Il contratto di Chris Evans per il ruolo di Capitan America nel Marvel Cinematic Universe prevedeva sei lungometraggi, e si sarebbe dovuto concludere con Avengers: Infinity War. Nonostante ciò, è recente la notizia di una estensione dello stesso contratto dell’interprete statunitense per un settimo capitolo, ovvero l’ancora senza nome “Avengers 4” in arrivo nel 2019. Il carismatico attore ha parlato proprio di questa sua decisione in una intervista di qualche giorno fa. Ecco cosa ha dichiarato: “Inizialmente il mio contratto prevedeva solo sei film, ma la decisione di dividere il terzo e quarto Avengers in due parti ha complicato le cose. C’era il bisogno di inserire tanti personaggi, i Guardiani della Galassia, Pantera Nera, Capitan Marvel, Doctor Strange e Ant Man, e quindi era necessario pensare ad un altro capitolo. Ho accettato perché aveva senso, perché sarà quello che tirerà le fila di tutto”. 

I registi Anthony e Joe Russo, già dietro la macchina da presa per Captain America: The Winter Soldier e Captain America: Civil War, torneranno per dirigere sia Infinity War che il capitolo successivo.