Connect with us

Published

on

In onda dal 1997 su Canale 5 e basata sull’omonima serie a fumetti, creata da William Gaines, I racconti della cripta vanta, nella sua ricchissima produzione, episodi impressi nella memoria dei fan, assolutamente da non perdere.

La serie ha visto il suo debutto in Italia direttamente in VHS – mentre negli States è stata trasmessa dal 1989 al 1996 su HBO – prima di approdare nel palinsesto Mediaset. Alla base dell’incredibile successo troviamo una serie a fumetti della EC Comics, vero e proprio must degli anni Cinquanta.

migliori episodi racconti della cripta

Un’immagine di Zio Tibia

Sette stagioni, per un totale di 93 episodi, che hanno decisamente stabilito un immaginario a cui i prodotti del genere spesso guardano. Tanti, ovviamente, sono i momenti diventati cult, a partire dall’introduzione a ogni episodio, condotta dal memorabile guardiano della cripta, chiamato Zio Tibia.

Un tema differente caratterizza le varie puntate, oltre al cast e alla storia, così da catturare l’attenzione di un pubblico sempre più vasto ed eterogeneo. Alla base resta, chiaramente, lo stile e il mood.

Non possiamo infatti aspettarci qualcosa di meno macabro ed eccentrico di ciò che si vede. Ma andiamo a scoprire quali sono i migliori episodi de I racconti della cripta e, soprattutto, se fanno parte delle uscite home video degli anni Ottanta.

Yellow (stagione 3, episodio 14)

Il primo dei migliori episodi de I racconti della cripta è l’ultimo della terza stagione. Intitolato Yellow (esattamente come il colore, “giallo”), vede la partecipazione di un big del calibro di Kirk Douglas, affiancato dal figlio Eric. I due interpretano un padre e suo figlio anche nella finzione della serie.

migliori episodi racconti della cripta

Una scena di Yellow

In questo episodio, il Tenente Kalthrob (Eric Douglas) e suo padre, il Generale Kalthrob (Kirk Douglas), sono due soldati in servizio, che combattono durante la Seconda Guerra Mondiale. Il Tenente chiede al padre di essere congedato dall’esercito, ma il genitore rifiuta.

Nonostante ciò, il Tenente decide di abbandonare ugualmente il suo plotone, apparendo codardo e degno di una punizione al Generale e al resto dei commilitoni.  Ma in cosa consiste la punizione?

Semplice: morte per fucilazione, ordinata dal padre stesso. La combinazione di realismo e orrore rende questo episodio de I racconti della cripta uno dei migliori di sempre.

Forever Ambergris (stagione 5, episodio 3)

Qui troviamo due professionisti nel loro campo, la fotografia, impegnati in un confronto senza esclusione di colpi, che porterà a esiti decisamente sconvolgenti.

migliori episodi racconti della cripta

Una scena di Forever Ambergris

Il fotografo di guerra Dalton Scott (Roger Daltrey) vive costantemente e dolorosamente all’ombra del grande e talentuoso Isaac Forte (Steve Buscemi). Non riuscendo più a sopportare la situazione, decide di escogitare un piano per prendere in mano la sua vita e far vedere chi è.

Se non che, nel tentativo di superare Forte, coinvolge anche la moglie di quest’ultimo. Il gore e lo splatter diventano un marchio di fabbrica in questo episodio dalla trama unica e avvincente.

Abra Cadaver/Un fratello per amico (stagione 3, episodio 4)

Martin (Beau Bridges) lavora come assistente ricercatore a cui viene giocato un brutto scherzo. Uno scherzo che avrà conseguenze indelebili. I sogni dell’uomo subiscono un duro colpo quando il fratello Carl (Tony Goldwyn), un rinomato chirurgo, decide di prendersi gioco di lui e di divertirsi a sue spese.

La vendetta di Martin non si farà attendere, nè tanto meno dimenticare. L’uomo dà infatti al fratello una droga sperimentale, capace di tenere il cervello vivo ma il corpo morto. Fiotti di sangue colorano l’episodio, caratterizzato altresì da colpi di scena e una sana dose di dark humour.

What’s Cookin?/Buona da morire (stagione 4, episodio 6)

Protagonista di questo episodio de I racconti della cripta è Christopher Reeve, noto per aver vestito i panni di Superman a fine anni Settanta. Fred (Christopher Reeve) ed Erma (Bess Armstrong) tentano di mandare avanti un ristorante sull’orlo del fallimento, fino a quando un loro cameriere, Gaston (Judd Nelson) propone uno spunto per una nuova ricetta con la carne.

Immaginate quale sarà l’ingrediente segreto? La carne umana, ovviamente! La prima vittima di questa “impresa a delinquere” è il proprietario del ristorante, il loro datore di lavoro, Chumley (Meat Loaf). Le scene gore e gli effetti speciali, la fanno da padrone, ma indiscutibile è anche l’apporto del cast.

migliori episodi racconti della cripta

Una scena di Buona da morire

Split Second/All’ultimo secondo (stagione 3, episodio 11)

Al centro di questo episodio una storia d’amore dai risvolti particolari. Liz Kelly (Michelle Johnson) è una cameriera in un bar locale, che si innamora a prima vista di un taglialegna, Steve (Brion James). Dopo poco dall’inizio della relazione, i due convolano a nozze.

Ma quando Liz incontra un collega più giovane di Steve, di nome Ted (Billy Wirth), non resiste alla tentazione e tradisce il suo uomo. Ma chi pagherà l’infedeltà, toccherà a Ted o alla stessa adultera? La trama di Split Second, in Italia intitolato All’ultimo secondo, vi manderà ai matti, ma non senza lasciarvi qualeh soddisfazione.

Death of Some Salesmen (stagione 5, episodio 1)

Un commerciante di nome Judd (Ed Begley Jr.) è un mago della truffa nel vendere spazi cimiteriali ad ignare persone, che si ritroveranno con nulla in mano nel momento in cui avranno bisogno. Arriva però il giorno, in cui l’uomo bussa alla porta sbagliata, e tutto ciò che ha seminato nel corso degli anni, lo raccoglierà sotto forma di torture.

La famiglia guidata da Pa (Tim Curry), Ma e Winona Brackett non prendono molto bene il tentativo di Judd di truffarli. La stagione cinque si apre così nel migliore dei modi, regalando scene grottesche e disturbanti, che si imprimono nella mente del pubblico.

The Ventriloquist’s Dummy/Il pupazzo del ventriloquo (stagione 2, episodio 10)

Billy Goldman (Bob Goldthwait) sogna di diventare un ventriloquo e di avere la possibilità di incontrare il suo mito, Mr. Ingles (Don Rickles). Successivamente però sarà sconvolto nello scoprire che il più grande successo di quest ultimo è niente meno che il gemello Morty, avvizzito e attaccato al braccio di Mr. Ingles.

migliori episodi racconti della cripta

Una scena de Il pupazzo del ventriloquo

Un episodio alquanto bizzarro, che riserva più di una sorpresa ai suoi spettatori. Senza dubbio alcuno, tra i migliori titoli de I racconti della cripta.

Dead Right/Diritto di morte (stagione 2, episodio 1)

Cathy (Demi Moore) sogna di elevare il suo status sociale sposando la classica gallina dalle uova d’oro. Essendo lei una semplice segretaria, avrebbe bisogno di qualcuno piuttosto in vista e ricco. Decide quindi di rivolgersi a una chiaroveggentem, tale Madame Vorma (Natalija Nogulich), che le predice l’incontro e le nozze con l’uomo giusto.

Quest ultimo, infatti, oltre a farle ereditare un mucchio di soldi, morirà presto, per cui Cathy potrà godersi la sua nuova ricchezza. Convinta di aver fatto jackpot, subito dopo l’incontro con Charlie (Jeffrey Tambor), si rende conto che la medium aveva ragione, ma non esattamente come lei sperava. Gradevole il colpo di scena finale con una bella dose di gore.

And All Through the House/E attraversò tutta la casa (stagione 1, episodio 2)

Mary Ellen Trainor e Marshall Bell sono i protagonisti dell’episodio in questione. Lei uccide lui, colpendolo in testa con un’ascia. Siamo durante la Vigilia di Natale e, subito dopo l’omicidio, la donna telefona all’amante informandolo di quanto accaduto.

migliori episodi racconti della cripta

Una scena di E attraversò tutta la casa

Mentre sta provando a far sparire il corpo, si imbatte in un paziente scappato da un ospedale psichiatrico, vestito da Babbo Natale e determinato a ucciderla. Non c’è un attimo di respiro durante questo episodio, pieno di azione e adrenalina.

Television Terror/Una punizione più che adeguata (stagione 2, episodio 12)

E veniamo infine alla conclusione di questa divertente carrellata dei migliori episodi de I racconti della cripta, con un episodio spaventoso, ironico e ricco di suspence. Il giornalista di tabloid televisivo, Horton Rivers (Morton Downey Jr.), decide di investigare sull’omicidio di massa perpetrato da Ada Ritter (Jeannie Epper), nella casa in cui è avvenuto.

Mentre stanno registratndo, Horton e la sua squadra vivono una serie di esperienze paranormali, ed è chiaro che si trovano a dover affrontare entità e realtà più grandi di loro. Uno degli episodi più riusciti dal punto di vista dell’atmosfera inquietante e del genere horror.

Serie tv

The Mandalorian: dietro le quinte della terza stagione

Published

on

the mandalorian newscinema

The Mandalorian – Newscinema.it

Il 1° marzo arriverà su Disney+ la terza stagione di The Mandalorian, spin off di Star Wars. Nel frattempo la Lucas Film ha rilasciato una featurette che racconta il dietro le quinte.

Senza ombra di dubbio, Star Wars è una delle saghe cinematografiche più famose di sempre. Iniziata negli anni ’70 dalla mente di George Lucas, oggi sono stati prodotti numerosi film e anche alcuni spin off diventati poi delle serie tv. Tra queste, una delle più apprezzate dai fan è The Mandalorian, che è arrivata alla terza stagione. Manca solo un mese alla messa in onda dei nuovi episodi: nel frattempo la casa di produzione ha voluto svelare i misteri del backstage.

The Mandalorian è cominciata nel 2019 ed è stata creata da Jon Favreau, regista che ha lavorato a numerose serie televisive di successo, come Friends e Seinfeld. Non ha diretto solo serie, ma anche film famosissimi: tra i più noti c’è sicuramente i primi due film della saga di Iron Man. Si tratta, quindi, di un grande professionista, da cui non ci si poteva aspettare nulla se non un ottimo prodotto.

The Mandalorian non ha deluso le aspettative dei fan e in poco tempo ha raccolto molto consensi. La storia è ambientata cinque anni dopo Il ritorno dello Jedi e venticinque prima de Il risveglio della forza e segue le vicende di Din Djarin (Pedro Pascal), un mandaloriano cacciatore di taglie.

The Mandalorian 3, la featurette della nuova stagione

La terza stagione di The Mandalorian continuerà a seguire Din Djarin, che si è riunito con Grogu, detto “il bambino”, un giovanissimo ma potentissimo membro della specie del maestro Yoda. I due continueranno il proprio viaggio insieme, mentre la Nuova Repubblica cerca di costruire un nuovo capitolo di storia. Il cast prevede, oltre a Pedro Pascal (che ha da poco finito di lavorare anche a The Last of Us), anche Gina Carano, Carl Wheathers, Giancarlo Esposito e molti altri.

Nella nuova featurette vediamo la produttrice esecutiva Kathleen Kennedy su un palcoscenico insieme ai colleghi Dave Filoni e Jon Favreau, davanti a un pubblico entusiasta. I tre hanno raccontato della propria esperienza dietro le quinte, spiegando com’è stato girare questa nuova stagione.

Tutti e tre hanno rivelato di essere molto fieri del loro prodotto e che, in generale, non ci sono stati grossi problemi sul set. Hanno rivelato che all’inizio non si aspettavano un’accoglienza così calorosa da parte dei fan e che la serie sarebbe diventata un tale fenomeno. “Onestamente… Io ero solo felice di fare Star Wars” ha dichiarato, un po’ incredulo, Jon Favreau.

Continue Reading

Serie tv

Shrinking: trama, cast e trailer della serie Apple Tv+

Published

on

By

Shrinking

Shrinking – Foto: AppleTv+

Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla nuova serie tv comedy-drama visibile su Apple Tv+ dal 27 gennaio 2023, stiamo parlando di Shrinking. Trama, cast e trailer.

Cosa ci fanno Jason Segel e Harrison Ford insieme nella stessa stanza? Semplice, sono i nuovi protagonisti della serie tv disponibile su Apple Tv+, Shrinking.

Questa comedy-drama, a volte un po’ cinica, darà allo spettatore un nuovo punto di vista su temi delicati quali lutto, Parkinson, burnout, mariti violenti, ecc.

In onda dal 27 gennaio su Apple Tv+, Shrinking merita di essere visto all’istante. Preparate i fazzoletti per piangere e “morire dal ridere” allo stesso tempo.

Shrinking: la trama

Shrinking è una serie tv di 10 episodi, disponibile dal 27 gennaio sulla piattaforma di streaming Apple Tv+. I primi due episodi sono stati già caricati, mentre per gli altri c’è una sorta di ritorno alle origini.

Le nuove generazioni rimarranno scioccate, ma dovranno aspettare un episodio a settimana, precisamente il venerdì, per vedere la fine della storia. Molte piattaforme infatti non caricano più tutti gli episodi in un’unica soluzione, ma si torna di nuovo a “morire d’ansia” di settimana in settimana per vedere un’intera stagione.

Questa nuova serie tv comedy-drama è stata creata da Brett Goldstein, Bill Lawrence e Jason Segel e si concentra su di un gruppo di psicoterapeuti che segnati dalla vita affrontano la loro professione come meglio possono. In primis si vedrà come il terapeuta Jimmy, dopo aver vissuto un terribile lutto, inizi a “dire in faccia” ai suoi pazienti tutto quello che pensa di loro e quello che dovrebbero fare.

Ovviamente questa nuova scelta di metodo, gli farà infrangere ogni principio di etica finora da lui sostenuto. Aiuterà veramente i suoi pazienti ad affrontare i loro problemi con questa sorta di “brutalità di metodo”.

Shriking cast

Harrison Ford in Shrinking – Foto: AppleTv+

Il cast di Shrinking

Il cast che ha preso parte alle riprese della prima stagione di Shrinking è veramente di qualità, troviamo infatti Harrison Ford, Jason Segel, Jessica Williams, Christa Miller, Michael Urie, Luke Tennie e Lukita Maxwell.

La serie è stata prodotta dalla Warner Bros Television e dalla Doozer Productions, la particolarità di Shrinking è quella di cambiare regista per ogni episodio, in modo che ogni puntata abbia uno stile diverso da quello precedente.

Il trailer di Shrinking

Il Rotten Tomatoes ha valutato positivamente Shrinking, dandogli un 81% di indice di approvazione ed un punteggio di 7 su 10 come media. Secondo il parere dei critici, questa serie: “…ha idee più oscure nella sua mente di quanto il suo approccio serio possa spesso tradurre, ma le svolte scintillanti di Jason Segel e Harrison Ford rendono questi personaggi degni di un’attenta analisi”.

Continue Reading

Serie tv

The Last of Us: quanto c’è dei personaggi di Anna Torv in Tess?

Published

on

By

Anna Torv in The Last of Us

Anna Torv in The Last of Us – Foto: NowTv

A pochi giorni dall’uscita della serie tv di The Last of Us, proviamo a paragonare Tess agli altri personaggi interpretati da Anna Torv. 

Pochi giorni fa è uscita The Last of Us, nuova serie tv ispirata all’omonimo videogioco. La serie riprende la stessa trama del gioco, ovvero racconta i tentativi di due personaggi, Joel ed Ellie, di scampare a un’apocalisse zombie che ha travolto il pianeta. Fa parte del cast anche Anna Torv, che interpreta Tess, una contrabbandiera cinica e spietata.

All’uscita della notizia che The Last of Us da videogame sarebbe diventato una serie televisiva, in molti hanno storto il naso, preoccupati che la trama avrebbe subito dei grandi cambiamenti. Gli sceneggiatori, tuttavia, hanno subito chiarito la faccenda: l’adattamento sarebbe stato fedele.

Proprio per questo hanno deciso, per esempio, di inserire nel cast anche Troy Baker e Ashley Johnson, i doppiatori originali di Joel ed Ellie. I due doppiatori non erano adatti a impersonare i rispettivi personaggi anche sullo schermo televisivo, quindi a loro sono stati affidate due parti diverse: James e Anna. Anna, la madre di Ellie, nel gioco non esiste.

Joel ed Ellie, invece, sono interpretati da Pedro Pascal e Bella Ramsey. Nel cast c’è anche Anna Torv, che è abituata a interpretare personaggi femminili forti come Tess.

Fringe

Il cast di Fringe – Foto: Ansa

Anna Torv: da Fringe e Mindhunter a The Last of Us

Anna Torv ormai è abituata a interpretare donne forti e di carattere. Prima di arrivare al set di The Last of Us, infatti, ha lavorato ad altre serie tv di successo, come Fringe e Mindhunter.

Qui interpretava, rispettivamente, l’agente dell’FBI Olivia Dunham – cha salva il mondo diverse volte – e la dottoressa Wendy Carr, che non ha paura di affrontare pericolosi criminali.

In The Last of Us, invece, è tornata sul piccolo schermo con Tess, una sopravvissuta che entra subito in contatto con Joel. I due lavorano insieme per parecchi anni e raggiungono anche un certo grado di complicità.

Sia nel videogioco sia nella serie, Tess dimostra subito di non essere disposta ad arrendersi ed è conosciuta per essere una donna cinica, che non guarda in faccia nessuno. E’ una contrabbandiera e ha una reputazione spietata: il suo motto è “cane mangia cane”.

Come ha fatto Zoe Saldana in Avatar e Guardiani della Galassia con Neytiri e Gamora, anche Anna Torv promette di portare sullo schermo un altro personaggio femminile molto forte, come aveva già fatto in passato in Fringe e Mindhunter con Olivia e Wendy.

Continue Reading

iscriviti al nostro canale YouTube

Facebook

Recensioni

Popolari