Il 5 ottobre 2017 debutterà nei cinema italiani Come ti ammazzo il bodyguard, la divertente action comedy di Patrick Hughes con Ryan Reynolds e Samuel L. Jackson.

Michael Bryce (Ryan Reynolds) è una guardia del corpo caduta in disgrazia. Dopo due anni fuori dai giochi, una missione improbabile lo costringe a tornare in azione. L’ex assassino (e nemico di lunga data) Darius Kincaid (Samuel L. Jackson) ha ventisette ore per essere trasferito da Manchester ad Amsterdam.

Nessuno è in grado di sopravvivere ai violenti piani di sabotaggio del dittatore dell’Est Europa Vladislav Dukhovich (Gary Oldman) oltre all’inarrestabile Michael Bryce. Riuscirà Bryce a scortare il suo obiettivo o verrà ucciso da Kincaid?

come ti ammazzo il bodyguard

Samuel L. Jackson e Ryan Reynolds in Come ti ammazzo il bodyguard di Patrick Hughes

Grandi attori in piccoli ruoli

Come ti ammazzo il bodyguard non brilla di originalità nella caratterizzazione degli anti-eroi della storia. Ryan Reynolds è un’affascinante guardia del corpo disposta a tutto per portare il suo obiettivo in salvo e Samuel L. Jackson è il violento criminale che renderà la sua missione più difficile del previsto. Una coppia funzionale che, nonostante le forzature comiche dello script di Tom O’Connor, strappa un sorriso in molte sequenze del film. Lo stesso discorso vale per Salma Hayek che interpreta Sonia, la sboccata moglie di Kincaid. Una donna che affascina e seduce a suon di scurrilità, violenza e sensualità.

Sottotono è Gary Oldman che continua ad accettare parti che non onorano il suo talento. In Come ti ammazzo il bodyguard l’attore britannico è Vladislav Dukhovich, un dittatore russo caratterizzato secondo i cliché dei villain di 007. La nota stonata di un cast di grandi attori costretti in piccoli ruoli!

come ti ammazzo il bodyguard

Una delle esilaranti sequenze di Come ti ammazzo il bodyguard di Patrick Hughes

Un action improbabile

Se i personaggi di Come ti ammazzo il bodyguard ricalcano i cliché della commedia action, non si può dire lo stesso della struttura del film. Dopo la debole prima parte, Patrick Hughes trascende il respiro testosteronico dei Mercenari 3 in una pellicola che non si prende mai sul serio. Tutto è esagerato in Come ti ammazzo il bodyguard, dai riferimenti cinematografici (tra cui c’è anche XXX interpretato dallo stesso Samuel L. Jackson) e le situazioni paradossali (prima tra tutte, la sequenza musicale nel pullman di suore italiane) ai guizzi di violenza e la colonna sonora dalle sfumature rock, country e pop. Un action che parte come il più convenzionale dei buddy movie ma intraprende strade più originali.

Non siamo al livello di The Nice Guys di Shane Black ma Come ti ammazzo il bodyguard non è la parodia in salsa action del classico con Kevin Costner e Whitney Houston citato nel poster originale. Nonostante la narrazione dilatata e il respiro fumettistico, il film di Hughes ha tra i punti di forza la continua altalena tra grande cinema ed action di serie b. Un mix di azione e ironia che non solo intrattiene ma apre la strada a un possibile franchise.

Come ti ammazzo il bodyguard verrà distribuito da Eagle Pictures nei cinema italiani il 5 ottobre 2017.

Trailer – Come ti ammazzo il bodyguard

Attenti a quei due!
3.2Overall Score
Regia
Sceneggiatura
Cast
Colonna Sonora
Reader Rating 0 Votes