Connettiti a NewsCinema!

CineComics

Venom, 10 cose che vorremmo vedere nel film Sony

Pubblicato

:

Dopo innumerevoli conferme e smentite, la Sony ha dato il via alla pre-produzione di Venom, l’atteso cinecomic tratto dai fumetti di Stan Lee. Un film che, sulla scia di Logan, si distaccherà dal Marvel Cinematic Universe attraverso l’oscura e affascinante storia di Eddie Brock.

Conosciuto come il nemico numero uno dell’uomo ragno e apparso fugacemente nel fiacco Spider-Man 3 di Sam Raimi, Venom è una delle creature più controverse dei fumetti. Un’ entità metà umana e metà aliena che ha le carte in regola per eclissare i film Marvel in uscita. Prima di volare in alto con la fantasia, vi riveliamo dieci cose che vorremmo vedere nel cinecomic su Venom.

Venom, il primo cinecomics a tinte horror e sci-fi

1. Un cinecomic a tinte horror

Tra le principali difficoltà del film su Venom, c’è la scelta del genere! Bocciata l’ipotesi del classico adventure-family, la Sony vuole sviluppare una pellicola dal sapore sci-fi e horror.

Alcuni fan hanno scherzosamente ipotizzato Life, il film di Daniel Espinosa, come il prequel perfetto di Venom. Un’idea claustrofobica che si presta all’entità umana/aliena creata da David Michelinie e Todd McFarlane alla fine degli anni Ottanta. Riuscirà la Sony a ripetere il successo di Logan, il primo cinecomics a tinte western? Noi scommettiamo di sì! Dopotutto nessun film di genere ha mai esplorato l’oscuro territorio del cinema horror.

2. Una pellicola Rated R

Il PG-13 non è l’ideale per il cinecomics su Venom. Una messa in scena tradizionale limiterebbe le sfumature horror annientando il potere rivoluzionario di uno degli antieroi più controversi dei fumetti. Come hanno dimostrato Deadpool e Logan, il Rated R non è più sinonimo di scarsi risultati al box office ma una calamita per gli appassionati di tutte le età. Un respiro che potrebbe consacrare Venom il primo film di genere ricco di sequenze gore e brividi al cardiopalma.

3. Le origini di Venom

Uno dei più grandi misteri dei fumetti è l’origine di Venom. Una creatura analizzata nel numero ventitré dei Guardiani della Galassia attraverso l’affascinante teoria sui Klyntar. I Klyntar sono delle creature aliene che, attraverso la forza, mantengono la pace sul pianeta. Se l’ospite non rispetta i loro valori, la natura dei Klyntar li corrompe in bestie violente e rabbiose. Un’analisi che non ci dispiacerebbe affatto vedere sul grande schermo!

Venom, lo spaventoso antieroe creato da David Michelinie e Todd McFarlane alla fine degli anni Ottanta

4. Il look classico

Nonostante il talento di Sam Raimi, il Venom di Spiderman 3 non ha funzionato! Il regista de La Casa, pilotato dalla Sony, ha creato un anti-eroe con il corpo di Spiderman e il volto alieno. Un mash-up che tutti vorremmo dimenticare, soprattutto considerato il livello della trilogia con Tobey Maguire. Nei fumetti l’ossessione di Eddie per il bodybuilding spinge la creatura a diventare un mostro di proporzioni colossali. Una massa di artigli e fauci che alimenta le sfumature horror del cinecomics più ambizioso di sempre.

5. Il fascino di Anne Weying

L’avvocato di successo Anne Weying è la ex moglie di Eddie Brock. La discesa nella follia di Eddie spinge Anne a divorziare e a rivelare a Spiderman informazioni sul suo passato. Una anti-eroina che, quando si trasforma in She-Venom, attacca con ferocia. Nonostante il casting sia in via di definizione, ci vuole una attrice forte per incarnare Anne Weying. Una donna che raggiunge i suoi obiettivi sfidando chiunque ostacoli il suo cammino.

6. La storia di Eddie Brock

Secondo le prime indiscrezioni, il cinecomics della Sony si concentrerà sulla tragica storia di Eddie Brock. Caduto in depressione dopo il licenziamento e la fine del matrimonio, Eddie compie la sua vendetta. Dimenticate il patetico Brock interpretato da Topher Grace in Spiderman 3 perché il personaggio dei fumetti è più oscuro e affascinante. Un antieroe che necessita di un grande attore per ricreare la potenza della storia originale.

Venom, una creatura aliena con un cuore umano

7. Un moderno antieroe

Nella maggior parte dei fumetti, Venom è l’antieroe della storia. Una creatura che, ossessionata da Spiderman, vuole uccidere l’eroe in tuta rosso e blu. Da un grande mostro derivano grandi responsabilità e Venom non manca di senso morale! In tanti fumetti Eddie, alleandosi con Spiderman e salvando vite innocenti, è un vero supereroe. Un guizzo di bontà che, dissolvendosi rapidamente, lascia spazio al feroce Venom.

8. Un villain di nome Carnage

Quando si parla di Venom non si può non citare Carnage. Nei fumetti il serial killer Cletus Kasady è uno dei più terrificanti villain dell’uomo ragno. Diversamente dagli altri super-cattivi di Spiderman, Carnage ama uccidere senza una ragione precisa. Un pericolo che lo stesso Venom, riconoscendo come letale, arriva a sfidare più volte. Nonostante la difficoltà di gestire Venom e Carnage nella stessa pellicola, l’hype del cinecomics è alle stelle.

9. Un cinecomic adulto

Non è solo il gore a fare di un cinecomics un’opera adulta. Dopo il successo di Logan, la Sony è intenzionata a utilizzare uno storytelling più drammatico e reale. Dimenticate lo spirito giocoso degli Spiderman di Sam Raimi e Marc Webb perché Venom ha le carte in regola per slegarsi dalle pellicole sui super-eroi. Un action a tinte sci-fi/horror che potrebbe consacrare il cinecomics la massima espressione del cinema contemporaneo.

Venom entrerà come Spiderman nel Marvel Cinematic Universe?

10. L’unione fa la forza…forse!

Solo pochi anni fa sembrava impossibile rivedere Spiderman in un film Marvel eppure Captain America: Civil War ha dimostrato il contrario! Accordi e contratti vengono firmati in ogni momento e se la gente vuole un crossover, lo avrà. Dopotutto un universo in cui Spiderman e Venom non si incontrano neanche una volta non può esistere.

Venom verrà distribuito nei cinema americani il 5 ottobre 2018.

Fonte: ScreenRant

Classe 1988, nato con l'idea del cinema come momento magico, cresciuto con la prassi di vedere (almeno) un film a sera, abituato a digerire qualsiasi tipo di opera (commedia, splatter, dramma, horror) sin dai primissimi anni di età, propenso a scavare nei meandri più nascosti per trovare sconosciute opere horror da torcersi le budella... appassionato, commerciale, anti-commerciale, romantico, seriofilo, burtoniano...disponibile davanti e dietro le quinte e disposto per tutti voi ad intervistare le più grandi celebrità italiane e internazionali... questo è Carlo Andriani ovvero: IO.

Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CineComics

Black Widow, l’atteso teaser trailer italiano del cinecomic con Scarlett Johansson

Pubblicato

:

vedova nera 2 maxw 824

Da mesi milioni di fan di tutto il mondo aspettavano la pubblicazione di questo trailer, e finalmente questa mattina: abemus teaser trailer ! Potrete vederlo nel lettore in alto all’articolo.

Il nuovo film targato Marvel Studios Black Widow diretto da Cate Shortland, arriverà nelle sale italiane il 29 aprile 2020. Dopo lo straordinario successo dei precedenti film che hanno visto la presenza de “La vedova nera”, in particolar modo in Avengers: Endgame, diventato il maggiore incasso mondiale di sempre, ora Scarlett Johansson riprende il suo ruolo di Natasha Romanoff/Black Widow, in questo film dedicato esclusivamente a lei. Gli altri attori e personaggi che divideranno la scena con lei sono David Harbour nei panni di Alexi il Guardiano Rosso e Florence Pugh interpretando Yelena.

Questa è la prima locandina ufficiale di Black Widow. Appena avremmo ulteriori news le pubblicheremo.

 

bw

Continua a leggere

CineComics

Supergirl, il costume originale del 1984 all’asta su Catawiki

Pubblicato

:

supergirl

Il costume originale di Supergirl indossato dall’attrice Helen Slater nel film del 1984 ‘Supergirl’ è all’asta su Catawiki, la piattaforma online per oggetti speciali. È stato il primo film di supereroi in lingua inglese che ha avuto nel ruolo di protagonista una donna. Indossando questo costume, Slater si è fatta strada nel mondo del cinema ed è stata nominata al Saturn Award come migliore attrice nel ruolo di Supergirl. Lo scorso anno i costumi “flying” sono stati venduti in un’asta ad Hollywood per più di $ 20.000. Il costume completo di Supergirl, con l’iconico mantello rosso, l’inconfondibile logo ‘S’ inciso sul giubbotto blu e la gonna rossa, sarà all’asta dal 1° al 22 novembre 2019. La base d’asta sarà di 2.500 euro.

Il primo film di Supereroi con protagonista una donna

Uscito nel 1984, Supergirl è iconico non solo per la tematica ma anche per essere un precursore del genere. Tematicamente, il film è basato sull’omonimo personaggio della DC Comics ed è servito come spin-off della serie cinematografica Superman. Diretto da Jeannot Szwarc e scritto da David Odell, il cast includeva attori famosi tra cui Faye Dunaway, Mia Farrow, Peter O’Toole, Marc McClure, e altri ancora.

0 4

0 3

Gli abiti da supereroe nella cultura popolare

I supereroi femminili stanno guadagnando sempre più attenzione e gradimento col passare dei giorni. Personaggi come Catwoman, Wonder Woman, Captain Marvel ecc. sono sempre state apprezzate dal grande pubblico. Eventi come Halloween dimostrano che le persone di tutto il mondo amano ancora vestirsi come i loro supereroi preferiti. Indossare un costume da Supergirl ha un significato più profondo della semplice apparenza; è una dichiarazione. Il merchandising di Superman è diventato particolarmente popolare tra i giovani amanti del fumetto con potere d’acquisto. Potremmo non essere in grado di vedere Superman o Supergirl volare nel cielo, ma il logo “S”, è uno segno molto familiare perché presente in una vasta gamma di prodotti, dalle magliette alle cover dei computer portatili.

L’esperto di Catawiki di merchandising di film, memorabilia&arredi scenici Luud Smits: “Anche se per il film sono stati realizzati diversi costumi, si ritiene che questo sia stato usato per le scene all’aperto. Invito la gente a dare un’occhiata al nostro sito e vedere le immagini dettagliate di questo oggetto da collezione. I supereroi femminili sono più popolari che mai, quindi siamo entusiasti di presentarlo ai nostri offerenti su Catawiki“.

Continua a leggere

CineComics

Il ritorno di Thor: chi avrà la meglio, le speranze dei fan o il cambiamento di Waititi?

Pubblicato

:

Thor

“Sarà più grande, più rumoroso e burrascoso” ha dichiarato Taika Waititi in una intervista con Wired per Thor: Love and Thunder.
L’impronta più bizzarra che il regista vuole dare al film, accompagnata dall’entrata in scena di Nathalie Portman nel ruolo di Jane Foster, che questa volta raccoglierà Mjolnir come The Mighty Thor, ispirato all’arco di fumetti di Jason Aaron, lascia con il fiato in sospeso i fan della Marvel.

Non è ben chiara l’impronta che il regista darà al film, ma ha ben chiarito in un’intervista che la volontà dei seguaci del Dio del Tuono non sarà una linea guida fondamentale su cui si baserà il film. Il ritorno dei personaggi cambierà le carte in tavola per sorprendere il pubblico. Thor: Ragnarok è riuscito a sconvolgere il franchise di Thor in vari modi e ha permesso al personaggio di avere uno dei migliori trampolini di lancio nella storia Avengers: Infinity War, discostandosi fin troppo anche dalle varie critiche che remavano a favore di una visione troppo identica tra i vari film. Ed è proprio su quest’ottica che girano intorno le speranze e le aspettative degli spettatori, puntando sulla capacità del regista di sorprenderci con gli stessi personaggi, ma anche con qualcosa in più.

Continua a leggere

Iscriviti al nostro canale!

Film in uscita

Dicembre, 2019

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Gennaio

Nessun Film

Pubblicità

Facebook

Recensioni

Nuvola dei Tag

Pubblicità

Popolari

X