Il regista Gus Van Sant ha rivelato in un’intervista a IndieWire che Brad Pitt e Leonardo DiCaprio hanno rifiutato I Segreti di Brokeback Mountain, la storia d’amore gay che ha conquistato otto nomination agli Oscar 2006.

Van Sant, che è stato contattato per dirigere il film che alla fine è stato diretto da Ang Lee, ha ricordato la mancanza di interesse da parte dei due attori nell’interpretare i ruoli che hanno fatto guadagnare a Jake Gyllenhaal e Heath Ledger ampi consensi e riconoscimenti.

Nessuno voleva farlo” ha detto Van Sant. “Ci stavo lavorando, e sentivo che avevamo bisogno di un cast davvero forte, un cast famoso. Non stava funzionando. Ho chiesto ai soliti sospetti: Leonardo DiCaprio, Brad Pitt, Matt Damon, Ryan Phillippe. Hanno tutti detto di no.

Diana Ossana, che ha prodotto il film con James Schamus per Focus Features, ha confermato le rivelazioni di Van Sant in una e-mail inviata a IndieWire. “Sì, tutti quei giovani signori (al momento) hanno rifiutato il progetto per vari motivi” ha scritto. Ossana ha adattato la sceneggiatura con Larry McMurtry da un racconto di Annie Proulx.

Tra i due protagonisti, il ruolo di Ledger era il più difficile da colmare, secondo Ossana. “Il casting di Ennis in particolare è stato l’ultimo ostacolo” ha detto. Ripensando alla mancanza di entusiasmo che ha caratterizzato il processo di casting del film in quel periodo, Van Sant ha dichiarato: “Quello che avrei potuto fare, e quello che probabilmente avrei dovuto fare, è stato gettare più incognite, senza preoccuparmi su chi fossero gli attori principali”. Ha continuato: “Non ero pronto. Non sono sicuro del perché. C’era solo una specie di esitazione da parte mia.