Connettiti a NewsCinema!

Non categorizzato

Jared Leto compie 45 anni: 10 motivi per amare il trasformista dal cuore d’oro

Pubblicato

:

Guardando molte foto che lo ritraggono nel corso degli anni, la prima cosa che mi è venuta in mente è stata: “Ma ha fatto il patto con il diavolo?” Voi vi chiederete come mai. Il motivo è molto semplice: il cantante, attore e regista Jared Leto, leader della band 30 Seconds To Mars, il 26 Dicembre 2016 compie ben 45 anni e ne dimostra esattamente la metà. Fisico asciutto, look giovanile e una luce nello sguardo lo rende praticamente poco più che un ragazzo ventenne. Per lui il tempo sembra essersi fermato, lo stesso tempo che lo ha visto sulla cresta dell’onda nel mondo dello spettacolo e tra i più amati dell’olimpo di Hollywood.

Per festeggiare come si deve, un talento come Jared Leto, ecco di seguito dieci buoni motivi che hanno spinto il pubblico di tutto il mondo ad apprezzarlo, sia in campo musicale che in campo cinematografico. Scoprirete degli aspetti che vi faranno rimanere a bocca aperta.

Profondamente legato alla famiglia

Molto probabilmente non tutti sanno che dietro quell’aria un po’ tenebrosa, il bel Leto è un uomo profondamente legato alla famiglia, in particolar modo verso la madre Costance e il fratello maggiore Shannon Leto, con i quali ha condiviso tutta la sua infanzia. Tale era il suo legame, che decise di andare a fare i lavori più umili per aiutare economicamente la famiglia, dopo la morte del padre.

Sta bene con tutti i look…o quasi

Una delle caratteristiche che hanno contribuito al successo di Jared Leto, oltre all’indiscussa bravura, sono i suoi look eccentrici, stravaganti e non sempre ben riusciti. Quello che appare ovvio a tutti è il suo essere fuori dagli schemi. Leto è un tipo che ama sperimentare nuovi look, e passa da capelli rosa a verdi, fino al taglio in stile Gesù, con un bellissimo shatush che ha fatto invidia a moltissime donne. È pur vero però che non sempre, i suoi mix si rivelano vincenti, tanto da essere stato citato come “l’uomo peggio vestito” dalla rivista GQ.

Ci mette 30 secondi ad arrivare su Marte

Il suo talento non ha invaso solo il cinema, ma anche la musica con la band rock 30 Second To Mars nella quale è leader dal 1998. Successi come The Kill, From Yesterday, Kings and Queen hanno fatto conoscere questa band in tutto il mondo, aumentando sempre di più il numero dei fans durante i loro concerti. Per Leto la sua carriera da cantante è molto importante, tanto da difenderla a spada tratta anche contro qualche suo collega.

Jared Leto e il suo pubblico durante un concerto dei 30 Seconds to Mars

Tutti i migliori sono matti

Secondo quanto si apprende dalle testimonianze di molti colleghi di Hollywood che hanno condiviso con lui la vita sul set e quella fuori, è voce comune quella che lo reputa un vero burlone. Un uomo con il quale non ci si annoia mai e che riesce ad essere serio dopo il ciak e un tipo divertente subito dopo lo stop. Il suo essere così eccentrico e folle lo ha aiutato anche nel preparare Joker, assumendo dei comportamenti folli e facendo dei regali molto singolari ai suoi colleghi. D’altronde ognuno di noi ha una ghigliottina in casa, vero?

Attore da Oscar

Ha vinto l’Oscar come miglior attore non protagonista per il film Dallas Buyers Club. Attraverso questa interpretazione Leto ha dimostrato che le chiacchiere stanno a zero, quando si è in presenza di un attore di questo calibro. Oltre alla parte che riguarda il lavoro psicologico fatto da Jared, le cerette integrali su tutto il corpo e la perdita di peso al limite dell’anoressia, sono stati i cambiamenti fisici più duri che l’attore ha dovuto subire, per potersi avvicinare ad una fisionomia femminile ed in particolare al sieropositivo Rayon.

Jared Leto subito dopo aver vinto il premio Oscar come migliore attore non protagonista

Si trasforma in chiunque

Meglio di un trasformista, Jared Leto è in grado di essere chiunque il regista voglia. La sua professionalità è dimostrata dalla precisione nell’accettare solo copioni che lo coinvolgono dal primo momento e che gli promettono delle trasformazioni assurde. In tutti i film ai quali ha lavorato ha dimostrato quanto vale. Un personaggio che senza dubbio ha segnato fisicamente Jared Leto fu nel film Chapter 27, ingrassando ben 30 kg per interpretare il folle assassino Marc David Chapman, colpevole di aver ucciso il cantante John Lennon.

Un ribelle impegnato nel sociale e in campo umanitario

Scoprendo la vita privata di molti artisti che circolano nel fatato mondo di Hollywood, l’impegno che questi divi mettono in cause umanitarie e per la salvaguardia dei più deboli sono strabilianti. Jared Leto non è da meno. Il suo impegno a difesa degli animali nato nel 2008, e successivamente in campo umanitario lo ha visto sempre in prima linea. Campagne come la California Proposition 8, un referendum che chiedeva l’abolizione del diritto di matrimonio per le coppie omosessuali, ha visto Leto raccogliere una cospicua somma. Ed in seconda battuta, dopo il terremoto di Haiti del 2010, egli decise di fare un libro fotografico effettuato in quei bellissimi luoghi provati dal sisma, il cui ricavato era destinato per le popolazioni haitiane.

Recitazione, canto e… regia!

Un artista del suo calibro, che possa piacere o meno, è davvero difficile da trovare. Bravo nella recitazione, nel canto con i 30 Seconds to Mars, è riuscito a spiccare anche nel campo della regia. Per gli appassionati della band, se vi trovate a leggere il nome del regista che ha diretto i loro video, troverete Bartolomew Cubbings. Indovinate chi si cela dietro questo pseudonimo letterario? Proprio lui, Jared Leto. Il motivo di questo nome misterioso? Semplicemente per non influenzare coloro i quali vedevano il video per la prima volta.

Jared non le manda a dire

Tempo fa uscì Artifact, un documentario che ricostruiva il contenzioso con la casa discografica EMI, compresa la causa legale. Questo doc che ha rischiato di distruggere i 30 Seconds to Mars, nel 2013 Jared Leto ha vinto il premio del pubblico a Toronto. Come vi ho accennato prima, nel punto dedicato alla sua carriera da cantante, impossibile da dimenticare, la furiosa litigata avvenuta durante un party di MTV, che lo ha visto protagonista con Elijah Wood, il quale aveva espresso un parere negativo sulla band, durante un’intervista. Mai mettersi contro di lui.

Amante della natura e…dei soldi

Quando il marketing e l’amore per i fan viaggia di pari passo, iniziative come quella di Jared Leto fanno scuola. Di fatti, per coloro i quali hanno speso fior fior di quattrini per la band, Leto ha organizzato il Camp Mars. Si tratta di un campeggio, della durata di tre giorni sulle colline sopra Malibu a prezzi “leggermente” non accessibili a tutti. Chi aveva il tempo, la voglia ma soprattutto il denaro per partecipare, poteva scegliere vari pacchetti che includevano sistemazioni più o meno confortevoli e attività varie. A partire dal trekking ai corsi di cucina, dallo yoga fino ai più tradizionali falò intorno ai quali si poteva cantare e raccontare storie di fantasmi. Per avere un prezzo così elevato, ovviamente hanno partecipato all’iniziativa anche i fratelli Jared e Shannon Leto e Tomo Miličević. Camp Mars fu un vero successo.

Il mio amore più grande?! Il cinema. Passione che ho voluto approfondire all’università, conseguendo la laurea magistrale in Scienze dello spettacolo e della produzione multimediale a Salerno. I miei registi preferiti: Stanley Kubrick, Quentin Tarantino e Mario Monicelli. I film di Ferzan Ozpetek e le serie tv turche sono il mio punto debole.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cinema

Ready Player One, su Amazon la guida agli Easter Egg del film di Spielberg

Pubblicato

:

ready player one

Finalmente disponibile in versione cartacea la guida non ufficiale completa agli Easter Egg di Ready Player One, I Predatori degli easter egg di Ready Player One – il film. L’almanacco è scritto da due appassionati del mondo immaginato da Ernest Cline, Giuseppe Benincasa e Vittorio Canepa!

È ricco, colto, interessante, scritto come un manuale di visione, ma anche come un manuale di curiosità che si può leggere anche da solo” ha detto Francesco Castelnuovo, giornalista e conduttore di Sky Cinema. I Predatori degli easter egg di Ready Player One – il film è un libro scritto da nerd per nerd. Gli autori hanno studiato ogni singolo fotogramma, per portare alla luce tutti i riferimenti alla cultura pop contenuti nel film diretto da Steven Spielberg, e uscito nei cinema a marzo 2018, un successo al botteghino che ha conquistato il cuore degli spettatori. La guida è come l’Almanacco di Anorak, un viaggio tra videogiochi, musica, giocattoli e film di culto che riporterà il lettore indietro nel tempo. Un manuale di visione, ma anche un manuale di curiosità che si può leggere indipendentemente dal film.

Gli autori sono Giuseppe Benincasa, che ha iniziato a scrivere di cinema dal liceo fino a diventare una penna di Mondo FOX e WideMovie.it, e Vittorio Canepa, appassionato di cinema, videogiochi e animazione giapponese. Insieme hanno lavorato alla guida quasi per gioco, perché a ogni visione di Ready Player One trovavano dei nuovi riferimenti alla cultura pop e ogni volta ne rimanevano affascinati e meravigliati. Dal gioco è venuto alla luce quindi il loro primo libro insieme.

La guida agli easter egg di Ready Player One

La guida agli easter egg di Ready Player One

Potete trovare la versione KINDLE al seguente link: https://amzn.to/2Cd4Swh

Potete trovare la versione CARTACEA al seguente link: https://amzn.to/2SNOgR0

Continua a leggere

Cinema

Animali fantastici: I crimini di Grindelwald, rilasciata una nuova interessante featurette

Pubblicato

:

Milioni e milioni di fan sparsi in tutto il mondo, non vedono l’ora di tornare nel mondo della magia con il secondo capitolo di Animali Fantastici. Warner Bros. Pictures ha deciso di rilasciare una nuovissima featurette in vista dell’imminente uscita nelle sale del sequel fantasy  Animali fantastici: I crimini di Grindelwald. All’interno della clip potrete ascoltare le interviste all’autrice JK Rowling e ad alcuni componenti del cast che parlano di Johnny Depp e dei personaggi di Ezra Miller rispettivamente come Grindelwald e Credence .

Animali fantastici: I crimini di Grindelwald è la seconda delle cinque nuove avventure nel mondo magico ideato e scritto da JK Rowling. Il film vedrà nuovamente la partecipazione di Eddie Redmayne nei panni di Newt Scamandar e di Katherine Waterston, Dan Fogler, Alison Sudol e Ezra Miller. Altri grandi nomi sono quelli di Claudia Kim, Zoe Kravitz, Callum Turner, con Jude Law nei panni di Silente e Johnny Depp nel ruolo di Grindelwald.

Johnny Depp nel ruolo di Grindelwald

Come molti di voi ricorderanno, alla fine del primo film, il potente mago oscuro Gellert Grindelwald (Depp) era stato catturato dal MACUSA (Magical Congress of the United States of America), con l’aiuto di Newt Scamander (Redmayne). Ma, facendo leva sulla sua minaccia, Grindelwald era riuscito a sfuggito alla custodia con l’intento di iniziare a radunare diversi seguaci, il punto centrale della sua agenda: portare al potere i maghi purosangue per governare su tutti gli esseri non-magici.
Nel tentativo di contrastare i piani di Grindelwald, Albus Silente (Law) arruola il suo ex studente Newt Scamander, che accetta di aiutare, ignaro dei pericoli che lo attenderanno. Le linee guida da seguire ovviamente sono quelle dell’amore e della lealtà, anche tra gli amici e la famiglia più veri, in un mondo magico sempre più diviso.

Animali fantastici: I crimini di Grindelwald  è stato diretto da David Yates, ideato da una sceneggiatura di JK Rowling e prodotto da David Heyman, JK Rowling, Steve Kloves e Lionel Wigram.

Animali fantastici: I crimini di Grindelwald arriverà nelle sale italiane il 16 novembre 2018.

Continua a leggere

Guida tv

Stasera in tv: i film da non perdere il 26 settembre

Pubblicato

:

film in tv 26 settembre 2018

Se la vostra serata prevede divano e popcorn siete nel posto giusto. Per evitare di perdere tempo facendo zapping senza sapere cosa vedere, ecco alcuni consigli per scegliere un film tra quelli previsti stasera in tv per questo 26 settembre.

Film in tv 26 settembre 2018

1) Io che amo solo te in onda su Rai 1 alle 21.25 di Marco Ponti con Riccardo Scamarcio, Laura Chiatti, Maria Pia Calzone, Eugenio Franceschini, Michele Placido, Luciana Littizzetto, Eva Riccobono, Dario Bandiera, Enzo Salvi, Dino Abbrescia, Alessandra Amoroso.

Trama: Polignano a Mare. Ninella, una vedova 50enne considerata la più bella sarta del paese, è da sempre innamorata di don Mimi’, ma non ha mai potuto coronare il suo sogno d’amore con lui. Il destino, però, le riserva una sorpresa inaspettata: sua figlia Chiara, infatti, sposerà Damiano, proprio il figlio di don Mimi’. Il matrimonio tra i due ragazzi, vero e proprio evento nell’arroccato paesino, richiederà una lunga ed estenuante preparazione supervisionata dalla “First Lady”, moglie di Mimi’ e futura suocera di Chiara, a cui risulterà tutt’altro che semplice tenere tutto sotto controllo. Soprattutto suo marito…

2) Cars 2 in onda su Rai 2 alle 21.20 di Brad Lewis, John Lasseter.

Trama: Saetta McQueen insieme al suo amico Cricchetto partecipa a una corsa automobilistica indetta per promuovere un tipo di carburante ecologico. Alcune auto russe cercano di screditare il nuovo carburante, ma l’agente McMissile e Holley Shiftewell sono sulle loro tracce.

Cars 2

Cars 2

3) Nel centro del mirino onda su Rai Movie alle 21.10 di Wolfgang Petersen con Clint Eastwood, John Malkovich, Rene Russo, Dylan McDermott.

Trama: Dal giorno in cui hanno ucciso Kennedy a Dallas, Frank Horrigan, un agente dei servizi segreti degli Stati Uniti, non si è più ripreso. Oggi Horrigan è a un passo dalla pensione ma è ancora li’ a badare alla sicurezza dell’attuale Presidente. Un giorno inizia a farsi vivo un aspirante attentatore. L’uomo si fa chiamare Booth – come l’assassino di Abramo Lincoln – e dimostra di essere al corrente delle ossessioni di Horrigan. Inizia cosi’ un duello a distanza tra il misterioso personaggio e l’agente.

4) Caccia a Ottobre Rosso in onda su La 7 alle 21.15 di John McTiernan con Sean Connery, Scott Glenn, Alec Baldwin, Joss Ackland, Tim Curry.

Trama: Nel 1984, Ottobre Rosso, il più sofisticato sottomarino atomico dell’Urss, parte per una missione di cui gli americani riescono a decifrare il significato. Finche’ Jack Ryan, della CIA, intuisce che il comandante Ramius intende disertare e consegnare il sommergibile agli americani. Ma anche i sovietici hanno intuito il progetto e si mettono sulle tracce di Ottobre Rosso per distruggerlo. Ryan si fa calare con un elicottero nell’unita’ subacquea Dallas, comandata da Bart Mancuso, e l’inseguimento comincia. Ramius però è troppo bravo per farsi prendere.

Caccia a Ottobre Rosso

Caccia a Ottobre Rosso

5) 58 minuti per morire – Die Harder in onda su Iris alle 21.00 di Renny Harlin con Bruce Willis, Bonnie Bedelia, Franco Nero, William Sadler.

Trama: Il tenente di polizia John McClane si reca all’aeroporto ad aspettare la moglie. Ma l’aeroporto viene “sequestrato” da un gruppo di terroristi, capeggiati da un ex ufficiale dei corpi speciali, che non esita ad abbattere un aereo pieno di passeggeri per perseguire il suo scopo: fare atterrare e prelevare, salvandolo cosi’ dal meritato processo, un dittatore sudamericano. McClane risolve la situazione.

Continua a leggere
Pubblicità

Facebook

Recensioni

Nuvola dei Tag

Film in uscita

Gennaio, 2019

17Gen00:00L'Agenzia dei Bugiardi

17Gen00:00Maria Regina di Scozia

17Gen00:00Glass

Film in uscita Mese Prossimo

Febbraio

Nessun Film

Pubblicità

Popolari

X