Connettiti a NewsCinema!

Serie tv

The Walking Dead, 10 cose bizzarre successe sul set della serie tv

Pubblicato

:

Pochi show hanno una fan base così nutrita e appassionata come quella di The Walking Dead. Tra giochi e applicazioni, documentari e backstage, c’è davvero tantissimo materiale per approfondire il dietro le quinte dello show. Nonostante ciò, anche i seguaci più fedeli non conoscono alcune pazzie degli attori protagonisti e sono ignari di alcuni fatti bizzarri accaduti durante le riprese. Ecco dieci divertenti curiosità.

La S.W.A.T. interrompe le riprese della prima stagione

Quando la serie era ancora in fase di ideazione e riprese, praticamente nessuno era al corrente della sua esistenza. Tra le persone ignare anche gli abitanti di Atlanta, Georgia, dove gran parte delle scene sono girate. Quando alcuni cittadini videro Michael Rooker sopra il tetto di un palazzo con un fucile in mano si allarmarono e chiamarono una squadra della SWAT per controllare la situazione. Fortunatamente i membri della crew riuscirono a spiegarsi.

Un membro del cast chiede di essere ucciso

AMC divenne protagonista di numerose discussioni quando il co-creatore della serie Frank Darabont venne improvvisamente licenziato durante la seconda stagione dello show. Togliendosi qualche sassolino dalla scarpa, Darabont rivelò alcuni interessanti particolari sulla produzione. Tra questi la strana richiesta di Jeffrey DeMunn (Dale nella serie) di uccidere il personaggio da lui interpretato. Alla fine è stato accontentato.

Essere fermati dalla polizia interamente ricoperti di sangue

A tutti sarà capitato, dopo una lunga e stressante giornata di lavoro, di non vedere l’ora di tornare a casa. Lauren Cohan (Maggie) ha raccontato al Jimmy Kimmel Live! di quando smontò dal set senza lavarsi, ancora coperta da tutto il sangue utilizzato per le scene. Mentre guidava verso casa fu fermata dalla polizia della Georgia per eccesso di velocità, ma la condizione dei suoi vestiti non faceva presagire nulla di buono. Nonostante ciò, il giovane agente, in realtà, si rivelò più che altro interessato a flirtare con la bella attrice che a scrivere la multa.

Steven Yeun trova qualcosa di strano nei suoi pantaloni

Durante le scene ambientate nei boschi non è raro imbattersi in numerosi gruppi di zecche pronte a saltarti addosso. Steven Yeun (Glenn) lo ha scoperto in prima persona quando, controllando che nessun animaletto si fosse attaccato sui vestiti, venne interrotto da uno strano prurito a livello delle zone intime. “Sono corso verso la doccia, mi sono abbassato i pantaloni, e avevo un coso… sul mio coso”, ha spiegato Yeun. La soluzione ? Darle fuoco con un accendino, con molta cautela.

Un abitante interferisce nelle riprese addobbando il proprio albero

Le riprese delle nostre serie preferite spesso interferiscono con la vita quotidiana delle persone comuni. E non tutte sono dei fan. Alcuni abitanti di Senoia e Georgia sono ormai esausti per tutti gli inconvenienti che ciò comporta. Un cittadino in particolare ha espresso il suo disappunto a Good Morning America. La goccia che fece traboccare il vaso fu quando gli chiesero di smettere di decorare l’albero nel proprio giardino per permettere le riprese. La sua reazione non fu molto cortese.

La moto di Daryl finisce in un lago

A nessuno farebbe piacere vedere la propria moto galleggiare nel bel mezzo di un lago. Questo è quello che è successo a Norman Reedus (Daryl Dixon). Per quanto possa sembrare crudele, si trattava di uno scherzo di del collega Andrew Lincoln (ai due piace punzecchiarsi a vicenda), il quale decise di caricare la moto su di una piccola barca per poi spingerla nelle acque del lago. Il tutto con una bambola gonfiabile seduta sul sellino.

Norman Reedus corre nudo per il set

Molti fan della serie ritengono Reedus uno dei loro idoli, ma in realtà è una persona esattamente come noi… o almeno come qualcuno di noi. Quando un giorno la sveglia di Reedus decise di fare i capricci, costringendolo a correre sul set, l’attore scelse di fare di testa sua. Mentre si avviava iniziò a spogliarsi degli indumenti della notte così da potersi cambiare al volto una volta arrivato. Stando a quanto dichiarato da alcuni colleghi, però, quella non fu la sola volta in cui Reedus decise di mostrare liberamente i suoi attributi.

Lo strano “souvenir” di Reedus nel freezer

Reedus è noto per le sue pazzie e per la sua strana personalità, e spesso i fan faticano a comprendere le sue decisioni. Nel 2014 confessò il suo amore per la barba del collega Andrew Lincoln. Amore che venne definitivamente consacrato quando il personaggio di Rick decise di rasarsi. E Reedus raccolse i peli del suo amico per conservarli in un frigorifero.

I capelli di Josh McDermitt iniziano a sciogliersi

Josh McDermitt, che nella serie interpreta Eugene, utilizza dei prodotti particolari per rendere i suoi capelli del colore giusto per la parte. Durante le riprese della quinta stagione, Josh dovette girare una scena che prevedeva lo schiantarsi di uno scuola bus, con relativo incendio finale. Nel bel mezzo della scena cominciò a piovere, e i capelli dell’attore pian piano cominciarono a “sciogliersi”. A stento cercò di trattenere le risate, e nonostante le difficoltà riuscì a portare a casa la scena.

Sonequa Martin-Green e il virus intestinale

Sonequa Martin-Green (Sasha) nella serie è stata recentemente protagonista del salvataggio di Hilltop con solo Maggie al suo fianco. Difficile notarlo vedendo la puntata, ma Sonequa quel giorno era a pezzi a causa di un virus intestinale che la costringeva a rimettere ogni trenta minuti. Nonostante i problemi decise di affrontare tutte le riprese per non creare problemi alla produzione. Nulla di più professionale.

Studente presso la facoltà di Medicina e chirurgia dell'Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Autore di diversi articoli pubblicati su mensili locali quali Bisceglie in Diretta e Il Biscegliese e siti d’informazione online locali e non. Ha collaborato con siti di informazione videoludica, come GameBack, GamesArmy e gamempire.it. Attualmente è redattore di Bisceglie24 e gestisce il blog cinematografico Strangerthancinema.it.

Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Netflix

Luna Nera, le prime immagini della serie originale italiana su Netflix nel 2020

Pubblicato

:

lunanera 102 unit 00182rc20190713 5984 tzj754

Sono appena terminate le riprese di Luna Nera, la terza serie originale italiana Netflix (una produzione Fandango), che sarà disponibile da inizio 2020 su Netflix in tutti i Paesi in cui il servizio è attivo. I protagonisti della serie sono: Antonia Fotaras (Ade), Giada Gagliardi (Valente), Adalgisa Manfrida (Persepolis), Manuela Mandracchia (Tebe), Lucrezia Guidone (Leptis), Federica Fracassi (Janara), Barbara Ronchi (Antalia), Giorgio Belli (Pietro), Gloria Carovana (Cesaria); Giandomenico Cupaiolo (Sante), Filippo Scotti (Spirto), Gianmarco Vettori (Nicola), Aliosha Massine (Benedetto), Nathan Macchioni (Adriano), Roberto De Francesco (Marzio Oreggi), Emili Mastrantoni (Ade bambina), Astrid Meloni (Amelia), Daniele Amendola (Giambattista), Marilena Anniballi (Agnese) e Mariano Pirrello (Professore romano) .

Dietro la macchina da presa troviamo Francesca Comencini (Amori che non sanno stare al mondo; Gomorra – La serie), Susanna Nicchiarelli (Nico, 1988) e Paola Randi (Tito e gli Alieni). La serie è basata sul romanzo “Le città Perdute. Luna Nera” di Tiziana Triana, che verrà pubblicato a novembre 2019 da Sonzogno Editore. La scrittrice ha contribuito alla sceneggiatura degli episodi insieme a Francesca Manieri (Il Miracolo), Laura Paolucci (L’Amica Geniale) e Vanessa Picciarelli (Bangla).

lunanera 103 unit 00001rc20190713 6038 10z22da

Luna Nera è ambientata in Italia nel XVII secolo. In seguito alla morte di un neonato, Ade, una levatrice di 16 anni, viene accusata di stregoneria. Trovato rifugio in una misteriosa comunità di donne al limitare del bosco, la ragazza è costretta a fare una scelta: l’amore impossibile per Pietro – figlio del capo dei Benandanti, i cacciatori di streghe – o l’adempimento del suo vero destino, una minaccia per il mondo in cui vive, diviso tra ragione e misticismo.

Tra le curiosità trapelate, possiamo dirvi che le riprese sono durate 16 settimane, sono state realizzate negli studi di Cinecittàdove sono state ricostruite le scenografie del XVII secolo – e in diverse altre location del Lazio, tra cui la magica cornice di Canale Monterano, l’incantevole borgo di Celleno, e il meraviglioso castello di Montecalvello appartenuto negli anni ‘60 al celebre artista parigino Balthus. Le riprese si sono svolte anche nella Selva del Lamone, a Sorano, Sutri e all’interno del Parco degli Acquedotti di Roma.

Continua a leggere

Documentario

Anna Foglietta vestirà i panni di Nilde Iotti nella docufiction su Rai1

Pubblicato

:

anna foglietta

Anna Foglietta sarà Nilde Iotti nella docufiction Storia di Nilde prodotta da Gloria Giorgianni per Anele in collaborazione con Rai Fiction e diretta da Emanuele Imbucci, in onda prossimamente su RAI1. Intrecciando ricostruzioni in fiction, materiali di repertorio e testimonianze illustri – tra cui quella dell’ex Presidente della Repubblica e Senatore a vita Giorgio Napolitano – il racconto ripercorre la storia umana e politica di Nilde Iotti, una delle ventuno donne che parteciparono all’Assemblea Costituente nel 1946 e prima donna ad essere eletta Presidente della Camera dei Deputati, carica che ricoprirà ininterrottamente dal 1979 al 1992.

Attraverso l’intensa interpretazione di Anna Foglietta il racconto segue Nilde Iotti mentre compie i suoi primi passi nella politica: dall’adesione alla Resistenza alla partecipazione all’Assemblea Costituente, dove fece valere alcune importanti istanze progressiste che caratterizzeranno la sua identità politica come la proposta di far accedere le donne alla Magistratura. L’inizio dell’attività parlamentare corrisponde con l’avvio della sua relazione sentimentale con Palmiro Togliatti, Segretario del Partito Comunista Italiano. Una storia d’amore complicata dalle circostanze, perché Togliatti è sposato e l’opinione pubblica, anche quella apparentemente più progressista, mostra forti resistenze moralistiche nell’accettare un sentimento nato al di fuori dal matrimonio.

iotti foglietta

Nilde Iotti e Anna Foglietta

Con la convivenza e poi l’adozione della piccola Marisa Malagoli, sorella di un operaio morto durante una manifestazione – preziosa testimone della docu-fiction – Nilde Iotti e Palmiro Togliatti costituiscono la loro famiglia. Ma è dopo la morte di Togliatti, avvenuta nel 1964, che si collocano le battaglie più significative dell’azione politica di Nilde Iotti. Nel 1974, motivata da una spiccata sensibilità per gli umori e le idee che circolano nel Paese e dal suo coraggioso progressismo, la Iotti ha il merito di convincere un perplesso Enrico Berlinguer a schierare il Partito Comunista per il no al referendum abrogativo della Legge sul divorzio. Lo stesso Berlinguer le chiederà, pochi anni più tardi, di diventare la prima donna a ricoprire il ruolo di Presidente della Camera: elezione che sancisce una tappa fondamentale nella trasformazione sociale del Paese per cui hanno lottato e lottano tante straordinarie donne italiane.

Storia di Nilde è una docufiction da 90’ prodotta da Gloria Giorgianni con Tore Sansonetti e Carlotta Schininà per Anele in collaborazione con Rai Fiction Scritta da Salvatore De Mola con la collaborazione di Marco Dell’Omo e di Emanuele Imbucci. Regia di Emanuele Imbucci.

Continua a leggere

News

L’amica geniale – Storia del nuovo cognome: la prima immagine della seconda stagione

Pubblicato

:

lamica geniale serie tv

L’Amica Geniale è una serie HBO-RAI FICTION, prodotta da Lorenzo Mieli e Mario Gianani per Wildside e da Domenico Procacci per Fandango, in collaborazione con Rai Fiction e HBO Entertainment, in coproduzione con Umedia. Regia di Saverio Costanzo (6 episodi) e Alice Rohrwacher (2 episodi). Soggetto e sceneggiature di Elena Ferrante, Francesco Piccolo, Laura Paolucci e Saverio Costanzo.

lag2 da sinistra gaia girace lila margherita mazzucco elena photo by eduardo castaldo wildsideumedia 4351

L’amica geniale – Storia del nuovo cognome una serie di Saverio Costanzo tratta dal secondo volume della quadrilogia di Elena Ferrante edita in Italia da Edizioni E/O. Una produzione HBO-RAI FICTION; prodotta da Lorenzo Mieli e Mario Gianani per Wildside e da Domenico Procacci per Fandango. In collaborazione con Rai Fiction, HBO Entertainment e in coproduzione con Umedia.

Paolo Sorrentino e Jennifer Schuur sono i produttori esecutivi. Fremantle sarà il distributore internazionale in associazione con Rai Com.

Continua a leggere

Iscriviti al nostro canale!

Film in uscita

Agosto, 2019

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Settembre

Nessun Film

Pubblicità

Facebook

Recensioni

Nuvola dei Tag

Pubblicità

Popolari

X