E’ diventato virale il video dello scontro verbale tra Fabrizio Corona e Giampiero Mughini durante il programma “Non è l’Arena“, condotto da Massimo Giletti. L’ex fotografo dei Vip stava raccontando i momenti dell’irruzione delle forze dell’ordine nella sua abitazione, con un Mughini visibilmente contrariato.

Mughini su Corona: “Mi tengo le mie idee”

corona

Corona si è accorto delle sue espressioni, e lo ha attaccato duramente, arrivando a dirgli “Ti compro e ti metto in giardino“. La replica del giornalista non si è fatta attendere: “Sei un buffone analfabeta“.

A tre giorni dall’accaduto, la polemica tra i due non si è ancora placata. La testata “Fanpage” ha raggiunto telefonicamente l’opinionista, che ha scelto di abbassare i toni: “Giudichi chi ha visto la trasmissione – ha detto Mughini – Io non posso parlare perché non voglio essere inelegante nei confronti di quelli che erano con me. Ho le mie idee ma preferisco tenermele per me“.

Ma Corona non ha ricevuto attacchi solo da Mughini. L’ex fotografo è stato fortemente criticato anche da Maurizio Costanzo, che l’ha definito uno “sciagurato che andrebbe curato per le sue patologie“. Senza dimenticare l’ormai celebre rivalità con Selvaggia Lucarelli, che in un editoriale pubblicato sul Fatto Quotidiano ha voluto dire la sua sullo scontro andato in onda su “Non è l’Arena“.

Corona, nuovo affondo alla Lucarelli: “E’ ossessionata da me”

Nessuno gli ha ricordato che per quei soldi nascosti – scrive la Lucarelli – è stato condannato per evasione fiscale e che dire che gli ho causato un’estorsione è come dire che dovevo tacere un presunto reato per non procurargli problemi accessori“.

Durante la trasmissione, Corona aveva affermato che l’astio della Lucarelli deriva dal non averle mai concesso il suo corpo. In seguito all’editoriale, Corona ha rincarato la dose, pubblicando su Instagram una foto dove Selvaggia viene accostata ad Annie Wilkes, il personaggio interpretato da Kathy Bates in “Misery non deve morire“. “E’ ossessionata da me – scrive Corona – fermatela altrimenti finisce come lei“.