Connettiti a NewsCinema!

Cinema

Venezia 75, i dieci film italiani più attesi del festival

Pubblicato

:

Tra i grandi registi provenienti da ogni parte del mondo che affollano il fittissimo programma di Venezia 75, anche il nostro Paese sarà rappresentato da autori (tra affermati ed esordienti) che presenteranno le loro opere all’interno delle diverse sezioni del festival: Concorso, Fuori Concorso, Orizzonti, Sconfini e Giornate degli Autori. Ecco quali sono i dieci film italiani più attesi della kermesse che si svolgerà dal 29 agosto all’8 settembre:

Venezia 75: Suspiria di Luca Guadagnino

Fra i film più attesi di Venezia 75 c’è sicuramente il chiacchierato remake di Luca Guadagnino del capolavoro di Dario Argento che ha influenzato il cinema horror (e non solo) mondiale. Un cast d’eccezione (Dakota Johnson, Tilda Swinton, Chloë Grace Moretz) e una colonna sonora avvolta dal mistero firmata da Thom Yorke, il Suspiria di Guadagnino si pone già come uno degli eventi cinematografici dell’anno (grande attenzione su di lui anche dall’America, dopo lo straordinario successo di Chiamami col tuo nome). Difficile immaginare come si rivelerà questo film che viene chiamato “remake” solo per una definizione di comodo ma che sembra presentare un’impostazione visiva e narrativa molto diversa dal cult originale.venezia 75

Venezia 75: Capri-Revolution di Mario Martone

Terzo capitolo di una ipotetica “trilogia storica” di Mario MartoneCapri-Revolution si svolge alla vigilia della Prima Guerra Mondiale e vede protagonista una giovane “pastorella” che scopre sull’isola di Capri una comune di nordeuropei che vive secondo modi e regole diversi da quelli della società civile. Seybu (Reinout Scholten van Aschat) e i suoi compagni hanno trovato proprio nell’isola di Capri il luogo ideale per proseguire la propria ricerca della vita e dell’arte.venezia 75

Venezia 75 – What you gonna do when the world’s on fire? di Roberto Minervini

Roberto Minervini è certamente uno dei registi meno “etichettabili” fra quelli che abbiamo in Italia, creatore di uno stile unico che mescola finzione e documentario al punto da non riuscire più a distinguere la realtà dall’immaginazione. What you gonna do when the world’s on fire? in concorso a Venezia 75 affronta il razzismo nella società americana e in particolare nella realtà del Texas. Attesissimo!

venezia 75

Venezia 75: Sulla mia pelle di Alessio Cremonini

Certamente uno dei film più “mediatici” di tutto il festival! Sulla mia pelle porta per la prima volta sul grande schermo la tragica vicenda di Stefano Cucchi, il giovane deceduto il 22 ottobre 2009 durante la custodia cautelare e sul cui decesso pende una vicenda giudiziaria che coinvolge le condotte di medici e agenti di polizia penitenziaria. A interpretare il ragazzo è Alessandro Borghi. Il film, presentato in anteprima nella sezione “Orizzonti”, verrà distribuito nella sale cinematografiche italiane e Netflix il 12 settembre 2018.

venezia 75

Venezia 75: La profezia dell’armadillo di Emanuele Scaringi

Il fumettista romano Zerocalcare è riuscito, raccontando se stesso e la realtà in cui vive, a creare un vero e proprio fenomeno culturale che ha contagiato anche chi non è generalmente abituato a leggere questo tipo di medium. La profezia dell’armadillo è liberamente tratto dal primo dei suoi fumetti e vede protagonisti Simone Liberati, Pietro Castellitto, Laura Morante e Valerio Aprea. Alla sceneggiatura, insieme ad Oscar Glioti e Pietro Martinelli, anche Valerio Mastandrea e lo stesso Michele Rech.

venezia 75

Venezia 75: Una storia senza nome di Roberto Andò

Roberto Andò (Le Confessioni, Viva la libertà) non ha certamente bisogno di presentazioni. Il suo nuovo film, Una storia senza nome, sarà presentato Fuori Concorso e avrà come protagonisti Micaela Ramazzotti Renato Carpentieri, interpreti di una storia che intreccia vicende cinematografiche e di cronaca (il furto del Caravaggio a Palermo). È stato definito in conferenza stampa come un “mystery” che mescola in maniera brillante cinema e politica!

venezia 75

Venezia 75: Il ragazzo più felice del mondo di Gian Alfonso Pacinotti

Gian Alfonso Pacinotti, in arte Gipi, è uno degli artisti più apprezzati del fumetto italiano e un abile scrittore e regista (negli ultimi mesi gli spettatori di Propaganda Live hanno potuto apprezzare una serie di curiosi cortometraggi da lui diretti). Il suo nuovo film è tratto da una storia vera che lo ha coinvolto personalmente quando, nel lontano 1997,  ricevette la lettera di un fan quindicenne che gli chiedeva di fargli avere una dedica con su scritto “A Francesco”. Solo nel 2017 Gipi ha scoperto che questa persona aveva inviato la stessa lettera a tantissimi altri fumettisti, dichiarando quindici anni, manifestando lo stesso amore e chiedendo a tutti la medesima cosa. Con tre amici decide allora di mettersi alla ricerca del ragazzo. Il film sarà presentato nella sezione “Sconfini”, che sostituisce la sezione “Cinema del giardino”.

venezia 75

Venezia 75: I villeggianti di Valeria Bruni Tedeschi

In una casa di altri tempi sulla Costa Azzurra si riuniscono amici e parenti di Anna, in crisi dopo una relazione finita male. L’abitazione sarà quindi il luogo in cui i segreti verrano a galla svelando i sentimenti dei personaggi e i rapporti di forza tra i famigliari della protagonista, i suoi amici e persino i dipendenti. Alla regia c’è Valeria Bruni Tedeschi, che reciterà anche nel film al fianco di Valeria Golino, Pierre Arditi e Noémie Lvovsky.

venezia 75

Venezia 75: L’amica geniale di Saverio Costanzo

Non si tratta propriamente di un film ma delle prime due puntate dell’attesissima serie televisiva ispirata alla saga letteraria di Elena Ferrante: L’amica geniale. Alla regia Saverio Costanzo, già autore dell’apprezzatissimo Hungry Hearts e dell’ormai cult La solitudine dei numeri primi. La serie tv è una coproduzione HBO e Rai Fiction, con il sostegno di Wildside e Fandango. Le due puntate andranno in onda in prima serata su Rai 1 il 30 ottobre mentre l’episodio conclusivo della miniserie è previsto il 14 novembre. Già si parla di nuove stagioni in vista, con episodi tratti dai libri successivi al best seller del 2011!

venezia 75

Venezia 75: Ricordi? di Valerio Mieli

ll viaggio di due persone, prima innamorate tra loro e poi innamorate di altri, negli anni, attraverso la loro storia d’amore, vissuta prima insieme e poi separati tra momenti felici e infelici. Protagonisti del nuovo film di Valerio Mieli, Ricordi?, saranno Luca Marinelli e Linda Caridi. Si tratta del secondo film da regista per Mieli, che nel 2009 aveva diretto Dieci Inverni, vincitore del David di Donatello e del Nastro d’argento al miglior regista esordiente.

venezia 75

Studente presso la facoltà di Medicina e chirurgia dell'Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Autore di diversi articoli pubblicati su mensili locali quali Bisceglie in Diretta e Il Biscegliese e siti d’informazione online locali e non. Ha collaborato con siti di informazione videoludica, come GameBack, GamesArmy e gamempire.it. Attualmente è redattore di Bisceglie24 e gestisce il blog cinematografico Strangerthancinema.it.

Cinema

Caso Harvey Weinstein: cruciale la testimonianza dell’attrice Gwyneth Paltrow 

Pubblicato

:

paltrow 1

Gwyneth Paltrow è stata nominata come figura chiave nella storia del New York Times che per prima ha sporto una serie di accuse di molestie sessuali contro Harvey Weinstein e ha portato al licenziamento del produttore cinematografico dalla sua stessa compagnia e al conseguente procedimento giudiziario.

In un nuovo libro intitolato She Said: Breaking the Sexual Wassment Story That Helped Ignite a Movement di Jodi Kantor e Megan Twohey – i reporter del New York Times la cui storia il 5 ottobre 2017 ha scatenato la caduta di Weinstein – riporta che Paltrow sia stata “spaventata di andare a denunciare, ma poi è diventata ben presto una testimone cruciale, condividendo il suo racconto di molestie sessuali e cercando di reclutare altre attrici per farle parlare”.  In un’apparizione al Today Show , Kantor e Twohey hanno dichiarato: “Gwyneth [Paltrow] è stata in realtà una delle prime persone a mettersi al telefono, ed è stata determinata ad aiutare questa indagine anche quando Harvey Weinstein si è presentato a una festa da lei e fu costretta a nascondersi in bagno [mentre parlava con i giornalisti]. “

Paltrow, che ha recitato in numerosi film sostenuti da Weinstein tra cui Shakespeare in Love, è stata successivamente citata da Kantor e Rachel Abrams , accusando Weinstein di molestie sessuali. “Ero una bambina, ero pietrificata”. Dopo Brad Pitt, all’epoca suo fidanzato, decise di affrontare Weinstein, e disse: “Pensavo che mi avrebbe licenziata”.

sec 13840141

Weinstein, che sarà presto processato per stupro e abuso sessuale, nega tutte le accuse di attività sessuale non consensuale. In una dichiarazione a Deadline , un rappresentante di Weinstein ha messo in dubbio l’affermazione della Paltrow secondo cui “è in gioco il suo lavoro”“Gwyneth Paltrow proviene dalla regalità di Hollywood … Suo padre era un grande produttore, sua madre un’attrice famosa, suo padrino è Steven Spielberg. Non aveva bisogno di fare film con Harvey Weinstein; lo voleva, e ha vinto i premi più importanti ed è stata l’attrice femminile più pagata per quasi un decennio, con Weinstein.”

Kantor e Twohey descrivono anche le attività dell’avvocato di alto profilo Lisa Bloom, che ha agito per conto di Weinstein. Un memo che Bloom ha scritto nel 2016 è citato nel libro. Il memo di Bloom ha delineato un piano per minare le accuse di Rose McGowan , citando la sua esperienza come rappresentante delle vittime. In un’intervista a Variety, McGowan ha dichiarato: “Ciò che queste persone hanno fatto alla mia posizione nel mondo è stato sistematico – è stato malvagio …” La Bloom si è scusata con i social media , scrivendo: “Mentre soffro, imparo molto di più dai miei errori che dai miei successi. A coloro che hanno perso le mie scuse del 2017, e in particolare alle donne: mi dispiace. ”

Continua a leggere

Cinema

Ravenna Nightmare Film Fest 2019: ospite d’onore la regista Liliana Cavani

Pubblicato

:

manifesto ravenna nightmare4648

Liliana Cavani ha confermato la sua presenza alla XVIIa edizione del Ravenna Nightmare Film Fest, lo storico festival della città di Ravenna dedicato al lato oscuro del cinema. La regista sarà al Palazzo dei Congressi sabato 2 novembre, poco prima della conclusione del Festival (30 ottobre-3 novembre), per incontrare il pubblico e presentare il suo film più famoso, Il Portiere di Notte, nella copia restaurata dal Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, in lingua originale con sottotitoli in italiano. Una copia preziosissima in quanto il restauro è stato realizzato nel 2018 da CSC-Cineteca Nazionale e Istituto Luce-Cinecittà a partire dal negativo originale 35 mm, con la supervisione della regista Liliana Cavani. Questo film s’inserisce a pieno nel nuovo percorso di inclusione che abbiamo intrapreso, che abbraccia il cinema in tutte le sue declinazioni con la barra ben diretta verso il lato oscuro del cinema. Questa libertà di azione ci ha aperto infinite porte, ci ha mostrato infiniti scenari ed è in questo percorso che s’inserisce la presenza di una delle registe più autorevoli, che ha lavorato negli anni con una coerenza ammirevole e che ha sondato, indagato, scandagliato, investigato, analizzato, il lato oscuro del cinema, ma forse ancor più il lato oscuro del vivere umano. Le sarà consegnato un riconoscimento al valore del lavoro svolto e a lei sarà anche dedicato il manifesto ufficiale del Festival.

liliana cavani

 

Liliana Cavani, conosciuta in tutto il mondo anche per le sue regie teatrali, ha scandagliato l’animo umano attraverso la sua intera produzione senza risparmiarsi. Ha infatti creato maschere e feticci che ancora oggi ritroviamo nella moda e nel sociale, ma, ancora di più, ha indagato tematiche scomode come il razzismo, il sadomaso, l’omosessualità, il fanatismo e la violenza, portando alla luce la natura umana di tabù che si credevano indecifrabili. “Ci sono tante cose belle e tante tremende nell’individuo. Ignorarle sarebbe da sciocchi, ci sono tutte e due. Eppure l’uomo ha potenzialmente tutto in sé dall’alfa all’omega, intendo l’uomo che pensa, che immagina, che approfondisce, che cerca…”. Liliana Cavani mantiene la sua verve incontenibile e continua a muoversi in vari campi artistici: nel 2019 infatti ha firmato la regia de La Traviata a Milano e ha presenziato al Festival di Berlino per consegnare l’Orso d’oro alla carriera all’attrice Charlotte Rampling.

Con Il Portiere di Notte (1973), Liliana Cavani scardina lo schema tradizionale del racconto cinematografico, scegliendo come protagonista un “eroe del male”: un ex nazista, diventato portiere d’albergo, che ritrova casualmente una donna sopravvissuta all’olocausto, con la quale aveva avuto una relazione sadomasochista. II rapporto riprende, ma la donna nel frattempo è diventata una testimone pericolosa della quale altri nazisti vogliono liberarsi. Il film ha provocato polemiche infinite in Francia, per la scelta di un nazista come protagonista, mentre in Italia il motivo dello scandalo è stato incentrato su17 questioni sessuali, nonostante il film avesse ricevuto il plauso della critica. Il Portiere di Notte indaga l’ambiguità della natura umana e in particolare il misterioso rapporto tra vittima e carnefice. Nel cast spiccano Dirk Bogarde, Charlotte Rampling, Philippe Leroy e Gabriele Ferzetti.

Continua a leggere

Cinema

Last Christmas, il trailer italiano della commedia romantica natalizia con Emilia Clarke

Pubblicato

:

last christmas

Una nuova commedia romantica dal tema natalizio sta per arrivare nelle sale cinematografiche italiane. Si tratta del film Last Christmas e – per gli appassionati di musica, è facile collegare il titolo con una delle canzoni più celebri degli Wham!. Questo film che vede il ritorno sul grande schermo della famosa Regina dei Draghi, Emilia Clarke, sarà accompagnato dalle musiche della band degli anni ’80 e dall’indimenticabile voce di George Michael, tristemente scomparso il giorno di Natale del 2017.

Kate, giovane abbonata alle scelte sbagliate, accetta un impiego come aiutante di Babbo Natale in un grande magazzino. Qui conosce Tom, e la sua vita compie una improvvisa svolta grazie a lui. L’amore riuscirà a trionfare? Il cast di Last Christmas vede la presenza di Emilia ClarkeHenry GoldingMichelle Yeoh ed  Emma Thompson. Last Christmas arriverà nei cinema italiani a partire dal 14 novembre 2019.

Continua a leggere

Iscriviti al nostro canale!

Film in uscita

Settembre, 2019

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Ottobre

Nessun Film

Pubblicità

Facebook

Recensioni

Nuvola dei Tag

Pubblicità

Popolari

X