Connettiti a NewsCinema!

Gallery

The Double, la recensione

Pubblicato

:

DBL_4209

Abbiamo visto in anteprima speciale per voi il nuovo action movie di Richard Gere: The Double. Diretto da Michael Brandt e interpretato da Richard Gere, Topher Grace, Martin Sheen e Odette Yustman, il film racconta la storia dell’agente della CIA in pensione Paul Shepherdson (Richard Gere), costretto a tornare in servizio dopo la terribile uccisione di un senatore degli Stati Uniti. Shepherdson, richiamato dal suo capo  e amico Highland (Martin Sheen), sarà costretto a rimettere mano sul caso del terribile criminale russo Cassius, dato per morto decenni addietro e ora improvvisamente tornato a uccidere personalità politiche con il suo solito brutale e sbrigativo metodo. Ad aiutare Shepherdson ci sarà il giovane agente dell’FBI Ben Geary (Topher Grace), affascinato da sempre dalla figura di Cassius e attento osservatore dei dettagli sulle scene del crimine. I due detective condurranno due indagini completamente opposte: Shepherdson sosterrà l’esistenza di un semplice imitatore del leggendario serial killer russo mentre il giovane Geary continuerà a mettere insieme i pezzi delle varie indagini in modo da catturare definitivamente l’unico e vero Cassius. Chi avrà ragione? Tra inseguimenti, sparatorie, meccanismi teatrali, maschere e terribili omicidi finalmente si scoprirà l’identità di questo misterioso criminale, da tanti anni nascosto nell’ombra ma sempre pronto ad uccidere senza alcuna pietà. Michael Brandt, già sceneggiatore di grandi successi cinematografici del calibro di 2 Fast 2 Furious, Quel treno per Yuma e Wanted, qui al suo esordio come regista, confeziona un film ben fatto ma a tratti privo di originalità. Pur invertendo momentaneamente il tipico trend del film action con una rivelazione essenziale a soli quaranta minuti dall’inizio del film, Brandt finisce per ricadere negli errori tipici di tutti i prodotti polizieschi americani, confezionando l’ennesimo film di genere: abbiamo il solito poliziotto che ha perso la famiglia e vuole vendicarsi, la solita trama di sfondo e la solita regia ben fatta ma poco dinamica. Per quanto riguarda poi il cast di The Double anche qui possiamo ritrovare qualche rilevante pecca. Richard Gere non è mai stato un grandissimo attore, ma un ottimo intrattenitore che, usato nei film giusti ha contribuito a rendere migliore un prodotto.

In questo caso nei panni del poliziotto dal passato oscuro convince poco, forse anche per l’ abitudine dello spettatore nel vederlo strettamente collegato ad alcune delle commedie più romantiche degli ultimi anni. Topher Grace appare un po’ debole. A spiccare in un cast tendenzialmente mal assortito ritroviamo una bellissima Odette Yustman, confinata purtroppo in un piccolo ruolo che non le permette di esprimersi fino in fondo. A dispetto di una sceneggiatura a tratti brillante e a tratti decisamente scontata The Double pur non rappresentando uno dei migliori film di genere degli ultimi anni incuriosisce lo spettatore senza mai annoiarlo nel corso dei 98 minuti di proiezione. Brandt come già detto gira bene. Probabilmente a risultare veramente difettosa nel caso di The Double è stata proprio la sceneggiatura, scritta dallo stesso Brandt insieme a Derek Haas e ricca di buchi narrativi e grandi inesattezze che portano lo spettatore a perdere credibilità nei confronti del film. Ovviamente per tutti coloro che volessero gustarsi un’ oretta e mezza di un film di azione tranquillo e senza grandi pretese The Double è assolutamente consigliato.  The Double uscirà in Italia a partire dal 9 marzo 2012.

TRAILER

GALLERY

[flagallery gid=48 name=Gallery]

Classe 1988, nato con l'idea del cinema come momento magico, cresciuto con la prassi di vedere (almeno) un film a sera, abituato a digerire qualsiasi tipo di opera (commedia, splatter, dramma, horror) sin dai primissimi anni di età, propenso a scavare nei meandri più nascosti per trovare sconosciute opere horror da torcersi le budella... appassionato, commerciale, anti-commerciale, romantico, seriofilo, burtoniano...disponibile davanti e dietro le quinte e disposto per tutti voi ad intervistare le più grandi celebrità italiane e internazionali... questo è Carlo Andriani ovvero: IO.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CineKids

Aladdin, le prime foto del nuovo live action Disney

Pubblicato

:

aladdin

La Walt Disney Pictures ha rivelato le prime foto del remake di Aladdin del regista Guy Ritchie. Le foto ci danno il nostro primo sguardo al cast principale, tra cui Will Smith che indossa un costume da genio di nuova concezione, molto diverso dal film d’animazione originale.

Il cast di Aladdin include anche Mena Massoud nei panni di Aladdin, lo sfortunato ma adorabile topo di strada che si innamora della figlia del sultano; Naomi Scott (Power Rangers) come la principessa Jasmine, la bella figlia del Sultano che vuole avere voce in capitolo su come vivere la sua vita; Marwan Kenzari come Jafar, un malvagio stregone che escogita un nefasto complotto per spodestare il sultano e governare Agrabah; Navid Negahban (Patria) come il Sultano, il sovrano di Agrabah che è ansioso di trovare un vero marito per sua figlia, Jasmine; Nasim Pedrad (Saturday Night Live) nei panni di Dalia, la fanciulla e confidente della principessa Jasmine; Billy Magnussen (Into the Woods) nei panni di Prince Anders, un pretendente di Skanland e potenziale marito per la principessa Jasmine; e Numan Acar (Homeland) come Hakim, il braccio destro di Jafar e capo delle guardie del palazzo.

Aladdin è diretto da Guy Ritchie (Sherlock Holmes, The Man from UNCLE) da una sceneggiatura di John August (Dark Shadows, Big Fish) basata sul film animato del 1992 Aladdin e le storie da “Mille e una notte”. Basato sul racconto popolare mediorientale Aladdin e la lampada magica, il film animato del 1992 è stato co-diretto da Ron Clements e John Musker, che aveva diretto in precedenza La Sirenetta e avrebbero continuato a realizzare altri classici Disney, tra cui Hercules, Il Pianeta del tesoro, La principessa e il ranocchio e Oceania.

Continua a leggere

Cinema

Rambo diventa un cowboy nel nuovo film?

Pubblicato

:

rambo 5

Rambo è tornato, e ora è un cowboy. Stanno per iniziare le riprese di Rambo 5 e la star Sylvester Stallone ha offerto un primo sguardo del film, con un paio di immagini che lo ritrovano su un cavallo e in un perfetto look da cowboy, come potete vedere qui sotto.

Sylvester Stallone sul set di Rambo 5

Sylvester Stallone ha annunciato via Instagram che Rambo 5 inizierà le riprese in questi giorni. Alla fine del violento Rambo del 2008, John Rambo è finalmente tornato in America e ha visitato il ranch di suo padre in Arizona. Deve aver deciso di rimanere lì, ora vive lo stile di vita del ranch. Quindi il nuovo film vedrà il soldato sofferente del PTSD affrontare un cartello della droga messicano quando il cartello rapirà la figlia di un amico. Questa è una premessa in qualche modo simile al classico di John Ford The Searchers, quindi forse Rambo 5 è davvero alla ricerca di un’atmosfera western.

Alla regia di Rambo 5 dovrebbe esserci Adrian Grunberg che ha diretto Get the Gringo e il film arriverà al cinema probabilmente nel 2019.

Continua a leggere

Cinema

The Tax Collector, Shia LaBeouf come non lo avete mai visto

Pubblicato

:

Il regista di Suicide Squad, David Ayer, ha pubblicato la prima foto di Shia LaBeouf nella loro prossima reunion The Tax Collector su Twitter, mettendo in evidenza un nuovo look per l’attore  nel thriller sul crimine.

La star di Transformers e il regista hanno lavorato insieme nel film di guerra del 2014 Fury e LaBeouf sarà affiancato nel cast da Bobby Soto (For the People), Lana Parilla (C’era una volta), George Lopez (Lopez) e Brendan Schaub (The Fighte & il bambino). Ayer, il cui lavoro più recente è stato il thriller di successo fantasy di Netflix, Bright, è anche pronto per scrivere e dirigere il sequel, basato su una sceneggiatura originale, anche se i dettagli della trama vengono tenuti segreti al momento.

La produzione è ufficialmente iniziata il mese scorso, con LaBeouf appena uscito dal film autobiografico Honey Boy in cui ha interpretato un personaggio basato sul padre insieme a Lucas Hedges e Noah Jupe.

Continua a leggere
Pubblicità

Facebook

Recensioni

Nuvola dei Tag

Film in uscita

Gennaio, 2019

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Febbraio

Nessun Film

Pubblicità

Popolari

X