Mancano poche ore all’evento più atteso, chiacchierato e amato della storia del cinema. Stiamo parlando della 89° edizione della cerimonia degli Oscar che si terrà il 26 febbraio 2017 nella cornice del Dolby Theatre di Los Angeles, e che noi di NewsCinema seguiremo dalle 22.50 su Sky Cinema, armati di pc e caffè extra.

Tralasciando la fatica di affrontare la notte più lunga dell’anno ed iniziare la settimana insonni, vi sveliamo le nostre preferenze nelle categorie miglior attore protagonista e miglior attrice protagonista e chi, secondo noi, riporrà nel taschino il discorso di ringraziamento come il povero Michael Keaton nel 2015.

Ryan Gosling ed Emma Stone in La La Land di Damien Chazelle

I nostri favoriti

Sin dalla scorsa edizione della Mostra di Venezia abbiamo intuito che La La Land sarebbe stato l’indiscusso protagonista degli Academy Awards 2017. E così è stato! 14 nomination come Titanic ed Eva contro Eva, un record di vittorie che sfiorerà (e forse supererà) le 11 statuette del classico di James Cameron e un clamore che non vivevamo dal 2004, l’anno del trionfo di Peter Jackson con Il Signore degli Anelli – Il ritorno del re.

Casey Affleck (Manchester by the Sea), Ryan Gosling (La La Land), Denzel Washington (Barriere), Andrew Garfield (La battaglia di Hacksaw Ridge) e Viggo Mortensen (Captain Fantastic) si sfideranno nella categoria miglior attore protagonista ed Emma Stone (La La Land), Isabelle Huppert (Elle), Natalie Portman (Jackie), Meryl Streep (Florence) e Ruth Negga (Loving) nella categoria miglior attrice protagonista.

È inutile negarlo, le nostre preferenze vanno a Ryan Gosling ed Emma Stone, i Fred Astaire e Ginger Rogers degli anni Duemila. Non solo perché parliamo della migliore performance della loro carriera, ma perché il capolavoro di Damien Chazelle merita di trionfare in tutte le categorie principali. Ma come Mia e Sebastian scontriamoci con la realtà, ben lontana dal sogno in cui desidereremmo vivere!

Casey Affleck in Manchester by the Sea di Kenneth Lonergan

Chi vincerà?

Conoscendo le dinamiche (e ipocrisie) dell’Academy Awards, Ryan Gosling rimanderà di qualche anno la vittoria perché Casey Affleck si aggiudicherà la statuetta come Miglior attore protagonista per Manchester by the Sea di Kenneth Lonergan. Drammatico e tormentato, Affleck conquista la critica nei panni di Lee Chandler, un uomo segnato da un dolore impossibile. Un trionfo che lancerà Affleck tra le star più richieste dell’entertainment contemporaneo (preparatevi a vederlo in qualche cinecomics) lasciandoci l’amaro per Gosling che, come Nicole Kidman per Moulin Rouge, dovrà aspettare il suo The Hours (che potrebbe essere First Man, il biopic su Neil A. Armstrong firmato da Chazelle) per segnare la storia del cinema.

Ma passiamo alla miglior attrice protagonista! Secondo noi di NewsCinema, Emma Stone è la regina indiscussa di questa notte degli Oscar. La sua Mia è un tripudio di emozioni musicali e cinematografiche, un ruolo che deve essere premiato con l’ambita statuetta. Ma alla notte degli Oscar, tutto è possibile! Isabelle Huppert potrebbe vincere come omaggio alla sua carriera e Ruth Negga per acquietare le critiche della comunità afroamericana dopo gli Academy Awards 2016.

Denzel Washington, un padre e un marito tormentato in Barriere

Bravi, ma basta!

Tra i punti di forza di Barriere, il dramma tratto dall’omonima opera teatrale del 1983, c’è la brillante performance di Denzel Washington, nominato nella categoria miglior attore protagonista. Senza nulla togliere all’eccellente interpretazione della star di Training Day (qui nei panni di un padre e marito tormentato), sarebbe il terzo oscar per Denzel Washington. Un record battuto da Meryl Streep che, per lo stesso eccesso di vittorie, non otterrà la quarta statuetta per Florence di Stephen Frears.

Se non avesse conquistato l’Oscar per Il cigno nero, Natalie Portman avrebbe vinto a occhi chiusi nei panni della tragica (e mai così umana) Jackie Kennedy del biopic di Pablo Larrain. Il bis o tris è raro a Hollywood e in questa edizione, chi ha già vinto, resterà a bocca asciutta!

Meryl Streep è Florence Foster Jenkins nel biopic di Stephen Frears

I candidati più deboli

Abbandonati i panni dell’uomo ragno, Andrew Garfield ha dimostrato di essere molto più del teen-idol del momento. Dopo i due capitoli di The Amazing Spiderman, Garfield ha stupito la critica nei panni del primo obiettore di coscienza dello US Army de La battaglia di Hacksaw Ridge, l’intenso war movie di Mel Gibson. Un ruolo che non regge il confronto con le performance di Casey Affleck, Ryan Gosling e Denzel Washington in Manchester by the Sea, La la Land e Barriere. Lo stesso discorso vale per Viggo Mortensen, il Captain Fantastic della commedia sui generis di Matt Ross. Una performance ironica e graffiante che, bisogna ammetterlo, non è da Oscar!

Passando alle migliori attrici, tra le vincitrici più improbabili ci sono Ruth Negga per Loving (escluso il discorso dell’Oscar So White) e Meryl Streep per Florence, due ruoli che non competono con Emma Stone in La La Land, Natalie Portman in Jackie e Isabelle Huppert in Elle.

Non ci resta che incrociare le dita e sperare che i nostri pronostici diventino realtà. Dopotutto non siamo membri dell’Academy Awards, ma il miglior attore e la miglior attrice di questa edizione sappiamo valutarli eccome!