Ieri era stata diffusa la notizia che Matt Damon avesse accettato l’idea di non dirigere la regia della sceneggiatura, ancora senza titolo, che ha co-scritto insieme a John Krasinski, pur rimanendo all’interno del film come co-protagonista. Oggi, The Playlist e Deadline confermano che Gus Van Sant è il regista che è stato scelto per sostituire Damon. Il racconto “Capra-esque”, come hanno dichiarato Damon e Krasinski si muove attorno a dei dirigenti d’azienda. Quando il personaggio di Damon arriva in una piccola città, comincia a riesaminare completamente la propria vita. Krasinski aveva originariamente pagato Dave Eggers (Away We Go) per scrivere la prima bozza, ma poi ha deciso di collaborare con Damon quando Eggers ha dato forfait in quanto non più disponibile a fare un ulteriore lavoro sulla sceneggiatura. Il progetto può ora riprendere il via con Van Sant a bordo, ma non c’è alcuna garanzia che la Warner Bros. decida di finanziare il film. Tuttavia, il processo di produzione di circa 15 milioni di euro inizierà orientativamente la prossima settimana.

Damon come egli stesso ha riferito, ha deciso di abbandonare la regia in quanto non avrebbe potuto dedicare il tempo necessario al progetto, e Van Sant è stato l’unico regista che consideravano come suo degno sostituto per il lungometraggio. Non è una sorpresa dato che Damon e Van Sant hanno avuto un buon rapporto di lavoro in Good Will Hunting (nella foto insieme sul set del film) e Gerry. Il problema più grande è se Van Sant sarà effettivamente in grado di apportare qualcosa al film. Speriamo che la sua forte chimica con Damon e la qualità dello script fornisca un buona occasione di riscatto, dopo Restless, per un regista che può ancora elaborare un buon film, quando si applica seriamente su una sceneggiatura.