Connettiti a NewsCinema!

Interviste

Charlize Theron presenta Il Cacciatore e la Regina di Ghiaccio a Milano

Pubblicato

:

«Non ho mai pensato a priori a ruoli che mi piacerebbero, quello che mi muove è il desiderio di essere una narratrice di belle storie a prescindere dai generi cinematografici. Non sono guidata dai nomi dai cineasti, dal mio desiderio di lavorare con un regista o un altro, a prescindere da cosa mi propongono  Non penso nemmeno se i personaggi siano buoni o cattivi, pe me la cosa più importante come attrice è anche quello che mi intimorisce di più: sono in grado di andare davanti a uno schermo e dire la verità?».  Ecco come sceglie i ruoli Charlize Theron, che a Milano racconta il suo ruolo nel film Il Cacciatore e la Regina di Ghiaccio, in sala dal 7 aprile, prequel di Biancaneve e il Cacciatore.

L’attrice ha indossato nuovamente i panni della regina Ravenna che, senza svelare la storia, possiamo definire ancora più cattiva. Accanto a lei, nel film c’è Emily Blunt, la sorella Freya nonché co-protagonista di questa favola che sembra, a tratti, la versione dark di Frozen.  Sono le donne, infatti, che dominano nella pellicola, in cui anche per questo spicca il cacciatore, che tra l’altro è interpretato da Chris Hemsworth.  A proposito di Ravenna, la Theron ha raccontato di essere stata «molto eccitata per il ruolo, è l’unica volta che interpreto un personaggio così grande per due volte».  Anche perché, ha aggiunto l’attrice, ha potuto ulteriormente esplorare il personaggio anche attraverso il rapporto con la co-protagonista, la sorella Freya.

c

Facendo un passo indietro nel tempo, Charlize Theron rivela il lavoro che ha compiuto nella costruzione di Ravenna: consapevole che la regina cattiva fosse una figura iconica sia per comportamento che per immagine, aveva lavorato anche su quest’aspetto. Dalle ricerche su Google, aveva scoperto che tradizionalmente la figura della regina cattiva aveva i capelli scuri, tratti da mora, etc. L’attrice ha voluto fare esattamente il contrario, per rendere più moderna e sembrare vera nel ruolo di Ravenna: da qui è nata l’elaborazione (rischiosa, a suo dire), di un’immagine completamente nuova.  In cui, nemmeno a dirlo, giocano un ruolo decisivo gli (splendidi) costumi creati da Coleen Atwood, che secondo l’attrice è un «genio, ma ha reso la vita difficile e me e a Emily [Blunt, ndr]». Indossare gli abiti di Rovenna, ha raccontato la Theron, aiuta molto nella postura e per entrare nel personaggio. Ma sono pesantissimi, e dopo otto ore di set, non vedeva l’ora di poterli togliere!  Inevitabile chiederle cosa hanno in comune la regina Ravenna e l’imperatrice Furiosa (di “Mad Max: Fury Road”), la risposta arriva dopo una riflessione dell’attrice riguardo il fatto che a determinare l’analogia tra gli esseri umani è la loro essenza umana, mentre sono le azioni a renderli diversi. Così è anche per i due ruoli citati: entrambe le donne sono mosse dalla sopravvivenza, ma in modo diverso. Anche perché, nel caso di Ravenna, l’ambiente in cui si muove non è post-apocalittico, ma un mondo fatto di ricchezze sfrenate.

c4

Invece, Charlize Theron ha una visione più introspettiva della storia dello specchio: quando Ravenna gli chiede chi è la più bella del reame, cerca in esso la conferma al proprio valore, come poi fanno molte donne, e nel momento in cui non riceve la rassicurazione desiderata, teme di morire e comincia a lottare per la sopravvivenza. Anche se questo significa la morte di altre persone.  Donne diverse, dunque, ma con in comune un aspetto di cui si è chiesto conto all’attrice, che però ha ribattuto: «Non mi sento prigioniera di un cliché di ruolo di donna risolta e realizzata. Le donne hanno una posizione di potere da secoli, ma nel cinema non è stata rappresentata la realtà, sono state lasciate indietro nei ruoli conflittuali, che sono stati appannaggio degli uomini. Siamo abituati a vedere uomini che fanno cose brutali perché sono assetati di potere , ma la realtà dei fatti non è così, le donne hanno gli stessi interessi».  La Theron propone una visione più moderna e meno rigida: «Sono sempre perplessa quando mi chiedono se sono forte o vulnerabile, se preferisco il vestito da sera o i jeans. Rimango basita, perché sono tutto e mi piace tutto, non voglio classificarmi, non è giusto incasellare le donne  in settori divisi. Anche al cinema le donne tendono a essere rappresentate solo come ottime madri o ottime prostituite, ma ci sono mille altri aspetti da esplorare sulle donne. È questo che mi affascina nell’accettare un progetto,  sono una donna e posso identificarmi con tutti questi aspetti, per esplorarli».

Non datele della femminista contraria al Principe Azzurro  perché al contrario, ci tiene a sottolineare che, anzi, essere femminista non significa odiare gli uomini ma cercare l’uguaglianza. Un’equità, sostiene l’attrice, che va ricercata soprattutto con gli uomini, cui «dobbiamo rivolgerci per la questione dei diritti delle donne».
Per fare un esempio, ha raccontato di essere stata felice quando suo figlio, come tanti bambini, ha sviluppato un’ossessione per il cartone Frozen [che racconta la storia di due sorelle, ndr]: «è ora che insegniamo ai bambini a dare valore all’amore in tutte le sue forme, non solo a quello romantico».

Cinema

X-Men: Dark Phoenix, intervista a Michael Fassbender e Nicholas Hoult

Pubblicato

:

x men dark phoenix quando spoiler non problema v4 42931

X-Men: Dark Phoenix (puoi leggere qui la nostra recensione) l’ultimo capitolo della saga dedicata ai celebri mutanti che hanno popolato i fumetti Marvel, arriva al cinema il 6 giugno distribuito da 20thCentury Fox. Scritto e diretto da Simon Kinberg, il nuovo episodio è interpretato da Sophie Turner, James McAvoy, Michael Fassbender, Jennifer Lawrence, Nicholas Hoult, Tye Sheridan, Alexandra Shipp e Jessica Chastain. In occasione dell’uscita nelle sale cinematografiche italiane a partire da domani, potete scoprire di più su alcuni dei personaggi principali del film sui mutanti.

Nella prima intervista l’attore Michael Fassbender parlerà del suo ruolo nei panni di Magneto.

Questo atteso episodio è la storia di uno dei personaggi più amati della saga degli X-Men, Jean Grey, che si evolve nell’iconica Dark Phoenix. Nel corso di una pericolosa missione nello spazio, Jean viene colpita da una potente forza cosmica che la trasforma in uno dei più potenti mutanti di tutti i tempi. Lottando con questo potere sempre più instabile e con i suoi demoni personali, Jean perde il controllo e strappa qualsiasi legame con la famiglia degli X-Men, minacciando di distruggere il pianeta.

La seconda intervista riguarda l’attore Nicholas Hoult nel ruolo della Bestia.

Il film è il più intenso ed emozionante della saga, mai realizzato prima. È il culmine di vent’anni di film dedicati agli X-Men, la famiglia di mutanti che abbiamo amato e conosciuto deve affrontare il nemico più devastante: uno di loro. Ed infine la terza intervista vede come protagonista proprio Jean Grey, la Dark Phoenix, interpretata da Sophie Turner, reduce dal successo de Il Trono di Spade.

Continua a leggere

Cinema

X Men: Dark Phoenix, l’attrice Sophie Turner racconta la sua fenice oscura (video)

Pubblicato

:

X Men Dark Phoenix

Manca sempre meno all’uscita nelle sale cinematografiche del film X-Men: Dark Phoenix, l’ultimo capitolo della saga dedicata ai celebri mutanti che hanno popolato i fumetti Marvel. Il film arriva al cinema il 6 giugno distribuito da 20th Century Fox. Scritto e diretto da Simon Kinberg, il nuovo episodio è interpretato da Sophie Turner, James McAvoy, Michael Fassbender, Jennifer Lawrence, Nicholas Hoult, Tye Sheridan, Alexandra Shipp e Jessica Chastain.

Questo atteso episodio è la storia di uno dei personaggi più amati della saga degli X-Men, Jean Grey, che si evolve nell’iconica Dark Phoenix. Nel corso di una pericolosa missione nello spazio, Jean viene colpita da una potente forza cosmica che la trasforma in uno dei più potenti mutanti di tutti i tempi. Lottando con questo potere sempre più instabile e con i suoi demoni personali, Jean perde il controllo e strappa qualsiasi legame con la famiglia degli X-Men, minacciando di distruggere il pianeta.

Il film è il più intenso ed emozionante della saga, mai realizzato prima. È il culmine di vent’anni di film dedicati agli X-Men, la famiglia di mutanti che abbiamo amato e conosciuto deve affrontare il nemico più devastante: uno di loro.

Continua a leggere

Cinema

Attacco a Mumbai – Una vera storia di coraggio, le video interviste al regista e all’eroe Oberai

Pubblicato

:

attacco a mumbai

Il film Attacco a Mumbai – Una vera storia di coraggio  uscito nelle sale il 30 aprile 2019, distribuito da ITALIAN INTERNATIONAL FILM – società controllata da Lucisano Media Group – e M2 Pictures il thriller drammatico Attacco a Mumbai – Una vera storia di coraggio, diretto da Anthony Maras e interpretato da Dev Patel, attore inglese già nominato ai Premi Oscar per Lion, Armie Hammer (Chiamami col tuo nome; Mine), Jason Isaacs (saga di Harry Potter) e Nazanin Boniadi (Counterpart; Homeland).

Il film ricostruisce gli attacchi terroristici che hanno scosso Mumbai nel 2008, gettando nel caos la città più popolosa dell’India. Oltre a luoghi di ritrovo e alle stazioni, i terroristi hanno colpito anche il leggendario Taj Mahal Palace Hotel, preso di mira in quanto simbolo del progresso e dell’apertura dell’India moderna. In occasione dell’uscita nei cinema italiani, sono state rilasciate due interviste esclusive al regista Anthony Maras e allo chef Hemant Oberai, l’eroe degli attacchi terroristici del 2008. Per poter ascoltare i racconti di questi due uomini strettamente legati a questa pellicola emozionante e da vedere tutta d’un fiato, cliccate play.

Leggi anche: Chi è Armie Hammer, il nuovo sex symbol di Hollywood?

La prima clip riguarda l’intervista allo chef Oberai.

La seconda clip invece è l’intervista al regista Maras:

Nel novembre del 2008 un gruppo di terroristi mette in atto una serie di devastanti attentati in tutta Mumbai. Per tre giorni gli attentatori assediano anche il Taj Mahal Palace Hotel tenendo in ostaggio oltre 500 persone tra ospiti e dipendenti. Mentre il mondo è testimone impotente dell’attacco attraverso i media, il rinomato chef dell’hotel e un umile cameriere rischiano la vita per portare in salvo gli ospiti della struttura, una giovane coppia tenta disperatamente di proteggere il proprio bambino, mentre un freddo miliardario sembra essere interessato solo a salvare se stesso.

Attacco a Mumbai – Una vera storia di coraggio è un thriller avvincente e pieno di suspense basato su storie vere di umanità, eroismo e sopravvivenza, che porta il pubblico nel cuore degli eventi. Storie di persone comuni e di ogni estrazione sociale, che hanno trovato il coraggio di far prevalere la propria umanità sulla violenza.

Continua a leggere

Iscriviti al nostro canale!

Film in uscita

Settembre, 2019

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Ottobre

Nessun Film

Pubblicità

Facebook

Recensioni

Nuvola dei Tag

Pubblicità

Popolari

X