I Green Day, la famosa band americana a cui è dedicato un musical a Novembre in Italia, hanno fatto una dichiarazione politica durante il loro concerto presso l’American Music Awards la scorsa domenica, puntando il dito contro il Presidente neo eletto Donald Trump.

La band è salita sul palco per eseguire “Bang Bang”, il primo singolo estratto dal più recente album “Revolution Radio“, e poi ha chiarito la loro opinione sui recenti risultati delle elezioni americane. Mentre cantava la band ha urlato “No Trump, no KKK, nessun fascista negli Stati Uniti d’America.

E’ solo l’ultima grande dichiarazione dei Green Day sulle elezioni 2016. All’inizio di questo mese infatti i Green Day avevano suonato agli MTV EMA Awards, e, cantando la hit “American Idiot” del 2004, il cantante Billie Joe Armstrong aveva alterato i testi per dire: “Riesci a sentire i suoni di isteria? Il subliminale Trump America”.

Armstrong ha recentemente paragonato a Trump ad Hitler in un’intervista a Kerrang: “Ha appena detto, ‘Non ci sono opzioni e io sono l’unico, e ho intenzione di prendermi cura di me stesso’. Voglio dire, che è Hitler?!” Sono molte le star che hanno espresso il loro punto di vista su questo evento politico senza precedenti, dal cinema alla musica, alla televisione.

I Green Day, come rispecchia la loro musica, sono sempre pronti a sottolineare le loro idee gridando al momento la loro verità, e anche su Donald Trump sono riusciti ad affermare il loro punto di vista davanti a migliaia di persone.