Connettiti a NewsCinema!

Gossip Cinema

7 cose che non sapete sul matrimonio di Nicole Kidman e Keith Urban

Pubblicato

:

Nicole Kidman e Keith Urban sono una delle coppie più potenti di Hollywood. Ma nonostante siano sposati da più di un decennio, questo duo adorabile, apparentemente normale, ha dovuto affrontare nel corso degli anni la sua buona parte di scandali. Credete di sapere tutto sulla loro storia?

KEITH E’ ANDATO IN RIABILITAZIONE QUASI SUBITO DOPO IL MATRIMONIO

Solo quattro mesi dopo l’unione dei due, Urban è improvvisamente crollato ed entrato in riabilitazione per problemi di abuso di sostanze stupefacenti. Circa un anno dopo ha ammesso che la  decisione di tornare sobrio fu determinata dalla paura di perdere tutto.“Se non scelgo questo momento per fare la cosa giusta e fare qualcosa che mi dia vita, tutte le cose che ho paura di perdere, comunque le perderò” ha confessato il cantante.

E’ STATA LA KIDMAN AD ORGANIZZARE IL REHAB

In un’intervista a Rolling Stone del 2014, Urban ha confessato che in realtà fu la Kidman ad organizzare l’intervento che lo ha aiutato a prendere la decisione di entrare in riabilitazione. “Sono stato benedetto ad avere Nicole, è stata lei a chiamare qualcuno che potesse aiutarmi. Ho avuto un gruppo stretto di amici intorno a me, che mi hanno aiutato, ma incontrarla ed iniziare una relazione con lei è stata una fortuna, poiché mi ha permesso di raggiungere la sobrietà, e farò qualunque cosa per non ricaderci”.

KEITH HA ASPETTATO 4 MESI PRIMA DI CHIEDERE UN APPUNTAMENTO A NICOLE

Anche se la coppia si è incontrata per la prima volta al Gala G’Day USA nel gennaio 2005, il loro non è stato esattamente amore a prima vista, almeno secondo la Kidman. “Non è stato come se la terra tremasse” ha detto a Vanity Fair nel 2007. Infatti, mentre parlava a Ellen DeGeneres nel 2013, l’attrice ha anche ammesso che Urban ha aspettato quattro mesi prima di chiederle un appuntamento . Quando si sono incontrati, lei temeva che lui non l’avesse neanche notata.

SI SONO SPOSATI MOLTO VELOCEMENTE

Anche se Urban ha aspettato un po’ per chiedere alla Kidman un primo appuntamento, il loro rapporto si è evoluto  rapidamente, anche per gli standard hollywoodiani: Nicole ha affermato in un’intervista ad Elle del 2014, che lei sapeva di volere sposare Keith dopo solo un mese. “Sono spontanea” ha detto l’attrice. “Mi sono accorta che puoi conoscere veramente un uomo solo dopo averlo sposato. So che sembra incredibilmente strano, ma per me è un processo più naturale. Infatti, ho cominciato a capirlo dopo quasi un anno di matrimonio”.

Ha poi continuato dicendo: “Volevo un partner, qualcuno con il quale condividere la mia vita, volevo tanti figli, ero pronta ad accettare il cambiamento del mio corpo, e poi a 41 anni abbiamo dovuto optare per una madre surrogato”.

ERANO ENTRAMBI DUE PERSONE MOLTO SOLE

Quando si parla di stelle di Hollywood, si pensa anche alle feste glamour che devono frequentare e alle storie tormentante che spesso hanno. A confermarlo è stata la Kidman quando ha confessato a Vanity Fair dello stupore che ha provato quando ha capito di essersi innamorata così velocemente di Keith, poiché pur essendo entrambi persone molto solitarie, hanno avuto la fortuna di conoscersi al momento giusto, in cui si sentivano entrambi pronti ad aprirsi l’uno con l’altra. Ha aggiunto poi Urban “Nicole ha da subito voluto essere forte e coraggiosa con me, sento che c’è qualcosa di profondo tra di noi, che ci tiene uniti ”.

NON SI SCRIVONO MAI MESSAGGI

Con la vita frenetica che entrambi hanno, è naturale pensare che i due coniugi approfittino delle moderne tecnologie, come le mail ed i messaggi per rimanere in contatto. Non è esattamente così. Infatti hanno affermato che, quando sono lontani, comunicano esclusivamente al telefono. “Io e mio marito non ci scriviamo mai“, ha detto la Kidman. “Vogliamo sentire le nostri voci, so che può sembrare insolito ma facciamo così da dieci anni, abbiamo iniziato così e non cambieremo”.

Ha aggiunto in oltre che il marito le scrive lettere d’amore per ogni giorno che passano separati. Durante il talk show di Ellen DeGeneres Urban, ha invece aggiunto un piccolo particolare: ogni tanto i tipi di messaggi che si scambiano sono “speciali” “sono quei tipi di messaggi con la foto allegata, capito che intendo?” ha detto ironicamente Keith alla conduttrice tv.

PARLANO CHIARAMENTE DEI LORO PROBLEMI

Nel corso degli anni, la Kidman ed Urban sono stati estremamente impegnati  a lottare per la loro relazione. Nel 2015, Urban ha confessato sempre alla rivista People, che il suo rapporto con la moglie richiede un grande lavoro di bilanciamento: “Qualcuno una volta ha detto, se il tuo matrimonio non è la tua priorità, allora non sei sposato, ed ho pensato che anche per me era così”. Urban ha parlato molto della loro relazione anche nelle sue canzoni, come in The Fighter, nella quale parla del suo bisogno di sentirla vicina. Get Closer è il titolo dell’album, che lascia intendere la nuova consapevolezza di Keith, di voler reagire ai problemi, o almeno di voler imparare a farlo. Anche se Nicole Kidman e Keith Urban non hanno un matrimonio perfetto, restano una coppia solida ed innamorata.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gossip Cinema

L’incredibile Hulk Lou Ferrigno ricoverato per un vaccino sbagliato

Pubblicato

:

hulk

Lou Ferrigno è stato ricoverato dopo che una vaccinazione contro la polmonite andata male, secondo quanto riporta la rivista People. L’attore che ha interpretato l’incredibile Hulk ha 67 anni e ha condiviso la notizia sui suoi social media, rivelando che è finito in ospedale dopo che gli è stato presumibilmente somministrato per sbaglio un vaccino contro la polmonite.

Sono andato in ospedale per capire se avevo la polmonite e sono finito con un liquido nel braccio” ha twittato accanto a una foto di se stesso sdraiato in un camice da ospedale con la flebo nel braccio. Ha anche condiviso la notizia con il suo account Instagram, aggiungendo gli hashtag “#neveradullmoment #tips #shots #hospitalvisit #louferrigno #illbeok”.

lou ferrigno ospedale

I rappresentanti di Ferrigno non hanno risposto immediatamente alla richiesta di commento dei media, e non è chiaro quale vaccino sia stato dato a Ferrigno. Ci sono due tipi di vaccini che combattono la polmonite, secondo il Center for Disease Control and Prevention (CDC): PCV13 e PPSV23 sono entrambi raccomandati per gli adulti di età pari o superiore a 65 anni, al fine di evitare la contrazione delle infezioni da malattie da pneumococco, come la meningite, le infezioni del flusso sanguigno, la polmonite e le infezioni dell’orecchio.

Anche se entrambi possono causare lievi effetti collaterali che spesso vanno via da soli, solo il PCV13 è stato segnalato per causare gonfiore nel sito di iniezione, ha detto il CDC. Nonostante Ferrigno consigli ai suoi fan di essere più cauti nel fare i vaccini, il CDC riferisce che gli Stati Uniti hanno il rifornimento di vaccini più sicuro e più efficace della sua storia. Oltre a interpretare Hulk, Ferrigno ha recentemente interpretato ruoli in diversi film tra cui The Avengers nel 2012, Star Trek Continues nel 2014 e Enter the Fire nel 2018. Ha anche diversi progetti in programma per il 2019, secondo la sua pagina IMDb. A parte la sua carriera da attore, Ferrigno ha dedicato anni al bodybuilding, da cui si è ufficialmente ritirato negli anni ’90, e ha co-fondato la sua famiglia, il programma di fitness, Ferrigno Fit, con la figlia Shanna.

La sua reputazione nel sollevamento pesi e nel bodybuilding gli ha assicurato il lavoro di addestramento di Michael Jackson in vista del suo tour di ritorno nel 2009.

Continua a leggere

Cinema

Christian Bale alla premiere di Vice: “Trump crede che io sia Bruce Wayne”

Pubblicato

:

bale

Con l’ultimo film di Christian Bale, Vice, una commedia politica, è inevitabile che si creino dei legami tra il film e l’attuale amministrazione politica americana e il Presidente Donald Trump. Sul red carpet della premiere di Vice, l’attore che interpreta l’ex vicepresidente Dick Cheney, ha condiviso l’esperienza di aver incontrato l’attuale presidente durante le riprese de Il Cavaliere Oscuro nel 2011.

“L’ho incontrato, una volta“, ha detto. “Stavamo girando Batman nella Trump Tower e lui ha detto, vieni in ufficio“. “Credo che pensasse che fossi Bruce Wayne” ha scherzato Bale, “perché ero vestito da Bruce Wayne. Così mi ha parlato come se fossi Bruce Wayne e l’ho seguito, davvero. E’ stato abbastanza divertente. All’epoca non avevo idea che avrebbe pensato di candidarsi alla presidenza“. Bale ha anche parlato del suo sorprendente aumento di peso per il ruolo di Cheney, spiegando che questa volta ha consultato un nutrizionista piuttosto che digiunare, come ha fatto per i suoi altri ruoli trasformativi.

Questa è la prima volta che vado da un nutrizionista perché sto iniziando a sentire la mia età” ha detto. “Ho realizzato che potrei morire, quindi credo sia meglio ascoltare qualcuno che sa davvero di cosa stiamo parlando invece di fare di testa mia come ho sempre fatto“.

Continua a leggere

Cinema

Morto Stan Lee a 95 anni: le reazioni di Hollywood

Pubblicato

:

stan lee

Tutto il mondo dei fumetti e del cinema si è rattristato alla notizia che la leggenda della Marvel Comics Stan Lee fosse morto all’età di 95 anni. Ora tutta Hollywood gli rende omaggio sui social e dal vivo, come potete vedere qui sotto.

Nato con il nome di Stanley Martin Lieber nel 1922, è conosciuto come co-creatore della maggior parte dei personaggi principali della genesi dell’Universo Marvel, tra cui The Incredible Hulk, The Mighty Thor, The Invincible Iron Man, The Astonishing Ant-Man e The Uncanny X-Men al fianco di Jack Kirby. Con Steve Ditko ha co-creato Doctor Strange e Spider-Man (probabilmente il personaggio più iconico della compagnia), così come Daredevil con Bill Everett. Ha anche rianimato i vecchi eroi di Timely degli anni ’40 tra cui Sub-Mariner e Joe Simon e Jack Kirby’s Captain America. Il gruppo di team The Avengers seguì nel 1963. Mentre altri personaggi iconici seguirono tra cui The Inhumans, Silver Surfer, Black Panther (il primo supereroe nero nei fumetti mainstream) e The Falcon, i principali contributi creativi di Lee nei primi anni 60 formarono il nucleo di Marvel Comics.

 

Continua a leggere
Pubblicità

Facebook

Recensioni

Nuvola dei Tag

Film in uscita

Dicembre, 2018

20Dic00:00Il ritorno di Mary PoppinsTitolo originale: Mary Poppins Returns

20Dic00:00Cold War

20Dic00:00Ben is Back

20Dic00:00Bumblebee

20Dic00:00The Old Man & the Gun

20Dic00:007 uomini a molloTitolo originale: Le Grand Bain

20Dic00:00Amici come prima

Film in uscita Mese Prossimo

Gennaio

Nessun Film

Pubblicità

Popolari

X