Connect with us
David di Donatello 2013: tutte le nomination - NewsCinema

News

David di Donatello 2013: tutte le nomination

Published

on

Schermata-2013-05-10-alle-15.30.39

Queste, le candidature ai Premi David di Donatello 2013, in ordine alfabetico, votate dal 27 aprile al 3 maggio 2013 dai 1804 componenti la Giuria dell’Accademia e trasmesse ufficialmente dallo Studio Notarile Marco Papi. Le ha comunicate, nell’incontro di oggi in RAI con la stampa, Gian Luigi Rondi, Presidente dell’Accademia. La cerimonia di premiazione si svolgerà il prossimo 14 Giugno in diretta su Rai Uno in prima serata. 

CINEMA ITALIANO

MIGLIOR FILM

– DIAZ                                                                 -prodotto da Domenico Procacci

per la regia di Daniele Vicari

– EDUCAZIONE SIBERIANA                -prodotto da Riccardo Tozzi, Giovanni Stabilini, Marco Chimenz per Cattleya con Rai Cinema per la regia di Gabriele Salvatores

– IO E TE                                                                 -prodotto da Fiction, Wildside per la regia di Bernardo Bertolucci

– LA MIGLIORE OFFERTA                           prodotto da Isabella Cocuzza e Arturo Paglia per Paco Cinematografica per la regia di Giuseppe Tornatore

– VIVA LA LIBERTÁ                                                   -prodotto da Angelo Barbagallo per Bibi Film e Rai Cinema per la regia di Roberto Andò

 MIGLIORE REGISTA

– Bernardo BERTOLUCCI                                        <          Io e te

– Matteo GARRONE                                                     <          Reality

– Gabriele SALVATORES                                          <          Educazione siberiana

– Giuseppe TORNATORE                                         <          La migliore offerta

– Daniele VICARI                                                          <          Diaz

MIGLIORE REGISTA ESORDIENTE

 Leonardo DI COSTANZO                                       <          L’intervallo

– Giorgia FARINA                                                          <          Amiche da morire

– Alessandro GASSMANN                                                 Razzabastarda

 Luigi LO CASCIO                                                       <          La città ideale

 Laura MORANTE                                                      <          Ciliegine

MIGLIORE SCENEGGIATURA                                            

 Niccolò AMMANITI, Umberto CONTARELLO, 

  Francesca MARCIANO, Bernardo BERTOLUCCI                       <Io e te

– Giuseppe TORNATORE                                                                             <La migliore offerta

– Maurizio BRAUCCI, Ugo CHITI,

  Matteo GARRONE, Massimo GAUDIOSO                                         <Reality

 Ivan COTRONEO, Francesca MARCIANO,

  Maria Sole TOGNAZZI                                                                                 <Viaggio sola

 Roberto ANDÓ, Angelo PASQUINI                                                       < Viva la libertà

 

MIGLIORE PRODUTTORE

 Fabrizio MOSCA                                                                   <          Alì ha gli occhi azzurri

 

– Domenico PROCACCI                                                        <          Diaz

 

 Riccardo TOZZI, Giovanni STABILINI,

  Marco CHIMENZ per Cattleya con Rai Cinema      <          Educazione siberiana

 

 Isabella COCUZZA e Arturo PAGLIA

  per Paco Cinematografica                                                  <          La migliore offerta

 

– Angelo BARBAGALLO per Bibi Film e Rai Cinema      <          Viva la libertà

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA

 Valeria BRUNI TEDESCHI                                                            <          Viva la libertà

 Margherita BUY                                                                                  <          Viaggio sola

– Federica Victoria CAIOZZO in arte Thony                           <          Tutti i santi giorni

 Tea FALCO                                                                                               <          Io e te

 Jasmine TRINCA                                                                                  <          Un giorno devi andare

 

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA (con un ex aequo)

 Aniello ARENA                                                                      <          Reality

– Sergio CASTELLITTO                                                       <          Una famiglia perfetta

 Roberto HERLITZKA                                                        <          Il rosso e il blu

 Luca MARINELLI                                                               <          Tutti i santi giorni

 Valerio MASTANDREA                                                    <          Gli equilibristi

– Toni SERVILLO                                                                    <          Viva la libertà

 

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA (con un ex aequo)

 Ambra ANGIOLINI                                                  <          Viva l’Italia

 Anna BONAIUTO                                                     <          Viva la libertà

 Rosabell LAURENTI SELLERS                          <          Gli equilibristi

 Francesca NERI                                                        <          Una famiglia perfetta

– Fabrizia SACCHI                                                      <         Viaggio sola

– Maya SANSA                                                               <          Bella addormentata

 

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA

– Stefano ACCORSI                                                      <          Viaggio sola

 Giuseppe BATTISTON                                          <          Il comandante e la cicogna

 Marco GIALLINI                                                      <          Buongiorno papà

– Valerio MASTANDREA                                         <          Viva la libertà

 Claudio SANTAMARIA                                          <          Diaz

 

MIGLIORE DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA

– Fabio CIANCHETTI                                               <          Io e te

 Gherardo GOSSI                                                     <          Diaz

 Marco ONORATO                                                   <          Reality

– Italo PETRICCIONE                                               <          Educazione siberiana

 Fabio ZAMARION                                                   <          La migliore offerta

MIGLIORE MUSICISTA

– Alexandre DESPLAT                                              <          Reality

 Ennio MORRICONE                                               <          La migliore offerta

– Mauro PAGANI                                                         <          Educazione siberiana

 Franco PIERSANTI                                                 <          Io e te

 Teho TEARDO                                                            <          Diaz

 

MIGLIORE CANZONE ORIGINALE 

– FARE A MENO DI TE”

  musica di Gianluca MISITI e Laura MARAFIOTI,

  testi di Laura MARAFIOTI

  interpretata da LA ELLE                                                   <          Buongiorno papà

           

 “NOVIJ DEN”

  musica e testi di Mauro PAGANI

  interpretata da Dariana KOUMANOVA                                      <          Educazione siberiana

 

– “LA VITA POSSIBILE”

  musica di PIVIO e Aldo DE SCALZI,

  testi e interpretazione di Francesco RENGA                <          Razzabastarda

           

 “TUTTI I SANTI GIORNI

  musica e testi di Simone LENZI, Antonio BARDI,

  Giulio POMPONI, Valerio GRISELLI,

  Matteo PASTORELLI e Daniele CATALUCCI

  interpretata da VIRGINIANA MILLER                            <          Tutti i santi giorni

  

 “TWICE BORN”

   musica e testi di Arturo ANNECCHINO,

   interpretata da Angelica PONTI                                       <          Venuto al mondo

 

MIGLIOR SCENOGRAFO

– Paolo BONFINI                                                                   <          Reality

– Marco DENTICI                                                                  <          E’ stato il figlio

 Marta MAFFUCCI                                                              <          Diaz

 Rita RABASSINI                                                                 <          Educazione siberiana

– Maurizio SABATINI, Raffaella GIOVANNETTI             <          La migliore offerta

 

MIGLIORE COSTUMISTA

– Patrizia CHERICONI                                                          <          Educazione siberiana

 Grazia COLOMBINI                                                            <          E’ stato il figlio

 Alessandro LAI                                                                      <          Appartamento ad Atene

– Maurizio MILLENOTTI                                                    <          La migliore offerta

– Roberta VECCHI, Francesca VECCHI                        <          Diaz

 

Maurizio Millenotti era in cinquina anche per il film Reality, ma da regolamento è entrato solo con il film più votato.

MIGLIORE TRUCCATORE

– Dalia COLLI                                                                                    <          Reality

– Enrico IACOPONI                                                                        <          Viva la libertà

 Enrico IACOPONI, Maurizio NARDI                                <          Educazione siberiana

 Mario MICHISANTI                                                                    <          Diaz

 Luigi ROCCHETTI                                                                        <          La migliore offerta

 

MIGLIORE ACCONCIATORE

– Carlo BARUCCI, Marco PERNA                                        <          Viva la libertà

 Stefano CECCARELLI                                                             <          La migliore offerta

– Giorgio GREGORINI                                                                <          Diaz

– Francesco PEGORETTI                                                          <          Educazione Siberiana

 Daniela TARTARI                                                                      <          Reality

 

MIGLIORE MONTATORE

 

– Benni ATRIA                                                                                    <          Diaz

– Clelio BENEVENTO                                                                       <          Viva la libertà

 Walter FASANO                                                                              <          Viaggio sola

 Massimo QUAGLIA                                                                       <          La migliore offerta                             

 Marco SPOLETINI                                                                         <          Reality                       

 

MIGLIOR FONICO DI PRESA DIRETTA

 Gaetano CARITO                                                                             <          Bella addormentata

 Fulgenzio CECCON                                                                        <          Viva la libertà

– Maricetta LOMBARDO                                                               <          Reality

– Gilberto MARTINELLI                                                                 <          La migliore offerta

– Remo UGOLINELLI, Alessandro PALMERINI               <          Diaz

Remo Ugolinelli e Alessandro Palmerini erano in cinquina anche per il film Io e te, ma da regolamento sono entrati solo con il film più votato.

MIGLIORI EFFETTI DIGITALI

 STORYTELLER – Mario ZANOT                                      <         Diaz      

 Andrea MAROTTI                                                                   <          Dracula di Dario Argento

– Paola TRISOGLIO e Stefano MARINONI

  per VISUALOGIE                                                                     <         Educazione siberiana

– WONDERLAB di Bruno ALBI MARINI                      <         Reality

 Gianluca DENTICI per Reset VFX                                  <         Viva la libertà

Storyteller – Mario Zanot era in cinquina anche per il film La migliore offerta, ma da regolamento è entrato solo con il film più votato.

MIGLIOR FILM DELL’UNIONE EUROPEA

 

 007 SKYFALL                                 di         Sam MENDES             (Warner Bros)

– AMOUR                                              di         Michael HANEKE        (Teodora Film e Spazio Cinema)

– ANNA KARENINA                       di         Joe WRIGHT               (NBCUniversal)

 QUARTET                                         di         Dustin HOFFMAN      (BIM)

 UN SAPORE DI RUGGINE E OSSA      di         Jacques AUDIARD      (BIM)

 

MIGLIOR FILM STRANIERO             

 ARGO                                                  di         Ben AFFLECK             (Warner Bros)

– DJANGO                                           di         Quentin TARANTINO            (Warner Bros)

 IL LATO POSITIVO                    di         David O. RUSSELL     (Eagle Pictures)

 LINCOLN                                          di         Steven SPIELBERG     (20th Century Fox)

 VITA DI PI                                       di         Ang LEE                       (20th Century Fox)

L’apposita Giuria, composta da Andrea Piersanti, Presidente, Francesca Calvelli, Enzo Decaro, Leonardo Diberti, Paolo Fondato, Enrico Magrelli, Lamberto Mancini, Mario Mazzetti, Paolo Mereghetti, comunica le cinquine del miglior documentario di lungometraggio e del miglior cortometraggio.

MIGLIOR DOCUMENTARIO DI LUNGOMETRAGGIO

– ANIJA (La nave)                                                                       di Roland Sejko         

– BAD WEATHER                                                                        di Giovanni Giommi

– FRATELLI & SORELLE – STORIE DI CARCERE    di Barbara Cupisti

 NADEA E SVETA                                                                      di Maura Delpero

 PEZZI                                                                                             di Luca Ferrari

Il miglior documentario di lungometraggio Premio David di Donatello 2013 è:

ANIJA (La nave) di Roland Sejko

 

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO

– AMMORE                                                                            di Paolo Sassanelli

 CARGO                                                                                 di Carlo Sironi

– L’ESECUZIONE                                                               di Enrico Iannaccone

 PRETI                                                                                    di Astutillo Smeriglia

– SETTANTA                                                                          di Pippo Mezzapesa

Il miglior cortometraggio Premio David di Donatello 2013 è:

L’ESECUZIONE di Enrico Iannaccone

Oltre 6000 giovani delle scuole superiori di tutta Italia votano per il

DAVID GIOVANI     

– LA MIGLIORE OFFERTA                                                   di Giuseppe Tornatore          

– IL PRINCIPE ABUSIVO                                                      di Alessandro Siani

– UNA FAMIGLIA PERFETTA                                              di Paolo Genovese

– VENUTO AL MONDO                                                         di Sergio Castellitto

– VIVA L’ITALIA                                                                        di Massimiliano Bruno

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Christopher Plummer | addio al leggendario attore canadese

Published

on

Christopher Plummer, leggendario attore canadese e vera e propria icona del cinema mondiale da oltre mezzo secolo, ci ha lasciato all’età di 91 anni. La notizia è stata confermata dalla sua famiglia: l’attore se n’è andato “pacificamente” nella sua casa in Connecticut, avendo al suo fianco Elaine Taylor, moglie di Plummer da quasi 53 anni.

Tra le prime dichiarazioni, quella di Lou Pitt, suo amico di lunga data e manager da 46 anni: “Chris era un uomo straordinario che amava e rispettava profondamente la sua professione. Era un tesoro nazionale che apprezzava profondamente le sue radici canadesi. Attraverso la sua arte e la sua umanità, ha toccato tutti i nostri cuori e la sua vita leggendaria durerà per tutte le generazioni a venire. Sarà per sempre con noi”.

Continue Reading

Cinema

Le Fate Ignoranti | cosa sappiamo sulla serie tv diretta da Ferzan Ozpetek

Published

on

le fate ignoranti newscinema compressed

Se c’è un film che non teme l’incedere del tempo, questo è Le Fate Ignoranti del regista Ferzan Ozpetek. Girato a Roma, nel quartiere Ostiense, che ha visto il cineasta crescere e formarsi, nonostante siano passati venti anni dall’uscita nei cinema, resta tra i lungometraggi più apprezzati del regista turco ma dal cuore italiano. La notizia di realizzare una serie tv che riprendesse i personaggi originali, interpretati da Margherita Buy e Stefano Accorsi, aveva mandato in visibilio il pubblico, cercando continuamente aggiornamenti a riguardo.

Le dichiarazioni di Ferzan Ozpetek sul film

Nel maggio del 2019 in un’intervista a La Repubblica, il regista aveva già iniziato a parlare della possibilità di realizzare un prodotto seriale, basato sulla complicata relazione tra Michele e Antonia. Queste erano state le sue parole: “Cambia tutto, cambia lo sguardo, cambia totalmente atteggiamento, cambiano tante cose. Non so quanto sia positivo o quanto negativo, ma cambia tutto. Quando ho girato Le Fate Ignoranti era un periodo molto felice dell’Italia e del mondo. Non era ancora accaduto l’11 settembre, c’era fiducia nel prossimo, più apertura. Oggi è molto diverso, c’è un altro sguardo. Per questo ho una nostalgia enorme di quel periodo.

Stavamo molto sul set, arrivavamo la mattina con grande gioia e la sera quando finivamo eravamo dispiaciuti. E questo si sente nel film: la gioia di girare sul set. Quando l’abbiamo presentato ci dicevano che avrebbe interessato pochissimi gay e basta. Era pronto da tre mesi e non usciva. A Berlino, aveva avuto un grande successo, qui rimandavano in continuazione. La distribuzione non dava fiducia e la pellicola era uscita solo in 60 copie, ma dopo due settimane si era arrivati a 250 copie.

Il film ha conosciuto un boom enorme, se ne parlava nei bar e la gente mi fermava in continuazione, mi telefonava, citofonava a casa. L’atmosfera allora era più leggera e noi eravamo più fiduciosi nel prossimo. Oggi non ho quella leggerezza lì. È un momento difficile. non solo in Italia. Si è perso molto. Manca l’empatia, manca in tutto il mondo”.

Leggi anche: Can Yaman | la rivincita dell’attore nelle frasi del Maestro Ferzan Ozpetek

le fate ignoranti 2 newscinema compressed

Perché è importante produrre questa serie?

Leggendo le parole del Maestro Ozpetek, ora più che mai, produrre e realizzare una storia come quella raccontata ne Le Fate Ignoranti risulta necessaria. Al giorno d’oggi, escludendo la pandemia per un momento, non è facile trovare un film così equilibrato. Un lungometraggio nel quale non esistono personaggi secondari. Tutti fanno parte della vita di tutti. Vige un equilibrio scenico che purtroppo non è riscontrabile nella vita di tutti i condomini del palazzo di Via Ostiense.

Fragilità, paura di amare e di mostrare la vera natura agli ‘altri’, nel corso del film lasciano spazio a determinazione e volontà di non vergognarsi per il proprio essere. Di andare fieri dei propri orientamenti sessuali e di mettere sempre il cuore, in tutte le sfide della vita.
La complessità delle storie dei personaggi che vengono mostrate poco alla volta allo spettatore, l’intersecarsi di amore e morte insieme alle ormai note, tavolate piene di cibo, rappresentano le colonne portanti della cinematografia del regista turco.

Le dichiarazioni di Fox Italy

Alla luce di queste dichiarazioni personali, non credo di essere andata molto lontana, dal pensiero del vice Presidente di Fox Networks Group Italy, Alessandro Saba, il quale sempre a La Repubblica aveva dichiarato: ” Fox continua nella sua strategia delle produzioni originali e siamo in fase di sviluppo e scrittura su vari progetti sia comedy che drama, tra cui Le Fate Ignoranti. Il film di Ferzan Ozpetek ha conquistato il pubblico raccontando in modo originale il nuovo mondo delle relazioni. Con Ozpetek stiamo immaginando una serie tv che parta da quel mondo e lo cali nella realtà contemporanea. Una serie sull’accoglienza, sulla comunanza umanistica, sull’amicizia. Vorremmo che tutti quelli che hanno amato il film potessero tornare sulla terrazza delle Fate Ignoranti”.

Leggi anche: Can Yaman e Ferzan Ozpetek ‘abbracciano’ l’Italia colpita dal coronavirus

yaman ozpetek newscinema compressed

Ci sarà Can Yaman nel cast della serie?

Nelle ultime ore, dopo la notizia del primo ciak della serie, previsto per il mese di aprile 2021 a Roma, è scattato il toto nomi sugli attori. Chi interpreterà Massimo, Michele, Antonia e tutto il resto della banda di amici di Via Ostiense? Per ora nessun nome è stato ufficializzato a riguardo. A parte uno: Can Yaman.

L’attore 31enne turco, diventato l’uomo del momento già da qualche anno, secondo quanto dichiarato dal regista Ferzan Ozpetek lo scorso 19 luglio 2020 a Salerno alla sottoscritta (clicca qui se vuoi vedere il video) dovrebbe far parte ufficialmente del cast.

La notizia che non è passata inosservata è stata motivo di gioia per tutte le fan del duo artistico, dopo averli visti lavorare insieme per la prima volta sul set degli spot De Cecco con Claudia Gerini (clicca qui per vedere il primo spot).

Leggi anche: Can Yaman, l’attore turco che ha stregato l’Italia e sogna di lavorare con Ferzan Ozpetek

emir can yaman newscinema compressed 1

Chi potrebbe interpretare Can Yaman ?

Tra i protagonisti de Le Fate Ignoranti, si fa sempre più insistente ( trovandomi assolutamente d’accordo e dopo averlo dichiarato in diverse occasioni in tempi non sospetti) la possibilità che l’attore turco possa interpretare il ruolo del cantante turco Emir (Koray Candemir), il fratello di Serra (Serra Ylmaz).

Giunto a Istanbul per andare a trovare la sorella a Roma, prima di partire per Amsterdam e tornare a casa, Emir conosce Antonia (Margherita Buy) iniziando a trovare un’insolita complicità. Presentato da Michele come “il migliore dei peggiori. Mister lo prometto a tutti ma non lo do a nessuno” , grazie alla sua presenza, attraverso un occhio privilegiato, il pubblico scoprirà un evento traumatico avvenuto alla sorella Serra anni prima. Proprio quell’evento, sarà la causa della sua venuta nella Capitale anni prima.

Il cantante turco, nonostante venga inserito nel film dopo un’ora, quando le dinamiche sembrano ormai già definite, in realtà crea scompiglio nel precario equilibrio costruito tra Antonia e Michele, dopo aver accettato la verità di aver amato per anni lo stesso uomo. Se nella serie, Yaman dovesse interpretare questo personaggio, magari con maggior cura nella costruzione del suo background, sono certa che sarà un’occasione perfetta per dimostrare – ancora una volta – il suo valore come attore.

Continue Reading

Can Yaman

Can Yaman | la sorpresa dell’attore nella trasmissione C’è Posta per Te

Published

on

can yamana c e posta per te newscinema compressed

La terza puntata della nuova edizione del people show di Canale 5, C’è posta per te ha visto il graditissimo ritorno dell’attore Can Yaman. A richiedere la presenza del bel turco, è stata una giovane nipote per ringraziare la zia, per non averla lasciata sola, dopo la morte della mamma. Ripercorriamo i momenti più emozionanti della serata.

Un filmato che promette bene…

[Tenete conto che la puntata è stata registrata alla fine di settembre 2020]
Come di consueto, a precedere l’entrata dell’ospite, è stato mandato in onda un video tributo, incentrato sui grandi successi ottenuti fin ora. Diviso tra l’affetto delle fan e i premi ottenuti per le sue serie, è stata citata la dolce mamma Guldem. L’occasione è stato il video di loro due impegnati a ballare il tango durante la pandemia. Un dettaglio che non è passato inosservato e rimarcato anche dalla padrona di casa.

A quel punto Can, con il suo italiano impeccabile, ha specificato che le lezioni erano diventate necessarie in vista del suo ultimo personaggio. In occasione del settimo episodio del ‘Signor Sbagliato‘ insieme alla partner Ozge Gurel, si è cimentato in un passo a due di tango. Le fan legatissime alla serie Bay Yanlış con il titolo internazionale Mr. Wrong hanno iniziato a sperare che presto il ristoratore Ozgur, possa arrivare su Canale 5. Sorge spontanea una domanda: “Che sia stato un modo per anticipare la messa in onda in estate dopo la conclusione di Daydreamer -le ali del sogno?

La storia della signora Maria

Storia commovente in grado di sciogliere anche i cuori più glaciali. La ragazza di Rossano si è rivolta alla redazione del programma per poter sorprendere la zia Maria, dopo la morte della madre Pina. La lettera toccante scritta dalla ragazza è stato un momento ricco di emozione, che ha colpito anche Yaman, il quale era visibilmente emozionato. La comprensione e la capacità di parlare correttamente la nostra lingua, ha fatto sì che fosse coinvolto ancora di più nella storia.

Dopo la lettera letta dalla padrona di casa, Maria De Filippi, l’interprete di serie tv di successo e nuovo pupillo del regista Ferzan Ozpetek, è sceso dalle scale principali e illuminato da una forte luce è andato incontro alla donna. L’emozione fortissima di avere vicino a lei il suo idolo, ha reso quel momento davvero magico.

Leggi anche: Can Yaman | ripercorriamo il 2020 dell’attore tra delusioni e grandi successi

canyaman cepostaperte newscinema compressed

Leggi anche: Can Yaman sarà Sandokan nel progetto internazionale della Lux Vide

La sorpresa di Can Yaman

“Sono seduto accanto a un angelo. È stata emozionante la storia. Sono stato cresciuto da due donne. la mamma di mia mamma mi ha fatto crescere. Poi quando mio padre è andato in bancarotta e andavo al liceo, mia mamma di occupava di tutto.” Can con le lacrime agli occhi, ha continuato dicendo: “Mi emoziono se ripendo al mio passato. Le donne sono importantissime. Quando ci penso, sarei una nullità se non ci fossero state le donne che hanno fatto parte della mia vita”.

Entrando subito nel vivo dei vari oggetti, portati appositamente per lei, ha esordito dicendo: ” So che hai una grande passione per la mia serie?” La signora commossa e incredula di avere il suo attore preferito a pochi centimetri di distanza, non ha potuto far a meno di complimentarsi per la sua bellezza e talento nel recitare.

“Ora ho 30 anni e vedo che tanta gente ha tanta tristezza. Mi rendo conto che sono diventato una persona che porta gioia e capisco che si tratta di un amore puro ed è un affetto reciproco.” Inutile dire gli applausi che hanno riempito lo studio, completamente incantato dalle parole di Can.

Il primo regalo. “In Daydreamer, noi beviamo il te e qui in Italia non avete quei bicchierini. Per questo motivo, ho pensato di portarteli io, così da poter bere il te come nella serie. Magari dopo ce lo beviamo.” Vedendo la signora Maria emozionata con le lacrime agli occhi, l’attore ha cercato di tranquillizzarla chiedendole se voleva dirgli qualcosa: “Mia nipote di 5 anni ti segue e dice sempre quanto è bello il signor Can”.

Ed ecco la seconda dichiarazione d’amore di Yaman per il suo pubblico che non lo lascia mai: “Sono felice di portare gioia nelle vostre vite e mi emoziona questa cosa. A volte penso di smettere di fare l’attore, in fondo ero avvocato, ma vedendo che con la mia professione posso toccare a aiutare queste vita, dimentico l’idea di smettere.”

Secondo regalo per la signora Maria. Sempre tenendo in considerazione il personaggio di Can Divit interpretato nella serie Daydreamer – Le ali del sogno, attualmente in onda su Canale 5 ha esordito dicendo: “A parte i bicchieri, ne “Le ali del sogno” avevo sempre le pietre di luna in mano. Tu hai avuto molto nero nella vita, ma anche alcune cose bianche, come tua nipote, i figli. E per questo voglio regalartele a te perché ti portino bene.”

canyaman3 compressed 1

Il terzo regalo senza dubbio il più emozionante, è stata una collanina a forma di cuore, con all’interno la fotografia della sorella e mamma della nipote che le ha organizzato la sorpresa, per ringraziarla di tutto l’amore che le ha dato in questi anni.

Quarto regalo, utilissimo per vedere le serie su internet. “Ma tu come la guardi la mia serie?”
La signora ha risposto come la maggior parte delle ragazze in Italia che non possono far a meno di seguire Can in tutte le sue serie, trasmesse in contemporanea con la Turchia: “La seguo in turco con i sottotitoli in italiano, sul cellulare e anche se è piccolo ci riesco.”
Can a quel punto ha tirato fuori un regalo utilissimo: “Ti ho portato un cellulare che non sic trova in commercio. Te lo voglio regalare così puoi vedere le serie più facilmente senza sforzo. Ti lascio anche le cover e il mio numero ma non darlo in giro”, scatenando l’invidia e l’ilarità del pubblico presente in studio.

Il quinto regalo, è arrivato dopo l’apertura della busta, prima di congedarsi, Can Yaman ha voluto regalare un ultimo oggetto a sorpresa, lasciando scegliere la signora Maria, tra il bracciale, la collana e la giacca con il suo profumo. La preferenza è ricaduta proprio su questo indumento, reso unico nel suo genere per il disegno realizzato a mano dal manager e stilista dell’attore, Ilker Bilgi. Rimasto in canottiera nera, per la gioia di tutte le fan, presenti e a casa, la conduttrice si è complimentata ancora per i successi ottenuti da Can.

Continue Reading
Advertisement

Facebook

Advertisement

Popolari