The Last of Us: quanto c’è dei personaggi di Anna Torv in Tess?

Published

on

By

Anna Torv in The Last of Us

Anna Torv in The Last of Us – Foto: NowTv

A pochi giorni dall’uscita della serie tv di The Last of Us, proviamo a paragonare Tess agli altri personaggi interpretati da Anna Torv. 

Pochi giorni fa è uscita The Last of Us, nuova serie tv ispirata all’omonimo videogioco. La serie riprende la stessa trama del gioco, ovvero racconta i tentativi di due personaggi, Joel ed Ellie, di scampare a un’apocalisse zombie che ha travolto il pianeta. Fa parte del cast anche Anna Torv, che interpreta Tess, una contrabbandiera cinica e spietata.

All’uscita della notizia che The Last of Us da videogame sarebbe diventato una serie televisiva, in molti hanno storto il naso, preoccupati che la trama avrebbe subito dei grandi cambiamenti. Gli sceneggiatori, tuttavia, hanno subito chiarito la faccenda: l’adattamento sarebbe stato fedele.

Proprio per questo hanno deciso, per esempio, di inserire nel cast anche Troy Baker e Ashley Johnson, i doppiatori originali di Joel ed Ellie. I due doppiatori non erano adatti a impersonare i rispettivi personaggi anche sullo schermo televisivo, quindi a loro sono stati affidate due parti diverse: James e Anna. Anna, la madre di Ellie, nel gioco non esiste.

Joel ed Ellie, invece, sono interpretati da Pedro Pascal e Bella Ramsey. Nel cast c’è anche Anna Torv, che è abituata a interpretare personaggi femminili forti come Tess.

Fringe

Il cast di Fringe – Foto: Ansa

Anna Torv: da Fringe e Mindhunter a The Last of Us

Anna Torv ormai è abituata a interpretare donne forti e di carattere. Prima di arrivare al set di The Last of Us, infatti, ha lavorato ad altre serie tv di successo, come Fringe e Mindhunter.

Qui interpretava, rispettivamente, l’agente dell’FBI Olivia Dunham – cha salva il mondo diverse volte – e la dottoressa Wendy Carr, che non ha paura di affrontare pericolosi criminali.

In The Last of Us, invece, è tornata sul piccolo schermo con Tess, una sopravvissuta che entra subito in contatto con Joel. I due lavorano insieme per parecchi anni e raggiungono anche un certo grado di complicità.

Sia nel videogioco sia nella serie, Tess dimostra subito di non essere disposta ad arrendersi ed è conosciuta per essere una donna cinica, che non guarda in faccia nessuno. E’ una contrabbandiera e ha una reputazione spietata: il suo motto è “cane mangia cane”.

Come ha fatto Zoe Saldana in Avatar e Guardiani della Galassia con Neytiri e Gamora, anche Anna Torv promette di portare sullo schermo un altro personaggio femminile molto forte, come aveva già fatto in passato in Fringe e Mindhunter con Olivia e Wendy.

Continue Reading

Serie tv

How I Met Your Father 2: tutto quello che c’è da sapere

Published

on

how i met your father 2

In attesa dell’arrivo di How I Met Your Father 2, nuovi dettagli sono stati rilasciati, circa la data, il cast, il trailer. Insomma, tutto ciò che è necessario sapere su questa seconda stagione, ve lo sveliamo nell’articolo qui sotto.

Proprio come Ted Mosby (interpretato da Josh Radnor) in How I Met Your Mother, anche Sophie (Hilary Duff e Kim Cattrall) appare impegnata a raccontare, al figlio, la storia d’amore che le ha cambiato la vita. Almeno nella prima, fortunata, stagione di How I Met Your Father.

how i met your father

Hilary Duff e Chris Lowell in How I Met Your Father

Con il rinnovo dello spin-off targato Hulu – in Italia in programma sulla piattaforma Disney+ – ci aspettiamo tanti altri incontri romantici, ma anche rotture, che coinvolgeranno i personaggi principali. In fondo, se la serie originale ci ha insegnato qualcosa, è proprio che l’amore può nascondersi dietro ogni angolo, ma ci vuol tempo per trovare quello giusto.

A ridosso dell’uscita di How I Met Your Father 2, non si può far altro che rigustare gli episodi della prima stagione e cominciare a fare i pronostici di quanto e cosa vedremo. Con la speranza che il ritmo, l’ironia e l’originalità non vengano mai meno.

Ma cominciamo intanto col dare qualche anticipazione e dettaglio circa la data di release, la trama, i nomi che andranno a comporre il cast e, perché no, uno sguardo al trailer di quella che si annuncia come una delle serie dell’anno.

Quando esce How I Met Your Father 2?

Ormai è solo questione di giorni, dal momento che la release statunitense è in programma per martedì 24 gennaio 2023, sulla piattaforma Hulu – per l’Italia dovremo attendere ancora un po’.

how i met your father

Hilary Duff e Francia Raisa in How I Met Your Father

Per ben 20 episodi, con cadenza settimanale, il pubblico avrà la possibilità di tornare al fianco di Sophie, Jesse & Co. e di vivere tutte le emozioni della Grande Mela. E non è un caso che il numero di puntate sia raddoppiato rispetto alla prima stagione: segno evidente del successo ottenuto dal progetto.

Dopo l’annuncio del rinnovo, il cast al gran completo è tornato a lavoro già dal mese di luglio 2022, prima con le letture di prova e quindi sul set vero e proprio. Ora che finalmente sembra tutto pronto, i fan non vedono l’ora di ritrovare i loro beniamini sul piccolo schermo!

Cosa si vede nel trailer

Stando a quanto si intuisce dal trailer ufficiale, Sophie e la sua immancabile migliore amica Valentina (Francia Raisa) sono pronte a tuffarsi in nuove e inevitabili complicazioni legate agli appuntamenti.

Vogliamo tutti trovare l’amore della nostra vita, ma il mondo non è più così semplice.

Sembra che Valentina abbia deciso di rompere con l’adorabile Charlie (Tom Ainsley), mentre Sophie comincia a provare dei sentimenti per un uomo più grande (e che ha il volto di John Corbett). Nonostante ciò, la chimica con Jesse (Chris Lowell) non può essere messa in discussione e continuerà a dar loro filo da torcere.

Oltre a tutto questo, il trailer rivela anche la partecipazione di una star del calibro di Megan Trainorguest star di questa seconda stagione.

I protagonisti della seconda stagione

Come sopra anticipato, i protagonisti della prima stagione tornano tutti, dalla Duff a Lowell, dalla Raisa ad Ainsley, passando per Tien Tran (che veste i panni della simpatica sorella di Jesse, Ellen), Suraj Sharma (l’amico Sid) e Ashley Reyes (la bella Hannah).

Al cast regular si aggiungono i nomi di Corbett e di Josh Peck, già incontrato e apprezzato in qualche episodio di How I Met Your Father 1, nel ruolo di Drew. Lo ha annunciato lo stesso attore sul suo profilo Instagram, esattamente come ha fatto Mark Consuelos, probabilmente nei panni del padre di qualcuno. Completano il quadro Constance Marie Michael Cimino.

Per il resto, bisognerà aspettare ancora un po’ e chissà che non si incontrino altre belle sorprese…

Continue Reading

iscriviti al nostro canale YouTube

Facebook

Recensioni

Popolari