The Grandmothers è il titolo della prossima pellicola di Anne Fontaine, vista il mese scorso al Festival Internazionale del Film di Roma, dove ha presentato fuori concorso il suo Mon pire cauchemar, in uscita nelle sale italiane nel 2012. Il nuovo film rappresenta l’adattamento cinematografico dell’omonimo racconto di Doris Lessing, in cui due amiche attraversano la vita insieme, scegliendo di porre dinanzi a tutto sempre i sentimenti, facendo gli stessi errori ed accettando solo alla fine lo spegnersi del loro desiderio inconfessabile. Per interpretare la storia di un amore scandaloso, durato un decennio, la regista ha scelto non due nonne, come potremmo aspettarci, ma Naomi Watts e Robin Wright. Le due protagoniste, morti i mariti, si innamoreranno dei rispettivi figli adolescenti. Gli attori che vestiranno i panni dei figli sono Xavier Samuel (Twilight) e James Frenchville (Animal Kingdom).

La pellicola sembra, almeno dalle prime indiscrezioni appena citate, mettere in scena, sicuramente in maniera estrema, una tendenza sociale molto comune oggigiorno, rappresentata dalla donna matura che spesso ama accompagnarsi con un toyboy. Forse troveremo qualcosa di più del gossip e del chiacchiericcio in questo film, visto che la sceneggiatura è curata da Christopher Hampton, autore dello script del recente A Dangerous Method di Cronenberg, ma anche di Espiazione, oltre che Premio Oscar per Le Relazioni Pericolose di Stephen Frears. Nell’attesa di conoscere la sostanza di questo groviglio di passioni, morbose o meno, che la Fontaine sta progettando di realizzare, ricordiamo che Naomi Watts apparirà ad anno nuovo sul grande schermo in J.Edgar di Eastwood, mentre la Wright sarà nella versione USA di Millennium: Uomini che odiano le donne di Fincher, con Daniel Craig protagonista.