Connettiti a NewsCinema!

Film Horror

Insidious: genesi di un fenomeno horror

Pubblicato

:

Il 2010 è stato sicuramente un anno particolarmente ricco per il genere horror. Gli attesi remake di Nightmare e Piranha, il sequel di Paranormal Activity, il settimo capitolo di Saw e tanti altri horror monopolizzarono le sale di tutto il mondo dando vita a saghe, come quella di Oren Peli, che ancora oggi proseguono con grande successo. Eppure nessuno di questi film si è riuscito ad imporre sulla scena internazionale come l’incredibile Insidious di James Wan. Interpretato da Patrick Wilson, Rose Byrne, Ty Simpkins e Barbara Hershey Insidious è una vera e propria pietra miliare del genere horror che racconta le tragiche avventure della famiglia Lambert, costretta ad affrontare l’improvvisa possessione del piccolo Dalton da parte di una crudele entità demoniaca. Ma andiamo più nel dettaglio. Il frutto del successo di Insidious è proprio il regista James Wan, padre di capolavori del calibro di Saw, Dead Silence e L’evocazione ed autore in grado di concentrare l’attenzione su elementi efficaci come le disturbanti musiche di Joseph Bishara, che irrompono bruscamente nel corso del film facendo più volte sobbalzare lo spettatore sulla sedia, e l’ottima sceneggiatura di Leigh Wannell, che sorprende il pubblico attraverso ingegnose e sempre coerenti soluzioni narrative. Il pregio fondamentale di Insidious è infatti di spaventare con poco. Rumori improvvisi uniti ad orrendi volti demoniaci tolgono il fiato dello spettatore nello stesso modo in cui la povera Rose Byrne esala il suo grido strozzato di fronte alla scioccante rivelazione finale. Ed il pubblico, consapevole di vedere finalmente un horror con la H maiuscola, premia il film di Wan portandolo ad un incasso di quasi cento milioni di dollari contro gli 1,5 spesi. Incasso che porta la Blumhouse a mettere subito in cantiere il sequel, uscito due anni dopo e ancora una volta diretto da James Wan ed interpretato dallo stesso cast dell’originale. Il film prosegue infatti le vicende della famiglia Lambert espandendo la mitologia di molti dei fantasmi apparsi nel primo capitolo ed al contempo presentando stratagemmi narrativi che lo legano in modo diretto alle vicende precedentemente raccontate.

Insidious 2 trailer  (Screengrab)

Nonostante si ripetano molte dinamiche già viste nel primo capitolo sono molte le scene a spaventare in Insidious 2, un film che, pur essendo cresciuto di budget (5 milioni di dollari contro l‘1,5 del primo capitolo), raddoppia l’incasso dell’originale arrivando ad oltre 161 milioni di dollari worldwide. Ed il merito è ancora una volta di James Wan e Leigh Whannell, un incredibile team che riesce attraverso viaggi nel tempo, spaventosi fantasmi ed incredibili soluzioni narrative a sviluppare un sequel in grado di proseguire la storia della famiglia Lambert regalando al contempo una nuova prospettiva delle vicende raccontate nel primo capitolo. Ma se Insidious 2 mette, almeno temporaneamente, fine alle tragiche avventure della famiglia Lambert, questo non vuol dire che la saga sia giunta a termine. Il prossimo 3 giugno uscirà infatti in tutti i cinema italiani Insidious 3 (qui la recensione in anteprima), un attesissimo prequel che, in seguito agli impegni di Wan con Fast and Furious 7, vede esordire dietro la macchina da presa lo sceneggiatore Leigh Whannell. Il film racconta la storia di una teenager che, nel tentativo di comunicare con lo spirito della madre, apre la porta dell’Altrove ad una crudele entità demoniaca. Ad aiutare la giovane ragazza ci penserà ancora una volta la sensitiva Elise che compirà un terribile viaggio nell’oltretomba per mettere fine alla maledizione. Interpretato da Dermot Mulroney e Stefanie Scott Insidious 3 vede nel cast alcuni storici attori dei primi due capitoli come Lin Shaye e lo stesso Whannell. Riuscirà Whannell a mantenere l’altissimo livello dei primi due capitoli? E soprattutto, come si legheranno le vicende di Insidious 3 a quelle della famiglia Lambert? Sicuramente l’attenzione a meccanismi narrativi in grado di sorprendere lo spettatore di Whannell ci rivelerà grandi sorprese. Quindi non resta che correre il 3 giugno al cinema per vedere Insidious 3, un interessante prequel che svelerà le origini del terrore preparando il terreno ad un quarto capitolo che, incrociando le dita, riporterà Wan a raccontare le terrorizzanti maledizioni che affliggono la famiglia Lambert.

Classe 1988, nato con l'idea del cinema come momento magico, cresciuto con la prassi di vedere (almeno) un film a sera, abituato a digerire qualsiasi tipo di opera (commedia, splatter, dramma, horror) sin dai primissimi anni di età, propenso a scavare nei meandri più nascosti per trovare sconosciute opere horror da torcersi le budella... appassionato, commerciale, anti-commerciale, romantico, seriofilo, burtoniano...disponibile davanti e dietro le quinte e disposto per tutti voi ad intervistare le più grandi celebrità italiane e internazionali... questo è Carlo Andriani ovvero: IO.

Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cinema

Brightburn, il trailer del Superman horror di James Gunn

Pubblicato

:

brightburn

Per molti mesi abbiamo sentito parlare del casting di un nuovo film horror di James Gunn ancora senza titolo, prodotto da Sony Pictures e Screen Gems. Ora lo studio ha rivelato il primo trailer del film ufficialmente intitolato BrightBurn. Se un bambino di un altro mondo si fosse schiantato sulla Terra, ma invece di diventare un eroe per l’umanità, avesse dimostrato di essere qualcosa di molto più sinistro? Con Brightburn, il filmmaker visionario di Guardians of the Galaxy e Slither presenta una sorprendente e sovversiva interpretazione di un genere radicalmente nuovo: il supereroe horror.

BrightBurn è diretto da David Yarovesky (The Hive) e scritto da Mark Gunn e Brian Gunn. Elizabeth Banks è al fianco di David Denman, Jackson A. Dunn (Shameless), Matt Jones e Meredith Hagner (Younger, Set it Up). James Gunn produce, con i produttori esecutivi Mark Gunn, Brian Gunn, Dan Clifton, Simon Hatt e Nic Crawley. All’inizio di quest’anno, The H Collective ha stipulato un accordo con la Sony Pictures Worldwide Acquisitions (SPWA) per distribuire e commercializzare film a livello globale. “Siamo orgogliosi di presentare questo trailer prima ai fan! È ancora più emozionante perchè celebriamo anche il primo anniversario di The H Collective“, ha dichiarato il CEO di The H Collective, Nic Crawley.

The H Collective, lanciato a ottobre 2017, è una società globale di finanza, produzione, marketing e distribuzione cinematografica che produce e finanzia una gamma diversificata di film di alta qualità tra cui horror, action comedy e franchise IP. La H Collective ha recentemente acquisito la franchigia xXx con One Race Films di Vin Diesel e è in pre-produzione nella quarta puntata del franchise.

Continua a leggere

Cinema

Halloween: nuova clip e come James Jude Courtney ha imparato ad uccidere da un vero killer

Pubblicato

:

In occasione della festa più terrificante dell’anno ormai alle porte e dell’uscita di un film molto atteso soprattutto dagli appassionati di film horror, ecco a voi la prima terrificante clip tratta dal film Halloween, che mostra l’attacco di Micheal Myers all’interno di un bagno.

L’attore James Jude Courtney, che interpreta il nuovo Micheal Myers ha dichiarato di aver imparato ad uccidere da un vero assassino, per capire i movimenti e la psicologia di un uomo che per lavoro, pone fine alla vita di un’altra persona. Courtney in un’intervista a VanityFair ha raccontato di aver ricevuto dei consigli da un suo amico sicario, il quale lo ha “aiutato” nel riuscire ad interpretare al meglio, il ruolo di assassino senza scrupoli. Il killer del quale non si conosce l’identità data la sua professione, dopo aver visto The Hit List di William Webb in compagnia di Courtney disse: ” non è così che uccidi le persone nella vita vera. Te lo mostro come si fa”. Courtney incuriosito e ignorante delle modalità che è solito applicare per uccidere qualcuno, racconta: “Sapete, c’è una sorta di efficienza furtiva nel modo in cui funziona un killer addestrato”. “I film tendono a diluire quella qualità con pause e dialoghi drammatici, che però un vero assassino nella vita reale non farebbe mai. È  quell’efficacia di cui mi parlò questo mio amico che ho voluto portare nella parte di Michael Myers.”

Prima foto tratta da Halloween (2018)

Jamie Lee Curtis ritorna sul grande schermo con il suo iconico ruolo di Laurie Strode, arrivando al suo ultimo confronto con Michael Myers, la figura mascherata dalla quale quaranta anni fa, era riuscita a scappare dopo averla perseguitata e tentato di uccidere la notte di Halloween. Insieme alla Curtis sono entrate a far parte del film Judy Greer che interpreta Karen Strode, la figlia del personaggio di Curtis, e Andi Matichak Orange is the new blackUnderground ) che interpreta Allyson, la nipote di Laurie Strode.

La Universal sta puntando molto su Halloween, ispirato al film di John Carpenter del 1978, tanto che recentemente ha pubblicato la colonna sonora aggiornata proprio dal suo primo regista ed ora è stata rilasciata questa clip, giusto per far salire l’ansia al pubblico, in vista dell’uscita al cinema del 19 ottobre 2018.

Halloween (2018) ignorerà la continuità di tutti i sequel, per far in modo di riuscire a raccontare la propria storia. La Curtis prima di questo nuovo capitolo, era già apparsa in quattro film della serie, tra cui, l’originale del 1978, il sequel del 1981, Halloween H20:  20 Years Later e  Resurrection .

John Carpenter sarà il produttore esecutivo e consulente creativo di questo film, unendo le forze con l’attuale produttore di film horror, Jason BlumGet Out ,  Split ,  The Purge ,  Paranormal Activity ). Ispirati al classico di Carpenter, il regista David Gordon Green e Danny McBride hanno realizzato una storia che traccia un nuovo percorso rispetto agli eventi del famoso film del 1978.

Halloween uscirà nelle sale il 25 ottobre.

Continua a leggere

Cinema

Halloween: arrivano le prime reazioni dopo la proiezione al TIFF

Pubblicato

:

Il Toronto Film Festival ha ospitato la prima proiezione ufficiale per la stampa di Halloween. Ecco alcune delle prime reazioni a caldo…

Halloween standing ovation in sala

Halloween è super soddisfacente, anche perché è un film che da veramente qualcosa da fare al personaggio di Judy Green.

 

Non temete, Halloween mostra alcune grandi uccisioni che mi hanno fatto applaudire. Molti grandi riferimenti al primo film (e un cameo!). Grande colonna sonora di Carpenter e di suo figlio, Cody. Vorrei essere forte come le donne del film.

 

Halloween è un’esplosione totale e ucciderà il box office. Blumhouse ci riesce ancora. Jamie Lee Curtis è ancora una tostissima. Penso che i fan guarderanno il film più volte. È il miglior Halloween dopo l’originale.

 

Il nuovo Halloween è intenso, con uccisioni brutali e una potentissima performance di Jamie Lee Curtis. Un eccellente film da accostare all’originale.

Halloween

Il migliore degli ultimi 39 anni.

 

Halloween è stato fantastico. Sanguinoso, divertente, spaventoso! Tutti hanno fatto del loro meglio.

 

C’è una scena per i fan dell’originale che li farà uscire pazzi. Lo saprete quando la vedrete. Il cinema è andato in estasi con urla e applausi.

Halloween sarà nei cinema a fine ottobre.

Jamie Lee Curtis è apparsa in quattro film della saga: nel film originale del 1978, nel sequel del 1981, in Halloween – 20 anni dopo e in Halloween: La resurrezione del 2002.

John Carpenter, regista del primo film della saga, sarà produttore esecutivo e sarà consulente creativo.

Fonte: comingsoon.net

Continua a leggere

Iscriviti al nostro canale!

Film in uscita

Novembre, 2019

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Dicembre

Nessun Film

Pubblicità

Facebook

Recensioni

Nuvola dei Tag

Pubblicità

Popolari

X