Connect with us

Biografie

Ryan Reynolds | La biografia tra gavetta, successi e flirt

Published

on

ryan reynolds newscinema

Nato a Vancouver il 23 ottobre 1976, Ryan Rodney Reynolds è l’ultimo di quattro fratelli, due dei quali arruolati nelle forze dell’ordine. La mamma era una commessa e il papà un commerciante.

ryan reynolds newscinema compressed 1
Ryan Reynolds in una scena di Hobbs & Shaw

Nelle sue vene scorre sangue irlandese, sebbene la sua appartenenza canadese venga prima di tutto e ne sia molto orgoglioso, tanto da sfoggiarla ad ogni occasione possibile.

Ryan Reynolds, dalla drogheria al firmamento

Prima di intraprendere la strada della recitazione, inizialmente ostacolata dalla bocciatura al corso di arte drammatica, Ryan ha lavorato in una drogheria… Ma ve lo immaginate di andare a fare la spesa e trovare uno come lui?

Fatto sta che frutta, verdura e generi alimentari non facevano evidentemente al caso suo, motivo per cui decide di trasferirsi in Florida in cerca di fortuna. Con quel carisma, la determinazione e l’intraprendenza, non ci vuole molto prima che Hollywood si accorga di lui, e ne faccia uno dei suoi cavalli di battaglia.

Leggi anche: Deadpool e Guardiani della Galassia, Ryan Reynolds vorrebbe un crossover

Quattro stagioni delle serie tv Due ragazzi e una ragazza (1998-2001) lo conducono dritto dritto sul set del demenziale Maial College, dai produttori di American Pie, e al fianco di Michael Douglas in Matrimonio impossibile, remake di Una strana coppia di suoceri del 1979.

ryan reynolds two guys newscinema 1
Ryan Reynolds in una scena di Due ragazzi e una ragazza

Ma è nel 2004 che arriva la così chiamata breakthrough performance, quella che lo impone definitivamente e brillantemente nel firmamento delle star. Oltre che avvicinarlo al marchio Marvel.

Hannibal King indica la strada da seguire, tra horror e action movie

Il suo Hannibal King entra negli annali del cinema, un certo tipo di cinema, appartenente alla corrente dei cinecomic. In Blade: Trinity è senza dubbio lui uno dei protagonisti indiscussi della scena: il piano sequenza che parte dal basso a inquadrare il suo fisico scolpito – per cui mise su più di 10 kg di massa – mentre è in catene e sotto tortura, viene ancora ricordato dettagliatamente a distanza di più di 15 anni.

E si impone all’attenzione del pubblico anche quel suo modo di fare sarcastico, sfrontato e irresistibile.

ryan reynolds blade newscinema
Ryan Reynolds in una scena di Blade: Trinity

I successivi Amityville Horror e Smokin Aces’ sono passaggi obbligati e gli permettono di continuare a sfruttare le potenzialità già esibite, tra le quali va ricordata anche la sua incredibile abilità nelle arti marziali.

A chiunque pensi che Ryan Reynolds sia solo questo, va chiarito il percorso condotto dall’attore, capace di gestire una vera e propria gavetta, partendo dal basso e con le poche carte a sua disposizione e arrivando infine alla popolarità, dimostrando di avere altre inattese cartucce da far esplodere.

Il lato sensibile di Ryan Reynolds e l’esplorazione del cinecomic

The Nines, Un segreto tra di noi, Buried e lo stesso Certamente, forse mettono in luce una sensibilità perfetta per il genere drammatico ma anche per la commedia e il romance, dei quali esplora alcune tematiche e suggestioni particolari – vedi Adventureland, in cui fa perdere la testa a una giovanissima Kristen Stewart, o Ricatto d’amore, dove regala un’altra delle sue scene cult.

Nel 2009 torna nell’universo Marvel con il ruolo di Wade Wilson, in arte Deadpool, nella pellicola di Gavin Hood X-Men le origini: Wolverine. Qui conosce Hugh Jackman e sarà l’inizio di una splendida e particolare amicizia, grazie alla quale possiamo spesso godere di sketch unici e spassosi – per averne un assaggio basta navigare sui profili social dei due.

ryan reynolds hugh jackman newscinema
Ryan Reynolds e Hugh Jackman

Un passo decisivo che lo condurrà a vestire l’inconfondibile costume rosso di uno dei personaggi di fumetto più celebri e amati di tutti i tempi. Ma non prima di aver fatto un grande scivolone, forse l’unico della sua ricca carriera, con Lanterna verde.

Lanterna verde, Deadpool rosso

Dopo aver battuto nomi del calibro di Bradley Cooper e Justin Timberlake per la parte, Ryan si trasforma in Hal Jordan (supereroe targato DC Comics) e ci prova in tutti i modi a far funzionare le cose, ma il film diretto da Martin Campbell si rivela un fiasco clamoroso, e ne è ben consapevole anche lui, tanto che qualche tempo fa su Twitter sconsigliava addirittura i suoi fan a noleggiarlo online.

Il lato positivo dell’intera faccenda però c’è, da un altro punto di vista: sul set conosce infatti la donna della sua vita, la bellissima Blake Lively.

Siamo quindi al 2016, l’anno del primo Deadpool, vincitore di due Mtv Movie Awards – per il Miglior combattimento e la Miglior performance comica, a cura ovviamente di Ryan Reynolds. Rispetto al personaggio di X-Men le origini, questa nuova versione del supereroe Marvel è dissacrante, travolgente, simpatica. Tutta un’altra storia insomma.

ryan reynolds deadpool
Ryan Reynolds nei panni di Deadpool

E non a caso ne è stato relizzato un sequel un paio di anni dopo, per il quale ha anche collaborato alla sceneggiatura, e si attende l’arrivo in sala del prossimo.

La portata del progetto si deve a una eccezionale mescolanza di elementi (contenutistico, stilistico, attoriale), ciascuno dei quali studiato e calibrato, a volte verso il parossismo, al fine di regalare la migliore esperienza cinematografica possibile. E senza tradire quella che è l’anima del fumetto.

Nuovi progetti e iniziative benefiche

A seguire troviamo progetti più o meno degni di nota, come Life – Non oltrepassare il limite, Detective Pikachu dove presta la voce al piccolo protagonista giallo – e l’adrenalinico 6 Underground di Michael Bay, tra le più accattivanti proposte targate Netflix.

Per quanto riguarda altri aspetti della carriera di un attore come Ryan Reynolds, sappiamo che ha ottenuto una stella su due Walk of Fame distinte, la più conosciuta a Hollywood, durante la cui cerimonia era accompagnato dalla famiglia al gran completo, e quella canadese a Toronto, ha scalato la vetta della classifica stilata da People di uomo più sexy ed è stato inserito dalla rivista Life tra le 100 personalità più influenti al mondo.

ryan reynolds walk of fame
Ryan Reynolds sulla Walk of Fame con la famiglia

In tal senso non sorprendono le varie iniziative di cui si è reso spesso protagonista con associazioni come Make-A-Wish e Children’s Wish Foundation, ma anche in questo periodo di pandemia è stato molto attivo insieme alla Lively, donando fondi e materiali per fronteggiare la pandemia.

Ryan Reynolds e il gentil sesso | La vita privata dell’attore

Dal lato della vita privata, quindi, possiamo osservare una serie di conquiste non proprio da poco conto, e tutto sommato giustificate dall’aura che si è sempre portato dietro: la prima famosa è stata Rachael Leigh Cook, con cui ha iniziato una relazione dopo averle fatto una sorpresa e averla raggiunta nel Regno Unito dove lei stava lavorando; dal 2004 al 2006 circa ha frequentato la cantante canadese (come lui) Alanis Morrisette, la quale sembra abbia persino dedicato un album e una traccia in particolare, Torch, alla fine della loro relazione; nel 2008 si fidanza e sposa Scarlett Johansson, ma se ne separa ufficialmente nel 2011; nel 2012 convola a nozze con la Lively e inizia la favola che ancora oggi regala grandi soddisfazioni ai più romantici e ai paparazzi. Affiatati, splendenti e affabili in ogni occasione, pubblica o privata che sia, Ryan e Blake hanno tre figlie femmine, James, Inez e Betty.

ryan reynolds blae lively newscinema
Ryan Reynolds e Blake Lively

Le ultime curiosità e il video di Taylor Swift

Tra le altre curiosità che lo riguardano c’è la paura di volare, causata da un incidente mentre faceva skydiving, la rinuncia alla parte di Xander Harris nell serie cult Buffy – L’ammazzavampiri per via della sua brutta esperienza durante gli anni del liceo, un viaggio in Indonesia (insieme alla Morrisette) quando lo tsunami ha colpito la nazione ma fortunatamente in una zona non raggiunta dal disastro, la maratona di New York corsa per raccogliere fondi da destinare alla ricerca sul morbo di Parkinson (di cui il padre è affetto).

Leggi anche: Ryan Reynolds e Scarlett Johansson, perchè il matrimonio è finito?

Possiede inoltre una compagnia di telefoni senza fili chiamata Mint Mobile, ha acquisito parte del brand Aviation Gin ed è stato investito da un paparazzo sul set di Deadpool.

Non c’è che dire, come personalità ne ha da vendere… E ora godiamoci il suo cameo nell’imperdibile video di Taylor Swift You need to calm down, un inno alla tolleranza e contro ogni tipo di discriminazione LGBT.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Biografie

Jude Law | Tra successi e impegno, biografia di un grande artista

Published

on

jude law newscinema compressed

Di recente ha detto la sua sul licenziamento in tronco del collega Johnny Depp, ma anche Jude Law ha dei trascorsi da prima pagina dei tabloid…

Jude Law | Una strada piena di successi

Nato a Londra il 29 dicembre 1972, figlio minore di due insegnanti, Peter Robert Law e Margaret Anne Heyworth, prende il nome dalla celebre canzone dei Beatles, Hey Jude, oltre che dal libro Jude l’Oscuro di Thomas Hardy.

Leggi anche: The Young Pope, Jude Law risponde ai meme sul suo Papa

All’età di soli 15 anni ha inizio il suo percorso nella recitazione con il National Youth Music Theatre. La sua strada appare sin da subito piastrellata di successi: una candidatura come miglior esordiente al Laurence Olivier Award e uno Ian Charleson Award prima; una candidatura ai Tony Award e il Theatre World Award dopo aver calcato le scene di Broadway, al fianco di Kathleen Turner e Cynthia Nixon.

jude law mr ripley newscinema
Matt Damon, Jude Law e Gwyneth Paltrow in Il talento di Mr. Ripley

Nel 1989 arriva il primo ruolo sul piccolo schermo, in una pellicola basata sul libro di Beatrix Potter The Tailor of Gloucester; solo cinque anni dopo approderà al cinema, niente meno che con Paul W.S. Anderson, in Shopping (sul cui set incontrerà la moglie Sadie Frost, dalla quale si separa dopo circa 10 anni e tre figli). La vittoria dell’Evening Standard British Film Award sembra condurlo dritto dritto verso l’Olimpo: da Clint Eastwood – che lo dirige in Mezzanotte nel giardino del Bene e del Male – alla prima nomination agli Oscar come Miglior attore non protagonista per Il talento di Mr. Ripley.

I mille talenti di Jude Law

Ormai Jude Law è un attore affermato e ricercato, che può permettersi il lusso di scegliersi i progetti in cui crede e che ha l’abilità anche di trovarne di ottimi. Il suo nome è una garanzia, così come le sue performance. Si pensi che per entrare nella parte di alcuni suoi personaggi ha imparato a suonare il sassofono o a ballare.

Per Ritorno a Cold Mountain ottiene la seconda nomination agli Oscar, stavolta come Miglior attore protagonista. Recita per Steven Spielberg in A.I. – Intelligenza artificiale, torna a calcare il palcoscenico nei panni di Amleto, viene eletto “uomo vivente più sexy” dalla rivista People e si aggiudica l’onorificenza di Chevalier nell’Ordre des Arts et des Lettres – come riconoscimento per il suo contributo nel campo artistico.

Nel 2009 prende parte all’opera di Terry Gilliam, Parnassus – L’uomo che voleva ingannare il diavolo, insieme a Colin Farrell e Johnny Depp, che vanno tutti a sostituire – a titolo interamente gratuito – il prematuramente scomparso Heath Ledger.

Da John Watson al giovane Papa di Sorrentino

Dopo un paio di remake – Alfie e Sleuth – Gli insospettabili – diventa il mitico John Watson per Guy Ritchie, affiancando Robert Downey Jr. in due capitoli di Sherlock Holmes (e chissà che non ne arrivi presto un terzo…)

jude law watson newscinema
Robert Downey Jr. e Jude Law in Sherlock Holmes

Jude passa dai grandi classici come Anna Karenina, dove interpreta il consorte della protagonista (Keira Knightley), a opere più mainstream come King Arthur, Animali fantastici e dove trovarli – è il giovane Albus Silente – e Captain Marvel, in cui è un villain di tutto rispetto. Nel suo percorso, tra i più variegati e incredibili di sempre, si avvicendano nomi del calibro di Martin Scorsese (con cui ha lavorato in The Aviator e Hugo Cabret), Steven Soderbergh, Wes Anderson, Woody Allen.

Nel 2016 arriva anche a essere diretto da nostrano Paolo Sorrentino: The Young Pope è una delle serie televisive più importanti e imponenti degli ultimi anni. Law interpreta il giovane Papa che dà il titolo al progetto: un misto di fascino, arguzia e spirito rivoluzionario, che sfiora in più di un’occasione il politicamente scorretto, sono gli ingredienti alla base del successo e dell’unicità della serie.
Di recente è stato il protagonista di un altro prodotto per il piccolo schermo, la miniserie The Third Day, con la Katherine Waterstone di Animali fantastici.

the young pope newscinema
Jude Law in The Young pope

Lo spirito umanitario e le love story

Da sempre impegnato nelle campagne animaliste, così come a favore dei bambini e della pace – ha trascorso 10 giorni in Afghanistan nel 2007 per documentare le missioni di pace e realizzarne un documentario: The Day After Peace è stato presentato in anteprima al Festival di Cannes e proiettato alla Royal Albert Hall.

Leggi anche: The New Pope, il nuovo teaser trailer della serie con Jude Law e John Malkovich

Supporta numerose organizzazioni umanitarie, tra cui il noto Make-a-wish, ed ha lanciato una campagna per la raccolta fondi al fine di rinnovare lo Young Vic Theatre; ha collaborato con altre star britanniche a salvare la St. Stephen’s Church a Hampstead ed è ambasciatore della fondazione Music For Tomorrow, che punta alla ricostruzione degli edifici distrutti a New Orleans dall’uragano Katrina.

jude law miller newscinema
Sienna Miller e Jude Law in Alfie

Per quanto riguarda le love story che lo hanno visto protagnista, dopo la separazione dalla Frost, frequenta Sienna Miller per un paio di anni. La bella attrice non gradisce però le scappatelle di Jude con la babysitter, sebbene lei stessa trovasse piacevole la compagnia di Daniel Craig… La quarta figlia arriva con la modella Samantha Burke, mentre la quinta con la cantante Catherine Harding. Infine nel 2016 sembra accasarsi di nuovo, con psicologa Phillipa Coan, sposata nel maggio 2019.

Continue Reading

Biografie

Emma Roberts | Vita e carriera di una nipote d’arte

Published

on

emma roberts evi newscinema

Dotata di una bellezza indiscutibile e di una versatilità interessante, Emma Roberts è la prima donna incinta a ottenere le cover di Cosmopolitan US. Non male per la giovane attrice, che porta il cognome della celebre zia Julia e che ha dovuto affrontare una difficile gestazione prima di arrivare alla maternità tanto desiderata.

Emma Roberts | Un’infanzia passata sui set di zia Julia

Nata il 10 febbraio 1991 a Rhinebeck, Emma Rose frequenta i set sin dall’infanzia, grazie alle possibilità offertale dalla zia. Ed è così che all’età di nove anni arriva il suo debutto – sebbene la mamma non fosse troppo per la quale – nella pellicola Blow di Ted Demme, con Penelope Cruz e Johnny Depp. La sua grande occasione è però rappresentata dalla serie Unfabulous, in onda sul canale Nickelodeon, tra le più viste degli Stati Uniti.

Leggi anche: February, il trailer del thriller soprannaturale con Emma Roberts

A seguire ci sono numerosi titoli, più o meno conosciuti in Italia, dei quali Emma Roberts è protagonista: da Aquamarine – nel quale recita al fianco di uno dei suoi idoli, la cantante JoJo – a Nancy Drew di Andrew Fleming, da Wild child (disponibile anche su Netflix) a Twelve di Joel Schumacher. Siamo al 2010 ed entra nel cast corale della commedia romantica firmata da Garry Marshall, Appuntamento con l’amore. Con 5 giorni fuori e L’arte di cavarsela intraprende anche la strada del bel cinema indipendente.

emma roberts newscinema
Emma Roberts in 5 giorni fuori

Ma non tralascia il mainstream, ben rappresentato dal quarto capitolo del franchise Scream, dove interpreta Jill Roberts, e da Come ti spaccio la famiglia. La giovane attrice capisce che la chiave del successo sta forse in questa commistione, nel sapersi scegliere progetti dall’una e dall’altra corrente. Così approda a uno di quelli che sicuramente le hanno portato maggiore popolarità: American Horror Story. Dalla terza stagione in poi sarà presente regolarmente, talvolta come guest star.

Dal pink power a un figlio maschio

In Scream Queens è invece protagonista indiscussa: la sua Chanel Oberlin è un concentrato di ambizione, supponenza, fascino… e pink power! Si pensi che per la parte, ha rinunciato alla Harley Quinn di Suicide Squad.

Leggi anche: Scream Queens: il teaser trailer con Emma Roberts

Purtroppo la serie non ottiene abbastanza seguito e viene cancellata dopo la seconda stagione. Tra le più recenti apparizioni di Emma Roberts citiamo solo il sorprendente The Hunt e Holidate – anche quest’ultimo disponibile su Netflix.

nerve emma newscinema
Emma Roberts in Nerve

La giovane e bella attrice è un’appassionata di pallavolo e di nuoto, considera Anne Hathaway la sua role model e ha paura di volare. Durante la lavorazione nella serie di Ryan Murphy ha conosciuto e frequentato per un po’ il collega Evan Peters. Dal 2019 ha inizio la relazione con Garrett Hedlund, di sette anni più grande, dal quale aspetta il primo figlio. Maschio.

Continue Reading

Biografie

Daniel Radcliffe | La lunga gavetta di una giovane star

Published

on

daniel radcliffe newscinema evi 3

Tutti lo conoscono come il maghetto Harry Potter, ma sono tante le partecipazioni, più o meno celebri, di Daniel Radcliffe.

Nasce a Londra il 23 luglio 1989 Daniel Radcliffe

Nato a Londra il 23 luglio 1989, figlio unico di George Radcliffe, un agente letterario, e Marcia Jeannine Gresham, addetta ai casting, Daniel ha in parte origini ebraiche, dal ramo materno. Sin da piccolo il suo sogno è sempre stato quello di recitare e scrivere, quindi l’entrare a far parte di una saga come quella di Harry Potter è stato un vero e proprio coronamento di quel sogno.

Leggi anche: I prossimi film di Daniel Radcliffe, da Igor alla foresta ammazzonica

Ma prima di indossare il magico mantello, gli occhialetti e la bacchetta, Daniel ha interpretato un giovanissimo David Copperfield nel film per la tv omonimo, targato BBC. Pensare che all’inizio i genitori non erano molto d’accordo all’idea che il figlio appena decenne intraprendesse quella strada. Ma alla fine prevalse la speranza che la recitazione potesse in qualche modo fare bene ai problemi di espressione verbale e di socializzazione del bambino.

Harry Potter e il potere della magia

daniel radcliffe newscinema
Daniel Radcliffe in Harry Potter e la pietra filosofale

Daniel Radcliffe in seguito ha dichiarato di non aver mai apprezzato particolarmente la scuola, sebbene abbia proseguito gli studi con dei tutor sui set. Veniamo quindi ai provini per Harry Potter e la pietra filosofale (2001), durante i quali viene scelto come protagonista. Da quel momento, nulla sarà più lo stesso. 8 film, per un totale di 10 anni, che accompagnano Daniel dall’essere un bambino all’età dell’adolescenza.

In questo percorso si stringeranno legami che ancora oggi durano e rappresentano tasselli fondamentali della sua vita. Nel mentre ha preso parte ad altri progetti, come per esempio nella sitcom di Ricky Gervais, Extras, in cui interpreta una parodia di se stesso. Soprattutto è stato protagonista dello spettacolo teatrale Equus, per la regia di Thea Sharrock, che ha sollevato non poca curiosità nei suoi confronti, considerando le scene di nudo integrali esibite.

Dal teatro alla televisione, tante apparizioni e una stella sulla Walk of Fame

Nel 2012 è tornato a calcare il palco con il musical How to Succeed in Business Without Really Trying – il teatro è una passione che non lo ha mai abbandonato nel corso della sua carriera – ha recitato nell’horror The Woman in Black e ha iniziato a girare Giovani ribelli con Dane DeHaan, presentato poi al Sundance Film Festival.

giovani ribelli newscinema
Daniel Radcliffe e Dane DeHaan in Giovani ribelli

Mentre si intervallano progetti cinematografici, televisivi e teatrali, nel 2015 arriva ad avere una sua stella sulla Hollywood Walk of Fame di Los Angeles. Tra i titoli di maggior richiamo, citiamo l’originalissimo Swiss Army Man – Un amico multiuso, Imperium e Guns Akimbo, presentato al 37esimo Torino Film Festival e disponibile su Amazon Prime. Tra le serie tv di cui è stato co-protagonista Appunti di un giovane medico e Miracle workers.

Leggi anche: Daniel Radcliffe vuole fare il regista

Alcune curiosità su Daniel Radcliffe

All’età di 16 anni, Daniel è stato il più giovane, tra i non appartenenti alla famiglia reale, a ottenere un ritratto nella National Portrait Gallery di Londra, dove oggi è conservato e visibile. A 22 è stato insignito del premio “Hero” per il suo impegno con il progetto Trevor, a favore dei diritti gay, della promozione di consapevolezza e della prevenzione del suicidio adolescenziale.

Adora fare gli scherzi e ha sofferto di problemi di alcolismo durante la lavorazione di Harry Potter e il principe mezzosangue, è allergico alle lenti a contatto e la sua agente, Sue Latimer, è la mamma di Freddie Highmore.

harry potter 10 newscinema compressed
Daniel Radcliffe in una scena di Harry Potter

Il suo pseudonimo da poeta è un mix tra il suo nome e la versione ebraica di quello da nubile della madre, Jacob Gershon, suona il basso ed è fan del Fulham Football Club. Una piccola curisoità: Daniel ha iniziato a leggere Harry Potter quando aveva solo 8 anni, senza riuscire a finirlo; nel momento in cui ha ottenuto la parte ha portato a termine la lettura del primo romanzo. E ora indovinate quale è il suo preferito della saga…

Continue Reading
Advertisement

Facebook

Advertisement

Popolari