Connect with us

News

Film al cinema dall’8 Maggio

Published

on

devil

Il panorama cinematografico questa settimana è molto vasto, saranno infatti ben quattordici i film che ci attendono in sala, molti dei quali sono dedicati all’amore e al sentimento, con sfumature a volte amare e a volte comiche. Vedremo la commedia  tutta italiana dal titolo Amore oggi, che, in quattro episodi, cercherà di raccontare quanto sia difficile amarsi oggi al tempo della crisi, Diario di un maniaco perbene, con Giorgio Pasotti, Sexy Shop, Vacanz…ieri, oggi e domani e la commedia americana The english teacher. Per chi ama il genere drammatico Alabama Monroe – Una storia d’amore ci mostra invece il lato passionale, travolgente e sentimentale dell’amore. Vedremo poi due film biografici: Lovelace, che narra la storia della pornodiva Linda Lovelace e Marina, con Luigi Lo Cascio e Donatella Finocchiaro, ispirato alla vita del famoso musicista Rocco Granata. Da non perdere l’horror La stirpe del male, prodotto dalla 20th Century Fox, il thriller mozzafiato The German Doctor, Parker, un thriller basato sui romanzi di Donald Westlake e il thriller a sfondo erotico Ritual – Una storia psicomagica. Grande attesa anche per il thriller drammatico e biografico dal titolo Devil’s Knot – Fino a prova contraria, ispirato ad una storia realmente accaduta, uno dei fatti di cronaca più sconvolgenti degli ultimi anni, portato sul grande schermo dal regista Atom Egoyan.

Alabama Monroe – Una storia d’amore

Elise e Didier vivono una travolgente e appassionata storia d’amore, al ritmo della musica bluegrass. Elise gestisce uno studio di tatuaggi, sua grande passione. Per lei c’è sempre qualcosa nella vita che vale la pena mettere sul proprio corpo, ogni tatuaggio infatti accompagna il suo cuore e le sue emozioni ed Elise lo sfoggia con orgoglio. Didier è invece da sempre innamorato dell’America, che identifica come la terra dalle infinite opportunità. Per lui è un paese per sognatori ma, soprattutto, la patria della sua amatissima musica bluegrass, che Didier interpreta suonando il banjo in un gruppo musicale. Ed è proprio questa comune passione per la musica ad esaltare l’unione di Elise e Didier, che insieme si esibiscono in irresistibili performance dove ogni interpretazione trasuda amore, complicità e passione. A coronare questo cerchio perfetto di felicità è l’arrivo di Maybelle, la loro bellissima bambina.

Regia:  Felix van Groeningen

Cast: Johan Heldenbergh, Veerle Baetens, Nell Cattrysse, Geert Van Rampelberg, Nils De Caster, Robbie Cleiren, Bert Huysentruyt, Jan Bijvoet

Distribuzione: Satine Film

Amore oggi

Quattro differenti episodi raccontano com’è difficile amarsi in Italia al tempo della crisi. In Precari, Andrea e Luisa ricordano le difficoltà incontrate per essere una coppia felice e realizzata e il loro incontro con un bizzarro medico specialista in fertilità. In Ragazza dei miei sogni, Mimmo lavora come operatore video e riprende durante una processione una ragazza di cui si innamora, facendo di tutto per rintracciarla. In Narciso, Paride viene mollato dalla fidanzata e per trasformarsi in un ragazzo alla moda decide di affidarsi agli allenamenti massacranti di un personal trainer. In Il campione, Mario, a causa di un incidente, assiste all’inesorabile tramonto della sua fama da calciatore di serie A, con la stampa che si occupa solo ed insistentemente dei suoi flirt.

Regia: Giancarlo Fontana, Giuseppe G. Stasi

Cast: Alessandro Tiberi, Andrea Bosca, Edoardo Purgatori, Giancarlo Fontana, Mily Cultrera di Montesano, Giulia Lapertosa, Sara Zanier, Ugo Piva, Caterina Guzzanti, Neri Marcorè, Enrico Bertolino, Rocco Siffredi

Distribuzione: Inception S.r.l.

Devil’s Knot – Fino a prova contraria

Tre bambini vengono rapiti e uccisi nei boschi del Tennessee. Pam Hobbs, madre di una delle vittime, non si dà per vinta fino a che non vengono individuati quelli che sembrano essere i colpevoli, tre adolescenti ribelli con piccoli precedenti penali. Gli imputati, socialmente emarginati, si ritrovano all’improvviso a difendere a gran voce la propria innocenza sia contro una comunità intera sia contro le autorità convinte che gli omicidi siano stati causati da riti satanici occulti. Ron Lax, un investigatore privato del luogo e Pam Hobbs, la madre di uno dei bambini scomparsi, hanno entrambi il sospetto che non tutto è come appare e mentre la polizia inneggia ai crimini satanici, la verità può fare ancora più paura. Ispirato ad un celebre fatto di cronaca che ha sconvolto un’intera nazione, il regista Atom Egoyan ci porta nelle aule di tribunale di uno dei casi più sconvolgenti degli ultimi anni.

Regia: Atom Egoyan

Cast: Reese Witherspoon, Colin Firth, Alessandro Nivola, Kevin Durand, Mireille Enos, Bruce Greenwood, Amy Ryan, Stephen Moyer, Elias Koteas, Matt Letscher, Mrtin Henderson, Collette Wolfe

Distribuzione: Notorious Pictures

Diario di un maniaco perbene

Lupo, comico e disperato artista quarantenne, nella sua vita non ha mai concluso niente, a partire dalle donne. D’altronde è un “maniaco perbene” e come tale, vede la sua vita attraverso uno “spioncino”. Trascinato dalle proprie manie e dai suoi eterni interrogativi sul mondo, a suo modo rassicura ed approccia ogni tipo di donna, dalla sensuale esperta di Hemingway e di Kamasutra, alla giovane suora, che corteggia spudoratamente usando come pretesto i propri finti dubbi teologici.

Regia: Michele Picchi

Cast: Giorgio Pasotti, Ninni Bruschetta, Danila Stalteri, Valentina Beotti, Valeria Ghignone, Tatiana Lepore, Angela Antonini

Distribuzione: Cydia in collaborazione con: Mariposa Cinematografica

La stirpe del male

Una coppia di sposi, dopo aver trascorso una misteriosa notte durante la luna di miele, senza aver memoria dell’accaduto, si ritrova a fare i conti con una gravidanza prematura e inaspettata.

Regia: Matt Bettinelli-Olpin, Tyler Gillett

Cast: Zach Gilford, Allison Miller, Catherine Kresge, Stephanie Grote, Robert Belushi, Rex Baker, Steffie Grote, Sloane Coe

Distribuzione: 20th Century Fox

Lovelace

Nel 1972, prima dell’avvento di Internet e dell’esplosione dell’industria del porno, Gola Profonda fu un vero e proprio fenomeno, si trattava infatti del primo film pornografico pensato per il grande schermo, con una vera e propria trama, dello humour, ed una sconosciuta ed improbabile protagonista, Linda Lovelace. Nel tentativo di fuggire dalla morsa di una famiglia severa e religiosa, Linda scoprì la libertà e la bella vita quando si innamorò e sposò il carismatico protettore Chuck Traynor. Sotto lo pseudonimo di Linda Lovelace divenne una celebrità a livello internazionale, non tanto ragazza di Playboy, quanto accattivante ragazza della porta accanto. Completamente immersa nella sua nuova identità, Linda divenne un’entusiasta portavoce della libertà sessuale e dell’edonismo senza freni. Sei anni più tardi Linda presentò al mondo un’altra versione dei fatti completamente contraddittoria rispetto alla precedente, in cui emergeva come sopravvissuta ad una storia molto più buia.

Regia:  Rob Epstein, Jeffrey Friedman

Cast: Amanda Seyfried, James Franco, Peter Sarsgaard, Hank Azaria, Juno Temple, Sharon Stone, Wes Bentley, Robert Patrick, Chloe Sevigny, Adam Brody, Eric Roberts, Chris Noth, Bobby Cannavale

Distribuzione: Barter Multimedia

Marina

Sud Italia, 1948. Rocco ha dieci anni quando il padre, Salvatore, decide di emigrare in Belgio per lavorare in una miniera di carbone. L’ambiente grigio della zona mineraria, i gelidi inverni, una lingua e una cultura straniera rendono, però, la nuova vita di Rocco più difficile del previsto. Contro il volere del padre, il ragazzo cerca una via di fuga nella musica e nell’amore. Rocco seguirà il cuore e la passione per realizzare il suo sogno, diventare un musicista. Il film è ispirato alla vita del famoso musicista Rocco Granata, noto per aver composto la canzone “Marina”.

Regia: Stijn Coninx

Cast: Matteo Simoni, Luigi Lo Cascio, Donatella Finocchiaro, Cristiaan Campagna, Evelien Bosmans, Chris Van Den Durpel

Distribuzione: Movimento Film

Parker

Il film è basato su una serie di romanzi di Donald Westlake e narra la storia di un ladro che ha un proprio codice d’onore, che gli impedisce di derubare chi ha difficoltà economiche. Questo non significa che non sappia essere vendicativo quando sia richiesto dalle circostanze.

Regia: Taylor Hackford

Cast: Jason Statham, Jennifer Lopez, Nick Nolte, Michael Chiklis, Clifton Collins Jr., Alyshia Ochse

Distribuzione: Indie Pictures

Principessa Mononoke

Una leggenda mitologica, una fiaba ecologica del Giappone del XV secolo. Ashitaka, un giovane guerriero del quasi estinto clan degli Emishi, per salvarsi da una maledizione affronta i samurai e i Tatara, il clan dei fabbri-ferrai e sarà costretto ad uccidere un mostro per proteggere il suo villaggio. Durante un combattimento, Ashitaka si imbatte in San, la Principessa Mononoke, una giovane donna cresciuta dai lupi, la quale è pronta a morire pur di sconfiggere gli umani. Il giovane guerriero si innamorerà di lei, ma in gioco c’è la sopravvivenza di una foresta abitata da divinità di forma animale. Un film d’animazione romantico e poetico.

Regia: Hayao Miyazaki

Distribuzione: Buena Vista International Italia

Ritual – Una storia psicomagica

La giovane e fragile Lia si trova coinvolta in un rapporto masochista con Viktor, un sadico e narcisista uomo d’affari. Il loro equilibrio malato viene rotto quando Lia rimane incinta e l’uomo le impone quindi di abortire. Gravemente depressa, dopo un tentato suicidio, Lia decide di lasciare Viktor e recarsi da una zia guaritrice, in uno sperduto paesino veneto. La zia Agata è la guaritrice del villaggio, da sempre appassionata di psicomagia e medicina alternativa. Ha imparato ad usare questi metodi di cura dal defunto marito cileno Fernando, che ancora le appare in sogno per consigliarla. Agata tenta di curare Lia con un atto psicomagico jodorowskiano, ma qualcosa va storto.

Regia:  Giulia Brazzale, Luca Immesi

Cast: Dèsirèè Giorgetti, Ivan Franek, Anna Bonasso, Cosimo Cinieri, Alejandro Jodorowsky, Patrizia Laquidara, Roberta Sparta, Fabio Gemo, Nicola Arabi, Gaia Ziche

Distribuzione: Mariposa Cinematografica

Sexy Shop

Luca ha 50 anni e nonostante l’età ha un futuro ancora tutto da costruire. Da pochi giorni la sua storia d’amore con Anna è miseramente naufragata e a questo si è sommata una cocente delusione lavorativa. La sua speranza di riuscire a sfondare nel mondo della musica si è scontrata infatti con l’ennesimo rifiuto di uno dei tanti discografici incontrati sul suo percorso. La routine di Luca quindi procede sempre identica e molto lontana dalle sue aspettative, le sue giornate infatti trascorrono all’interno di un negozio, un sexy shop, avuto in gestione da Uberto, suo vecchio compagno di liceo. Il sexy shop tanto odiato dal protagonista diventerà però il crocevia di una serie di storie singolari, a volte esilaranti, altre paradossali.

Regia: Maria Erica Pacileo

Cast: Andrea Chimenti, Vincenzo Marega, Fernando Maraghini, Uberto Kovacevich, Giulia Mercati, Michele D’Urso, Antonio Barillari, Michela Cembran, Cindy Cattaruzza, Antonio Aiazzi, Johnson Righeira, Ivan Cattaneo, Garbo, SirOliverSkardy, Nevruz

Distribuzione: Explorer Entertainment

The english teacher

La vita tranquilla di un insegnante d’inglese è destinata a cambiare quando un suo ex-studente torna nella sua piccola città dopo aver cercato il successo come sceneggiatore a New York.

Regia:  Craig Zisk

Cast: Julianne Moore, Greg Kinnear, Michael Angarano, Lily Collins, Fiona Shaw, Norbert Leo Butz, Jessica Hecht

Distribuzione: Adler Entertainment

The German Doctor

Patagonia, 1960. Un medico tedesco incontra una famiglia argentina e la segue nel loro lungo viaggio, attraverso il deserto, verso Bariloche dove Eva, Enzo e i loro tre figli hanno intenzione di aprire una casa vacanze vicino al lago di Nahuel Huapi. Questa famiglia perfetta risveglia però in lui l’ossessione per la purezza e la perfezione. La sua attenzione infatti si focalizza in particolar modo su una delle figlie, Lilith, una ragazzina di 12 anni molto minuta per la sua età. All’oscuro della sua vera identità, il medico tedesco viene accolto con entusiasmo come primo gradito ospite e affitta una stanza nella loro casa. Giorno dopo giorno tutti vengono sedotti da questo uomo carismatico, dalle sue maniere eleganti, dalle sue conoscenze scientifiche e dalla sua ricchezza, fino al momento in cui scopriranno di vivere invece con uno dei più grossi criminali della storia.

Regia:  Lucia Puenzo

Cast: Natalia Oreiro, Diego Peretti, Alex Brendemuhl

Distribuzione: Academy2

Vacanz…ieri, oggi e domani

E’ estate. Tutti hanno bisogno e voglia di una vacanza, anche i coniugi Scannapieco, napoletani doc, che con mille difficoltà economiche e con tre figli e nonno sulle spalle decidono che è il caso di staccare un pò la spina. Sceglieranno così la cosidetta partenza intelligente per raggiungere i parenti in vacanza. Una serie di incontri/scontri animeranno però un’estate calda come non mai.

Regia: Fabio Massa, Lucio Ciotola

Cast: Lucio Ciotola, Fabio Massa, Carlo Croccolo, Lucianna De Falco, Daniela Cenciotti, Martina Liberti

Distribuzione: SMC Produzioni

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cinema

Quentin Tarantino a Roma: il futuro del cinema e Kill Bill 3

Published

on

Questa mattina la Sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica è stata letteralmente presa d’assalto per la conferenza stampa con Quentin Tarantino.

Il regista pluripremiato verrà premiato con un premio alla carriera durante la sedicesima edizione de La Festa del Cinema di Roma per i suoi molteplici successi cinematografici. Domanda, risate e cordialità hanno reso questo incontro indimenticabile per tutti i presenti in sala. Scopriamo insieme cosa ha dichiarato nel corso dell’incontro.

Quentin Tarantino: tra letteratura e cinema

Partendo dall’uscita del primo libro firmato dal cineasta e dedicato al suo ultimo film C’era una volta a Hollywood, molto apprezzato da critica e pubblico, con tanto di premio Oscar come migliore attore non protagonista per Brad Pitt nel ruolo dello stuntman Cliff Booth, si è parlato del connubio tra letteratura e cinema.

“Le Iene” poteva essere un libro perfetto parlando di crimine. Ho voluto farlo per C’era una volta a Hollywood perché tutto il materiale che avevo a disposizione meritava di essere conosciuto. Se dovesse finire in un genere, sicuramente andrebbe in un ”romanzo su Hollywood’ e non sarebbe male.”

Pensando alle storie raccontate nei suoi film, si è parlato delle polemiche relative alla libertà e alla provocazione mosse dalla stampa nel corso degli anni. Queste sono state le parole di Quentin Tarantino a riguardo: “Credo che sia più difficile esprimersi oggi, ma per farlo bisogna saper credere nei propri principi. Quando ho fatto Pulp Fiction ha attirato critiche positive ma al contempo ci sono stati critici che lo hanno attaccato duramente. Al che mi sono detto: ‘ma che problemi avete? È solo un film divertente sui gangstar.

Poi dopo 10-15 anni, ho riletto quegli articoli e ho ripensato al film, allo spirito del tempo e sul fatto che, anche se le critiche sono state non positive, hanno comunque mosso un interesse. Pulp Fiction ha mosso così tanti commenti perché è stato un lavoro vitale e va sempre accettato tutto. Negli anni ’80 tutto era più permissivo, anche pubblico e stampa. Il film è uscito nel 1988, ma se fosse uscito 4 anni dopo, sicuramente la risposta sarebbe stata diversa”.

Leggi anche: The eyes of Tammy Faye | La conferenza stampa con Jessica Chastain

Leggi anche: Cyrano | la recensione dell’irresistibile musical con Peter Dinklage

Tarantino a Roma: Il cinema è morto?

Il cinema e il mondo dei contenuti streaming stanno condizionando la fruizione e produzioni cinematografiche, portando (ormai da tempo) la settima arte a soffrire, soprattutto a causa del Covid.
“Considera che ho quando hanno riaperto i cinema, la mia sala New Beverly ha segnato tutto esaurito perché la gente vuole tornare al cinema. Sono consapevole di essere stato fortunato ad aver girato C’era una volta a Hollywood nel 2019, prima che si chiudessero tutte le porte.” E poi riferendosi al possibile sequel di Kill Bill 3 ha risposto: “Chissà che il mio prossimo film non sia questo…”

Il cinema e la scrittura sono due mondi che appartengono la vita di Quentin Tarantino da anni. Parlando della scrittura di Bastardi Senza Gloria (titolo in italiano molto amato dal regista) e C’era una volta a Hollywood, ha dichiarato: “Riscrivere la storia è successo mentre scrivevo la sceneggiatura. Non sapevo come uscirne e allora ho deciso che uccidere Hitler avrebbe rappresentato un’ottima via di fuga. Quando mi accusano di aver scelto lo stesso finale in vari film, chiedendomi se sia giusto, la mia risposta è si! Sono io che ho inventato quel finale, è roba mia”.

Leggi anche: Tutti i modi per morire nei film di Quentin Tarantino in un video

Il film che il regista vorrebbe eliminare

Prima di concludere la conferenza stampa, il regista ha risposto ad un’ultima domanda, definita dallo stesso abbastanza nefasta, ma comunque interessante.
“Se potesse uccidere qualcuno per cambiare il mondo chi sarebbe? E se potesse eliminare un film?”

Tarantino ha risposto: “Che domanda negativa. Giochiamo un po’. Come tante persone trovo che A Birth of a Nation” abbia creato problemi che invece vorrei eliminare. Non parlo solo di razzismo ma anche della rinascita del Ku Klux Klan nel 20° secolo. Dopo i movimenti dei diritti civili negli anni ’60 è cambiato tutto. Tanti neri ed ebrei sono morti in quei 50 anni. Per questo motivo, incolpo il film di Griffith. Comunque, non voglio uccidere nessuno, però se non ci fossero alcune persone si vivrebbe meglio”.

Continue Reading

Festa del Cinema di Roma

Cyrano | la recensione dell’irresistibile musical con Peter Dinklage

Published

on

Il terzo giorno della 16^ edizione della Festa del Cinema di Roma si è aperto con dolci melodie, grazie a quello che definirei come un musical irresistibile. Cyrano diretto dal regista Joe Wright (Orgoglio e Pregiudizio) tra i protagonisti ha visto la presenza di Peter Dinklage (Il Trono di Spade) nel ruolo dell’omonimo protagonista, Haley Bennet (Scrivimi una canzone) nei panni di Roxanne e Kevin Harrison Jr (Waves) in quelli del cadetto Christian de Neuvillette.

La trama di Cyrano con Peter Dinklage

La dolce e desiderata Roxanne, orfana e di umilissime origini, grazie alla sua bellezza riesce ad attirare a sè le attenzioni del Duca De Guiche. Sebbene sia più comodo – socialmente parlando – sposare il nobile, la ragazza in attesa di assistere a uno spettacolo teatrale, si imbatte negli occhi di un giovane ragazzo. L’ amore a prima vista tra i due viene interrotto da un furto ai danni e dall’inizio della piéce teatrale.

Dopo pochi minuti dall’arrivo sul palcoscenico del famoso attore teatrale Montfleury, arriva il soldato Cyrano de Bergerac, pronto a cacciarlo via e a umiliarlo di fronte al suo pubblico. Questo scatena una bagarre che vede il nobile Valvert schiaffeggiare Cyrano con un guanto di sfida. Chiamato con l’appellativo di Freak (mostro) a causa della sua statura, tra botte e risposte con la spada e con le parole, gli occhi di Cyrano non perdono l’occasione per incontrare quelli della sua amica di vecchia data Roxanne.

Amicizia unilaterale visto il profondo amore provato dall’uomo nei confronti della donna, da tempo immemore ma soffocato (a fatica) per non correre il rischio di perderla. Quando Roxanne capirà che il ragazzo del teatro è un cadetto dello stesso regimento di Cyrano, chiede il suo aiuto per poterlo conoscere, infrangendo inesorabilmente il suo cuore. Da buon amico e spinto dal forte sentimento, decide di aiutarla promettendole di prendersi cura anche del ragazzo.

Il continuo scambio epistolare tra Roxanne e Christian porta i due a confessarsi amore eterno attraverso versi poetici e metafore suggestive, che portano la ragazza a non desiderare altro che incontrarlo. Non ci sarebbe nulla di male, se non fosse che le lettere scritte da Cyrano venivano solamente firmate dal suo amico soldato, incapace di esprimere i propri sentimenti con tale maestria nelle parole.

Nel frattempo, il Duca De Guiche chiamato a servire il suo Paese prendendo parte alla guerra comandando il regimento di Cyrano e Christian, non lo distrae dalla voglia di avere la giovane Roxanne. Quando tornerà a casa sarà sua premura informare la ragazza che quella stessa notte – volente o nolente – la farà sua e se vorrà, potranno unirsi in matrimonio così da non generare uno scandalo.

Messa alle strette e soprattutto dopo una dichiarazione d’amore meravigliosa affacciata al balcone da parte di Christian – ma suggerita parola per parola da Cyrano – decide di compiere un atto estremo. Il prete presente per unire in matrimonio Roxanne e il Duca, si troverà a doverla sposare con Christian. Questo oltraggio manda su tutte le furie il nobile, il quale senza indugiare ulteriormente, decide di mandare al fronte tutti i cadetti compresi i due amici.

Freddo, morte e il desiderio di rivedere Roxanne, accompagnano i due soldati per mesi e mesi. Il punto di rottura nel loro rapporto, arriverà quando Christian capirà che anche Cyrano è innamorato perdutamente di sua moglie. Un pensiero troppo pesante da sopportare e che lo porta a compiere un gesto estremo. Anni dopo terminata la guerra, Roxanne e Cyrano si trovano a dialogare come sempre, fin quando la verità sulle lettere e il suo amore segreto non verranno alla luce.

Leggi anche: Gli occhi di Tammy Faye | la recensione del biopic con Jessica Chastain

Leggi anche: The Toxic Avenger | Peter Dinklage protagonista del film diretto da Macon Blair

La recensione del musical diretto da Joe Wright

Il gioiello musicale diretto da Joe Wright è un’esplosione di emozioni per il cuore e per gli occhi. Ispirato alla commedia eroica di Edmond Rostand, questa nuova versione del classico Cyrano de Bergerac conquista il pubblico dal primo minuto fino all’ultimo.

Tuttavia è impossibile non pensare ad alcuni rimandi con film e serie tv del momento, come Bridgerton (vedi la coppia Duca di Hastings e Daphne) o l’amore osteggiato dal Duca Di Monroth dal musical Moulin Rouge con la ballerina Satine (Nicole Kidman) e lo scrittore Christian (Ewan McGregor).
Questa considerazione è stata fatta solo per non perdere la magia del musical diretto da Joe Wright, che merita senza dubbio una particolare attenzione per coloro che amano questo genere.

Tra i punti di forza di questo film sicuramente c’è la cura nel make-up e nel parrucco perfettamente in linea con i dettami del ‘600. Troviamo una scelta accurata nei colori e nei disegni degli abiti di scena curati dall’italiano Massimo Parrini Cantini che rende una perfetta armonia sullo schermo. E infine, la varietà di brani cantati dagli attori, dando una forte connotazione emotiva ai vari momenti narrati secondo il classico di Rostand. A tal proposito, in una storia incentrata sulla potenza delle parole, che superano le differenze fisiche e che arrivano dritte all’anima, i testi delle canzoni attraverso poche frasi riescono a riassumere il cuore del Cyrano.

L’Italia – oltre alla presenza del costumista citato precedentemente – è presente nelle ambientazioni. I bellissimi monumenti e gli scorci che vengono mostrati dalla sapiente maestria di Wright con la macchina da presa, mostrano la bellezze di Noto, Siracusa, Scicli e dell’Etna.

Particolare attenzione va al personaggio della giovane Roxanne, che si mostra tutt’altro che debole e versione bambolina, nonostante il suo aspetto fisico possa portare a pensarlo. La pelle di porcellana, i capelli rossicci e un fisico importante e irresistibile agli occhi degli uomini, la porta spesso a giocare con il fuoco, portando però altri a bruciarsi a causa delle sue scelte. La melodiosa voce dell’attrice e cantante Haley Bennet, sia in brani più lenti così come in quelli leggermente più ritmati (come in I need more) funzionano benissimo e conquistano sempre di più.

Plauso per la scelta dei dialoghi va senza dubbio alla sceneggiatrice Erica Schmidt, infatti l’adattamento cinematografico è tratto dal suo musical. Tra i momenti più toccanti, la dichiarazione di Roxanne a Cyrano, facendo emergere tutta la sofferenza di un grande amore taciuto per anni, portando entrambi a soffrire fino alla fine.
C:”Hai amato le parole. “
R:”No, ho amato te. Cyrano, è il mio amore’.
C: “E io ho amato il mio orgoglio.”

Continue Reading

Netflix

La Casa di Carta 5: la fine è vicina | il teaser trailer dell’ultima stagione

Published

on

Come tutte le cose belle, anche la serie cult La Casa di Carta 5 sta per dire addio al suo pubblico. In queste ore è stato rilasciato l’atteso teaser trailer della seconda parte della quinta stagione che vede gli storici protagonisti pronti a farsi giustizia a colpi di armi da fuoco e colpi di scena in un’escalation di emozioni via via sempre più forti. Il teaser trailer che potrete vedere al centro dell’articolo, preannuncia l”uscita sulla piattaforma streaming Netflix, a partire dal 3 dicembre 2021.

La Casa di Carta 5 | La promessa de Il Professore

Disperazione, lacrime e determinazione sono i primi pensieri che vengono in mente guardando i 44 secondi che compongono il teaser trailer de La Casa di Carta 5 – Volume 2. Ma se da un lato ci sono i sentimenti che avranno il dominio della scena, portando la banda a compiere scelte sofferte, dall’altra non mancheranno i colpi di scena e l’azione che renderà ancora più movimentati gli ultimi episodi disponibili su Netflix a partire dal 3 dicembre in tutto il mondo.

“Nelle ultime ore ho perso delle persone molto importanti e non permetterò che accada a nessun altro di morire per questa rapina”. Queste sono le battute pronunciate dal Professore (Álvaro Morte), durante le prime immagini della seconda parte della quinta stagione de La Casa di Carta. L’uomo ancora provato per la morte di Tokyo (Úrsula Corberó) è pronto a farsi giustizia mentre il nemico, ferito ma più pericoloso che mai, si trova ancora all’interno della Banca di Spagna.

Leggi anche: La Casa di Carta 5: Recensione no spoiler in anteprima | Guerriglia totale!

Teaser Trailer de La Casa Di Carta 5

Leggi anche: La Casa di Carta: guida ai personaggi della serie tv spagnola più amata di Netflix

Quanti sono gli episodi del Volume 2?

Come anticipato poco fa, la seconda parte de La Casa di Carta 5 sarà disponibile per gli abbonati a Netflix di tutto il mondo a partire dal 3 dicembre e sarà composto da 5 episodi, che segneranno anche la conclusione della storica rapina alla Banca spagnola. È ufficiale: le tute rosse con il cappuccio (odiate dagli attori) e le iconiche maschere di Dalì stanno per essere appese al chiodo per sempre. La Banda guidata dal Professore, è pronta alle battute finali di questa avventura che ha segnato numeri da capogiro sui social e su Netflix.

Tuttavia, i fan della serie stanno ancora brancolando nel buio, in attesa di avere qualche altra informazione, curiosità o indiscrezione su ciò che accadrà negli ultimi 5 capitoli della serie.

Continue Reading
Advertisement

Facebook

Advertisement

Popolari