Alcuni attori provenienti dal mondo delle serie tv dimostrano la loro bravura quando riescono a colpire il cuore dei fan, interpretando anche ruoli secondari. Questo, senza dubbio, è il caso dell’attore americano Paul Rudd. Nonostante le diverse esperienze nel mondo della pubblicità e del cinema, per tutti (o quasi) resta lo storico fidanzato di Phoebe Buffay di Friends, Mike Hanningan.

A contribuire alla sua ascesa come attore comico di fama mondiale, sono stati alcuni film che lo hanno visto nel ruolo di protagonista, come A cena con un cretino con Steve Carell, Molto incinta con Seth Rogen e tanti altri. Negli ultimi anni Paul Rudd è riuscito a conquistare adulti e bambini, entrando a far parte della famiglia Marvel, con Ant Man nel 2015. In questi giorni l’attore è passato in Italia per la promozione del secondo film Ant Man and the Wasp in coppia con la bellissima Evangeline Lilly, a Roma e al Giffoni Film Festival, durante il quale ha incontrato giovanissimi giurati italiani e stranieri provenienti da tutto il mondo. Ma ecco qualcosa di nuovo su di lui.

È di origini ebree: Paul è nato a Passaic, nel New Jersey, da una coppia di ebrei dell’Inghilterra. Il padre Michael è il vicepresidente di una linea aerea e ha cambiato il nome da Rudnitzky a Rudd, una volta arrivato negli Stati Uniti.

Riservato: Paul è una persona molto riservata e non ama parlare molto della sua famiglia. Unico dato certo è il matrimonio con Julie Yaeger, avvenuto nel 2003, dalla quale ha avuto due figli: Jack Sullivan (nato nel 2006), e Darby (nata nel 2010).

La sua vita da deejay: per pagarsi gli studi della scuola di recitazione egli ha lavorato come dj per diversi Bar Mitzvah, così da non gravare sulle spalle dei genitori.

Prima del cinema: Prima di approdare nel mondo del cinema Rudd è stato protagonista della pubblicità della storica console a 16 bit: il Super Nintendo.

Supereroe preferito? Hulk: Nonostante Paul Rudd ultimamente indossi una tuta in grado di rimpicciolirlo e renderlo enorme in Ant-Man, la sua vera passione da ragazzino non erano i fumetti, ma le serie tv degli anni ’70 tipo L’incredibile Hulk interpretato da Lou Ferrigno.

Non chiamatelo comico: Nonostante molti dei suoi personaggi sono di stampo comico, accanto ad attori del calibro di Steve Carell, Jason Segel e Will Farrell, il bel Paul non si considera tale. A sostenere questa volontà, sono anche gli studi di teatro classico fatti in gioventù.

Paul Rudd in coppia con Evangeline Lilly in una scena tratta dal film Ant Man and the Wasp.

Non solo supereroe: Nell’ultimo film prodotto dalla Marvel, Ant Man and the Wasp, in coppia con Evangeline Lilly, oltre ad interpretare il ruolo di protagonista, ha collaborato alla scrittura della sceneggiatura.

Si è lanciato da una macchina in corsa: Una curiosità che riguarda Rudd non è legata ad un film, ma a qualcosa accaduta nella vita reale. L’attore in un’intervista ha raccontato che una sera si trovò ad un doppio appuntamento al buio, senza che lui ne fosse a conoscenza. Ad un certo punto, tornando verso casa, lui e il suo amico diedero libero sfogo alle loro battute migliori per far ridere delle ragazze, e Paul decise di saltare fuori dalla macchina mentre guidava e correrle accanto, mentre continuava a parlare. Ovviamente niente è andato come previsto. Rudd, non riuscendo a tenere il passo con la macchina, si è allontanato dalla strada fino a colpire un albero.

Molto più di… Friends: Come molti ricorderanno Paul Rudd ha preso parte alla serie cult anni ’90, Friends, nel ruolo di Mike Hannigan, fidanzato di Phoebe (Lisa Kudrow). Forse non tutti sanno che nella realtà, ha avuto una storia con un’altra attrice dello show: Jennifer Aniston. I due si sarebbero conosciuti nel lontano 1998 sul set de L’oggetto del mio desiderio.

L’incontro con Jack Nicholson: Tra le curiosità più interessanti di Paul Rudd, l’incontro con Jack Nicholson merita attenzione. Durante le riprese del film Everything you got, Paul interpreta il ruolo del figlio di Nicholson, e in diverse occasioni, come vuole la sceneggiatura, sono costretti a baciarsi e abbracciarsi spesso. Rudd in un’intervista raccontò l’emozione e l’incredulità nel condividere la scena con un mostro sacro come Nicholson, e di tutta risposta, durante il primo incontro quest’ultimo entrò nella stanza dove era presente anche Paul, lo baciò e si sedette per parlare, come se niente fosse.

Se sei un fan di Paul Rudd la redazione ti consiglia: