Connect with us
the blues brothers the blues brothers

Cinema

The Blues Brothers | I 40 anni del classico di John Landis

Published

on

Quarant’anni e non sentirli. Usciva Oltreoceano il 20 giugno del 1980 – in Italia sarebbe al solito arrivato qualche mese più tardi – uno di quei film che sono entrati nella storia del media, capace di lasciare un segno indelebile nel pubblico allora contemporaneo e nelle successive generazioni, diventando un oggetto di culto di rivedere e da risentire.

Perché The Blues Brothers vive proprio sull’armonica contaminazione tra immagini e canzoni, elemento fondamentale di un successo destinato a perdurare nel tempo e a segnare mode e stili nel comune immaginario, oltre a spingere il pubblico a cantare a squarciagola insieme ai protagonisti e alle numerose leggende della musica afroamericana che si sono prestate con gusto a magnifiche partecipazioni. In occasione dell’anniversario, ripercorriamo insieme i punti di forza di un’opera che non ha bisogno di presentazioni.

Canta che ti passa

dan akroyd e john belushi

Dan Akroyd e John Belushi

L’energia scaturita dalle quasi due ore e mezza di visione è un qualcosa di raro anche per il cinema dagli anni ’80, da sempre innescato nelle sue dinamiche base su un feeling over the top che non si è mai ripetuto nella storia della Settima Arte. The Blues Brothers tocca l’apice del ritmo, sacrificando volutamente la complessità narrativa in favore di un inarrestabile flusso di eventi dove i tempi morti rimangono soltanto un lontano ricordo. I frequentissimi sketch a sfondo canoro sono il marchio di fabbrica e sfidiamo chiunque a non improvvisare ritmi e ritornelli insieme ad Aretha Franklin e Ray Charles o alla leggendaria coppia formata da John Belushi e Dan Akroyd, pronta a scatenarsi sia nelle iconiche hit autoctone Everybody Needs Somebody to Love e Sweet Home Chicago che in inedite vesti country (memorabile la cover della classica OST western Theme from Rawhide).

Lo stesso epilogo, ambientato tra le mura del carcere, prosegue con grinta sulle linee guida di quanto vista in precedenza, spingendo a cantare e ballare con furente intensità. Non poteva essere d’altronde altrimenti, visto che i personaggi di Jake ed Elwood Blues vennero creati dagli attori all’interno del celebre show televisivo Saturday Night Live ed erano già stati “autori” di dischi capaci di raggiungere la cima delle classifiche.

Leggi anche: I Goonies compie 35 anni | Come il cult anni ’80 ha influenzato cinema e serie tv

Di tutto e di più

i protagonisti con ray charles

I protagonisti con Ray Charles

Ma The Blues Brothers non brilla di luce propria esclusivamente per la sua incredibile alchimia visiva – uditiva, in quanto un maestro della commedia come John Landis è riuscito a dar vita ad una serie di gag e battute tutt’oggi entrate nel gergo della gente: frasi come “siamo in missione per conto di Dio” vengono citate in più occasioni da chiunque.

E proprio la varietà di situazioni che caratterizzano il bizzarro e stravagante viaggio on the road dei due scatenati protagonisti, poco di buono in cerca di redenzione, offre un divertimento continuo e fagocitante: dalla figura di Carrie Fisher che pedina i Nostri in più occasioni con intenti bellicosi alla diatriba con il gruppo country, dalle schermaglie coi nazisti fino a quelle con la polizia, il film è un puro concentrato di follia, esplodente in una parte finale dove il gusto per l’eccesso raggiunge un’apoteosi irresistibile e irrefrenabile, tra inseguimenti automobilistici oltre i limiti della fisica (conquistò il Guinness dei primati per la scena con il maggior numero di incidenti su quattro ruote) e un numero di comparse spropositato nelle piacevolmente ridondanti scene di massa.

Perché The Blues Brothers, così come lo stesso Belushi che sul set ne combinò di cotte e di crude – a causa della sua dipendenza dalla droga – è un’entità libera e senza paletti che proprio nella sua anarchia iconoclasta è riuscito ad entrare nel Mito.

Blues Brothers | Tutte le curiosità in questo video MadRog

Appassionato di cinema fin dalla più tenera età, cresciuto coi classici hollywoodiani e indagato, con il trascorrere degli anni, nella realtà cinematografiche più sconosciute e di nicchia. Amante della Settima arte senza limiti di luogo o di tempo, sono attivo nel settore della critica di settore da quasi quindici anni, dopo una precedente esperienza nell'ambito di quella musicale.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cinema

Il Giorno della Memoria: 10 film da vedere, ma non i soliti

Published

on

Oggi è il Giorno della Memoria e, per l’occasione, vogliamo consigliarvi 10 film da vedere, tralasciando i soliti titoli che vengono fuori in questo giorno. La Vita è Bella o Schlinder’s List sicuramente sono dei capolavori indiscussi, però ci sono altri film degni di nota che vale la pena recuperare.

Abbiamo selezionato film di vario genere, dalla commedia al dramma, dall’animazione al film musicale. Nel video qui sotto potete scoprire i film che abbiamo scelto che raccontano il periodo della Seconda Guerra Mondiale, dell’olocausto, degli ebrei, della shoah e di una pagina di storia terribile che è bene ricordare ogni anno.

Se vi è piaciuto il video non dimenticate di iscrivervi al nostro canale YouTube Madrog Cinema cliccando qui.

Continue Reading

Backstage e Curiosità

Uncharted: un video delle scene di stunt più spettacolari del film

Published

on

Il 17 Febbraio arriva al cinema Uncharted, il film ispirato all’omonimo videogioco diretto da Ruben Fleischer con Tom Holland. Qui sotto potete gustarvi un video speciale che porta dietro le quinte del film con intervista a Tom Holland e immagini delle scene di stunt più spettacolari realizzate durante le riprese.

Uncharted, la sinossi del film

Basato su una delle serie di videogiochi più vendute e acclamate dalla critica, Uncharted presenta al pubblico il giovane e furbo Nathan Drake (Tom Holland) nella sua prima avventura alla ricerca del tesoro con l’arguto partner Victor “Sully” Sullivan (Mark Wahlberg). In un’epica avventura piena di azione che attraversa il mondo intero, i due protagonisti partono alla pericolosa ricerca del “più grande tesoro mai trovato”, inseguendo indizi che potrebbero condurli al fratello di Nathan, scomparso da tempo.

Iscriviti al nostro canale YouTube cliccando qui: MadRog Cinema

Continue Reading

Cinema

Bob’s Burgers – Il film: Il primo trailer italiano è arrivato!

Published

on

Bob’s Burgers – Il Film, la nuova avventura d’animazione comedy per il grande schermo, basata sull’omonima sitcom animata per la TV pluripremiata agli Emmy® e agli Annie® Award, arriverà il 25 maggio nelle sale italiane.

Bob’s Burgers – Il Film è diretto da Bernard Derriman e co-diretto da Loren Bouchard. La sceneggiatura è firmata da Loren Bouchard e Nora Smith. Il film è prodotto da Loren Bouchard, Nora Smith e Janelle Momary.

Bob’s Burgers: la sinossi ufficiale

La storia ha inizio quando una conduttura dell’acqua rotta crea un’enorme voragine proprio di fronte a Bob’s Burgers, bloccando l’ingresso per un tempo indefinito e rovinando i piani dei Belcher per l’estate.

Mentre Bob e Linda faticano per tenere a galla l’attività, i ragazzi cercano di risolvere un mistero che potrebbe salvare il ristorante di famiglia. Quando i pericoli aumentano, i Belcher si aiutano a vicenda per trovare la speranza e lottano per tornare al loro posto dietro al bancone.

Iscriviti al nostro canale youtube: MadRog Cinema

Continue Reading
Advertisement

Iscriviti al canale Youtube MADROG CINEMA

Facebook

Recensioni

Popolari