Negli ultimi anni ha preso sempre più piede in campo cinematografico la moda dei “remake”, ovvero rigirare film di particolare successo con nuovi attori e nuovi registi. Nonostante il genere più colpito sia spesso quello degli horror, nei prossimi mesi sono in arrivo alcuni reboot di saghe famosissime provenienti dagli anni ’80 come Ghostbusters, o di film quali 1997: Fuga da New York. In attesa di valutare la qualità di questi progetti, abbiamo stilato una classifica di dieci film provenienti dagli “eighties” che, secondo noi, non necessitano di alcun trattamento “remake”.

GREMLINS - Joe Dante
GREMLINS - Joe Dante
Diretto da quello che molti considerano come il vero e unico padre del filone del “teen horror”, Joe Dante, Gremlins è un capolavoro di regia e sceneggiatura. Sotto il patinato aspetto da film di Natale per famiglie si nasconde una profonda e dura critica sociale al capitalismo e alla società contemporanea. Le piccole creature, apparentemente tenere e innocue, trasformeranno la notte del 25 dicembre in un vero e proprio incubo, mostrando la loro indole cattiva e distruttiva. Da segnalare anche lo splendido, e completamente folle, secondo capitolo, in cui Dante, ormai libero di potersi esprimere al meglio, decide di dar sfogo al suo spirito più anarchico e ribelle. Le tre regole per prendersi cura dei pestiferi Mogwai sono ormai divenute parte integrante della nostra cultura popolare. È un film ancora così efficace e divertente che non necessita di alcun tipo di “remake”.
« 1 di 10 »