Connect with us
toy story newscinema compressed toy story newscinema compressed

Cinema

Pixar | 5 film che ci hanno fatto crescere, sognare e insegnato tanto

Published

on

I cartoni animati o i film d’animazione sono fondamentali per la crescita dei bambini e per gli adulti che spesso dimenticano cosa vuol dire sognare ad occhi aperti. In questi giorni, un altro film della Pixar è giunto al pubblico amante dei loro lungometraggi, Onward. Dalla metà degli anni ’90, le storie raccontate in questi film, sono riuscite a entrare nella vita delle famiglie e soprattutto nel cuore dei più piccoli che per la prima volta cercano di comprendere concetti complessi come i sentimenti e il rispetto verso il prossimo. Seppur con estrema difficoltà, ecco quali sono i 5 film che hanno fatto crescere, sognare e impartito lezioni di vita alle persone di tutte le età.

Toy Story – Il mondo dei giocattoli (1995)

Da piccoli almeno una volta ci siamo posti una fatidica domanda: “Quando le luci si spengono, i giocattoli vivono una vita propria?” Ovviamente la realtà vorrebbe una risposta negativa, ma tutto si complica quando Woody e Buzz Lightyear iniziano a interagire tra loro. Un film d’animazione che ha segnato i tempi in primis da un punto di vista tecnico e poi per l’argomento principale: l’amicizia. Rispetto ad altri film Pixar che affronteremo a breve, in questo il rapporto conflittuale tra il cowboy e l’astronauta dimostra che non ci si deve mai fermare davanti alle apparenze.

Le persone vanno conosciute e comprese prima di giudicarle e criticarle. Non a caso, da acerrimi nemici pronti a fare di tutto per conquistare il cuore del loro piccolo Andy, alla fine si renderanno conto che la presenza di uno non esclude l’altro. Inoltre, sarà un valido aiuto per voi genitori, per far comprendere ai vostri figli il rispetto per le cose materiali, come i giocattoli.

monsters co newscinema compressed

Monsters & Co. (2002)

In Monsters & Co. ci sono tantissimi argomenti che hanno aiutato e aiuteranno, i bambini che avranno modo di vederlo. Amicizia, rispetto delle regole e accettazione del prossimo sono solo alcuni degli elementi cardine del film d’animazione Pixar. I protagonisti Mike Wazowski (mostriciattolo rotondetto color lime e con un occhio gigante azzurro) e James P. Sullivan (mostro altissimo dalla pelliccia bluette e macchie fucsia) sono diversi fisicamente ma vicini con il cuore. Uno può contare sull’appoggio dell’altro, in ogni momento, soprattutto in quelli più dolorosi. Solitamente è Mike a essere vittima di situazioni simili al bullismo che noi tutti conosciamo e Sullivan è l’amico che tutti vorremmo, pronto a difenderci e sostenerci. L’ amicizia è la prima forma di amore che un bambino impara a conoscere e deve sapere fin da subito, che l’aspetto fisico non deve incidere sui rapporti interpersonali, ma sulla bontà del loro cuore.

Leggi anche: Soul, il toccante teaser trailer del nuovo film Disney Pixar

alla ricerca di nemo newscinema compressed

Alla ricerca di Nemo (2003)

Questo film è rivolto per lo più ai genitori che si trovano a dover fare i conti con la mania di tenere sotto una campana di vetro i propri figli. La paura di fargli commettere errori, di vederli allontanare porta gli adulti a comportarsi in maniera iper protettiva, rischiando di far crescere la propria bimba o il proprio bimbo con la costante paura di non dover mai sbagliare. In alcuni casi, il comportamento troppo soffocante dei grandi porta i figli a voler evadere – e come accade nel film – di allontanarsi dal proprio nido, gettando nello sconforto e terrore i genitori.

Ricerca senza fine in tutto il mare, aiuto da parte degli amici pesci e altri animali, correre il rischio di perdere la vita con i predatori pronti ad attaccare sono i momenti più difficili che vivono i genitori di Nemo durante la scomparsa del simpatico pesce pagliaccio. Non c’è amore più forte che quello di una madre e di un padre e il pesciolino disubbidiente lo capirà a sue spese.

inside out newscinema compressed

Inside Out (2015)

Nel 2015 il film Inside Out divenne un fenomeno globale di notevole importanza per la formazione dei più piccoli, perché per la prima volta si andava a scandagliare l’animo umano. Solitamente i protagonisti dei lungometraggi d’animazione hanno sempre visto animali e persone condurre il gioco. Questa volta, i sentimenti come la Tristezza, il Disgusto, la Gioia, la Rabbia e la Paura, elementi astratti, resi tangibili da personaggi che rispecchiano le loro caratteristiche anche nel look. Non è facile conoscere le emozioni, capire cosa vuol dire essere arrabbiato o felice quando si è piccoli. Grazie a Inside Out e al loro quartier generale, tutto sembra più facile. Consiglio a tutti, bambini e ragazzi di tutte le età, di vedere Inside Out perché mette in luce anche aspetti negativi della vita come il pessimismo o la delusione, tipici di chi è un po’ più grande di età. Dopo la visione del film, ogni situazione che vivrete, riuscirete ad analizzarla sotto diversi punti di vista.

Leggi anche: Luca | il nuovo film originale Pixar per un’estate sulla riviera italiana

coco newscinema compressed

Coco (2017)

Per concludere questa Top5, è giunto il momento di parlare di Coco. Un potente film d’animazione in salsa messicana che mostra come la ribellione di un ragazzino possa essere trasformata in qualcosa di positivo e non come un motivo di contrasto con il mondo degli adulti. Capita spesso di leggere storie di ragazzi con una particolare attitudine per lavori che sembrano più passioni e che non abbiano nulla di concreto. La paura che possano sbagliare e fallire sono le preoccupazioni più forti per i genitori che vorrebbero i figli sempre sorridenti e soddisfatti. Il motivo che spinge la nonna di Miguel a farlo desistere nel praticare la musica è dovuto alla storia della loro famiglia e a una storia che non vuole che si ripeta anche con lui.

Elemento che prevale per tutto il film, tra momenti goliardici e di riflessione è la morte. Un tema non facile da affrontare soprattutto con i più piccoli, ma che, grazie alla cultura messicana, alle canzoni e a una grafica accattivante del regno dei morti, risulterà meno complicata del solito.

Il mio amore più grande?! Il cinema. Passione che ho voluto approfondire all’università, conseguendo la laurea magistrale in Scienze dello spettacolo e della produzione multimediale a Salerno. I miei registi preferiti: Stanley Kubrick, Quentin Tarantino e Mario Monicelli. I film di Ferzan Ozpetek e le serie tv turche sono il mio punto debole.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Backstage e Curiosità

Uncharted: un video delle scene di stunt più spettacolari del film

Published

on

Il 17 Febbraio arriva al cinema Uncharted, il film ispirato all’omonimo videogioco diretto da Ruben Fleischer con Tom Holland. Qui sotto potete gustarvi un video speciale che porta dietro le quinte del film con intervista a Tom Holland e immagini delle scene di stunt più spettacolari realizzate durante le riprese.

Uncharted, la sinossi del film

Basato su una delle serie di videogiochi più vendute e acclamate dalla critica, Uncharted presenta al pubblico il giovane e furbo Nathan Drake (Tom Holland) nella sua prima avventura alla ricerca del tesoro con l’arguto partner Victor “Sully” Sullivan (Mark Wahlberg). In un’epica avventura piena di azione che attraversa il mondo intero, i due protagonisti partono alla pericolosa ricerca del “più grande tesoro mai trovato”, inseguendo indizi che potrebbero condurli al fratello di Nathan, scomparso da tempo.

Iscriviti al nostro canale YouTube cliccando qui: MadRog Cinema

Continue Reading

Cinema

Bob’s Burgers – Il film: Il primo trailer italiano è arrivato!

Published

on

Bob’s Burgers – Il Film, la nuova avventura d’animazione comedy per il grande schermo, basata sull’omonima sitcom animata per la TV pluripremiata agli Emmy® e agli Annie® Award, arriverà il 25 maggio nelle sale italiane.

Bob’s Burgers – Il Film è diretto da Bernard Derriman e co-diretto da Loren Bouchard. La sceneggiatura è firmata da Loren Bouchard e Nora Smith. Il film è prodotto da Loren Bouchard, Nora Smith e Janelle Momary.

Bob’s Burgers: la sinossi ufficiale

La storia ha inizio quando una conduttura dell’acqua rotta crea un’enorme voragine proprio di fronte a Bob’s Burgers, bloccando l’ingresso per un tempo indefinito e rovinando i piani dei Belcher per l’estate.

Mentre Bob e Linda faticano per tenere a galla l’attività, i ragazzi cercano di risolvere un mistero che potrebbe salvare il ristorante di famiglia. Quando i pericoli aumentano, i Belcher si aiutano a vicenda per trovare la speranza e lottano per tornare al loro posto dietro al bancone.

Iscriviti al nostro canale youtube: MadRog Cinema

Continue Reading

Cinema

Addio a Gaspard Ulliel | l’attore francese morto a 37 anni in un tragico incidente

Published

on

L’attore francese Gaspard Ulliel è morto all’età di 37 anni a causa di un incidente sciistico avvenuto sulle piste di Rosières, nell’Alta Loira. La notizia, che ha sconvolto il mondo del cinema, è stata confermata dalla sua famiglia attraverso un comunicato alla Agence France-Presse.

Fatale incidente sciistico per Gaspard Ulliel

Stando a quanto si apprende dalle prime, frammentarie, ricostruzioni, l’incidente sarebbe avvenuto nella giornata di ieri, martedì 18 gennaio, poco prima delle 16. Immediati, ma purtroppo inutili, i soccorsi dopo l’incidente. L’attore era stato subito trasportato in elicottero presso l’ospedale universitario di Grenoble dopo lo scontro con un altro sciatore. Stando alle testimonianze e allo stesso rapporto della gendarmeria, le condizioni dell’attore erano apparse subito critiche. 

Gaspard Ulliel è uno dei volti più noti del cinema francese, scelto da Xavier Dolan per lo struggente ruolo di Louis-Jean in È solo la fine del mondo, quello di uno scrittore malato terminale che decide di tornare nel suo paese natale e rivedere la propria famiglia dopo dodici anni di lontananza con l’intenzione di dire loro addio. L’interpretazione nel film di Dolan gli valse il premio César (il corrispettivo francese del David di Donatello) come miglior attore protagonista (dopo averlo vinto nel 2005 come migliore giovane promessa maschile con il film Una lunga domenica di passioni). Ulliel ha anche impersonato un giovane Hannibal Lecter nel film del 2007 diretto da Peter Webber.

Da poco aveva terminato le riprese della serie Marvel dedicata al personaggio di Moon Knight, in cui ha ricoperto il ruolo dell’antagonista: Midnight Man. Sarà pertanto la prima opera postuma dell’attore francese ad essere distribuita a marzo su Disney+.

Continue Reading
Advertisement

Iscriviti al canale Youtube MADROG CINEMA

Facebook

Recensioni

Popolari