Connettiti a NewsCinema!

News Teatro

Ospiti al Teatro Golden a febbraio

Pubblicato

:

Debutta martedì 4 febbraio al Teatro Golden la nuova commedia scritta e diretta da Angelo Longoni “Ospiti” interpretata da Cesare Bocci, il Mimì Augello della serie Tv Montalbano, Eleonora Ivone, attrice di cinema, teatro e Tv, Marco Bonini, protagonista di tante fiction e film cinematografici. Prodotta da Andrea Maia per il Teatro Golden e da Angelo Longoni, in scena fino al 23 febbraio, “Ospiti” è una commedia divertente, cinica ma anche romantica. I tre protagonisti vivono l’amore come la più impegnativa delle loro attività, sia che lo inseguano, sia che lo fuggano, sia che lo sminuiscano. Alla base dei loro comportamenti c’è la convinzione che, quando si è innamorati, ognuno dia contemporaneamente il meglio e il peggio di sé.

loc-Ospiti-def-webOspiti” racconta la storia di Leo, un misantropo e buffo scrittore di battute comiche caduto in disgrazia che, appena separato, va a vivere in un nuovo appartamento nel quale conosce Sara, una ex innamorata di Giorgio, l’inquilino precedente. Vedendola in difficoltà, Leo decide di ospitarla per qualche giorno, finendo così senza saperlo in un mare di guai. Sulle tracce di Sara, infatti, c’è un altro suo ex, Franco, uomo fragile, possessivo, depresso e violento che vuole riconquistarla a qualunque costo. Franco cade nell’equivoco di credere che Leo sia l’odiato Giorgio, l’uomo che gli ha portato via la donna amata… C’è sempre qualcosa di decisamente ridicolo nell’amore, perché ci rende vulnerabili, nudi, teneri, ciechi, oppure eccessivamente guardinghi, sospettosi, aggressivi… insomma, aumentando i pregi e i difetti delle persone, mescolando i caratteri e generando conflitti, l’amore ci rende per forza di cose anche comici. Lo spettatore, riconoscendo come proprie alcune caratteristiche degli attori in scena, comprende che anche i suoi comportamenti possono essere buffi o ridicoli. Questo discorso vale soprattutto per i personaggi di Leo e di Sara, che devono fare i conti con i propri affetti finiti, con la solitudine, con il disincanto col quale affrontano la vita per difendersi dai sentimenti incontrollabili o dalle persone possessive.

Il personaggio di Franco invece offre lo spunto per una riflessione sul fenomeno sempre più diffuso della violenza che subiscono le donne, da parte dei loro ex “innamorati”. In questa commedia c’è la volontà di denigrare la psicologia di questi “uomini” mettendola alla berlina. Le persone adulte si distinguono dai bambini perché rispondono ai rifiuti e alle delusioni metabolizzando il proprio vissuto attraverso il superamento del dolore. Il violento è come un bambino: picchia e poi chiede perdono giurando amore eterno. Promette di cambiare ma poi ci ricasca. Confonde il desiderio col diritto di essere corrisposto. Non sa tenere a freno la propria sessualità e la impone. Insomma, se non fossimo di fronte a un delinquente vero e proprio, scambieremmo il suo identikit con quello di un attore talentuoso che interpreta un personaggio ridicolo, un adulto/bambino che nel mezzo di un capriccio spezza il giocattolo più amato.

 

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News Teatro

OPSIS in scena il 4 Maggio a Roma

Pubblicato

:

Lablack comedy “OPSIS”, scritta e diretta da Tommaso Arnaldi, dopo la rappresentazione presso il Teatro Cometa Off di Roma, lo scorso Marzo 2018, all’interno del concorso ShortLAB, torna in scena in occasione del contest “ConCorto 2018”. L’appuntamento è il 4 Maggio 2018 alle ore 21, al Teatro San Genesio di Roma.

Giunto alle semifinali di Short Lab 2018, lo spettacolo ha riscontrato un grande successo, soprattutto grazie a una regia attenta e una sceneggiatura brillante. Nel cast: Martina Corsi, Stella Mastrantonio, Enzo Mascie Raffaele De Vita. 

Sinossi: Sonia e Matteo s’incontrano, casualmente, dopo venti anni, a una cerimonia. Un viaggio attraverso i ricordi di un passato lontano, li porterà a rianalizzare la loro tormentata e passionale storia d’amore. Opsis: il tempo cura ogni ferita…o forse no.

ConCorto 2018: Dopo il successo della prima edizione conCorto torna dal 3 al 6 Maggio 2018 al Teatro San Genesio di Roma, presentando nove cortometraggi selezionati. Questo concorso nasce con lo scopo di promuovere nuovi linguaggi e nuovi autori, mettendo in palio un premio in denaro di 1000 euro e un premio della critica pari a 400 euro. Una giuria popolare è chiamata per giudicare i corti in concorso, mentre la giuria artistica è composta da: Michele Astori, Davide Frasnelli, Veronica Olmi, Renata Savoe Gabriele Tozzi.

Continua a leggere

News

AAA Cercasi Successo, Tommaso Arnaldi al Teatro Anfitrione dal 4 all’8 Aprile

Pubblicato

:

Tommaso Arnaldi è protagonista di AAA Cercasi Successo, la commedia diretta da Pietro Romano che debutta al Teatro Anfitrione di Romail 4 Aprile 2018. Insieme a lui un cast giovane e già attivo nel panorama televisivo e teatrale romano e nazionale: Marco Todisco(“Al posto tuo’’ regia di Max Croci e “Non c’è campo” di Federico Moccia, oltre ad una collaborazione di lunga data con Enrico Brignano); Angelica Perroniattiva in ambito musical con varie apparizioni televisive tra cui ‘’The Alba Show’’.

Tommaso Arnaldi, volto di ‘I Liceali 3 e ‘‘I Cesaroni 5’’, al cinema è stato parte del cast del film horror Hybris nel 2015 In AAA Cercasi Successo interpreta Attilio, un giovane ragazzo pigro e svogliato che vorrebbe fare il musicista. Vive alla giornata superando le difficoltà con la sua astuzia. Mente del gruppo, escogita un piano diabolico per cercare di arrivare al successo.

AAA Cercasi Successosi muove fra gag, situazioni divertenti e battute a ritmi serratissimi. Amore, astuzia, gelosia, sarcasmo e situazioni paradossali sono gli ingredienti di questo piatto che saprà lasciare gli spettatori con in bocca il sapore migliore del mondo: la risata. Una commedia che rappresenta lo spaccato di una generazione che sogna di cambiare il mondo e che, quando non ci riesce, fa fatica ad adattarcisi. Sullo sfondo di una situazione economica di estrema povertà, si muovono le vite dei personaggi di AAA Cercasi Successo.

SINOSSI

Tre ragazzi, uniti da tanta amicizia e pochi euro. Ognuno di loro aspetta solo l’occasione per entrare nel firmamento delle stelle dello spettacolo: c’è il bell’Antonio che sogna di diventare un grande modello e passa le giornate a parlare con i suoi bicipiti sperando che un giorno diventino famosi sui social, il furbo Attilio che si spaccia per musicista e che passa le giornate sognando di sposare una vecchia con tanti soldi per sistemarsi a vita e, infine, il buon Andrea che non sa ancora bene come, ma conta di smettere di fare l’oggetto di scena nelle fiction e di diventare presto un grande attore. Le giornate dei ragazzi sono scandite da un metronomo che oscilla tra l’allegria e lo sconforto, finché nell’appartamento vicino si trasferiscono due ragazze, Giulia e Michelle. La prima allegra, solare, spensierata e un po’ con la testa tra le nuvole è la classica ragazza della porta accanto, non a caso va ad abitare nell’appartamento a fianco a quello dei 3 protagonisti. Michelle, è la modella che condivide l’appartamento con Giulia. È una femme fatale che fa fare agli uomini ciò che vuole, come vuole e quando vuole. Ma forse una di loro può rappresentare l’occasione che i tre ragazzi stavano cercando.

Continua a leggere

News Teatro

Billy Elliot il musical, dal 6 al 22 Aprile al Teatro Sistina

Pubblicato

:

“Io non ho bisogno della mia adolescenza. Ho bisogno di ballare!”: torna a brillare sui palcoscenici italiani la stella luminosa di Billy Elliot, lo spettacolo diretto e adattato in italiano da Massimo Romeo Piparo, che, dopo il grande successo al Teatro Arcimboldi di Milano, torna a “casa” al Teatro Sistina di Romada venerdì 6 a domenica 22 aprile, per poi proseguire la tournée in altre città italiane.

Prodotto da PeepArrow Entertainment e da Il Sistina,“Billy Elliot il Musical” promette nuove emozioni grazie a un cast rinnovato: a vestire i panni del giovane e grintoso ballerino capace di realizzare il suo sogno di danzare sono infatti tre giovanissimi allievi dell’Accademia il Sistina, Tancredi Di Marco, Davide Fabbri e Matteo Valentini. I nuovi Billy Elliot, che durante i corsi dell’Accademia hanno già dimostrato il loro talento, sono pronti a portare sulla scena tutto l’entusiasmo e la creatività della loro giovane età.

Con loro tornano sul palco anche Sabrina Marciano, strepitosa nel ruolo di Mrs. Wilkinson, Elisabetta Tulli e per la prima volta Eleonora Facchini, tre artiste dal grande talento, protagoniste dell’acclamatissimo musical Mamma Mia!. Il pubblico ritroverà anche Luca Biagini nel ruolo del padre Jackie Elliot; Cristina Noci nel ruolo della nonna, Donato Altomare, nel fratello Tony e una strepitosa orchestra dal vivo, con un cast di 30 straordinari performer coreografati da Roberto Croce. Lo spettacolo, basato sull’omonimo film di Stephen Daldry, vanta le musiche pluripremiate di Elton John e vede alla direzione musicale il Maestro Emanuele Friello, alle scene Teresa Caruso, ai costumi Cecilia Betona e all’impianto luci Umile Vanieri.

@Antonio Agostini

La passione per la danza, la tenacia e la fiducia in se stessi sono i cardini di una storia straordinaria, che ha conquistato il cuore del pubblico di ogni età. Billy è un ragazzo che per amore della danza sfida anche l’ottusità di un padre e un fratello che vorrebbero diventasse pugile. A far da sfondo alla sua avventura, che ha nutrito sogni e speranze di intere generazioni di talenti, l’Inghilterra dell’era Thatcher, con le miniere che chiudono e i lavoratori in rivolta, ma anche il mondo della danza, fatto di poesia e di faticose ore di prove. Come in ogni grande storia, ad accendere le emozioni ci pensano grandi valori come l’amore, la determinazione, la voglia di farcela, ma anche l’amicizia tra adolescenti, che riesce a far superare ogni discriminazione di orientamento sessuale.

Basato sull’omonimo film di Stephen Daldry del 2000, Billy Elliot The Musical ha debuttato nel West End (Victoria Palace Theatre, Londra) nel 2005 ed è stato nominato per nove Laurence Olivier Awards – il massimo riconoscimento europeo per i Musical – vincendone ben quattro. L’incredibile successo conseguito ha fatto sì che lo spettacolo approdasse anche a Broadway nel 2008 dove ha vinto dieci Tony Awards – gli Oscar del Musical – e dieci Drama Desk Awards. Sul palcoscenico del Tempio della commedia musicale italiana, nella classe di danza di Billy, anche le allieve dell’Accademia Il Sistina, l’officina multidisciplinare per imparare l’arte del Musical, ideata e fondata nel 2016 da Massimo Romeo Piparo.

Continua a leggere

Facebook

Film in uscita

Ottobre, 2018

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Novembre

Nessun Film

Recensioni

Nuvola dei Tag

Popolari

X