Connettiti a NewsCinema!

CineKids

Gli Incredibili 2, le voci italiane ci parlano del nuovo film Disney Pixar

Pubblicato

:

Come atleta penso che un piccolo gruppo di persone che collaborano bene insieme possono vincere” così Bebe Vio ha riassunto perfettamente la nuova avventura della famiglia super che, a distanza di 14 anni dal primo film, torna sul grande schermo.  A Roma la stampa ha incontrato le voci italiani dell’attesissimo film Disney•Pixar Gli Incredibili 2, che arriverà nelle sale italiane il 19 settembre, anche in 3D.

Gli Incredibili 2: la conferenza stampa a Roma

La celebre attrice, cantante e artista Amanda Lear torna a dare la voce all’iconica e amata visionaria stilista Edna Mode, personaggio del quale ha parlato con grande ironia: “Edna era già nel primo film ma è un personaggio secondario e non ha i superpoteri. Per ha un ruolo importante poichè crea il look dei supereroi ed è ispirato a quei personaggi che esistono nel mondo della moda, che credono di sapere tutto e non sopportano di essere contraddetti. Negli anni è diventato un personaggio cult perché fa ridere“. “Quando ho visto la sua foto appena mi hanno proposto Edna l’ho trovata bruttissima, ma poi mi sono divertita per il suo tono della voce e il  carattere. Spero non passino altri 14 anni prima di fare il terzo film perché non so se ci sarò” ha aggiunto.

La pluripremiata campionessa paralimpica mondiale Bebe Vio invece interpreta Voyd, una giovane supereroina grande fan di Elastic girl che lei stessa descrive come “una mezza matta, un po’ sfigata in alcune parti ma sempre solare, felice e super attiva. Parla veloce, una cosa che mi hanno sempre fatto notare di me e qui sono stata libera di farlo”. Il popolare attore Orso Maria Guerrini è la voce di Rick Dicker, il funzionario alla guida del programma ufficiale di ricollocamento dei supereroi che aiuta i Parr a mantenere segreta la propria identità, mentre il giornalista e presentatore televisivo Tiberio Timberi è Chad Brentley, conduttore di un importante talk show. “Nella fisionomia ricorda Humprey Bogart e mi sono ricordato Mario Ferrari quando faceva Bogart mentre doppiavo questo personaggio” ha spiegato Guerrini, mentre Timperi ha sottolineato il suo affetto per questo franchise Pixar: “Sono molto legato a Gli Incredibili, il primo è di 14 anni fa e mio figlio ora ha 14 anni. Quindi il primo film è stato uno dei primi, se non il primo visto insieme. Quindi essere presente nel sequel è motivo di orgoglio, qualcosa che resta“.

Le voci italiane di Gli Incredibili 2

Io sono super fan quando incontro qualcuno che ammiro. Quindi per fare la scena in cui Voyd conosce Elastic Girl per la prima volta mi sono immaginata di trovarmi di fronte a Federer” ha confessato una frizzante Bebe Vio in conferenza stampa, mentre Amanda Lear ha conquistato i presenti con la sua naturale simpatia: “Fare la doppiatrice è difficile, ma anche stimolante, e poi non c’è bisogno nemmeno di truccarsi!”. E pensando all’Universo Disney a cui siamo tutti legati da generazioni Lear ha aggiunto: “Ricordo quando Salvador Dalì mi parlava di Walt Disney poichè erano molto amici e insieme hanno fatto il cartone animato ‘Destino’. Il mio personaggio preferito era la regina cattiva di Biancaneve perchè era sempre vestita bene. Pensandoci bene i cattivi erano sempre quelli vestiti e truccati meglio, mentre Biancaneve stava lì con l’aspirapolvere!”

Gli Incredibili 2 affronta temi molto attuali. Il marito a casa disoccupato che sta a casa mentre la moglie va a lavorare. “I problemi della famiglia di supereroi in fondo sono i classici problemi della famiglia normale. E’ bello che la Pixar segua l’andamento della nostra società” come sottolinea Amanda Lear, mentre Timperi nota che “ormai le storie non sono solo di fantasia, ma sono più calate nella realtà. Non so se un bene o male ma offre la possibilità di una doppia lettura e ognuno coglie il messaggio che vuole”.

Gli Incredibili 2: i doppiatori italiani e la tecnologia

Tuttavia la figura del villain chiamato l’Ipnotizzaschermi richiama i pro e contro di una società digitale, forse troppo dipendente dalla tecnologia. Su questo dicono la loro i doppiatori italiani de Gli Incredibili 2 in conferenza stampa, come Bebe Vio che afferma: “Questi schermi che ipnotizzano nel film sottolineano il ruolo dei social oggi. Tutti noi vediamo spesso uno schermo, come quando appare una notifica sul cellulare” e continua sinceramente: “Io vivo di tecnologia viste le mie protesi. Ogni volta che inventano una mano o una gamba nuova sono contentissima. Io nella vita vera faccio il grafico e vivo davanti al computer e l’Ipad, quindi adoro la tecnologia. Avendo tanti giovani che mi seguono poi, cerco di far capire che i social hanno tanti lati positivi anche per far conoscere realtà come gli sport para-olimpici, ma starci troppo ovviamente può far pensare che quello sia il mondo vero quando non lo è“.

Elastic girl in Gli Incredibili 2

Se la tecnologia è al servizio nostro mi sta bene, altrimenti no. Credo stia invadendo le nostre vite troppo. Tutta la febbre da social non mi fa impazzire, del resto sono nato analogico e morirò digitale” aggiunge Tiberio Timperi, mentre Orso Maria Guerrini ironizza: “Mi sono adeguato, e ora riesco a fare un bonifico online ma non so fare più il vaglia postale. Mi terrorizza anche il numero di password da ricordare, ma può essere un buon allenamento per la vecchiaia”. 

Non manca mai nelle conferenze stampa Disney la domanda “Quali sono i supereroi di oggi secondo voi?” e la risposta di Amanda Lear è stata impulsivamente esilarante: “Le donne che riescono a camminare con i tacchi a spillo” seguita da Orso Maria Guerrini che afferma: “Potrei dare la stessa risposta“. Tornando seri invece Bebe Vio dichiara: “Ho la fortuna di conoscere tantissimi supereroi avendo un’associazione Onlus per aiutare i ragazzi amputati a fare sport. Per me loro sono i miei eroi come quei bambini di 6 anni senza una gamba che sognano di correre. Non si fanno troppo problemi, ma si creano il loro superpotere realizzando i loro sogni, senza far pesare la cosa agli altri”.  E Timperi aggiunge: “Per me quei magistrati che hanno pagato con la vita il loro impegno, i vigili del fuoco di Rigopiano e le forze dell’ordine che sacrificano il loro privato per il sociale sono dei supereroi”. 

Mentre il superpotere più originale lo svela Bebe Vio in chiusura di conferenza: “Vorrei dormire 10 minuti ma con la sensazione di aver dormito 12 ore, perché dormire mi sembra uno spreco di tempo visto che voglio fare sempre tantissime cose”. 

 

Il cinema e la scrittura sono le compagne di viaggio di cui non posso fare a meno. Quando sono in sala, si spengono le luci e il proiettore inizia a girare, sono nella mia dimensione :)! Discepola dell' indimenticabile Nora Ephron, tra i miei registi preferiti posso menzionare Steven Spielberg, Tim Burton, Ferzan Ozpetek, Quentin Tarantino, Hitchcock e Robert Zemeckis. Oltre il cinema, l'altra mia droga? Le serie tv, lo ammetto!

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Backstage e Curiosità

Il ritorno di Mary Poppins, una nuova featurette per saperne di più

Pubblicato

:

Il ritorno di Mary Poppins

La Walt Disney Pictures ha rilasciato una nuovissima featurette dell’atteso Il Ritorno di Mary Poppins, con un’intervista a Emily Blunt che parla del perché ama interpretare il personaggio iconico. L’attesissimo sequel del classico del 1964 arriverà al cinema il 19 dicembre.

Il cast de Il Ritorno di Mary Poppins include Emily Blunt (Into the Woods), Lin-Manuel Miranda (Hamilton, Moana), Ben Whishaw, Emily Mortimer e Julie Walters, con Colin Firth e Meryl Streep. Inoltre, Dick Van Dyke interpreta il signor Dawes Jr., presidente della Fidelity Fiduciary Bank, che ora è gestita da William Weatherall Wilkins, e Angela Lansbury interpreterà la Balloon Lady, un personaggio dei libri per bambini originali di PL Travers. Diretto e prodotto dal candidato all’Oscar, Emmy e vincitore del premio DGA Rob Marshall (Into the Woods, Chicago), Il Ritorno di Mary Poppins presenta anche tre nuovi figli di Banks, interpretati da Pixie Davies (Miss Peregrine’s Home for Peculiar Children), Nathanael Saleh (Game of Thrones) e il nuovo arrivato Joel Dawson.

Ambientato negli anni ’30 della depressione dell’epoca londinese (il periodo storico dei romanzi originali), questo film è tratto dalla ricchezza di materiale degli altri sette libri di PL Travers. Nella storia Michael e Jane sono ormai cresciuti, con Michael, i suoi tre figli e la loro governante, Ellen , che vivono a Cherry Tree Lane. Dopo che Michael subisce una perdita personale, l’enigmatica tata Mary Poppins rientra nella vita della famiglia Banks, e, insieme all’ottimista Jack, usa le sue abilità magiche per aiutare la famiglia a riscoprire la gioia. Mary Poppins introduce anche i bambini a un nuovo assortimento di personaggi colorati e stravaganti, tra cui l’eccentrica cugina Topsy.

Continua a leggere

CineKids

Il Grinch, la recensione del film per chi non sopporta il Natale

Pubblicato

:

il grinch

Ci sono voluti ben tre registi per dirigere Il Grinch, il nuovo film d’animazione della Illumination Entertainment al cinema dal 29 Novembre. Peter Candeland, Yarrow Cheney e Matthew O’Callaghan hanno portato nuovamente sul grande schermo il dispettoso personaggio verde che odia il Natale, interpretato nel 2000 da Jim Carrey nel film di Ron Howard. Nato tra le pagine del racconto in rima del 1957 scritto da Theodor Geisel, in arte Dr. Seuss, il Grinch ha un cuore molto piccolo rispetto alle dimensioni normali e non ama condividere le sue emozioni e frequentare il prossimo, soprattutto durante i periodi di festa.

grinch

Quando gli abitanti del villaggio Chinonsò cominciano a decorare le loro case per accogliere il Natale con assoluta serenità, il Grinch resta chiuso nella sua casa in cima alla montagna, maledicendo l’allegria che si respira tutto intorno e pensando a un modo per rovinare quell’atmosfera di festa per sempre. L’unica compagnia che tollera è quella del suo cane Max, servizievole e affettuoso, che lo accompagna in ogni momento della giornata, sperando che un giorno il suo padrone possa cambiare atteggiamento e tornare a far parte di una comunità. Prima del film di Howard il Grinch è stato protagonista anche sul piccolo schermo con uno special televisivo del 1966 diretto da Chuck Jones. La fama lo precede, ma la versione animata proposta dai creatori di Cattivissimo Me, gli dona una nuova vita in linea con l’attualità. Una fotografia immersa nei colori vivaci e caldi del periodo natalizio fa da cornice a una storia ricca di risate, riflessione e sentimento. Si affronta con delicatezza e ironia il tema della solitudine, l’importanza della condivisione e del conforto che dovrebbe esistere all’interno di una famiglia come di una società.

grinch film

Non mancano però scene esilaranti che permettono al film di tenere un ritmo dinamico e frizzante, intrattenendo un pubblico di diverse età. Il divertimento infatti è assicurato sia per i più piccoli che per i loro genitori, soprattutto grazie a una sceneggiatura ricca di dettagli e molto creativa nel creare situazioni e momenti difficili da immaginare. Il Grinch sembra una sorta di Ispettore Gadget con una casa ricca di invenzioni geniali che tutti vorrebbero a casa propria, e ogni volta che si allontana dalla sua dimora porta con sé tanti strumenti interessanti, utili per ogni evenienza. La sua personalità e il suo carattere rendono la storia imprevedibile e magica, coinvolgendo lo spettatore in un mix di divertimento e commozione, i sentimenti che maggiormente caratterizzano il Natale.

Il Grinch, la recensione del film per chi non sopporta il Natale
3.3 Punteggio
Pro
Divertente, emozionante, i mille gadget del Grinch
Contro
Pochi ambienti diversi, Poco spazio al cane Max
Riepilogo Recensione
Il Grinch è un film d'animazione divertente ed emozionante, adatto a tutta la famiglia. I colori, i suoni, e la musica creano un'atmosfera natalizia da sogno, ma la missione del Grinch per rovinarla è da non perdere.
Regia
Sceneggiatura
Cast
Colonna Sonora
Continua a leggere

CineKids

Toy Story 4, il trailer ufficiale del film d’animazione

Pubblicato

:

toy story 4

Disney • Pixar ha realizzato il primo trailer ufficiale di Toy Story 4 che puoi vedere nel player qui sopra. Woody e il resto dei giocattoli sono tornati per un’avventura completamente nuova in Toy Story 4, accogliendo nuovi amici nella stanza di Bonnie, tra cui un riluttante nuovo giocattolo chiamato Forky.

“Come molte persone ho pensato che Toy Story 3 fosse la fine della storia” ha dichiarato il regista Josh Cooley. “Ed è stata la fine della storia di Woody con Andy. Ma proprio come nella vita, ogni fine è un nuovo inizio. Woody ora è in una nuova stanza, con nuovi giocattoli e un nuovo ragazzo…qualcosa che non avevamo mai visto prima. E’ divertente esplorare una nuova storia“. Forky insiste sul fatto che non è un giocattolo! Come un vero e proprio progetto artigianale, Forky è abbastanza sicuro di non appartenere alla stanza di Bonnie. Sfortunatamente, ogni volta che tenta di andarsene, qualcuno lo riporta in un’avventura che preferirebbe saltare.

Il mondo di Toy Story è basato sull’idea che tutto nel mondo ha uno scopo” ha detto Cooley. “Lo scopo di un giocattolo è essere lì per il suo bambino. Ma per quanto riguarda i giocattoli realizzati con altri oggetti? Forky è un giocattolo che Bonnie ha realizzato con un oggetto usa e getta, quindi sta affrontando una crisi“. I registi hanno chiesto al comico Tony Hale di fornire la voce a Forky. “È una grande emozione far parte della famiglia Toy Story” ha detto. “Ma ci vorrà un po’ prima che io entri davvero nel profondo“. Ha detto Cooley, “Quando abbiamo ideato questo personaggio, Tony è stato il primo attore a venirmi in mente e sono entusiasta che abbia accettato. La performance di Tony come Forky è un mix di confidenza, confusione ed empatia…servita da spagnoli esilaranti“. In che modo i cineasti sono riusciti a convincere Hale a dare voce a Forky? “La crisi esistenziale di un utensile?” Chiese. “Sono dentro!

Entrando a far parte di Tony Hale nel film in uscita, sono tornati i membri del cast Tim Allen, Tom Hanks, Annie Potts, Patricia Arquette e Joan Cusack. Toy Story 4 si avventura nei cinema degli Stati Uniti il ​​21 giugno 2019.

Continua a leggere
Pubblicità

Facebook

Recensioni

Nuvola dei Tag

Film in uscita

Dicembre, 2018

20Dic00:00Il ritorno di Mary PoppinsTitolo originale: Mary Poppins Returns

20Dic00:00Cold War

20Dic00:00Ben is Back

20Dic00:00Bumblebee

20Dic00:00The Old Man & the Gun

20Dic00:007 uomini a molloTitolo originale: Le Grand Bain

20Dic00:00Amici come prima

Film in uscita Mese Prossimo

Gennaio

Nessun Film

Pubblicità

Popolari

X