Connettiti a NewsCinema!

News

Fire Squad – Incubo di fuoco, la recensione del film di Joseph Kosinski

Pubblicato

:

“Esse quam videri” ossia “Essere più che apparire”. Questa locuzione latina, inserita nel discorso del capo della squadra Eric Marsh (Josh Brolin), per il raggiungimento della qualifica di Hotshots, racchiude il pensiero di chi decide di essere un vigile del fuoco di incendi boschivi. La dedizione, il pericolo e il sacrificio, sono le colonne portanti della vita di questi eroi, i quali per tutta la durata del film non pensano ad altro, se non a salvare la natura e l’uomo, mettendo continuamente in pericolo la propria vita. Tratto da fatti realmente accaduti, Fire Squad – Incubo di fuoco è un film che cattura l’attenzione dello spettatore dal primo minuto, rendendolo, per quanto possibile, parte integrante della squadra.

Fire Squad – Incubo di fuoco: mai così attuale

L’empatia e la solidarietà che si viene a creare con l’intero gruppo è palpabile, soprattutto in alcune situazioni, come l’attesa che precede la conferma di essere diventati Hotshots, ossia l’élite dei vigili del fuoco, pervenuta da Duane Steinbrink (Jeff Bridges). A onor del vero, in questi giorni dove gli incendi stanno devastando la Grecia, vedere un film incentrato su argomenti similari, colpisce emotivamente e dimostra, ancora una volta, quanto l’uomo sia piccolo di fronte a catastrofi di questo tipo. Nel caso specifico, essere a conoscenza del fatto, che i fatti raccontati sono stati vissuti realmente da persone in carne ed ossa, è un continuo cazzotto nello stomaco, che solo alla fine delle due ore e 14 minuti, ci mostra l’enorme livido.

Miles Teller nel film Fire Squad – Incubo di Fuoco

Fire Squad – Incubo di fuoco: la squadra Hotshots a lavoro

A contribuire a tutto questo clima di condivisione, ci ha pensato il regista Joseph Kosinski che, nelle immagini ampie, mostra uno scenario tanto spettacolare quanto inquietante. È riuscito a spiegare e raccontare cosa avviene prima di scendere in campo, ossia il duro addestramento, in maniera fluida ed interessante. Fedeltà nel raccontare i diversi incendi che la Granite Mountain Hotshots è stata chiamata a fronteggiare, nel corso degli anni 2000, seguendo passo passo, la cronaca fino all’incendio di Yarnell Hill avvenuto in Arizona, nel 2013.

Conoscere la vita di questi 20 eroi, perché è di eroi che si sta parlando, complica ulteriormente le cose. L’inesistente quotidianità di una vita sempre fuori casa, lontana dai figli che a volte faticano a riconoscere il proprio padre, rende l’idea dello spirito di sacrificio di questi uomini ignari di ciò che potrebbe accadergli, impossibilitati di fare progetti, come ad esempio la scelta di avere un figlio, per la coppia formata da Amanda (Jennifer Connelly) ed Eric Marsh.

Ovviamente, la menzione d’onore va è per il personaggio di Brendan McDonough (Miles Teller) tra i più positivi e discussi di tutta la storia. Dopo aver trascorso una adolescenza da tossicodipendente, Brendan matura, trasformandosi da anatroccolo malmesso a cigno, scoprendo sentimenti come l’amore e il rispetto per se stesso e per chi fa parte della propria vita. La voglia di rimboccarsi le maniche e di mettere finalmente la testa a posto, per amore della sua primogenita Michaela, nella speranza di poterle dare un futuro migliore di quello che la vita aveva riservato per lui, fino a quel momento, sono la sua spinta motivazionale, il suo fuoco.

Foto della vera squadra Granite Mountain Hotshots dopo il salvataggio dell’ albero di ginepro di 200 anni.

Fire Squad – Incubo di Fuoco: la natura minacciata dal fuoco

Fire Squad – Incubo di fuoco mette in luce, indaga anche sulla differenza tra chi decide di essere vigile del fuoco dei boschi e chi pompiere di città. Trattandosi di mestieri volti al rischio, in questa storia, vi renderete conto di quanto sia ancor più pericoloso questo lavoro. In particolar modo in situazioni estreme, quando davanti vi trovate da soli con una pala per circoscrivere il perimetro, torce per combattere il fuoco con altro fuoco e un incendio di dimensioni epocali, davanti ai vostri occhi. Solitamente siamo abituati a vedere serie tv dedicate ai vigili del fuoco di città, pronti a salvare persone da appartamenti in fiamme, ma contrariamente a quanto avete visto fin’ora, il loro lavoro non solo si occupa del salvataggio delle persone nei pressi di boschi, ma pone la stessa attenzione anche alla salvaguardia della natura, come l’albero di ginepro di circa 200 anni, salvato in extremis.

In film come questi, dove al centro vi è il rapporto uomo – natura, si resta impietriti davanti a scene di alberi secolari bruciare come fiammiferi oppure la corsa disperata di un orso coperto dalle fiamme. Questo doveroso atto d’amore, nei confronti dei 20 componenti della Granite Mountain Hotshots, un gruppo affiatato e pronto a guardarsi le spalle a vicenda in ogni situazione, espone anche le fragilità e le dinamiche famigliari non sempre facilissime, di questi uomini che non hanno neanche il “lusso” di poter avere paura e che vorrebbero poter stare vicino alle proprie mogli e figli, sempre. Nonostante questo si ha tempo anche per sorridere, mostrando la quotidianità di questi uomini, mariti e padri, in grado di salvare ettari interi di boschi, ma allo stesso tempo, incapaci di misurare la temperatura ad una bimba piccola. Merita senza dubbio l’attenzione da parte del pubblico, perché l’atto eroico della squadra Granite Mountain Hotshots durante l’ incendio di Yarnell Hill, non deve essere dimenticato.

Cinema

The Flash: il cinecomics con Ezra Miller rinviato nuovamente al 2021

Pubblicato

:

Grazie alla risposta superficiale alla Justice League, la Warner Bros. ha dovuto ripensare ai suoi piani per i film DC Extended Universe. In particolar modo, ad essere coinvolto sarà il film The Flash, che subirà uno slittamento rispetto alla tabella di marcia, dopo i problemi iniziali nel reperire gli sceneggiatori e il regista. Superati questi scogli, la strada della Warner Bros. verso questo nuovo film dedicato ad un supereroe sembrava in discesa. Fino a quando,  non è avvenuta una nuova battuta d’arresto verso il primo ciak.

Secondo Variety, Warner Bros. ha ancora una volta respinto il rilascio di The Flash in parte anche a causa di problemi di scrittura. Era previsto che le riprese iniziassero a marzo 2019, ma a causa della nuova sceneggiatura non ancora terminata, lo studio ha richiesto maggiore tempo, per poter fare un ottimo lavoro. Fortunatamente per l’attore protagonista Ezra Miller, il suo nome continua a comparire in diversi film oltre al ruolo di  Flash / Barry Allen in Justice League ed è apparso brevemente in Batman v Superman: Dawn of Justice . Tuttavia, Miller sta anche interpretando un ruolo chiave nel franchise di Animali fantastici, attualmente è in programma di girare il terzo film in quella serie la prossima estate.

Ora, stando alle ultime indiscrezioni, la produzione del primo film su The Flash potrebbe iniziare verso la fine del 2019, dopo aver preso parte alle riprese di Animali fantastici 3 . Questo per ora lascerebbe il film senza un potenziale titolo, destinando la sua uscita nei cinema – presumibilmente – nel 2021.

Continua a leggere

Cinema

Viggo Mortensen annuncia il suo esordio come regista nel film drammatico Falling

Pubblicato

:

Nuovi progetti in vista Viggo Mortensen all’orizzonte. L’attore ultimamente si è occupato della stesura di una sceneggiatura dalla trama molto interessante, ed oltre a far parte del cast, portando sul grande schermo uno dei due ruoli principali del film, si siederà anche sulla sedia da regista per la prima volta. Falling oltre a lui vedrà il coinvolgimento di Lance Henriksen e Sverrir Gudnaso.

Mortensen interpreterà un uomo che vive con il suo partner maschile e la figlia adottiva nel sud della California. Henriksen interpreterà un contadino i cui atteggiamenti e comportamenti appartengono a un’era e un modello familiare molto più tradizionali. Quando il padre viaggia a Los Angeles per un soggiorno indefinito con la sua famiglia per cercare un posto dove andare in pensione, questi due mondi molto diversi tra loro si scontreranno.

Mortensen ultimamente ha interpretato il personaggio di Mahershala Ali nel film drammatico Green Book, presentato in anteprima al Toronto Film Festival e nelle sale dal 21 novembre. Il bell’attore statunitense di origini danesi, noto per essere stato il combattente Aragorn nella saga de Il Signore degli Anelli, nel corso della sua carriera ha ricevuto due nomination all’Oscar per Eastern Promises e Captain Fantastic.

Falling verrà prodotto da Daniel Bekerman da Scythia Films insieme a Mortensen, che in precedenza si era occupato della produzione delle pellicole Everyone Has a Plan, Far From Men e Jauja attraverso Perceval Pictures. Ad occuparsi della distribuzione internazionale ci penserà HanWay Films.

L’amministratore delegato della HanWay Films, Gabrielle Stewart, ha dichiarato: “L’industria ha sempre considerato Viggo un artista davvero pieno di sentimento. È un fotografo di talento, un poeta e un musicista. La sua sceneggiatura di Falling è un dramma familiare potente e ben osservato. Siamo entusiasti di far parte del suo promettente ed entusiasmante debutto alla regia. “

Continua a leggere

Cinema

Ben is Back, il dramma di una madre coraggiosa nel trailer con Julia Roberts e Lucas Hedges

Pubblicato

:

Il Premio Oscar Julia Roberts è in procinto di tornare sul grande schermo con Ben is Back, film drammatico della Notorius Pictures. Nel nostro lettore potrete vedere il trailer diffuso recentemente, nel quale si denota una pellicola molto toccante, emozionante e ricca di talenti. Ben is Back, presentato al Toronto Film Festival è stato accolto con grande entusiasmo dalla critica, considerandolo uno dei film più interessanti del 2018.

Insieme a Julia Robert che interpreta Holly, la madre coraggiosa e pronta a tutto pur di rendere felice il proprio figlio, nel ruolo di protagonista c’è Ben, interpretato da Lucas Hedges.

Ben è un giovane tossicodipendente, che sta cercando di disintossicarsi per uscire per sempre dal tunnel della droga. Il suo percorso all’ interno della comunità, subisce una battuta d’arresto quando decide di lasciarla momentaneamente, per andare a trascorrere le vacanze natalizie a casa con tutta la famiglia. La gioia di Holly nel riabbracciare il figlio dopo tempo, viene distrutta quando capisce che c’è qualcosa non va. La donna terrorizzata all’idea che il figlio possa tornare a drogarsi, la spingerà a voler capire cosa sta accadendo nella vita del figlio e a cercare di salvare la famiglia e Ben.

Ben is Back è stato scritto e diretto da Peter Hedges (padre del protagonista) e nel cast insieme a Julia Roberts e Lucas Hedges, ci sono Courtney B. VanceKathryn Newton e Tim Guinee.

Ben is Back arriverà nelle sale italiane il 20 dicembre 2018.

Continua a leggere

Facebook

Film in uscita

Ottobre, 2018

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Novembre

Nessun Film

Recensioni

Nuvola dei Tag

Popolari

X