Il creatore de I Soprano David Chase ha co-scritto la sceneggiatura con il veterano della serie Lawrence Konner sull’era delle rivolte di Newark negli anni ’60. In particolare, questo periodo di tempo ha visto gli afroamericani e gli italiani di Newark scontrarsi e adottare misure letali per annientarsi a vicenda. L’impostazione del film consente quindi ai personaggi de I Soprano di apparire nella loro controparte giovane.

I Soprano: il regista del prequel

The Wrap riporta ora che Alan Taylor, che in precedenza ha diretto episodi de I Soprano vincendo anche un Emmy nel 2007 per la miglior regia per l’episodio “Kennedy and Heidi”. Ha anche diretto episodi de I Soprano in quattro delle sei stagioni dello show.

Da allora, Taylor ha avuto successo lavorando in show e film importanti come Il Trono di Spade, Thor: The Dark World e Terminator Genisys. Sembra proprio lui il perfetto regista per il film prequel della serie che ha reso famoso il compianto James Gandolfini.

Il regista Alan Taylor

I Soprano: chi sostituirà James Gandolfini?

La più grande domanda è: quando si formerà il cast e quali saranno i personaggi più giovani che vedremo? Qualcuno può sostituire James Gandolfini? O sarebbe meglio fare il film incentrandosi su personaggi come Paulie Walnuts e Junior Soprano? Quest’ultima opzione potrebbe essere migliore perché permette di legare la serie a gangster che non abbiamo mai visto veramente, invece se si concentrano sulla storia di Tony ci sono dei paletti ben fissati dai quali non possono fuggire. Sicuramente avremo più notizie non appena il cast si formerà e magari Alan Taylor lascerà qualche dichiarazione facendoci capire meglio su cosa intende lavorare, su quali aspetti de I Soprano riprenderanno vita. Di certo, la realizzazione di questo prequel riporterà alla memoria di tutti le splendide interpretazioni di James Gandolfini e ci commuoverà tutti. Ovviamente sarà anche una buona scusa per rivedere tutta la serie dalla prima all’ultima puntata.

Fonte: thewrap.com