Connettiti a NewsCinema!

Serie tv

American Horror Story: Roanoke, 10 personaggi che potrebbero tornare

Pubblicato

:

La serie tv American Horror Story ci ha presentato una serie di personaggi interessanti nel corso delle stagioni, e alcuni di questi potrebbero tornare in futuro. Per quanto riguarda i primi episodi della nuova stagione American Horror Story: Roanoke, il co-creatore Ryan Murphy ha dichiarato che incontreremo molti volti familiari. Impossibile descrivere ogni personaggio di American Horror Story, ma la volontà di Murphy sembra quella di conoscere in maniera più approfondita alcuni di loro che hanno lasciato il segno nelle precedenti stagioni. Vediamo insieme dieci personaggi che sono portatori sani di caos e divertimento nel tetro American Horror Story: Roanoke.

10) Dr. Arthur Arden – Asylum

Sono trascorsi ben tre anni da quando è stato trasmesso il finale di American Horror Story: Asylum, e in qualche modo la serie tv è riuscita ad offrire l’ esempio più riuscito di un scienziato nazista pazzo, creatore di mutanti come James Cromwell, il Dr. Arthur Arden/Hans Grouper. Mentre la ricomparsa di Gruper in American Horror Story: Freak Show è stata divertente e ha fornito ad Elsa alcuni retroscena, sarebbe curioso un ritorno di Cromwell con un cameo più consistente che potrebbe scatenare un conflitto intorno all’anatomia femminile.

9) Vivien Harmon – Murder House

Britton ha interpretato il ruolo della matriarca Vivien Harmon nella stagione 1, aggiungendo un tocco di classe alla serie clamorosamente macabra, ed inoltre essendo sposata con un dunderhead, porta in grembo un demone. Dati i personaggi relativamente normali di Roanoke, uno come Vivien Harmon non si sentirebbe fuori posto, e l’aspetto di Connie Britton nella serie The People vs. O.J. Simpson rivela che lei e Ryan Murphy sono ancora amici.

misty-day

8) Mysty Day – Coven

La Misty Day di Lily Rabe è stato uno dei pochi personaggi raccontati in American Horror Story, che in realtà veniva percepita come una persona buona (o strega, per essere più precisi) e la sua storia è tanto più tragica di lei. Inizialmente bruciati a morte, Misty sorrise alla crudeltà intorno a lei, con i suoi poteri da strega usati per il bene, anziché per il male e l’avidità. Mentre il suo destino probabilmente non poteva essere invertito, forse la serie potrebbe ritrovarla in un momento precedente, e se così fosse ci sarebbe speranza anche per Steve Nicks. Forse scopriremo che la “vera” Shelby Miller è una discendente di Misty.

b151742561bb42d4c49e5d1d6647c6f486877fc8

7) Liz Taylor – Hotel

I ruoli di Denis O’Hare cambiano completamente da una stagione all’altra. Il culmine del suo lavoro è avvenuto con American Horror Story: Hotel, nel ruolo di una barista trans gender e addetta alla reception, il cui atteggiamento burbero si trova in prima linea insieme ad una personalità complicata e simpatica che però non viene mostrata di frequente nello show. Dubitiamo seriamente che Liz Taylor vada in giro con la gente del posto che causa l’inferno in American Horror Story: Roanoke, ma è abbastanza favoloso per farlo funzionare in qualsiasi ambiente.

6) Suor Jude Martin – Asylum

Il personaggio di Suor Jude è stato il migliore dei quattro personaggi che Jessica Lange riporta in American Horror Story. Questa ha tutto il potere e la fiducia in stretta combinazione con un un retroscena contorto, dato dal suo passato da cantante di nightclub con David Bowie. Lo so che Jessica Lange non è interessata a tornare in AHS, ma un breve ruolo di rappresaglia potrebbe sembrare abbastanza allettante se Ryan Murphy glielo chiedesse.

5) Chad Warwick – Mourder House

Relazione più complicata di quella dell’omicidio tra Chad (Zachary Quinto) e Patrick (Teddy Sears), non ce n’è, ma Chad ancora non ha trovato un motivo per sorridere ed andare avanti. Problemi e battibecchi nella vita alla fine diventano problemi e litigi nella morte dopo che sono stati uccisi da un fantasma che aveva indossato una tuta S&M. Quinto ha dato il suo tutto, troppo, e penso che Chad meriti di tornare in American Horror Story per un attimo per poter offrire un attimo di felicità.

2e86935ee19bcf73bd230f2663726dc9d04b0a1b

4) Papa Legba – Coven

La stella di Wire e Fringe, Lance Riddick è un attore i cui ruoli spesso lo rendono autorevole e puritano, per questo è risultato incredibile vederlo in American Horror Story: Coven come l’antico spirito voodoo Papa Legba. Questa figura spettrale non è solo responsabile dell’invio di persone all’Inferno, ma è anche uno che accetta sacrifici infantili come pagamento della concessione dei suoi poteri. Inoltre è anche il Dio del viaggio, il che significa che potrebbe fare la sua apparizione sulla costa orientale, soprattutto se viene rivelato che “Croatoan” è in realtà una miscela di voodoo e termini dei nativi americani.

3) Ramona Royale – Hotel

Il ruolo di Ramona Royale in AHS era buono, ma si ha bisogno di tornare al periodo del 1970, quando era nel fiore degli anni. Certo, Roanoke non offre la via più facile per una storia di questo tipo, ma forse Shelby e Matt potrebbero trovare alcuni nastri VHS nel seminterrato vicino a quello del Dr. Elias Cunningham lasciati in giro, e uno di quei nastri è un film su Ramona Royale.

leigh

2) Leigh Emerson – Asylum

Non è un personaggio che è stato bloccato per un lungo periodo di tempo, Leigh Emerson, ma ha lasciato un impatto forte sui personaggi di American Horror Story: Asylum. Questo ragazzo ha ricordi ovunque vada, e ha un legame tragico con il Natale. In alternativa basta avere Ian McShane  in un altro ruolo qualsiasi.

1) Chester Creb – Freak Show

American Horror Story raramente fa mettere in discussione i meccanismi della realtà, ma sicuramente è accaduto quando Neil Patrick Harris ha fatto il suo debutto anticipato in American Horror Story: Freak Show come il mago/ventriloquo/assassino Chester Creb. Questo tizio era un veterano della seconda guerra mondiale il cui infortunio sul campo di battaglia gli fece avere delle allucinazioni, vedendo il suo manichino ventriloquo Marjorie vivo che voleva uccidere, per non parlare del fatto che lo vedeva fare sesso con altre donne (o almeno un’altra donna a due teste). Una cosa è certa, i fan vogliono vedere Chester nuovamente in American  Horror Story: Roanoke.

 

Il mio amore più grande?! Il cinema. Passione che ho voluto approfondire all’università, conseguendo la laurea magistrale in Scienze dello spettacolo e della produzione multimediale a Salerno. I miei registi preferiti: Stanley Kubrick, Quentin Tarantino e Mario Monicelli. I film di Ferzan Ozpetek e le serie tv turche sono il mio punto debole.

Cinema

Stipulato accordo di esclusiva tra Wildside e il collettivo I Diavoli per nuove serie tv e film

Pubblicato

:

wildside i diavoli

Il collettivo I Diavoli sottoporrà – in via prioritaria ed esclusiva – a Wildside di Mario Gianani e Lorenzo Mieli qualsiasi idea, concept, format e soggetto sviluppato, ai fini di una eventuale realizzazione di serie televisive o di film.

Creata nel 2009, Wildside– parte di Fremantle, uno dei principali produttori indipendenti al mondo – ha realizzato film di Bernardo Bertolucci, Marco Bellocchio e Saverio Costanzo; titoli campioni di incasso – tra i quali Come un Gatto in tangenziale di Riccardo Milani – e serie internazionali di successo come In Treatment1992, 1993 e 1994; il debutto in televisione del regista Premio Oscar Paolo SorrentinoThe Young Pope;Il Miracolo di Niccolò AmmanitiL’amica geniale, tratto dalla quadrilogia di Elena Ferrante, per la regia di Saverio Costanzo. Il collettivo I Diavoli (www.idiavoli.com) è guidato da Guido Brera, tra le altre cose cofondatore e CIO di Kairos. Nel 2014 Brera ha pubblicato il suo primo romanzo I Diavoli(Bur), e da allora ha affiancato le sue attività nel mondo della finanza con quelle di scrittore. Nel 2015 è tra i fondatori – insieme con Elisabetta Sgarbi e Umberto Eco – della casa editrice La Nave di Teseo e nel 2017 ha scritto, con Edoardo Nesi, il libro Tutto è in frantumi e danza (La nave di Teseo), su come la crisi finanziaria del 2008 ha influenzato gli equilibri politici e finanziari degli anni successivi, fino ad arrivare alle elezioni presidenziali americane e al referendum sulla Brexit.

96483 ppl

Andrea Scrosati, Group COO di Fremantle ha dichiarato: “Le storie più potenti sono quelle che si basano sulla realtà, che da essa traggono ispirazione e ci offrono un punto di vista originale per comprenderla ed esplorarla. Guido Brera e il team de I Diavoli hanno una capacità straordinaria di indagare su aspetti della realtà che sfuggono a molti, restituendola al racconto. Per questo sono davvero orgoglioso che abbiano scelto Fremantle,e in particolare il team di Wildside, come loro partner creativo e produttivo”.

Guido Brera, fondatore del collettivo I Diavoli ha dichiarato: “Per I diavoli raccontare storie significa leggere tra le righe del reale, illuminarne i lati più oscuri, ma soprattutto giocare d’anticipo, intercettare le tendenze, cogliere nell’oggi ciò che sarà domani. Restituire visioni del futuro a partire dal presente. Lo facciamo incrociando saperi diversi in una geometria narrativa comune, sperimentando una pluralità di chiavi espressive: dai libri al Web, dalla letteratura alla multimedialità. L’accordo di first look con Fremantle, tra le società leader mondiali nel campo della creazione e la produzione, e una realtà produttiva del valore di Wildside rende finalmente possibile raccogliere la sfida oggi più ambiziosa sul terreno delle grandi narrazioni e dell’intrattenimento di qualità: quella dello sviluppo di contenuti audio-visivi per il cinema e la serialità televisiva”.

Mario Gianani, CEO di Wildside ha dichiarato: “Produrre contenuti destinati a una platea ormai globale richiede una lettura sempre più attenta del contemporaneo e per fare questo è indispensabile avere accesso a proprietà intellettuali che si trovano anche al di fuori dei canali tradizionali. L’incontro con Guido Brera e il collettivo I Diavoli da lui creato è stato per noi illuminante, è nata subito una intensa e proficua collaborazione che al momento ci vede impegnati nello sviluppo di quattro progetti che spaziano tra la serialità televisiva e i film destinati al grande schermo”. 

Continua a leggere

News

The New Pope, il nuovo teaser trailer della serie con Jude Law e John Malkovich

Pubblicato

:

69900291 931757117187918 1084495782159056896 n

Il nuovo teaser trailer di The New Pope finalmente è arrivato. La serie originale SKY-HBO-CANAL +, che debutterà in esclusiva per l’Italia su Sky a gennaio, è creata e diretta dal Premio Oscar® Paolo Sorrentino, prodotta da Lorenzo Mieli e Mario Gianani per Wildside, parte di Fremantle, e co-prodotta da Haut et Court TV e The Mediapro Studio. Il distributore internazionale è Fremantle.

The New Pope, scritta da Paolo Sorrentino con Umberto Contarello e Stefano Bises, è la seconda serie di Sorrentino ambientata in Vaticano. Tutti i nove episodi sono diretti da Paolo Sorrentino. Il cast, oltre ai due volte nominati agli Oscar® Jude Law e John Malkovich, include Silvio Orlando, Javier Cámara, Cécile de France, Ludivine Sagnier, Maurizio Lombardi, già protagonisti in The Young Pope. New entry nella serie sono Henry Goodman, Ulrich Thomsen, Mark Ivanir, Yuliya Snigir e Massimo Ghini e le guest star Sharon Stone e Marilyn Manson.

The New Pope è una serie Sky Original, legata alla crescita di investimenti in produzioni originali Sky annunciati per il lancio di Sky Studios, la nuova casa di produzione e sviluppo pan-Europea. The New Pope è l’ultima, in ordine di tempo, delle serie esclusive targate Fremantle. Fremantle ha ideato molte serie TV di successo tra cui L’amica geniale prodotta da Wildside in Italia, American Gods prodotta da Fremantle North America, Picnic a Hanging Rock prodotta da Fremantle Australia, The Rain prodotta da Miso e Deutschland 86 prodotta dalla UFA in Germania.

Continua a leggere

News

Hunters, Al Pacino cacciatore di nazisti nella nuova serie tv Amazon

Pubblicato

:

Al Pacino

Hunters (noto anche come The Hunt) è la nuova serie tv prodotta da Amazon che ha come attore protagonista Al Pacino in uscita nel 2020. L’attore americano, dopo le sue ultime apparizioni in The Irishman e Once Upon a Time in Hollywood, è pronto nuovamente a sorprenderci in un ruolo completamente nuovo in una New York più distopica del 1977.

La serie seguirà le vicende di un gruppo di cacciatori di nazisti che, scoperta una cospirazione per creare un Quarto Reich negli Stati Uniti, inizierà una sanguinosa ricerca per contrastare il loro piano. Il progetto, prodotto dalla Monkeypaw Productions e dalla Sonar Entertainment di Jordan Peele, è stato creato da David Weil, occupato anche nella sceneggiatura.

Nel cast di Hunters troveremo anche altri personaggi già conosciuti come Logan Lerman, Jerrika Hinton, Josh Radnor, Kate Mulvany, Tiffany Boone, Greg Austin, Louis Ozawa Changchien, Carol Kane, Saul Rubinek, Dylan Baker e Lena Olin.

Continua a leggere

Iscriviti al nostro canale!

Film in uscita

Novembre, 2019

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Dicembre

Nessun Film

Pubblicità

Facebook

Recensioni

Nuvola dei Tag

Pubblicità

Popolari

X