Connect with us

Gossip

Robert De Niro, commenti pesanti su Trump ai Tony Awards (video)

Published

on

Robert De Niro ha avuto alcune parole di riguardo per il Presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump mentre era sul palco dei Tony Awards domenica 10 Giugno 2018 per presentare la performance musicale di Bruce Springsteen.

Sto per dire una cosa, F-Trump” ha detto De Niro mentre agitava i pugni in aria. “Non è più giù con Trump. È F-Trump. “

Il sentimento politico ha fatto guadagnare a De Niro una standing ovation dalla folla presente al Radio City Music Hall, mentre la CBS si è limitata a emettere un bip audio durante la diretta televisiva. Dopo che il pubblico si è ricomposto, De Niro è tornato a parlare di Springsteen, che ha ricevuto uno speciale Tony Award durante l’evento.

Robert De Niro premia Bruce Springsteen

Lo spettacolo intimo Springsteen on Broadway – o come lo ha chiamato De Niro, Jersey Boy – mostra il Boss che interpreta la sua musica e condivide le storie dell’autobiografia Born to Run 2016. è stato esteso due volte, sta guadagnando più di $ 850. “Hai idea di quanto sia difficile ottenere i biglietti per lo spettacolo di Bruce Springsteen a Broadway? È più facile ottenere i biglietti per Hamilton e questo film ha un cast molto più grande, musica vera e una lezione di storia” ha scherzato De Niro.

Così, quando De Niro ha finalmente chiamato Springsteen sul palco, ha detto: “Bruce, sai scuotere la casa come nessun altro” ha aggiunto. “E ancora più importante in questi tempi pericolosi, tu fai vibrare il voto, sempre combattendo, con parole tue, per verità, trasparenza e integrità nel governo. Ragazzo, ne abbiamo bisogno ora.” Springsteen poi è salito sul palco per eseguire un’interpretazione soul di “My Hometown“.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gossip

“Non sapevo fosse rubato” | Nicolas Cage nei guai, ma DiCaprio se l’è vista brutta

Published

on

Nicolas Cage dinosauro rubato

Nicolas Cage – Foto: Ansa

A quanto pare non è solo The Rock un appassionato di dinosauri, ma anche DiCaprio e Nicolas Cage si sono contesi un reperto prezioso a un’asta che però è finita male.

La star di Titanic e Nicolas Cage si sono contesi fino all’ultimo il teschio di un Tirannosauro bataar durante un’asta organizzata nel marzo 2007 dalla galleria d’arte di Beverly Hills, la I.M. Chait. Alla fine il fortunato è l’attore di Con Air e Ghost Rider che riesce a portarselo a casa per ben 270mila dollari.

Poco dopo gli viene consegnato il reperto a casa con tanto di certificato di autenticità, ma qualche anno dopo l’amara scoperta. Nel 2014 il Dipartimento della Sicurezza Interna degli Stati Uniti bussa alla porta di Cage per informarlo che quel teschio di dinosauro che ha acquistato è stato rubato e trasportato illegalmente dalla Mongolia.

Il dinosauro rubato

Il paese ne ha rivendicato la proprietà dopo essersi reso conto della rapina e Nicolas Cage non ha potuto fare altro che restituirlo alle autorità che hanno da subito considerato la star di Hollywood ignara della situazione. La buona fede di Cage è stata chiara senza remore, ma quella della I.M. Chait no, poiché la galleria d’arte era già stata coinvolta su episodi simili in precedenza.

DiCaprio

Leonardo DiCaprio – Foto: Ansa

DiCaprio fa un sospiro di sollievo

Infatti, dalle indagini effettuate, essa avrebbe venduto anche uno scheletro di dinosauro rubato mediante il paleontologo Eric Prokopi che è stato poi accusato di contrabbando di fossili preistorici. Saputo del fatto sicuramente DiCaprio avrà gioito di aver perso l’occasione all’epoca così da risparmiarsi questo imprevisto con la Mongolia e affari illeciti poco chiari.

Il fascino degli attori per i reperti archeologici è diffuso, infatti The Rock ha sfoggiato anche sui social la testa di T-Rex che tiene al muro nel suo studio dopo aver suscitato diverse polemiche. Forse si sentono tutti un po’ Indiana Jones.

 

Continue Reading

Gossip

“Sono gay”: scandalo nella Royal family | Beccato con il suo toy boy

Published

on

By

Carlo

Re Carlo – Foto: Ansa

Uno scoop in esclusiva mondiale del Globe nel 2016 aveva puntato i riflettori su un orientamento sessuale di Carlo d’Inghilterra diverso da quello noto. E nel libro The King: The Life of Charles III uscito da poco sembra che anche Lady Diana avesse avuto dei dubbi in alcuni momenti del loro matrimonio. 

Dopo la nascita del principe Harry nel 1984, Carlo “ha interrotto unilateralmente i rapporti sessuali con la moglie Diana” si legge nel libro in uscita.

Si sa che il matrimonio tra i due ha avuto i suoi momenti di crisi e diverse battute di arresto, ma a quanto pare uno dei motivi sarebbe stato il poco interesse fisico di Carlo nei confronti di Lady Diana.

Forse perché nella sua mente c’era solo Camilla Parker Bowles, sua storica amante, o forse perché i suoi gusti erano diversi.

Nel libro si legge che a Highgrove House, la residenza in campagna dell’allora principe di Galles, Diana a volte avesse chiesto al marito “Perché non vieni a letto con me?” e lui, con tono sarcastico, avrebbe risposto: “Non lo so, cara. Penso che potrei essere gay”.

“Lo abbiamo beccato con il suo toy boy”

Questa idea comunque non è nuova al popolo inglese e ai tabloid poiché, nel 2016 la rivista USA Globe uscì fuori con una foto che mostrava Carlo in atteggiamenti intimi con un giovane ragazzo. Potete vederla qui sotto.

Carlo bacio

Foto: USA Globe

Il principe Carlo è gay e lo abbiamo beccato mentre bacia il suo toy boy” scriveva il tabloid americano e la notizia è stata rilanciata da molti siti. Nei vari scatti pubblicati si vede un presunto Carlo che bacia sulla bocca un ragazzo e la redazione ha confermato che a scattare quelle immagini fu “una talpa della monarchia”.

Le voci sulla presunta omosessualità di Carlo d’Inghilterra girano già dai primi anni 2000 quando alcuni giornali ipotizzavano una sua storia con un valletto di corte, ma non è mai arrivata una prova che confermasse il fatto o una sua dichiarazione a riguardo.

Continue Reading

Gossip

Brutto incidente di Viggo Mortensen sul set | L’urlo nel video è reale

Published

on

Viggo Mortensen incidente

Viggo Mortensen sul set de Il Signore degli Anelli – Foto: Ansa

Gli imprevisti sul set di un film sono all’ordine del giorno e soprattutto per le grandi produzioni può capitare di non avere tutto sotto controllo. Ne sa qualcosa Viggo Mortensen che girando Il Signore degli Anelli ha avuto un brutto incidente.

Sul set de Il Signore degli Anelli – Le Due Torri è successo di tutto. Orlando Bloom si è rotto due costole e Viggo Mortensen il piede.

Durante la live che abbiamo fatto sul canale YouTube MADROG CINEMA in cui abbiamo parlato del cinema di Peter Jackson analizzando la sua filmografia e commentando i suoi film, abbiamo anche svelato alcuni retroscena e curiosità.

Il video dell’incidente di Viggo Mortensen sul set

Al minuto 54:50 del video qui sotto vi parliamo di un incidente avvenuto all’attore nei panni di Aragorn sul set de Il Signore degli Anelli – Le Due Torri e vi mostriamo la scena incriminata in cui l’urlo che sentite è assolutamente autentico.

Quando Mortensen tira un calcio all’elmo di un orco, in realtà si è rotto veramente le dita di un piede. Infatti Peter Jackson lì per lì rimase sorpreso dall’urlo di dolore dell’attore e poi realizzò che si era fatto veramente male, ma ha continuato a girare per sfruttare almeno l’occasione e fare una buona interpretazione della scena.

Lo spirito di sacrificio di un bravo attore è spesso capitato su un set di un film, ma in questo caso non tutti sanno che quando c’è quella scena Mortensen sta veramente urlando dal dolore ed è una curiosità che i fan della saga forse avranno già sentito.

Le maschere di Bad Taste raccontate da Jackson

Tuttavia se ne volete scoprire altre potete gustarvi l’intera live su Peter Jackson in cui parliamo anche dei suoi esordi più “splatter” e di genere con filmati di repertorio curiosi e ripescati dagli anni ’80.

Per esempio al minuto 23:15 torniamo dietro le quinte di Fuori di Testa – Bad Taste con lo stesso Jackson che spiega l’idea delle maschere inquietanti degli alieni del film e altri suoi lavori artigianali realizzati.

Continue Reading

iscriviti al nostro canale YouTube

Facebook

Recensioni

Popolari