Connettiti a NewsCinema!

Spettegolando

Kevin Spacey, che flop dopo gli scandali: il nuovo film incassa solo 126 dollari

Pubblicato

:

Lo scandalo sessuale che ha travolto Kevin Spacey si ripercuote anche sul nuovo film che vede il celebre attore impegnato in una parte minore. E’ davvero un flop l’arrivo sulle sale americane di “Billionaire Boys Club“, che ha debuttato lo scorso weekend in dieci cinema USA. Nella giornata di venerdì, l’incasso si è fermato a soli 126 dollari (circa 110 euro) che equivale a meno di un biglietto venduto in ogni sala in cui è stato proiettato.

Kevin Spacey, l’ultimo film è davvero un flop

kevin spacey

Il film è un thriller basato su una maxi truffa che trovò ampio risalto nella California degli anni Ottanta: la trama è anche coinvolgente, ma evidentemente hanno pesato moltissimo le accuse piovute addosso a Kevin Spacey, accusato di abusi sessuali nei confronti di alcuni giovani aspiranti attori. Una denuncia che ha letteralmente stroncato la carriera dell’attore, estromesso anche dalla celebre serie tv “House of Cards“.

Non solo: il polverone sollevatosi in seguito alle pesanti accuse aveva comportato anche la cancellazione delle scene interpretate in un altro film, “All the Money of the World“, diretto da Ridley Scott: nel ruolo del vecchio petroliere J.P. Getty, Spacey era stato sostituito da Christopher Plummer.

Kevin Spacey nei guai: è accusato di abusi sessuali

Un flop talmente evidente, quello di “Billionaire Boys Club“, da spingere alcuni media USA a sostenere la possibilità che questo film rappresenti l’ultimo lavoro di Kevin Spacey. I circa mille dollari incassati in tutto il weekend sono briciole se paragonati ai circa venti milioni di dollari totalizzati al debutto dall’ultimo film con Spacey protagonista, “Baby Driver“, uscito nel 2017.

Attualmente il celebre attore, che ha vinto anche un Oscar con “American Beauty“, non sta lavorando a nessun nuovo progetto. Spacey deve rispondere del reato di abuso sessuale nei confronti di Anthony Rapp, che ha rivelato di essere stato molestato dall’attore a soli 14 anni. L’ex protagonista di “House of Cards” ha reso nota la sua omosessualità.

 

Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gossip Cinema

Barbra Streisand dice la sua sul caso Michael Jackson

Pubblicato

:

barbra streisand

Le accuse di molestie sessuali che in questi giorni stanno bersagliando la memoria del cantante Michael Jackson sembrano non placarsi, viste le ultime dichiarazioni di Barbra Streisand. La cantante ricorda di aver incontrato Jackson solo poche volte, ma nonostante questo, ha sentito la necessità di condividere la sua personale opinione sulle presunte molestie ai danni di diversi giovani ragazzi.

La Streisand ha condiviso i suoi pensieri con il Times nel Regno Unito in vista del suo concerto che si terrà a luglio a Londra all’interno di Hyde Park. Dato che l’attrice è una delle poche persone viventi ad aver sperimentato un livello di celebrità simile a quello di Jackson, il giornalista Ed Potton ha voluto domandarle cosa pensa sul documentario Leaving Neverland. La cantante vincitrice di EGOT afferma di credere a Wade Robson e James Safechuck, che nel documentario raccontano di essere stati maltrattati da Jackson quando erano bambini. “Oh assolutamente si”  ha detto nell’intervista. “E’ stato troppo doloroso.” 

171222 mjbarbara 900px

Inoltre la Streisand dice che nelle occasioni in cui ha avuto modo di incontrare Jackson, era “molto dolce, molto infantile.” Ma nonostante il materiale sia doloroso da guardare, sembra avere qualche simpatia per la pop star del passato. “I suoi bisogni sessuali erano i suoi bisogni sessuali, provenienti da qualunque infanzia egli avesse avuto o da qualunque DNA avesse avuto” ha detto al Times.

Quando le viene chiesto se è arrabbiata con Jackson, lei risponde: “È una combinazione di sentimenti. Mi sento male per i bambini. Mi sento male per lui. Incolpo i genitori che hanno permesso ai loro figli di dormire con lui. Perché Michael avrebbe avuto bisogno di questi bambini piccoli vestiti come lui negli spettacoli?” La cantante continua a parlare del movimento Me Too, definendolo “molto potente”. Ma lei dice: “Sfortunatamente, non verranno assunte molte donne perché gli uomini sono preoccupati di essere attaccati”. Il giornalista spiega che sembra voler dire che gli uomini saranno preoccupati di essere accusati di scorrettezza sessuale. La diva schietta dice che il suo ultimo album “Walls” è quello da ritenersi più politico mai fatto prima. Sebbene non faccia menzione di Donald Trump esplicitamente, è noto che la Streisand è fortemente anti-Trump e molte delle canzoni ruotano attorno a questo, come Don’t lie to me.

Continua a leggere

Spettegolando

Silvia Toffanin distante dai social: “Non pubblicherò mai una foto dei miei figli”

Pubblicato

:

Si discute spesso dell’opportunità di avere o meno un profilo social, specialmente se si è un personaggio famoso, e se sia il caso di pubblicare su Facebook, Twitter o Instagram le foto dei propri figli.

Silvia Toffanin: “Mai una foto dei miei figli sui social”

silvia toffanin

Proprio su questo aspetto si è soffermata Silvia Toffanin, che ha confermato di non rientrare in quella categoria di madri che non vedono l’ora di mostrare al mondo social tutto ciò che fa parte della loro vita, compresi i propri pargoli. In un’intervista rilasciata al settimanale “Tv Sorrisi e Canzoni“, la compagna di Pier Silvio Berlusconi ha fatto presente che la vita privata deve restare tale.

Non è certo un caso se la Toffanin, apprezzata conduttrice di Verissimo, non dispone nemmeno di un profilo social. “Non ho nessun profilo personale sui social perché sono molto riservata e poi, in confidenza, credo che a nessuno interessi sapere cosa mangio a pranzo, dove sono stata a cena o che esercizi faccio in palestra – ha detto la conduttrice a Tv Sorrisi e Canzoni – Soprattutto, e qui divento seria, sono molto protettiva nei confronti della mia vita privata: da mamma le dico che non pubblicherò mai una foto dei miei figli sui social“.

Silvia Toffanin: “Qui a Verissimo mi sento a casa”

Nel corso dell’intervista, Silvia Toffanin si è soffermata anche sulla nuova stagione di Verissimo, che prenderà il via il prossimo 15 settembre e che vedrà ancora alla guida la 38enne di Marostica. “Dopo tanti anni Verissimo è ormai come un vestito fatto su misura per me. A chi mi chiede: sempre e solo Verissimo?, rispondo: Sì, perché qui mi sento a casa. Negli anni abbiamo costruito un rapporto di fiducia con gli ospiti e possiamo scegliere che temi trattare“.

Gli argomenti sono sempre gli stessi: dal gossip ai vari reality show proposti da Mediaset, passando per le fiction. Un nuovo anno sta per cominciare, insieme a Silvia Toffanin.

Continua a leggere

Spettegolando

Mike Bongiorno e la “signora Longari”: tutta la verità sulla celebre gaffe

Pubblicato

:

Esattamente nove anni fa ci lasciava uno dei monumenti della televisione italiana. L’8 settembre 2009, mentre si trovava in vacanza a Monte Carlo con la moglie Daniela, Mike Bongiorno veniva colto da un infarto in una suite dell’Hotel Metropole. Una morte che commosse tutta l’Italia, tanto che il Consiglio dei Ministri decise per i funerali di Stato.

“Signora Longari, lei mi cade sull’uccello!”

mike bongiorno

Mike, oltre ai tantissimi programmi che hanno scritto la storia della tv nostrana, era molto famoso anche per le sue “gaffe“. La più famosa è probabilmente quella della “signora Longari“, un’autentica leggenda del piccolo schermo, che Bongiorno non ha mai ufficialmente smentito.  La frase sarebbe stata pronunciata durante una puntata del quiz “Rischiatutto” alla signora Longari, campionessa da ben 11 puntate: “Ahi ahi ahi, signora Longari, lei mi cade sull’uccello!“.

A fare chiarezza sull’episodio è stata proprio la signora Longari, che è intervenuta in una puntata di Pomeriggio Cinque – il programma condotto da Barbara D’Urso su Canale 5 – dedicata proprio al presentatore nato a New York il 26 maggio 1924.

La signora Longari: “Mike non disse mai quella frase”

Giuliana Longari ha raccontato come sono andati davvero i fatti. “Non ha mai detto quella frase – ha spiegato – se l’avesse detta l’avrebbero sicuramente tagliata, dato che il programma era registrato e in Rai a quel tempo non si poteva dire neanche la parola ‘membro’”.

Per farla breve, quella della signora Longari non è altro che una ‘fake news’, che è sopravvissuta dal 1970 fino ad oggi. A rendere leggendaria questa gaffe è stato lo stesso Mike, che non ha mai negato l’accaduto, probabilmente perchè sapeva che questi episodi contribuivano ad alimentare il mito. Lo ha confermato la stessa Giuliana Longari nello studio del programma condotto dalla D’Urso: “Era il Mike un pò pazzerellino degli anni ’80, quello a colori, che si divertiva a creare il personaggio delle gaffe“.

 

Continua a leggere

Iscriviti al nostro canale!

Film in uscita

Settembre, 2019

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Ottobre

Nessun Film

Pubblicità

Facebook

Recensioni

Nuvola dei Tag

Pubblicità

Popolari

X