Connect with us
kristen stewart kristen stewart

Cinema

Kristen Stewart | I trent’anni dell’attrice americana

Published

on

Avremmo dovuta rivederla nelle sale italiane proprio nelle scorse settimane nel fallimentare reboot di Charlie’s Angels, flop di critica e di pubblico Oltreoceano, ma la situazione imposta dall’epidemia che stiamo vivendo ne ha rinviato la distribuzione a data da destinarsi (ed anzi è ormai più che probabile la mancata uscita nei cinema nostrani anche nel prossimo futuro).

Kristen Stewart raggiunge oggi, 9 aprile 2020, il fatidico traguardo dei trent’anni e festeggia al contempo una carriera che dopo il controverso successo – un’arma a doppio taglio – datole dalla saga di Twilight si è riempita di grandi soddisfazioni e di esperienze professionali con raffinati autori della Settima Arte. Una sorta di percorso parallelo a quello del collega di set ed ex fidanzato Robert Pattinson, tanto che recentemente la Stewart è stata eletta attrice del decennio dalla Hollywood Critics Association. Ma vediamo insieme i passi di un’interprete che ha saputo reinventarsi, arrivando spesso a far cambiare idea anche ai suoi più acerrimi detrattori.

Kristen Stewart | Gli inizi

kristen stewart e jodie foster in panic room

Kristen Stewart e Jodie Foster in Panic room

Che la Stewart fosse portata per il grande schermo lo si era capito fin dagli inizi del nuovo millennio quando, ancora dodicenne, prese parte alle riprese di Panic Room (2002), claustrofobico thriller di David Fincher dove interpretava la figlia della protagonista Jodie Foster, dividendo con lei la pressoché totalità del film con un carisma inedito per quell’età. Due anni più tardi suscita il plauso della critica per la sua performance nel tv-movie Speak – Le parole non dette (2004), una torbida storia di violenza e segreti tratta dall’omonimo best-seller.

Dopo titoli meno considerati come il dramma Gioventù violata (2005) e l’horror The Messengers (2007) e l’incisivo ruolo secondario in Into the Wild – Nelle terre selvagge (2007), arriva il film che la fa conoscere al grande pubblico: nel 2008 Kristen gira il primo capitolo della saga di Twilight, dove veste i panni della giovane Bella Swan, contesa tra vampiri e licantropi. La saga young-adult le offre visibilità ma al contempo la rinchiude in un personaggio monotematico che le ha fatto avere la nomea di attrice poco espressiva, con centinaia di gif e meme a tema che non le rendevano giustizia e che ancor oggi, agli occhi di spettatori inesperti, la rendono vittima di ingiustificato dileggio.

Leggi anche: Venezia 76: Seberg, un dramma umano e sociale con Kristen Stewart

Kristen Stewart | La svolta

kristen stewart in personal shopper

Kristen Stewart in Personal shopper

Ai vari capitoli della saga “gotica” la Stewart ha alternato in realtà produzioni di vario tipo, dalla commedia nostalgica Adventureland (2009) al biografico The Runaways (2010) – dove interpretava la leggendaria musicista rock Joan Jett – dal drammatico Welcome to the Rileys (2010) al live-action Disney Biancaneve e il cacciatore (2012), in cui ha vestito il ruolo del leggendario personaggio in chiave più action. Il 2014 segna una sorta di definitivo punto di svolta con la partecipazione a Sils Maria del maestro Olivier Assayas, il primo tra i grandi autori con cui inizierà a lavorare: seguiranno poi Woody Allen (in Café Society), di nuovo Assayas con Personal Shopper (2016) con il quale conquista anche la critica francese, Kelly Kelly Reichardt (in Certain Women è al centro di un cast femminile d’eccellenza) e Ang Lee (Billy Lynn – Un giorno da eroe), partecipando inoltre ad altri interessanti progetti come lo sci-fi distopico Equals (2015) e al thriller, ispirato ad una drammatica storia vera, Lizzie (2018). Negli ultimi tempi l’abbiamo vista nel biografico Seberg (2019), dove ha mostrato la giusta fisicità e intensità per vestire il ruolo dell’omonima collega scomparsa alla fine degli anni ’70, e nel teso blockbuster di ispirazione “alieniana” Underwater (2020).

Dal punto di vista sentimentale l’attrice ha vissuto un periodo turbolento e, in seguito alla rottura con Pattinson (ma i due sono rimasti in ottimi rapporti) dovuta alla scappatella con il regista Rupert Sanders, ha iniziato a frequentare esclusivamente partner femminili: tra le tante fiamme la cantante Soko, la produttrice Alicia Cargile, la modella Stella Maxwell e la sceneggiatrice Dylan Meyer, sua attuale compagna che ha dichiarato voler sposare. La Stewart è diventata un’eroina dei diritti omosessuali e un’icona di stile, come testimoniano le partecipazioni agli spot di Chanel e di altre compagnie di moda. Che piaccia o meno, la neo trentenne è destinata a segnare ancora per lungo tempo il futuro del cinema – d’autore e non – e il mondo del gossip quale sorta di atipica diva dei nostri tempi.

Appassionato di cinema fin dalla più tenera età, cresciuto coi classici hollywoodiani e indagato, con il trascorrere degli anni, nella realtà cinematografiche più sconosciute e di nicchia. Amante della Settima arte senza limiti di luogo o di tempo, sono attivo nel settore della critica di settore da quasi quindici anni, dopo una precedente esperienza nell'ambito di quella musicale.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cinema

Scream 5: il primo trailer ufficiale! | Ghostface è tornato!

Published

on

E’ uscito finalmente il primissimo trailer ufficiale di Scream 5 e qui sotto potete vederlo in versione originale o doppiato in italiano.

Scream 5: la sinossi ufficiale

Venticinque anni dopo la serie di efferati e crudeli omicidi che sconvolse la tranquilla cittadina di Woodsboro, un nuovo assassino con la maschera di Ghostface prende di mira un gruppo di adolescenti, facendo ripiombare la città nel terrore e riaffiorare le paure di un passato che sembrava ormai sepolto.

Neve Campbell (“Sidney Prescott”), Courteney Cox (“Gale Weathers”) e David Arquette (“Dewey Riley”) tornano a interpretare i loro ruoli iconici in Scream insieme a Melissa Barrera, Kyle Gallner, Mason Gooding, Mikey Madison, Dylan Minnette, Jenna Ortega, Jack Quaid, Marley Shelton, Jasmin Savoy Brown e Sonia Ammar.

Diretto da Matt Bettinelli-Olpin & Tyler Gillett, Scream 5 è distribuito in Italia da Eagle Pictures e arriverà al cinema nel 2022.

Continue Reading

Cinema

Venom – La furia di Carnage | Torna in sala la strana coppia Marvel

Published

on

venom la furia di carnage

Dal 14 ottobre in sala, distribuito da Sony Pictures Entertainment Italia, Venom – La furia di Carnage riporta sullo schermo il simpatico personaggio dalle sembianze mostruose, in passato conosciuto come arcinemico di Spider-Man.

Dietro la macchina da presa uno degli artisti più poliedrici e sorprendenti su piazza, Andy Serkis – per chi non lo ricordasse, i suoi lineamenti hanno dato origine alle espressioni di Gollum e King Kong.

Leggi anche: The Last Duel | un film politico e programmatico con una eccezionale prova di Jodie Comer

Venom – La furia di Carnage | La trama

Dopo aver rotto con Anne (Michelle Williams) ed essere rimasto sotto ai radar della polizia, Eddie Brock (Tom Hardy) viene contattato perché il celebre e pericoloso Cletus Kasady (Woody Harrelson) vuole parlare con lui. Nella speranza di poter tornare in auge, il giornalista accetta e incontra il criminale.

Tom Hardy nei panni di Eddie Brock

Grazie all’aiuto di Venom, riesce a fare una scoperta che diventa lo scoop dell’anno. Cletus, d’altro canto, finisce nel braccio della morte con una data di esecuzione fissata. Al secondo (e ultimo?) incontro tra i due, Kasady morde Eddie, ricevendo un dono inaspettato.

Proprio durante l’iniezione letale, si palesa un nuovo simbionte dal corpo di Cletus, di colore rosso e assolutamente inarrestabile. La vendetta dell’uomo sta per compiersi, ma prima deve raggiungere l’amore della sua vita, Frances (Naomie Harris) in arte Shriek.

Una love story folle e incendiaria

Un riformatorio che sembra una casa stregata, dove vengono ospitati giovani dai trascorsi burrascosi e dai caratteri di difficile gestione. In questo suggestivo luogo, ha inizio una love story tra le più particolari e romantiche dell’universo Marvel – che fa anche eco a quella targata DC Comics tra Harley e Joker.

Cletus e Frances si conoscono da bambini, quando lei prende le difese di lui, mentre è completamente alla mercé dei bulli. Da quel momento tra i due si instaura un legame forte, duraturo, in qualche strano modo salvifico. Se non che la strada del crimine sembra chiamare entrambi, costringendoli a separarsi.

Bisogna meritarsele le cose belle. – Eddie Brock

Sarà proprio questo amore, folle e incontrollabile, a fornire la scintilla che rischierà di bruciare tutta San Francisco. L’occasione si presenta con il “matrimonio rosso sangue”, all’interno di una bellissima chiesa in costruzione.

Il finale di Venom – La furia di Carnage mette così in campo il massimo sfarzo in fatto di effetti speciali e visivi. La lotta tra Venom e Carnage riporta alla mente quella del precedente capitolo, ed è ciò che tutti aspettano sin dall’ingresso in scena del nuovo spaventoso personaggio.

Il gioco delle coppie

Come per Eddie e Venom, anche per Carnage e Cletus la condivisione del corpo non è un gioco da ragazzi. Ma se i primi due hanno ormai avuto abbastanza tempo per studiarsi, conoscersi e prendere le misure l’uno dell’altro, imparando anche ad aiutarsi, lo stesso non accade per i secondi.

I fatti sono nemici della verità. – Eddie Brock

La sintonia, la complicità, il compromesso sono necessari al fine di far funzionare la coppia, per quanto assurda possa essere la situazione. Anche stavolta a fare la forza del progetto sono gli sketch e le battute tra il protagonista umano e l’alieno che lo abita. Ne sono un esempio la scena all’interno del bagno e il litigio in casa da cui non si salva neanche un piattino.

Tom Hardy in una scema di Venom – La furia di Carnage

Leggi anche: I nostri fantasmi | In sala il gioiello delle Giornate degli Autori

Alla base ci sono anche una serie di tematiche da non sottovalutare, che si sviluppano attraverso e grazie al rapporto tra Eddie e Venom. Il desiderio di libertà, la gestione del dolore emotivo, le responsabilità e l’amicizia. Una versione alternativa di Don Chisciotte e Sancho Panza prende forma sullo schermo.

Continue Reading

Cinema

Hotel Paradiso: il primo albergo cinema del mondo, a Parigi (video)

Published

on

A Parigi ha aperto l’Hotel Mk2 Paradiso, il primo albergo cinema del mondo che offre un’esperienza di soggiorno cinefilo da non perdere. Abbiamo trascorso tre giorni in questa struttura elegante e moderna a pochi passi dalla fermata della metro Nation e nel vlog qui sotto vi facciamo vedere come è andata.

Se siete interessati ad approfondire e sapere di più su prezzi, stanze e modalità di soggiorno potete visitare il sito qui.

Se vi piace il video che hanno girato Lorenzo e Letizia iscrivetevi al canale MadRog Cinema, il nostro alter ego su YouTube.

Continue Reading
Advertisement

Facebook

Advertisement

Popolari