Basta con il luogo comune di non chiedere l’età a una donna! Quando si spengono tante candeline è giusto rendere onore alla festeggiata; soprattutto quando a compiere gli anni è la meravigliosa Sarah Jessica Parker, l’attrice che è riuscita a rendere unica la sua persona e a valorizzare i suoi difetti, come il naso non proprio alla francese. Ma leggendo la sua filmografia e prendendo in prestito il titolo di un suo film, sorge spontaneo dire: “Ma come fa a fare tutto?”. 51 anni, magnetici occhi verdi e una fisionomia alla Picasso, Sarah Jessica Parker non si dedica solo al cinema, ma recita nel 1982 nelle serie My Body, My Child e in Zero in condotta. Dopo soli 2 anni, approda sul grande schermo nell’indimenticabile Footloose (1984) e in Navigator (1986) e dopo altri cinque anni prende parte  alla commedia brillante di Mick Jackson Pazzi a Beverly Hills accanto a Steve Martin. Gli anni ’90 sono il trampolino di lancio della carriera di Sarah Jessica Parker che collabora con registi di fama internazionale come Tim Burton (Ed Wood nel 1994 e Mars Attacks nel 1996) e recita al fianco di Woody Allen in I ragazzi Irresistibili di John Erman.La svolta avviene però nel 1998 quando la HBO crea una serie destinata a fare la storia della tv: Sex and the City.

Lo show racconta la vita di quattro donne, indipendenti economicamente, alle prese con l’amore, il sesso e il lavoro. Conosciuta da tutti come Carrie Bradshow, la bella Sarah prende parte alle sei stagioni di uno dei più grandi successi della televisione mondiale. Eppure la Parker non aveva intenzione di restare impegnata con lo stesso ruolo per così tanto tempo. Per questo motivo, pur di liberarsi dal contratto, aveva deciso di lavorare gratuitamente a tre film; un’idea fortunatamente bocciata dalla HBO. Per quanto riguarda la vita privata Sarah Jessica Parker, dopo essere stata  fidanzata con Robert Downey Jr., si sposa nel 1997 con il collega Matthew Broderick. Nonostante il lavoro di attrice, moglie e mamma di ben 3 figli, la Parker lancia una collezione di abbigliamento low cost per il marchio Gap. E, come se non bastasse, crea una linea di scarpe (prodotta in Italia) per la sua amatissima Manolo Blahnik, omaggiata più volte in Sex and the City.

Che cosa dire di più? Oltre ad essere un pizzico invidiose per il talento di Sarah Jessica Parker non ci resta che augurarle un buon compleanno, magari con addosso un bel paio di Manolo.

 

Se ti interessa questo argomento leggi anche:

Ciak, But Where: Viaggio sui luoghi di Sex and the City

Berlinale 2016: Cynthia Nixon presenta A Quiet Passion

Sarah Jessica Parker a Roma per la Ambi Pictures