Per la rubrica settimanale Tandem di NewsCinema l’attrice italiana Giulia Bevilacqua ha scritto per noi la recensione di una serie tv che l’ha colpita di recente. Si tratta di Scandal, la serie ideata da Shonda Rhimes, in onda su FoxLife e giunta alla settima stagione.

Scandal, la recensione di Giulia Bevilacqua

Ormai da anni le serie televisive sono diventate uno dei miei appuntamenti fissi preferiti durante la giornata. Mi piace iniziarne una, ancor di più quando so che ci sono piu stagioni, affezionarmi alla storia e ai personaggi e avere la certezza che mi faranno compagnia per un po’. Mi rassicura e mi appasiona come quando si inizia un libro e non si vede l’ora di andare avanti con il racconto.  Così è per me ogni sera, prima di addormentarmi ormai guardo sempre qualche puntata e sono sempre piu felice di riscontrare un’ altissima qualità, nelle sceneggiature, nella regia, negli attori.
Sono passata da Shameless e Modern Family, ai thriller come Happy Valley e Broadchurch, agli storici come Downton Abbey o The Crown fino ai futuristici come Black Mirror.
Ora sono approdata ad un nuovo genere: il dietro le quinte della politica, Scandal, una serie scritta da Shonda Rhimes, la stessa autrice del famosissimo Grey’s Anatomy. Anche qui la protagonista è una donna, forte ed intelligente, Olivia Pope, (Kerry Washington) ex direttore della comunicazione della Casa Bianca, abbandona quel ruolo a causa della sua relazione con il Presidente e crea una società che gestisce crisi, ma il suo legame con il passato è troppo forte e non l’abbandonerà mai. Tra lotte per il potere, problemi di cuore e scandali politici, non ci si annoia mai. Detto questo tra tutte quelle viste fino ad oggi non è la mia preferita. Ha dei picchi molto alti, ma anche alcuni molto bassi. Per esempio il fatto che la parte rosa di questo thriller politico a volte sia un po’ troppo rosa. L interpretazione della protagonista a volte é un po’ troppo smielata, e il suo essere perfetta la rende molto piu debole che forte. Insomma preferisco una protagonista come quella di Happy Valley, una donna vera prima di tutto, forte ma con tante fragilità, consumata dalla vita ma pronta a lottare ancora.

Giulia Bevilaqua, un talento tra piccolo e grande schermo

Abbiamo visto da poco Giulia Bevilacqua sul grande schermo come protagonista del film Il Contagio di Matteo Botrugno e Daniele Coluccini, autori di Et in Terra Pax. Le serie tv Anna quello che non sei ed E’ arrivata a Felicità hanno confermato recentemente il suo talento versatile, anche se tra i prossimi progetti la ritroveremo al cinema nel cast del nuovo film di Giovanni Veronesi, in sala a Dicembre 2018, oltre alla fiction La pallottola nel cuore 3.
Foto @Simon