Tim Burton, l’autore di capolavori del cinema fantastico come Edward Mani di Forbice, Nightmare Before Christmas, Ed Wood e Big Fish, ha presentato alla stampa italiana Miss Peregrine – La Casa dei Ragazzi Speciali: “Il titolo del romanzo mi ha convinto a sviluppare il film. Ho sentito una connessione con Jake, un ragazzo che si sente strano, fuori posto – ha raccontato il visionario regista statunitense – Siamo nati in una società in cui veniamo categorizzati. Mia nonna mi ha incoraggiato ad abbracciare la mia diversità e un insegnante d’arte mi ha convinto ad essere me stesso. Sono stato fortunato”.

Miss Peregrine – La Casa dei Ragazzi Speciali racconta la storia di Jake (Asa Butterfield), un adolescente che si reca nella magica dimora di Miss Peregrine per scoprire la verità sulla morte del nonno. Un mondo fantastico dominato dal talento di Eva Green, la straordinaria protagonista dello show gotico Penny Dreadful e del cult Dark Shadows: “Darei tutto per avere una direttrice come lei – ha scherzato BurtonÈ forte, divertente, drammatica e potente. Eva Green è come una star del cinema muto”.

Eva Green

Eva Green è la misteriosa e affascinante Miss Peregrine

Oltre al fascino poliedrico di Johnny Depp manca in Miss Peregrine – La Casa dei Ragazzi Speciali il tocco musicale di Danny Elfman: “Mentre giravo Ed Wood, Danny Elfman era impegnato o avevamo litigato. Siamo una di quelle coppie che si lasciano e si prendono in continuazione. Probabilmente Danny aveva bisogno di una piccola pausa da me. Dopotutto si sa, i musicisti sono drammatici”.

Tra le sequenze più apprezzate di Miss Peregrine – La Casa dei Ragazzi Speciali c’è un’affascinante (ma breve!) battaglia in stop-motion, la tecnica utilizzata dal regista statunitense in Nightmare Before Christmas e La sposa cadavere: “Adoro lo stop-motion, è nel mio cuore. Ha quella caratteristica tattile che puoi toccare con mano – ha rivelato Burton Il CGI consente di realizzare effetti incredibili. In questo film utilizzo entrambe le tecniche. La scelta dipende dal tempo a disposizione”.

I poteri dei ragazzi speciali di Miss Peregrine vanno dal controllo dell’aria e del fuoco al dono della premonizione e della super forza. Un immaginario eroico che strizza l’occhio ai cinecomics Marvel e DC: “Ogni settimana esce un film sui supereroi. È davvero strano perché quando girai il primo Batman il cinecomics era un territorio inesplorato! In ogni caso i protagonisti di Miss Peregrine hanno i super poteri ma sono dei bambini con delle emozioni. Non realizzo i film per un particolare tipo di pubblico ma per tutti“.

peregrine

I Ragazzi Speciali di Miss Peregrine

Timido, stralunato e gentile, Tim Burton non ha perso l’occasione di dire la sua sulla contemporaneità, molto meno magica dei suoi universi su celluloide: “Vivere nel presente è la cosa più difficile e interessante. Stiamo tutti col telefonino, viviamo attraverso uno schermo. È molto triste e allarmante!”.

Nonostante Miss Peregrine – La Casa dei Ragazzi Speciali sia solo il primo capitolo di un ipotetico franchise, i fan di Tim Burton sperano di vedere il più volte annunciato (ma mai confermato) Beetlejuice 2: “Ho elaborato una regola, non parlo dei miei film con anticipo. Quando sarò sul set, vi dirò che sto facendo. Credo sia molto meglio non pianificare! Beetlejuice è un personaggio straordinario ma non ho capito l’origine del suo successo. Per non parlare poi del miglior film che non ho girato, Superman. Vi dico solo una cosa, lo avreste adorato”.

Miss Peregrine – La Casa dei Ragazzi Speciali verrà distribuito dalla 20th Century Fox nei cinema italiani il 15 dicembre 2016.

Video Intervista a Tim Burton